Top 25 - attrazioni di Odessa, Ucraina

1 083
76 577

Odessa è una città portuale, una città turistica che ha accolto a braccia aperte migranti avventurosi e di talento provenienti dalla Francia, dall'Italia e dal resto d'Europa. La loro attività creativa oggi si riflette nei contorni architettonici di Odessa. Qui, ogni strada e ogni casa ha la sua storia familiare speciale, a volte intrigante, divertente e talvolta piuttosto triste.

La combinazione di ottima aria di mare, il clima soleggiato della costa del Mar Nero e l'incredibile ospitalità della gente del posto fanno di Odessa una popolare destinazione turistica. Nei mesi estivi, la città si riempie di masse colorate e allegre di turisti. La gente cammina lungo gli argini fino al mattino e si gode i suoni romantici della risacca del mare, prende il sole sulle spiagge e visita con piacere i luoghi storici di Odessa.

Cosa vedere e dove andare a Odessa?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Teatro dell'Opera e del Balletto di Odessa

Odessa divenne la terza città dell'impero russo in cui apparve il teatro. Il primo edificio fu costruito nel 1810, ma dopo pochi decenni andò a fuoco. Il seguente è apparso alla fine del XIX secolo ed è ancora funzionante. L'edificio è stato costruito in stile barocco viennese, l'auditorium, unico in termini di acustica, è decorato con elementi barocchi francesi.

Teatro dell

Monumento al duca di Richelieu

Nel XIX secolo, il duca di Richelieu emigrò nell'impero russo a causa degli eventi della Rivoluzione francese e per qualche tempo prestò servizio come governatore di Odessa. È considerato uno dei fondatori di Odessa. Il monumento fu aperto nel 1828 su iniziativa dell'attuale sindaco Conte Lanzheron. Alla scultura hanno lavorato F. Boffo e I. Martos. Il monumento adorna Primorsky Boulevard a Odessa.

Monumento al duca di Richelieu

Le scale Potëmkin

La scala esisteva anche prima della comparsa di Odessa e conduceva in cima alla collina, dove sorgeva la fortezza turca. Dopo la cessione del territorio all'Impero Russo, la scalinata fu ricostruita sotto la direzione dell'architetto F. Boffo. Durante l'ultimo restauro del 1933, alcune piattaforme furono asfaltate, i parapetti rivestiti in granito rosa e la scala perse 8 gradini.

Le scale Potëmkin

Via Deribasovskaya

Una delle vie centrali di Odessa, una popolare attrazione della città. Originariamente prendeva il nome dall'ammiraglio Jose de Ribas, che partecipò alla costruzione del porto di Odessa. La strada è un marciapiede lastricato, che scende gradualmente verso il mare. Gli edifici del XIX secolo dominano principalmente su Deribasovskaya. Ci sono vari monumenti nelle piazze e sui marciapiedi.

Via Deribasovskaya

Viale del mare

Una delle strade più pittoresche di Odessa, luogo preferito dai cittadini e dai turisti promedan. Il vicolo è piantumato con castagni, aceri, platani e tigli, che gli conferiscono un romantico aspetto "paesaggistico". Primorsky Boulevard è costruito con edifici nello stile del Rinascimento e del Classicismo italiano. Rovinano un po 'la visione della costruzione del periodo sovietico. La strada è la facciata anteriore di Odessa e sembra molto vantaggiosa dal mare.

Viale del mare

Palazzo Vorontsov

La residenza del governatore generale M. Vorontsov, costruita nel 1834. L'edificio fu gravemente danneggiato durante la guerra di Crimea. Il bombardamento dello squadrone anglo-francese lo trasformò in rovine. Successivamente il palazzo fu restaurato e continuò ad essere utilizzato come residenza del governatore, successivamente sul suo territorio fu aperta una palestra maschile. In epoca sovietica, fungeva da centro per la creatività e l'educazione dei bambini.

Palazzo Vorontsov

Palazzo dello Scià

Un palazzo neogotico su Gogol Street, chiamato il "Palazzo dello Scià" perché una volta vi soggiornò il persiano Shah Muhammad Ali. Il sovrano è fuggito a Odessa dopo gli eventi rivoluzionari in Iran. Il palazzo è un edificio della metà del XIX secolo, costruito per l'aristocratico polacco Z. Brzhozovsky. Ora sul suo territorio si trova l'ufficio di un'azienda privata.

Palazzo dello Scià

Cattedrale della Trasfigurazione

Cattedrale ortodossa vocale a Odessa. All'inizio del XX secolo era la più grande chiesa ortodossa dell'Impero russo. Allo stesso tempo, fino a 9mila persone potrebbero partecipare al servizio. Qui riposavano i resti di M. Vorontsov e di sua moglie. Nel 1936 l'edificio fu fatto saltare in aria per decisione delle autorità sovietiche. La cattedrale è stata completamente restaurata negli anni 2000 e le spoglie della famiglia Vorontsov sono state riportate al loro posto originale.

Cattedrale della Trasfigurazione

Monastero della Santa Assunzione

Il monastero è nato dalla residenza vescovile dell'inizio del XIX secolo. Nel 1922, il governo sovietico decise di confiscare proprietà e far saltare in aria le chiese, ma il monastero continuò ad esistere, sebbene sul suo territorio si stabilissero rappresentanti del movimento scismatico. Nel 1944 il monastero fu completamente rianimato

Monastero della Santa Assunzione

Museo di arte occidentale e orientale di Odessa

Il museo è apparso nel 1923, era basato su reperti di collezioni private. In futuro, i fondi del museo furono reintegrati a spese del Museo di arte occidentale e orientale di Kiev e dell'Ermitage statale di San Pietroburgo. Oggi è considerata una delle più grandi collezioni d'arte in Ucraina. Presenta l'arte dei paesi dell'est, dell'Europa occidentale e del periodo storico antico.

Museo di arte occidentale e orientale di Odessa

Museo d'arte di Odessa

L'esposizione si trova nel Palazzo Potocki, un monumento architettonico del XIX secolo in stile classico. Il museo è stato aperto nel 1899 grazie alle attività della Società di Belle Arti di Odessa. Le prime mostre furono trasferite dall'Accademia delle arti di San Pietroburgo. Ora i fondi del museo contengono icone, dipinti, grafica, collezioni di arti e mestieri.

Museo d

Museo Archeologico

Il museo è apparso nel 1825 sulla base di una collezione privata. Qui è conservata la più grande collezione di reperti archeologici dell'antica cultura della regione settentrionale del Mar Nero. Anche nei fondi ci sono reperti dell'antico Egitto, dell'antica Grecia e di Roma. Particolarmente interessanti sono le collezioni di oggetti in metalli preziosi, decorazioni provenienti dai cimiteri degli Sciti e dei Sarmati e oggetti di lusso recuperati dai tumuli funerari dei nomadi.

Museo Archeologico

casa a muro

Una casa su Primorsky Boulevard con un design architettonico piuttosto interessante. Se lo guardi da una certa angolazione, sembrerà che la struttura non abbia pareti laterali. Questo effetto è stato ottenuto grazie alla disposizione triangolare dell'edificio (questo trucco è stato implementato per mancanza di fondi per la costruzione). La gente del posto ha soprannominato l'edificio "La casa della strega".

Casa a muro

Casa di Falz-Fein

La costruzione è riconosciuta come una delle più pittoresche di Odessa e la creazione di maggior successo dell'architetto L. Vlodek. La facciata dell'edificio è decorata con figure di due Atlantidei che portano sulle spalle la volta celeste. Queste figure non sono bassorilievi, formano un gruppo scultoreo indipendente. Prima della rivoluzione, l'edificio apparteneva alla famiglia Faltz-Fein, cittadini onorari di Odessa.

Casa di Falz-Fein

Passaggio

Un monumento architettonico dei secoli XIX-XX, che si trova all'incrocio tra le strade Preobrazhenskaya e Deribasovskaya. Sul territorio del complesso sono presenti un hotel e centri commerciali. Il tetto dell'edificio è decorato con una vera locomotiva a vapore. Lo spazio interno del Passage ricorda gli interni del GUM di Mosca. Prima della rivoluzione del 1917, qui si trovavano i negozi più prestigiosi e costosi di Odessa.

Passaggio

Hotel Bolshaya Moskovskaya

L'hotel è stato costruito durante il "boom alberghiero" all'inizio del XX secolo, quando le case popolari furono costruite in gran numero. Ogni società commerciale che disponeva di capitale libero cercava di investire nella costruzione del prossimo albergo. Bolshaya Moskovskaya è stata costruita a spese di Dementiev

Hotel Bolshaya Moskovskaya

Albergo Bristol

Hotel storico della fine del XIX secolo (5 stelle secondo la classificazione moderna). L'edificio è stato progettato da A. Minkus e A. Bernardazzi. Dopo che la costruzione fu completata, il Bristol divenne subito famoso come l'hotel più lussuoso di Odessa. Tra il 2002 e il 2010 l'edificio è stato chiuso per lavori di ristrutturazione. A seguito di lavori di restauro, l'aspetto storico del XIX secolo è stato completamente ripristinato.

Albergo Bristol

Catacombe di Odessa

Un sistema di gallerie sotterranee e labirinti, la cui lunghezza totale è di circa 2500 km. Le catacombe sorsero insieme all'inizio della costruzione della città nel XVIII secolo. In precedenza, c'erano cave dove veniva estratto il calcare. Le catacombe di Odessa sono considerate le più complesse, lunghe e misteriose del mondo. Fino ad ora, molte sezioni dei passaggi sotterranei non sono state completamente esplorate.

Catacombe di Odessa

Ponte di suocera

Ponte pedonale che collega Zhvanetsky Boulevard e Primorsky Boulevard. Il nome "Teschin Bridge" è stato inventato dai cittadini. In epoca sovietica, c'era una leggenda secondo cui il passaggio era stato costruito appositamente per il primo segretario del Comitato regionale di Odessa, in modo che fosse più facile per lui visitare sua suocera attraverso il burrone. In questo luogo, gli sposi appendono tradizionalmente serrature di ferro, a simboleggiare forti legami matrimoniali.

Ponte della suocera

Mercato "Privoz"

La storia del mercato è indissolubilmente legata alla storia dello sviluppo del commercio a Odessa. La piazza del mercato fu organizzata nel 1827. Qui commerciavano principalmente merci importate, quindi il mercato ha un tale nome. Nei primi anni 2000 è stata effettuata una ristrutturazione generale. Di conseguenza, sul territorio di Privoz sono comparsi edifici per uffici e moderni centri commerciali.

Mercato Privoz

Parco Shevchenko

Parco divertimenti cittadino, attrezzato secondo le ultime conquiste tecniche in questo campo. C'è intrattenimento sia per i bambini più piccoli che per i loro genitori adulti. I visitatori sono divertiti da clown, personaggi dei cartoni animati e altre creature favolose. Il parco ha montagne russe, una ruota panoramica, labirinti divertenti e molti tipi di giostre.

Parco Shevchenko

giardino cittadino

Parco cittadino, dove in passato era in pieno svolgimento la turbolenta vita della società di Odessa. Il giardino fu fondato da Felix de Ribas all'inizio del XIX secolo. Sul territorio è presente un padiglione musicale, il Teatro estivo, diversi monumenti e composizioni scultoree, una fontana. Il giardino cittadino è stato ristrutturato e ricostruito nel 2007. Il parco continua a svolgere il ruolo di luogo preferito per la ricreazione e le passeggiate.

Giardino cittadino

Delfinario della città di Odessa

Il delfinario "Nemo" si trova vicino alla spiaggia "Langeron", è stato inaugurato nel 2005. Si tratta di un complesso di intrattenimento multifunzionale, che comprende: un oceanario, un hotel, una catena di ristoranti, spiagge e un centro di terapia con i delfini. Nemo ospita costantemente emozionanti spettacoli di delfini e spettacoli notturni romantici. I visitatori possono anche nuotare con questi fantastici animali.

Delfinario della città di Odessa

Arcadia

L'area turistica di Odessa, situata all'interno del distretto di Primorsky. Arcadia è il vero centro della vita vacanziera della città. Ospita innumerevoli ristoranti, hotel, discoteche e strade pedonali. La spiaggia locale è la più comoda di Odessa, poiché vi conduce un dolce pendio naturale. In alta stagione, la vita ad Arcadia è in pieno svolgimento 24 ore su 24, le strade rumorose non si fermano per un minuto.

Arcadia

Monumento alla moglie del marinaio

Il memoriale raffigura una bellissima giovane donna con un bambino in braccio. Fu collocato sull'argine di Odessa in memoria dei marinai che non tornarono dalle battaglie. Il monumento è stato eretto nel 2002 sul territorio del porto di Odessa. Abbastanza rapidamente, il modesto monumento è diventato un punto di riferimento della città, dove numerosi turisti amano farsi fotografare.

Monumento alla moglie del marinaio