Le 25 migliori attrazioni di Omsk, Russia

882
65 138

Si può parlare di Omsk come di una città con un grande potenziale di sviluppo turistico. I suoi monumenti e la sua storia attirano gli amanti dei viaggi culturali ed educativi, le ampie distese della regione siberiana, le pianure, le foreste e le rive dell'Irtysh - aderenti alle attività ricreative all'aperto. Le amministrazioni comunali e regionali stanno lavorando attivamente per aumentare l'attrattiva della regione. I piani prevedono la creazione di eco-percorsi (compresi quelli acquatici) e lo sviluppo dello sci.

I nomi di F. M. Dostoevskij, che fu esiliato qui, e del generale A. V. Kolchak, che organizzò un quartier generale in città nel 1918-1919, sono associati a Omsk. Le escursioni più interessanti in luoghi storici, in un modo o nell'altro, influenzano il destino di queste due personalità eccezionali.

Cosa vedere e dove andare a Omsk?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Cattedrale dell'Assunzione

La prima Cattedrale dell'Assunzione fu costruita a Omsk alla fine del XIX secolo, ma non sopravvisse alla persecuzione della religione durante l'era sovietica: per ordine dell'amministrazione cittadina, l'edificio fu fatto saltare in aria. Per molto tempo al suo posto si trovava un parco cittadino. La decisione di ricostruire il tempio è stata presa nel 2005. I lavori sono andati abbastanza rapidamente e un paio d'anni dopo è stata consacrata la nuova cattedrale.

Cattedrale dell

Porta Tara

Nel XVIII secolo, la Porta di Tara faceva parte della fortezza di Omsk. Il monumento originario fu smantellato negli anni '50 e restaurato solo nel 1991 per il 275° anniversario della città. Il nuovo edificio non è diventato una copia completa di quello vecchio, poiché gli architetti si sono presi notevoli libertà durante la ricostruzione. Dalla stessa fortezza di Omsk sono state conservate diverse porte d'ingresso ed edifici civili, il resto delle parti è andato perduto all'inizio del XX secolo.

Porta Tara

Piazza Buchholz

L'area si trova nei pressi della stazione fluviale. Il luogo prese il nome dal maggiore generale I. Buchholz, che, per ordine di Pietro I, estromise le tribù nomadi dal territorio della futura città (in seguito qui fu posta una fortezza). Oggi la piazza è uno spazio decorato con prati e vicoli paesaggistici. Al centro c'è una scultura moderna "Derzhava", che raffigura varie fasi dello sviluppo della Siberia.

Piazza Buchholz

Argine dell'Irtysh

L'argine Irtyshskaya è la passeggiata principale della città e uno dei luoghi preferiti dai cittadini. Fu costruito a metà del XX secolo, ma dopo alcuni decenni, per mancanza di manutenzione, cadde in rovina. Negli anni 2000 l'argine è stato ricostruito, restituendogli un aspetto decoroso. Puoi camminare lungo il vicolo, andare sui pattini a rotelle, andare in bicicletta o rilassarti sui gradini che scendono verso l'Irtysh.

Argine dell

Strada pedonale di Chokan Valikhanov

La strada si trova nella parte storica di Omsk. Nel 2014 una parte del vicolo è stata ricostruita e trasformata in zona pedonale. Da allora, è diventato l'Omsk Arbat. La strada è decorata con forme architettoniche astratte, aiuole e lanterne forgiate. L'area pedonale termina con una piattaforma con una vista pittoresca sull'Irtysh.

Strada pedonale di Chokan Valikhanov

Monumento al fabbro Stepanych

Una scultura insolita nel centro di Omsk, in cui puoi letteralmente imbatterti mentre cammini per strada. Lenin. L'idraulico è raffigurato nel modo più realistico possibile ea grandezza naturale: Stepanych esce dal tombino della fogna, appoggiandosi a un coperchio di ferro, mentre osserva con curiosità il trambusto della città. C'è una scultura simile nella capitale della Slovacchia, Bratislava.

Monumento al fabbro Stepanych

Scultura "Luba"

La scultura raffigura una persona molto specifica: la moglie del governatore generale della Siberia, Gustav Gasford (il nome della donna era Lyubov). Nel XIX secolo, nel luogo in cui si trova il monumento, crebbe un boschetto che, dopo la morte di Lyuba, prese il suo nome. Gli scultori hanno ricreato l'immagine secondo i documenti storici, poiché non è sopravvissuto un solo ritratto di una donna.

Scultura Luba

Teatro drammatico accademico di Omsk

Uno dei teatri drammatici più antichi della Siberia, fondato nel 1874. Molti attori e registi eccezionali sono venuti da qui. L'edificio del palcoscenico fu costruito nel 1882 in stile eclettico, un misto di classicismo e barocco. La facciata e le pareti sono decorate con colonne, balaustre, ornamenti complessi e torrette decorative. Nelle nicchie ci sono i busti di A.P. Cechov e L.N.

Teatro drammatico accademico di Omsk

Teatro musicale

La scena musicale è stata fondata a metà del XX secolo. Inizialmente, il repertorio era dominato dalle commedie. Le produzioni ebbero così tanto successo e popolarità che il teatro vinse premi e riconoscimenti statali più di una volta. Nel 1981 il palcoscenico si trasferì in un nuovo edificio, costruito in uno stile architettonico moderno (all'epoca). Nella forma ricorda una parte dell'albero di una nave e un'ampia pista da sci.

Teatro musicale

Museo intitolato a M. A. Vrubel

La galleria è considerata il vero orgoglio di Omsk. La sua collezione è una raccolta di oggetti di vari generi di belle arti dall'antichità ai giorni nostri. L'esposizione si trova nell'edificio del XIX secolo, l'ex palazzo del governatore, costruito secondo il progetto di F. F. Wagner. Il museo è il più grande deposito di opere d'arte della regione

Museo intitolato a M. A. Vrubel

Museo letterario intitolato a F.M. Dostoevskij

L'istituzione è stata fondata nel 1975. Inizialmente, ha funzionato come filiale del Museo delle tradizioni locali e ha utilizzato i suoi fondi per mostre. La sua mostra permanente è stata aperta nel 1983. Al momento, il museo si trova nell'ex casa del comandante della fortezza di Omsk, costruita nel 1799. F. M. Dostoevskij visse in questo edificio durante il suo esilio.

Museo letterario intitolato a F.M. Dostoevskij

Museo di Kondraty Belov

K. P. Belov è un paesaggista, originario di Omsk. Il museo a lui intitolato si trova in una pittoresca casa di legno, considerata uno dei monumenti architettonici più interessanti della città. L'esposizione racconta la vita e l'opera di K. P. Belov, nonché la storia dell'edificio stesso. Ogni anno il museo ospita mostre in cui i moderni maestri di Omsk portano le loro opere.

Museo di Kondraty Belov

Complesso museale della gloria militare di Omsk

Gli abitanti di Omsk hanno dato un contributo inestimabile alla Vittoria, compiendo imprese nella parte anteriore e lavorando disinteressatamente nella parte posteriore. Il museo dedicato alla memoria di queste persone è stato fondato nel 1985 su iniziativa del Comitato dei Reduci della Seconda Guerra Mondiale. L'esposizione è composta da oggetti degli anni della guerra: effetti personali, armi, fotografie, giocattoli per bambini, lettere. C'è anche una mostra all'aperto dove puoi guardare l'equipaggiamento militare.

Complesso museale della gloria militare di Omsk

Museo di storia e tradizioni locali

Il Museo delle tradizioni locali non ha solo una propria esposizione, ma è anche una piattaforma per la dimostrazione di collezioni provenienti da Mosca, San Pietroburgo, grandi città siberiane e altri paesi. L'istituzione è stata fondata nel 1878, oggi è una delle più antiche della Siberia. Il museo partecipa spesso a mostre internazionali, dove vince prestigiosi premi.

Museo di storia e tradizioni locali

Biblioteca Pushkin

Una grande biblioteca scientifica fondata all'inizio del XX secolo. Per più di 100 anni di esistenza, la collezione di libri ha accumulato 3,5 milioni di copie. Nonostante il formato della biblioteca sia un po' obsoleto al giorno d'oggi, circa 200mila persone sono visitatori abituali dell'istituzione. La collezione si trova in un edificio monumentale degli anni '80, di dimensioni semplicemente gigantesche.

Biblioteca Pushkin

Palazzo del mercante Batyushkin

La tenuta dell'inizio del XX secolo, appartenuta al commerciante locale A. Batyushkin. Per l'epoca l'edificio era innovativo, poiché i rappresentanti della classe mercantile possedevano principalmente case di legno. Sfortunatamente, il nome dell'architetto non è stato conservato. L'edificio è stato costruito in uno stile eclettico con caratteristiche predominanti del tardo classicismo. Nel 1918-1919, la sede di A.V. Kolchak si trovava nella tenuta. Oggi l'ufficio del registro si trova sul suo territorio.

Palazzo del mercante Batyushkin

Torre di fuoco

La torre in pietra fu eretta all'inizio del XX secolo

Torre di fuoco

Cattedrale cosacca Nikolsky

Il tempio fu costruito con i soldi dei cosacchi di Omsk nella prima metà del XIX secolo. Fino al 1918, lo stendardo originale di Yermak era conservato nella chiesa, ma fu perso durante la guerra civile e successivamente sostituito con una copia. La chiesa fu costruita nello stile del tardo classicismo secondo il progetto di V.P. Stasov. All'interno sono conservate particelle delle reliquie di Serafino di Sarov e Teodosio di Chernigov.

Cattedrale cosacca Nikolsky

Cattedrale della Santa Croce

Insieme alla Cattedrale di San Nicola, l'Esaltazione della Croce è la chiesa più antica di Omsk: fu eretta nel 1867. A quel tempo si trovava in una delle zone più povere della città, ma, tuttavia, gli abitanti donarono volentieri alla costruzione. Negli anni '30 le autorità decisero di demolire la chiesa, ma miracolosamente riuscirono a salvarla. Negli anni '40 la cattedrale fu completamente restituita alla comunità ortodossa.

Cattedrale della Santa Croce

Cappella Serafimo-Alekseevskaya

La cappella a padiglione dell'inizio del XX secolo, eretta in onore della nascita dell'erede al trono, Tsarevich Alexei Romanov, nonché in memoria degli abitanti di Omsk morti nella guerra russo-giapponese (come testimoniato da una lapide). L'edificio storico è stato distrutto nel 1927. Negli anni '90, la cappella è stata restaurata nella sua vecchia sede secondo le fotografie pre-rivoluzionarie conservate.

Cappella Serafimo-Alekseevskaya

Monastero di Achair

Convento della fine del XIX secolo, situato nel villaggio di Achair, a circa 50 km da Omsk. In epoca sovietica il complesso fu chiuso e saccheggiato

Monastero di Achair

"Arena Omsk"

Un complesso sportivo multiprofilo pensato per 10.000 spettatori. Il sito è stato costruito come un palazzo del ghiaccio adattato per le partite di hockey. Ospita le squadre locali di Avangard e Omsk Hawks. L'arena è stata costruita nel 2007. In passato è riuscita a ospitare due campionati europei di ballo liscio, diverse coppe del mondo di hockey su ghiaccio tra squadre giovanili e un concerto del gruppo Scorpions.

Arena Omsk

Parco della cultura e del tempo libero intitolato al 30 ° anniversario del Komsomol

Parco cittadino con una superficie di oltre 60 ettari, adattato per la ricreazione e l'intrattenimento. Ci sono giostre, uno zoo e un allevamento di struzzi, una pista per go-kart e un parco avventura. Sul laghetto puoi andare in barca o in catamarano. Durante le festività di massa (Capodanno, Giorno della Vittoria, Maslenitsa, Festa della città, ecc.), Qui vengono organizzate feste popolari.

Parco della cultura e del tempo libero intitolato al 30 ° anniversario del Komsomol

"Porto degli uccelli"

Un'area naturale protetta nel centro di Omsk, che è di fondamentale importanza per il mantenimento dell'ecosistema. La zona si trova sulla rotta migratoria degli uccelli che sostano qui durante le migrazioni autunnali in gran numero (diverse migliaia di individui). In totale, più di 150 specie nidificano nel Bird Harbor. Oltre agli uccelli, qui vivono 19 specie di mammiferi.

Porto degli uccelli

Fiume Irtysh

L'Irtysh attraversa i territori di Russia, Kazakistan e Cina. La lunghezza dell'arteria idrica è di oltre 4mila km (che supera anche le dimensioni del fiume Oka), la sua sorgente è nascosta nelle viscere dell'Altai mongolo. Diversi grandi insediamenti si trovano lungo l'Irtysh, tra cui Omsk. La zona costiera del fiume è una fonte inesauribile di risorse per gli amanti dell'ecoturismo.

Fiume Irtysh