Le 25 migliori attrazioni di Batumi, Georgia

1 082
24 748

Batumi è una località turistica e una città portuale situata sulla costa del Mar Nero. Nel corso della storia, in questo territorio hanno vissuto rappresentanti di diversi gruppi etnici. Ciò ha lasciato un segno sia nel passato della regione, come testimoniano i ritrovamenti archeologici, sia nel presente, ad esempio, nell'architettura. Poiché Batumi è un centro culturale, religioso ed economico, l'industria del turismo ha direzioni diverse. Il contrasto delle zone montuose e della zona costiera rende la zona particolarmente pittoresca.

Uno dei luoghi più belli è l'Orto Botanico. Oltre alla diversità delle specie vegetali, sorprende anche per il suo aspetto. Tra i nuovi oggetti da segnalare la scultura "Ali e Nino". Non solo ha un aspetto insolito, ma può anche muoversi. Così la leggenda prende vita davanti ai nostri occhi.

Cosa vedere e dove andare a Batumi?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Scultura "Ali e Nino"

L'apertura del progetto di Tamara Kvesitadze è avvenuta nel 2011. Due sculture di 8 metri illustrano la famosa storia d'amore del musulmano Ali e del cristiano Nino. I loro genitori erano contrari alla storia d'amore della coppia. Ecco perché ogni sera le sculture, realizzate in uno stile insolito, convergono, diventano una cosa sola, per poi divergere di nuovo. L'area circostante è illuminata, il che crea un'atmosfera speciale.

Scultura Ali e Nino

Viale Batumi

Fondata nel 1881 da specialisti tedeschi per conto del governatore. Si estende per 7 km ed è condizionatamente suddiviso in vecchio e nuovo. Il giardino annesso ha conservato il suo splendore dai vecchi tempi. Sul viale sono apparse comode panchine moderne, illuminazione e molte sculture. Piccoli ristoranti e caffè aprono qui durante la stagione. La passeggiata turistica di solito termina con i raduni in uno di essi.

Viale Batumi

Piazza

Il progetto è stato progettato da Vazha Orbeladze nel 2010. La piazza è realizzata in stile veneziano ed è priva di sapore georgiano. Quest'ultimo non impedisce affatto alla piazza di essere uno dei luoghi preferiti da residenti e visitatori. Ci sono negozi e ristoranti e talvolta gli artisti si esibiscono proprio sotto il cielo aperto. La costruzione è stata eseguita all'incrocio delle strade pedonali, quindi il rumore della città che arriva qui è minimo.

Piazza

Piazza Europa

Si trova nella vecchia Batumi e in passato prendeva il nome dagli Argonauti. L'area ha molte caratteristiche architettoniche in quanto le case sono state costruite in periodi diversi e in stili misti. Le celebrità del mondo spesso scelgono l'area per le loro esibizioni. Le fontane cantanti di sera diventano il centro di attrazione per i cittadini. C'è anche una statua di Medea dal vello d'oro in gambero di fiume. L'altezza totale della struttura è di 130 metri.

Piazza Europa

orologio astronomico

L'edificio della Banca nazionale del paese è decorato con un orologio astronomico, una vera opera d'arte. Alle estremità delle frecce sono posti la luna e il sole. Ogni ora l'orologio suona una melodia. Il dispositivo è "multistrato", poiché ha diverse funzioni. Da loro puoi determinare non solo l'ora, ma anche le fasi lunari, la posizione del sole, l'orizzonte e il meridiano. Il quadrante è illuminato in modo speciale.

Orologio astronomico

Museo Etnografico "Borjgalo"

Si trova vicino alla città e racconta la vita e la cultura del villaggio agiaro. L'esposizione comprende modelli di templi e altri oggetti religiosi in Georgia. C'è anche una collezione di costumi nazionali. In totale, nell'area di Borjgalo sono stati installati circa 30 edifici. Kemal Turmanidze, il fondatore del museo, è impegnato nell'intaglio del legno e mostra cordialmente ai turisti il ​​proprio lavoro.

Museo Etnografico Borjgalo

Teatro drammatico. I. Chavchavadze

Il tempo di fondazione è considerato il 1912. Sebbene a quel tempo sul palco apparissero solo compagnie stagionali. Una squadra permanente fu formata nel 1937. Era composta principalmente da diplomati dello studio Adjarian del teatro di Tbilisi. Fiorì negli anni '60 e '70. Le rappresentazioni lungo tutta la storia del teatro si alternavano: i classici mondiali andavano di pari passo con produzioni basate sulle opere di autori locali.

Teatro drammatico. I. Chavchavadze

Fontana Nettuno

Installato su Piazza del Teatro. Le sirene sono disposte su tre livelli attorno al Nettuno dorato. In passato, questo luogo era un monumento allo scrittore I. Chavchavadze. La fontana è stata realizzata in stile greco a somiglianza di un collega bolognese. Non tutti i residenti della città hanno potuto apprezzare un simile sostituto. Ma per i turisti, l'attrazione è di vero interesse. Attorno è stata creata un'area pedonale completa.

Fontana Nettuno

Museo Archeologico di Batumi

Esiste dal 1994. I fondi comprendono più di 22 mila unità di stoccaggio. I reperti sono reperti archeologici sul territorio di Adjara. Poiché rappresentanti di diversi popoli e culture hanno vissuto qui in tempi diversi, la collezione si è rivelata diversa e diversa dalle altre. Nel 2007 è stata aperta una mostra che mostra campioni di gioielli d'arte. Il museo ha un dipartimento di restauro.

Museo Archeologico di Batumi

Museo dell'Agiaria

Creato nel 1908 e intitolato a Khariton Akhvlediani, un personaggio pubblico. La collezione crebbe e nel 1935 ebbe bisogno di un nuovo edificio. Il museo occupa i locali allora ricevuti fino ad oggi. Tra le mostre ci sono libri rari e manoscritti in diverse lingue, oggetti d'arte e un archivio fotografico. Inoltre, vengono individuati i dipartimenti archeologico ed etnografico, nonché il dipartimento della natura.

Museo dell

Museo delle Arti di Adjara

Fondata nel 1998. La collezione occupa un edificio costruito nel 1949 in stile Impero stalinista. In passato c'era un museo dedicato alla Rivoluzione d'Ottobre. 423 m² sono destinati all'esposizione permanente e 383 m² alle mostre temporanee. La collezione è composta da dipinti, sculture e incisioni di artisti georgiani, nonché maestri riconosciuti di altri paesi. Il museo ha uno studio per bambini.

Museo delle Arti di Adjara

Cattedrale della Natività della Beata Vergine Maria

Fu eretto a cavallo tra il XIX e il XX secolo. In origine era una chiesa cattolica romana. Questo può essere visto principalmente nello stile gotico dell'edificio. Durante l'era sovietica, non è stato utilizzato per lo scopo previsto. I credenti hanno cercato a lungo di riconquistare la cattedrale. Di conseguenza, è stato consegnato alla Chiesa ortodossa e trasformato in una cattedrale. All'ingresso si trovano le statue di Simone lo Zelota e Andrea il Primo Chiamato.

Cattedrale della Natività della Beata Vergine Maria

Chiesa del Santo Cristo Salvatore

Si riferisce alla Chiesa Apostolica Armena. La costruzione fu eseguita negli anni '80 del secolo scorso sotto la guida dell'architetto Robert Marfeld. L'edificio non è stato utilizzato per lo scopo previsto. Per riprendere nuovamente i servizi nella chiesa, è stato necessario eseguire un'ampia ricostruzione. Ci sono voluti diversi anni e le porte del tempio sono state riaperte ai fedeli nel 2000. Ora c'è un centro giovanile e una scuola domenicale.

Chiesa del Santo Cristo Salvatore

Chiesa della Santissima Trinità sul Monte Sameba

Dal centro della città al tempio per circa mezz'ora. Fu costruito a metà del secolo scorso. Tuttavia, l'edificio originale è stato distrutto da un incendio. Quello nuovo fu eretto più tardi e l'ultima ricostruzione ebbe luogo già nel 21° secolo. La particolarità del luogo rende l'area nebbiosa con tempo nuvoloso. Il resto del tempo da qui si apre una bellissima vista di Batumi dal ponte di osservazione.

Chiesa della Santissima Trinità sul Monte Sameba

Chiesa di San Nicola

Fu costruito nel XIX secolo su richiesta della parte greca della popolazione della città. Con l'avvento del potere sovietico, la chiesa fu chiusa. Durante la guerra subì danni e cadde in rovina. In tempo di pace la ricostruzione è avvenuta con le donazioni dei fedeli. Dal 1946 è stato nuovamente aperto al gregge, ma con alcune limitazioni. Le luminose finestre blu e le strisce alternate sulle pareti esterne fanno risaltare l'edificio.

Chiesa di San Nicola

Torre dell'alfabeto

Alberto Domingo Cabo, un architetto spagnolo, è stato responsabile della costruzione di questa attrazione nel 2012. La torre si trova nel "Parco dei Miracoli". Il progetto è stato concepito come riferimento all'aspetto della molecola del DNA. I nucleotidi ad esso sono le lettere dell'alfabeto georgiano. La struttura metallica ha un'altezza di 130 m. In cima c'è un osservatorio, un ristorante e uno studio televisivo. Puoi salire solo con l'ascensore.

Torre dell

torre chacha

La torre è stata costruita nel 2012. La sua altezza è di circa 25 metri. In realtà, questo edificio è una fontana circondata da vasche. Una volta alla settimana per 15 minuti, chiunque può concedersi un chacha qui. La bevanda nazionale georgiana non ha bisogno di presentazioni, ma la città vuole farla conoscere a quante più persone possibile. Il punto di riferimento è apparso proprio per rendere popolare la bevanda.

Torre chacha

fontane danzanti

Ci sono tre di queste fontane in città. Due di loro offrono qualcosa come un'attrazione: devi correre tra i corsi d'acqua e non bagnarti. La più notevole delle fontane danzanti è installata sul lago Ardagan. Lo spettacolo inizia dopo le 21:00 e continua fino a mezzanotte. Alla musica e all'acqua che reagisce ad essa, spesso si aggiunge uno spettacolo di laser. È meglio scattare dal lato in cui le montagne sono visibili sullo sfondo.

Fontane danzanti

6 maggio Parco

Uno dei luoghi storici della città. Fu demolito nel 1881 vicino al lago Nurie. In passato, il parco si chiamava Aleksandrovsky. Dopo la "rivoluzione di velluto" avvenuta nel 2004, ha ricevuto il nome attuale. L'ingresso è concepito come un colonnato, anche se per il resto il parco non è separato dalle altre zone della città. Ci sono caffè, attrazioni per bambini e un piccolo zoo. L'ispezione dei recinti con primati e uccelli è pagata.

6 maggio Parco

Delfinario di Batumi

Situato vicino all'ingresso del parco "6 maggio". Il centro di intrattenimento colpisce per le sue dimensioni. Il delfinario è stato aperto a metà degli anni '70 del secolo scorso, ma è stato successivamente modernizzato. È diventato il primo in URSS e ora è il più famoso in Georgia. Ci sono tre piscine sul suo territorio, che ti permettono di dare spettacoli diversi con la partecipazione non solo dei delfini, ma anche delle foche. I posti per gli spettatori sono realizzati nello stile di un anfiteatro.

Delfinario di Batumi

Giardino botanico di Batumi

Uno dei più grandi giardini botanici del mondo è stato fondato nel 1880. Tuttavia, è stato aperto ai visitatori solo 30 anni dopo. Nella sua struttura ricorda i giardini di Babilonia e scende dai monti al mare a gradinate. Su un'area di 110 ettari sono state raccolte circa 5.000 specie vegetali provenienti da diverse parti del mondo. Quasi nelle vicinanze coesistono sakura giapponesi e magnolie, eucalipti e cactus, cipressi e palme da datteri.

Giardino botanico di Batumi

Funivia "Argo"

La funivia più lunga della Georgia è stata aperta nel 2013. La lunghezza è di 2600 metri e l'altezza arriva fino a 250 metri. In accoglienti capanne, i turisti scalano la montagna. Lungo la strada, c'è l'opportunità di vedere Batumi da un'angolazione insolita. In cima, gli ospiti della città troveranno non solo un ponte di osservazione attrezzato, ma anche frequenti spettacoli. Quando si acquista un biglietto, la strada viene immediatamente pagata in entrambe le direzioni.

Funivia Argo

Fortezza di Gonio-Apsaros

Situato a 15 km dalla città. Uno dei più antichi della Georgia: menzionato nel I secolo e originariamente servito come avamposto romano. Sebbene il tempo non abbia risparmiato le fortificazioni un tempo inespugnabili, sono ben conservate per la loro età. Sul territorio della fortezza è sepolto Matteo, che prese posto tra gli apostoli dopo il tradimento di Cristo da parte di Giuda. I turisti vengono qui, anche per il bene delle spiagge pulite.

Fortezza di Gonio-Apsaros

Cascata Makhuntseti e ponte Queen Tamara

A circa un'ora di auto dalla città, puoi trovare un'isola dalla natura agiaria unica. La cascata raggiunge un'altezza di 20 metri. Riempie il fiume Adzharistskali con pura acqua di montagna. Il ponte ad arco della regina Tamara è molto vicino. È fatto di pietra e si fonde perfettamente con il paesaggio locale. Sulla strada per queste due attrazioni, vale la pena fermarsi alla famosa enoteca, che prende il nome dal fiume.

Cascata Makhuntseti e ponte Queen Tamara

Le spiagge di Batumi

Poiché la città è una località turistica, ci sono molte spiagge all'interno dei suoi confini e nei dintorni. La maggior parte di loro sono di ciottoli. La più popolare è la spiaggia di Batumi. Si estende lungo la costa del Mar Nero per 6 km. L'infrastruttura sviluppata consente di riempirlo al massimo durante la stagione. Anche le spiagge vicino all'aeroporto e il New Boulevard sono molto richieste. L'ingresso in acqua qui è meno comodo, ma sono comunque adatti per nuotare.

Le spiagge di Batumi