Le 20 migliori attrazioni dell'Iran

1 189
64 989

L'Iran è l'erede del grande impero persiano, una delle culle della civiltà mondiale e un paese con una storia di oltre 5000 mila anni. L'industria del turismo in Iran è in crescita, le carenze infrastrutturali vengono gradualmente eliminate, vengono costruiti nuovi hotel. Il paese ha un enorme potenziale di sviluppo, poiché i viaggiatori di tutto il mondo hanno un grande interesse per la sua architettura, storia e monumenti storici ben conservati.

Un viaggio in Iran è un'immersione nell'atmosfera unica delle città antiche, dove i seguaci di Zarathustra predicavano centinaia di anni fa e governavano gli scià. Questa è una passeggiata attraverso i lussuosi bazar orientali di Isfahan e Shiraz, saturi dell'aroma di zafferano e cardamomo. Infine, questa è una conoscenza dell'eredità del grande Omar Khayyam, Ferdowsi e Ibn Sina.

Oltre alle vacanze turistiche e alla conoscenza della storia, ci sono buone stazioni sciistiche in Iran: Dizin, Shamshak e Ab-e Ali. Le pendici del pittoresco Monte Elburs sono attraenti per alpinisti e scalatori, e la costa del Mar Caspio è attraente per gli amanti della natura e della pesca.

Cosa vedere in Iran?

I luoghi più interessanti e belli, foto e una breve descrizione.

Piazza dell'Imam

Si trova nel centro storico della città di Isfahan ed è inclusa nella lista del patrimonio dell'UNESCO. La piazza fu fondata da Shah Abbas I il Grande nel XVII secolo. e fino alla vittoria della rivoluzione islamica fu chiamato lo Shah. L'architettura monumentale degli edifici che circondano la piazza testimonia il potere della dinastia safavide, che governò l'Iran per centinaia di anni.

Piazza dell

Palazzo del Golestan

Uno dei monumenti più antichi di Teheran, già parte della Cittadella di Teheran. In precedenza, il palazzo era la residenza di una delle nobili famiglie iraniane, ora c'è un museo con molti reperti rari e una biblioteca con preziosi manoscritti. Il nome dell'edificio è tradotto come "palazzo delle rose". Fu eretto nel XVI secolo. durante il regno di Tahmasp I e da allora è stato ricostruito molte volte.

Palazzo del Golestan

Iscrizione Behistun

Un'immagine con scrittura cuneiforme, tipica dei tempi della Mesopotamia, scolpita sulla roccia di Behistun. L'iscrizione fu creata per ordine del re Dario I nel VI secolo. AVANTI CRISTO. Raffigura il trionfo del sovrano sui principi ribelli. La scrittura è in tre lingue: accadico, antico persiano ed elamita.

Iscrizione Behistun

Pasargady

Un'antica città, un tempo capitale della Persia durante il tempo di Ciro II. Ora ne rimangono solo rovine. Tradotto dall'antico persiano significa "giardini persiani". Sul territorio della città si trova la tomba del re, le rovine dei palazzi reali, la fortezza di Toll-e-takht. Le Pasargadas sono riconosciute come il monumento culturale più prezioso del periodo della dinastia achemenide.

Pasargadi

Nakshe-Rustam

L'area vicino all'antica capitale di Persepoli, dove si trovano quattro tombe reali. Qui sono sepolti Serse I, Dario I, Artaserse I, Dario II. Durante la campagna di Alessandro Magno, le tombe furono saccheggiate e distrutte, in questa forma sono arrivate fino ai nostri giorni. Il nome "Nakshe-Rustam" si riferisce già al periodo islamico della storia dell'Iran.

Nakshe-Rustam

Torre Azadi a Teheran

L'edificio fu eretto nel 1971 in onore del 2500° anniversario dell'Impero Persiano. La costruzione ha richiesto più di 6 milioni di dollari e 8.000 blocchi di marmo bianco. Nel 1979, dopo la vittoria della Rivoluzione Islamica, il monumento fu chiamato "Torre della Libertà". È venuto a simboleggiare la libertà degli iraniani dal dominio dello Scià. La pittoresca Azadi viene spesso definita la "Torre Eiffel di Teheran".

Torre Azadi a Teheran

Ponte Khaju a Isfahan

Ponte costruito nel XVII secolo. sotto Shah Abbas II, la Grande Via della Seta la attraversava. La struttura è costituita da due file di archi collegati tra loro, realizzati in un tipico stile architettonico iraniano. La sera si accende una bella illuminazione, ai residenti locali e ai turisti piace passeggiare lungo il ponte in questo momento e ammirare i paesaggi circostanti.

Ponte Khaju a Isfahan

Museo Nazionale Iraniano

Il più grande museo del paese, che conserva monumenti inestimabili del periodo dell'antica Persia. Il museo è diviso in due edifici. Il primo presenta esposizioni del periodo preislamico, il secondo - collezioni dell'era storica islamica. Il museo è stato costruito nel 1937, è diventato il primo museo scientifico in Iran.

Museo Nazionale Iraniano

Mausoleo di Shah-Cherakh

Fu eretto nel XIV secolo. durante il tempo della regina Tashi Khatun. Il mausoleo contiene le tombe dei fratelli Ahmed e Mohammed, venerati dalla gente del posto, perseguitati dagli scià per la loro fede musulmana. La decorazione interna dell'edificio è realizzata in mosaico a specchio, per il quale gli iraniani chiamavano Shah-Cherakh la "moschea a specchio".

Mausoleo di Shah-Cherakh

Moschea Jamkaran

Uno dei centri della scienza islamica in Iran, un luogo sacro associato al nome del venerato Imam Mahdi (si ritiene che abbia pregato qui). La moschea è un bellissimo edificio monumentale con minareti "volanti", una cupola centrale blu e alti archi del cancello. Jamkaran è visitato ogni anno da molti pellegrini - musulmani appartenenti al ramo sciita dell'Islam.

Moschea Jamkaran

Cattedrale di Vank

Tempio cristiano a Isfahan. Appartiene alla Chiesa Apostolica Armena. Le autorità iraniane lo hanno riconosciuto come un prezioso monumento culturale. Lo stile architettonico della cattedrale è un misto di tradizioni musulmane e cristiane. Nonostante la semplicità della decorazione esterna, l'interno del tempio si distingue per ricchezza e splendore.

Cattedrale di Vank

Palazzo di Ardashir

Un altro nome per la struttura è Atesh-Kadeh. Rovine della residenza del primo re dello stato sassanide. È uno dei pochi monumenti architettonici sopravvissuti dell'Iran II-III secolo. dC Il palazzo è inserito nella lista dei patrimoni dell'UNESCO su proposta delle autorità iraniane. Anticamente davanti al palazzo c'era uno stagno artificiale.

Palazzo di Ardashir

Palazzo Saadabad

Il complesso del palazzo dell'inizio del XX secolo, che comprende vari musei, padiglioni e palazzi. Inizialmente, Saadabad era utilizzata come residenza dello Scià, ora vi si stabiliscono ospiti di alto rango provenienti da paesi stranieri. Non lontano dal museo delle armi (parte di un grande complesso museale) si trovano i cannoni lanciati a San Pietroburgo.

Palazzo Saadabad

Palazzo Niavaran

In precedenza faceva parte del complesso Saadabad, ma nel 2000 è stato separato in un'attrazione indipendente. Gli edifici principali furono eretti nel XX secolo. sotto l'ultimo Shah dell'Iran, Mohammed Reza Pahlavi. Inizialmente, Niavaran doveva essere utilizzato come residenza per le delegazioni straniere, ma in seguito divenne la residenza della famiglia dello Scià.

Palazzo Niavaran

Fortezza Arg-e Bam

Un inestimabile esempio di edificio in adobe persiano situato sulla Grande Via della Seta. La fortezza si trova nella città di Bam, è una stratificazione di stili di epoche diverse: la fortezza ha mausolei del 12° secolo, una moschea del 18° secolo, torri di guardia. Dopo il terremoto del 2003, la struttura ha rischiato di scomparire.

Fortezza Arg-e Bam

Monte Tash-Kuh

Montagna fiammeggiante nella provincia del Khuzestan. Questo è un fenomeno unico dal punto di vista della geologia: grazie al gas naturale e allo zolfo che sale dalle profondità, un fuoco "eterno" brucia in superficie. Questo spettacolo attira molti turisti che si riuniscono la sera e ammirano l'incredibile fenomeno naturale.

Monte Tash-Kuh

Lago Urmia

Un tempo questo bacino era uno dei più grandi laghi salati del mondo, ma col tempo ha cominciato a prosciugarsi. Negli ultimi decenni, la quantità di acqua è diminuita del 90% e l'area è stata ridotta a 2000 km². Le rive saline del lago sono molto pittoresche, nella parte meridionale ci sono molte piccole isole, alcune delle quali coltivano pistacchi.

Lago Urmia

Isola di Kish

Coral Island, la principale e più visitata località dell'Iran. Qui, i viaggiatori stanno aspettando magnifiche spiagge sabbiose, acque calme del Golfo Persico e un ricco mondo sottomarino. A ovest dell'isola si può ammirare la gigantesca nave che si è arenata, ea nord si possono ammirare le rovine dell'antica città di Harire.

Isola di Kish

Tabriz Bazar

Il più grande mercato all'aperto del mondo e il più antico bazar della regione. Il territorio del bazar è un vero e proprio complesso architettonico con moschee, edifici residenziali, bagni, gallerie, caravanserragli. Qui vendono famosi tappeti iraniani, spezie profumate, gioielli, oggetti d'antiquariato. Questo mercato è noto sin dalla dinastia safavide.

Tabriz Bazar

Eram giardino

Un eccezionale esempio di arte del giardino iraniano nella città di Shiraz. Questo luogo, per la sua bellezza, attira fiumi di stranieri che amano passeggiare lungo i suoi pittoreschi vicoli e rilassarsi all'ombra degli alberi dal caldo insopportabile. "Eram" significa "paradiso", la gente del posto lo chiama "Giardino dell'Eden".

Eram giardino