Le 30 migliori attrazioni di Kronstadt, Russia

1 312
40 612

Il glorioso passato di Kronstadt è ricco di importanti eventi storici

All'inizio, Kronstadt può sembrare un duro presidio militare: i moli, i moli, le navi e gli edifici delle caserme del XIX secolo attirano immediatamente l'attenzione dei turisti. Tuttavia, ci sono altri luoghi notevoli qui: la magnifica Cattedrale Navale, l'elegante Palazzo Italiano, monumenti commemorativi e pittoreschi argini.

Dopo aver passeggiato per la città e aver conosciuto le esposizioni dei musei, puoi fare un giro dei forti, durante il quale la guida ti racconterà tanti fatti interessanti del passato della città.

Cosa vedere e dove andare a Kronstadt?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Cattedrale Navale di San Nicola

Un magnifico tempio in stile neobizantino, costruito nel 1913 secondo il progetto di V. A. Kosyakov. Negli anni '30 la cattedrale soffrì molto: dopo la chiusura furono rimosse campane e croci, affreschi e icone a mosaico furono ricoperti di intonaco e le reliquie furono rimosse dalla galleria della gloria navale. Dal 2002 è iniziato il suo restauro. Oggi il tempio ristrutturato risplende come se fosse stato eretto diversi anni fa.

Cattedrale Navale di San Nicola

Pavimentazione in ghisa

Una piccola sezione di Anchor Square con una lunghezza di circa 200 metri, rivestita con dettagli in ghisa - dama. È unico perché non c'è nessun altro posto al mondo dove trovare una tale muratura. Il ponte fu realizzato nel XIX secolo a imitazione di quello che il generale V.P. Lebedev ha visto a Boston e New York durante il suo viaggio negli Stati Uniti. Durante il restauro molti elementi sono stati sostituiti, ma in alcuni punti sono stati lasciati gli scacchi originali.

Pavimentazione in ghisa

canale di bypass

Fu costruito per le esigenze dell'Ammiragliato e alla fine ricevette lo status di monumento storico. Il canale si estende per 3 km dallo Stagno Italiano al porto. Su di esso vengono gettati diversi ponti, che originariamente erano devianti. Le estensioni sulle curve sono fatte apposta: le navi in ​​\u200b\u200barrivo possono divergere liberamente. Dal 2005, sul muro occidentale, vicino al Blue Bridge, c'è un monumento allo spinarello, un pesce che ha salvato i residenti dalla fame durante il blocco.

Canale di bypass

Ponte blu e piede di Kronstadt

Il ponte blu attraversa il canale Obvodny. La costruzione iniziò ad essere eretta nel 1780 e fu completata solo nel 1801. Attaccato a uno dei suoi supporti c'è il piede di Kronstadt, che serviva per misurare il livello del Mar Baltico. In Unione Sovietica, tutte le altezze assolute sono state misurate dal segno zero di questo mareografo. Il footstock di Kronstadt è considerato uno dei più antichi posti di misurazione.

Ponte blu e piede di Kronstadt

Ponte Makarovsky

Il ponte si trova nella parte centrale di Kronstadt

Ponte Makarovsky

Monumento allo spinarello del blocco

Composizione scultorea del 2005, creata in onore dello spinarello, un piccolo pesce che ha salvato migliaia di persone dalla fame durante l'assedio di Leningrado. In quegli anni, i dipendenti del 2 ° Istituto medico di Leningrado svilupparono persino il farmaco "grasso spinarello", che aiutava contro ferite e ustioni. Il monumento si trova vicino alla base di Kronstadt. È stato progettato da N.V. Chepurny.

Monumento allo spinarello del blocco

Monumento a S. O. Makarov

L'eccezionale ammiraglio ed esploratore russo dell'Artico S. O. Makarov morì nel 1904 a bordo della corazzata Petropavlovsk vicino a Port Arthur (la nave fu fatta saltare in aria da una mina). Nel 1913 a Kronstadt apparve un monumento in suo onore. All'inaugurazione del monumento hanno partecipato l'imperatore Nicola II con la sua famiglia. La figura dell'ammiraglio si erge su un piedistallo di 5 metri. Di lato, sembra che il vento scompiglia le gonne del suo lungo soprabito.

Monumento a S. O. Makarov

Monumento all'ammiraglio Fyodor Ushakov

Per diversi anni ci sono state controversie sull'ubicazione del monumento a Fyodor Ushakov. Inoltre, hanno scelto tra due progetti già pronti. Lo scultore Vladimir Gorevoy ha vinto: il suo lavoro è apparso nella cattedrale navale di San Nicola nel 2015. La cerimonia di apertura è stata programmata per coincidere con il 270 ° anniversario dell'ammiraglio e il Giorno della gloria militare. La scultura in bronzo ha un'altezza di 3 metri, ed è posta su un piedistallo di granito levigato.

Monumento all

Parco Petrovsky e monumento a Pietro I

Il parco si trova nella parte centrale di Kronstadt. Fu sconfitto nel XIX secolo secondo il piano di F. F. Bellingshausen, governatore militare della città. La composizione centrale della piazza è il monumento a Pietro I, realizzato nel 1841 per volontà di Nicola I. L'autore del progetto fu lo scultore francese T. N. Jacques. Il parco, infatti, si è gradualmente formato intorno a questo monumento.

Parco Petrovsky e monumento a Pietro I

Parco Caterina

Occupa quasi 3 ettari nel centro storico della città e appartiene agli oggetti del patrimonio culturale di importanza federale. Fu distrutto a metà del secolo scorso. Quindi la strada lungo la quale corre il parco si chiamava Bolshaya Ekaterininskaya, da cui il nome moderno dell'attrazione. Il territorio è recintato con una bassa recinzione forgiata. Ci sono diversi monumenti sul vicolo pedonale.

Parco Caterina

Giardino estivo

La piazza più antica di Kronstadt, monumento storico dei secoli XVIII-XIX. Fu creato ai tempi di Pietro I. All'inizio del XVIII secolo qui si trovava la cosiddetta "città reale" con la casa del sovrano e le abitazioni del suo entourage. Una volta c'erano serre con palme, albicocche, ananas e altre colture insolite per il clima settentrionale. Il parco divenne giardino cittadino nel 1806.

Giardino estivo

palazzo italiano

Il complesso del palazzo in via Makarovskaya, che è l'edificio più antico della città. Fu eretto nel 1724 per il principe A. D. Menshikov secondo il progetto di I. F. Braunstein. Lo stile architettonico dell'edificio è eclettico. La sua facciata era decorata con lesene, balaustre e bassorilievi. Dopo un incendio nel 1926, perse parte del suo aspetto storico. Di fronte al palazzo si trova lo stagno italiano, da dove ha origine il canale Obvodny.

Palazzo italiano

stagno italiano

In passato, il serbatoio era una parte importante della rotta commerciale. Le navi mercantili svernavano nello stagno, da qui le merci venivano consegnate a Gostiny Dvor. Ci sono molte attrazioni in giro. Il principale è il Palazzo Italiano sulla sponda settentrionale. Il monumento all'esploratore Pakhtusov, il busto di Aivazovsky, Fish Rows, la cucina olandese, la gru portuale del XIX secolo: tutti questi oggetti dovrebbero essere presi in considerazione durante il tour.

Stagno italiano

Gostiny Dvor

L'edificio del XIX secolo, che tradizionalmente ospitava gallerie commerciali. Tali edifici erano molto tipici delle città di provincia russe, quindi oggi quasi tutti hanno il proprio Gostiny Dvor. Il complesso fu eretto per ordine di Nicola I, poiché il sovrano, durante la sua visita a Kronstadt, era indignato per il terribile stato di questo luogo e desiderava vedere qui un nuovo edificio.

Gostiny Dvor

Cattedrale di San Vladimiro

Chiesa ortodossa del XIX secolo, costruita in stile neorusso e neobizantino. In precedenza, al suo posto c'era una chiesa di legno. Il santuario principale della cattedrale è l'icona Vladimir della Madre di Dio, creata per ordine di Pietro I. Negli anni '50 l'edificio fu fatto saltare in aria, ma non fu possibile distruggerlo completamente, poiché c'era una minaccia nelle vicinanze case. Dal 1990, dopo il trasferimento della Chiesa ortodossa russa, nel tempio sono stati eseguiti lavori di restauro.

Cattedrale di San Vladimiro

Teatro drammatico della flotta baltica

Il maresciallo K. E. Voroshilov ha avviato la creazione del teatro nel 1930. Per 1418 giorni di guerra, il teatro ha mostrato oltre seimila spettacoli e concerti. Durante il blocco, la maggior parte della troupe morì. Dopo la guerra, il teatro fu trasferito nella città baltica di Liepaja. Tornò in patria solo dopo il crollo dell'Unione Sovietica. Ora il teatro occupa un edificio in Sovetskaya Street, lì vengono venduti i biglietti per gli spettacoli.

Teatro drammatico della flotta baltica

Museo del Servizio del Faro

Il primo museo del faro del paese. Situato nella caserma restaurata di Fort Constantine. L'esposizione dimostra chiaramente tutti i 300 anni di storia del servizio del faro. Modelli e fotografie di fari, enormi obiettivi, segnali di navigazione: queste e altre rarità funzionanti si trovano sugli scaffali e sugli stand del museo. Il museo è accessibile in inverno e la durata della visita guidata è di circa mezz'ora.

Museo del Servizio del Faro

Museo Marittimo di Kronstadt

L'esposizione è dedicata alla storia militare della città, allo sviluppo delle immersioni in Russia, al blocco di Leningrado e agli eventi della seconda guerra mondiale. Il museo è apparso nel 2012 sull'isola di Kotlin grazie agli sforzi degli appassionati e al sostegno finanziario di Fertoing. La collezione comprende attrezzature subacquee degli anni passati, macchinari, attrezzature, palle di cannone sollevate dal fondo della baia, documenti, effetti personali dei subacquei.

Museo Marittimo di Kronstadt

Museo della Storia di Kronstadt

Il nuovo museo in Yakornaya Street, aperto nel 2014. La sua esposizione è interamente dedicata alla storia della città. Qui i visitatori possono conoscere la costruzione di Kronstadt, la vita dei marinai e dei residenti ordinari, nonché vedere mostre che hanno diverse centinaia di anni. La collezione è stata raccolta dagli appassionati del club locale degli storici locali. È grazie ai loro sforzi che è nato questo museo.

Museo della Storia di Kronstadt

Appartamento-museo di Giovanni di Kronstadt

Giovanni di Kronstadt è un sacerdote e rettore della cattedrale di Sant'Andrea, che si è guadagnato l'amore e il riconoscimento della gente per le sue buone azioni. Si diceva che avesse un dono speciale e potesse guarire le persone. Migliaia di persone si sono riunite per i suoi servizi e il suo appartamento è diventato un centro di pellegrinaggio. Nel 1964 Giovanni di Kronstadt fu canonizzato e nel 1990 la ROC confermò la sua elevazione al rango di santo.

Appartamento-museo di Giovanni di Kronstadt

Fortezza di Kronstadt

La fortezza di Kronstadt è un monumento architettonico dei secoli XVIII-XIX. Solo alcuni dei suoi frammenti sono sopravvissuti fino ad oggi. Inizialmente le fortificazioni erano in legno, successivamente furono sostituite con quelle in pietra. L'edificio fu distrutto dall'alluvione del 1824, quando quasi tutta la città fu sommersa. A seguito di quegli eventi, le armi furono gettate in mare e molti soldati della guarnigione morirono.

Fortezza di Kronstadt

Ammiragliato di Kronstadt

L'edificio dell'Ammiragliato fu costruito nel 1797 con decreto di Caterina II. Comprende un intero complesso di edifici, compresa la parte del canale Obvodny rivestita di granito, dietro la quale si trova il corpo degli ufficiali. Un tempo, l'Ammiragliato occupava il 25% del territorio dell'intero Kronstadt. Al momento l'accesso ai turisti al complesso è chiuso, in quanto sotto la giurisdizione del Ministero della Difesa.

Ammiragliato di Kronstadt

molo petrovskij

La costruzione del molo iniziò sotto Pietro I, quindi può essere giustamente considerata una delle strutture più antiche di questo tipo in Russia. Il porto è stato progettato per il soggiorno simultaneo di 10 navi

Molo petrovskij

Molo Petrovskaya

È chiamata la principale porta marittima di Kronstadt. La costruzione fu eseguita negli anni '20 del secolo scorso secondo il progetto dell'ingegnere Andrey Gotman. Il molo ha acquisito l'aspetto attuale solo 60 anni dopo, dopo una serie di ricostruzioni. Vasi in ghisa su piedistalli, cannoni della guerra di Crimea, imponenti ancore collegate da catene sono le principali decorazioni del molo.

Molo Petrovskaya

Complesso di strutture protettive

Poiché San Pietroburgo e le città limitrofe si trovano in un'area a maggior rischio di inondazioni, è stato necessario creare fondi dagli elementi. Le strutture idriche e di navigazione ti consentono di controllare il Golfo di Finlandia e la baia di Neva. Inoltre, le dighe costruite nel corso di diversi decenni hanno un altro uso pratico: sono utilizzate come vie di trasporto. E nel 2011 è stato aperto un ulteriore tunnel automobilistico nella parte meridionale del complesso.

Complesso di strutture protettive

faro in legno

L'attuale faro sul canale Petrovsky, che è un monumento storico. A causa del fatto che l'edificio è utilizzato per lo scopo previsto, è impossibile entrare nel suo territorio. Il faro fu eretto nella prima metà del XVIII secolo

Faro in legno

Faro Tolbukhin

La struttura fu eretta per ordine di Pietro I (e secondo il suo stesso schizzo) nel 1719 su un'isola artificiale. Inizialmente era in legno, l'edificio in pietra fu costruito un secolo dopo, nel 1810. Il progetto è considerato uno dei più antichi fari russi. È chiaramente visibile quando ci si avvicina a San Pietroburgo dal Mar Baltico durante un'escursione in mare.

Faro Tolbukhin

Spiaggia della città

La spiaggia più popolare della città si trova vicino al molo di Leningrado. Sabbia pulita, comodo ingresso in acqua e acque poco profonde attirano i vacanzieri con bambini. Tuttavia, è improbabile che tu possa incontrare folle di persone sulla spiaggia: la lontananza dal centro fa il suo lavoro. Internet wireless è disponibile su tutto il territorio, ci sono lettini e ombrelloni dal sole. I bagnini sono in servizio durante la stagione balneare.

Spiaggia della città

Prenota "Western Kotlin"

102 ettari dell'isola di Kotlin sono stati trasformati in una riserva statale dal 2012. L'oggetto è di importanza regionale ed è stato creato per preservare le creste costiere, le foreste di ontani neri e le comunità di piante psammofite sulle coste sabbiose. La costa qui è in continua evoluzione: l'alluvione forma spiagge sabbiose e l'erosione forma spiagge di ciottoli. Una zona pedonale corre lungo il territorio della riserva dal forte "Shanz".

Prenota Western Kotlin

Forti di Kronstadt

Strutture difensive erette sui lati settentrionale e meridionale dell'isola di Kotlin e che proteggono la città fortezza dal mare. La loro costruzione iniziò sotto Pietro I e continuò sotto altri sovrani. Il modo migliore per vedere i forti è fare un viaggio in mare su una barca da diporto che passa alternativamente dai forti e si ferma anche in determinati punti.

Forti di Kronstadt