Le 25 migliori attrazioni di Gelendzhik, Russia

791
67 162

Gelendzhik è considerato uno dei migliori resort sulla costa del Mar Nero. In primo luogo, è molto ben posizionato sulle rive di una pittoresca baia con un microclima unico, paragonabile nelle sue caratteristiche al Mediterraneo. In secondo luogo, un gran numero di spiagge abbastanza buone rende la città attraente per gli amanti della spiaggia. Pertanto, un tale titolo onorifico gli è andato non a caso.

I pendii montuosi che circondano Gelendzhik sono ricoperti da una fitta vegetazione, i vigneti sono sparsi qua e là e nelle vicinanze si trovano numerosi villaggi turistici. Anche gli aderenti al turismo attivo hanno un posto dove girarsi, poiché i sentieri escursionistici locali sono considerati tra i più pittoreschi in un raggio di 100 km.

Cosa vedere e dove andare a Gelendzhik?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Baia di Gelendžik

Una baia nel nord-est del Mar Nero, utilizzata fin dall'antichità per scopi commerciali e strategici. A causa della forma della baia e delle condizioni naturali, al suo interno esiste un raro tipo di clima per la Russia: subtropicale secco. Nel 1900 qui fu aperto il primo sanatorio e da allora lo sviluppo del turismo è in aumento. Le spiagge naturali e artificiali occupano i due terzi della baia.

Baia di Gelendžik

Argine di Gelendzhik

Si ritiene che tutte le strade cittadine porteranno sicuramente il turista all'argine cittadino. Si estende lungo la baia di Gelendzhik da Capo Tolstoj a Tonkiy e ha una forma a ferro di cavallo. Alcune fonti indicano che questa passeggiata è la più lunga del mondo, si estende per ben 14 km. Tuttavia, le principali infrastrutture e attrazioni si trovano in un'area non superiore a 3 km.

Argine di Gelendzhik

Spiagge di Gelendzhik

Le spiagge della città si trovano lungo l'intera baia di Gelendzhik. Per categoria, sono divisi in selvaggi, in pensioni e centri ricreativi, urbani - solo poche dozzine di posti dove si può nuotare e prendere il sole. In termini di composizione: ghiaia, roccia (praticamente senza un comodo ingresso in acqua) e sabbia e ghiaia. La città viene spesso definita come una grande spiaggia, poiché il loro numero totale si avvicina a 150.

Spiagge di Gelendzhik

Parco safari

Parco divertimenti e zoo all'aperto. Contiene animali che un tempo soffrivano della crudeltà umana e finivano in questo luogo per essere riabilitati. I primissimi abitanti erano animali selezionati dai fotografi di strada. Oggi nel parco vivono leoni, orsi, scimmie, cinghiali, tigri, leopardi, puma e uccelli selvatici. I visitatori possono visitare il museo marittimo locale, l'arboreto e il terrario.

Parco safari

Parco Olimpo

Un complesso turistico aperto tutto l'anno ai piedi del Markoth Range con attrazioni, sentieri escursionistici, ristoranti, mostre, luoghi di intrattenimento e un proprio mini-zoo. Nella stagione, la sera, si tengono concerti all'Olympus, gli ospiti sono intrattenuti dagli animatori. Il parco ha diverse aree panoramiche da cui è possibile ammirare il pittoresco panorama dei dintorni della baia di Gelendzhik.

Parco Olimpo

Funivie per Safari Park e Olympus Park

Nel parco safari e nel parco "Olympus" i turisti vengono portati con le funivie. Sono attrazioni a sé stanti. I biglietti per il viaggio vengono solitamente venduti insieme ai biglietti d'ingresso alle aree di intrattenimento. Durante il viaggio, i turisti ammirano l'incantevole vista sulle montagne (le viste dalla funivia al Safari Park sono più pittoresche). Durante la stagione, i sistemi di trasporto funzionano fino a tarda notte.

Funivie per Safari Park e Olympus Park

Centro culturale "Old Park" (Kabardinka)

Un luogo dove natura, architettura, storia e cultura si intrecciano in modo insolito. Arrivando qui, ti immergi in un'atmosfera speciale di amore e rispetto per tutto ciò che si trova sul territorio del centro culturale. Gli edifici qui lasciano il posto a frassini perenni che crescono in questo luogo da tempo immemorabile.

Centro culturale Old Park (Kabardinka)

Viale Lermontovsky

Il vicolo è una delle parti più belle dell'argine. Si estendeva da Sadovaya Street al White House Hotel. Il viale è riccamente decorato con aiuole, fontane e sculture. Ci sono un gran numero di verande e ristoranti. All'inizio della strada c'è un monumento a M. Yu. Lermontov nel 1956. Il poeta è raffigurato in piena crescita in uniforme militare. Nel 1998 il monumento è stato restaurato.

Viale Lermontovsky

Parchi acquatici di Gelendzhik

Ci sono quattro parchi acquatici in città e nei suoi dintorni: Dolphin, Begemot e Zolotaya Bukhta, il più grande complesso di divertimenti acquatici in Russia, oltre a un piccolo Coconut Paradise ad Arkhipo-Osipovka. Se ci sono sempre molte persone nella Golden Bay, allora nel più modesto Behemoth c'è la possibilità di non fare una lunga fila per lo scivolo, dedicando così più tempo all'intrattenimento.

Parchi acquatici di Gelendzhik

Gelendžik Delfinario

Il Delfinario è un elemento obbligatorio del programma per i turisti che vengono a Gelendzhik. Una varietà di spettacoli con delfini tursiopi, otarie orsine, balene beluga e trichechi attirano centinaia di visitatori. Succede che anche i delfini siano coinvolti in spettacoli, il che porta i bambini a un piacere indescrivibile. Durante la stagione qui si tengono diversi spettacoli al giorno, raccogliendo sempre il tutto esaurito.

Gelendžik Delfinario

Oceanarium "Ocean Park"

L'oceanario si trova al centro dell'area del resort vicino all'argine. Gli acquari con vita fluviale e marina si trovano su un'area di 400 m². Il territorio è suddiviso in tre padiglioni: pesci d'acqua dolce e oceanici, fauna della barriera corallina, predatori marini. Qui puoi vedere squali, piranha, stelle marine, polpi, aragoste, razze e molti altri abitanti degli abissi. Puoi anche prenotare un tour se lo desideri.

Oceanarium Ocean Park

Galleria "Cavallo Bianco"

Galleria d'arte dedicata all'arte contemporanea. La particolarità della sua collezione è che tutti i quadri sono fatti di spazzatura. Queste opere sono state realizzate da bambini di dozzine di città in Russia e Ucraina nell'ambito del festival ambientale 2014. Sulla base del museo, si tengono corsi di perfezionamento per partecipanti di tutte le età sulla fabbricazione di oggetti d'arte da materiali destinati al riciclaggio.

Galleria Cavallo Bianco

Museo di storia e tradizioni locali

Il museo ha una storia di oltre 100 anni ed è la principale sala espositiva della città. Il complesso è composto da tre rami: il ramo principale, la mostra di strada e la tenuta della famiglia Korolenko. L'esposizione riflette la storia delle popolazioni indigene del Caucaso occidentale fin dai tempi antichi, racconta gli eventi delle guerre caucasiche e della seconda guerra mondiale. Puoi anche vedere collezioni etnografiche e di scienze naturali qui.

Museo di storia e tradizioni locali

Casa-Museo di V. G. Korolenko

Il museo si trova a circa 20 km da Gelendzhik nella fattoria Dzhanhot. Il maniero è un monumento architettonico dell'inizio del XX secolo. All'interno è presente una raccolta dedicata alla vita e all'opera dello scrittore e pubblicista V. G. Korolenko. Vladimir Galaktionovich ha vissuto in questa casa durante le sue visite sulla costa del Mar Nero. Qui ha creato molte delle sue opere. Il museo è stato aperto nel 1964.

Casa-Museo di V. G. Korolenko

Cattedrale della Santa Ascensione

Il primo tempio apparve a Gelendzhik nel 1840, fu costruito in legno e bruciato pochi anni dopo. Fu restaurato nel 1864, ma l'edificio in pietra apparve solo nel 1909. La cattedrale è riuscita a evitare la distruzione, sebbene sia stata ripetutamente chiusa e utilizzata in modo improprio. Negli anni '90 l'edificio è stato restituito ai fedeli, dopodiché è iniziato il suo restauro. Oggi la Cattedrale della Santa Ascensione è la chiesa cattedrale di Gelendzhik.

Cattedrale della Santa Ascensione

Scultura "Sposa Bianca"

Un elegante monumento si trova sull'argine di Gelendzhik ed è una vera decorazione dello spazio cittadino. È stato installato nel 2010 in onore dell'apertura della prossima stagione balneare. Si ritiene che "Gelendzhik" sia tradotto dalla lingua turca come "White Bride", quindi questa immagine è stata scelta per il futuro simbolo della città. Oggi il monumento è uno dei luoghi più riconoscibili del resort.

Scultura Sposa Bianca

"Assol e vele scarlatte"

Una composizione sul tema di una storia nota a tutti dal lavoro di Alexander Grin è apparsa sull'argine nel 2010-2011. È una piccola barca con vele scarlatte al centro di un'aiuola e una figura in bronzo di Assol. L'attrazione è diventata subito popolare tra i residenti e gli ospiti che sono felici di scattare foto qui.

Assol e vele scarlatte

Fontana "Cuori innamorati"

Una composizione scultorea del 2007 raffigurante la trama di un'antica leggenda sugli innamorati, che ricorda in qualche modo il tema di Scarlet Sails. La fontana è composta dalle figure di una ragazza e di un giovane che si abbracciano, in piedi su un piedistallo rotondo di pietra al centro di un piccolo serbatoio d'acqua. Si ritiene che se lanci una moneta nell'acqua, puoi sposarti con successo, quindi l'attrazione è molto popolare tra le giovani donne.

Fontana Cuori innamorati

Primavera "Natasha"

La fonte si trova nelle vicinanze di Gelendzhik sul passo Mikhailovsky. Un getto d'acqua fuoriesce da una brocca, sorretta da una ragazza, e poi scorre in un serbatoio di pietra. L'intera composizione è incorniciata da un ampio arco, che integra armoniosamente l'aspetto del gruppo scultoreo. Molte leggende sono associate alla sorgente, alcune delle quali sono state inventate dagli stessi turisti dopo aver visitato questo luogo.

Primavera Natascia

Faro di Gateway di Gelendzhik

Uno dei fari più antichi della costa del Mar Nero. Fu costruito alla fine del XIX secolo e sopravvisse durante la Grande Guerra Patriottica. Oggi l'edificio è considerato un monumento architettonico. È interessante notare che la struttura funziona ancora correttamente, sebbene abbia già più di 100 anni. Per tutto il tempo della sua esistenza, non è stato sostituito un singolo dettaglio, ad eccezione di una lampada a cherosene. L'altezza dell'edificio è di 13 metri.

Faro di Gateway di Gelendzhik

Dolmen di Gelendzhik

I dolmen sono antiche strutture rituali, il cui scopo non è completamente divulgato. Forse si trattava di sepolture o edifici religiosi. I dolmen di Gelendzhik hanno circa 5mila anni, il che li rende più vecchi di alcune delle piramidi egizie. Molti turisti vengono a Gelendzhik proprio per amore di queste formazioni, per toccare con mano gli antichi segreti e visitare i "luoghi del potere". In totale, ci sono circa 150 dolmen nel Caucaso.

Dolmen di Gelendzhik

Cascate sul fiume Zhane

I corsi d'acqua si trovano nella valle vicino al villaggio di Vozrozhdenie. Questo luogo è considerato uno dei percorsi più pittoreschi della costa del Mar Nero. Due gruppi di cascate si trovano a una certa distanza l'uno dall'altro, sono separati da 3,5 km. Turisti e gente del posto nuotano nell'acqua cristallina, fanno picnic nelle radure e si godono semplicemente la bellezza della natura vergine.

Cascate sul fiume Zhane

"Abisso blu"

L'autocampeggio si trova in una pineta, a 15 minuti a piedi dalla spiaggia tra Divnomorskoye e Dzhankhot. Questo è un posto tranquillo e pacifico su un'alta sponda per attività ricreative all'aperto. Durante la stagione, il Blue Abyss è visitato da un numero enorme di turisti, quindi stare qui difficilmente può essere definito appartato. Il campeggio è a pagamento, ci sono docce, bagni, lavandini. L'insediamento più vicino è a diverse decine di chilometri di distanza.

Abisso blu

Foresta Dzhankhotsky di pino Pitsunda

Il pino di Pitsunda è un albero di reliquia elencato nel Libro rosso della Federazione Russa. Questa pianta è un tipico rappresentante della flora mediterranea, ma purtroppo sta gradualmente scomparendo. Sulla costa del Mar Nero vicino a Dzhanhot c'è un boschetto abbastanza grande con una superficie di 950 ettari, dove cresce questa specie. La foresta non ha solo un significato estetico, ma anche di protezione del suolo e scientifico.

Foresta Dzhankhotsky di pino Pitsunda

Vela di roccia

Un monumento naturale sulla costa del Mar Nero, che si trova a 17 km da Gelendzhik. È una roccia arenaria piatta alta 25 metri e lunga 20 metri. I contorni della formazione ricordano una vela, da cui la roccia ha preso il nome. Ad un'altezza di circa 2,5 metri è presente un piccolo foro, la cui origine non è del tutto chiara. Alcune fonti indicano che fu rotto durante la guerra del Caucaso.

Vela di roccia