Le 25 migliori attrazioni di Krasnodar, Russia

111
75 867

Molti turisti considerano Krasnodar un punto di transito sulla strada per il mare, ignorando immeritatamente le attrazioni della città. Ed è del tutto inutile: la capitale del Kuban vanta un numero considerevole di luoghi piuttosto curiosi. Ci sono pittoresche strade e piazze piacevoli da percorrere, diversi parchi con molte attrazioni, teatri, maestose cattedrali e monumenti interessanti.

Per diversificare il loro tempo libero, i viaggiatori si recano al cinema Avrora - non una normale sala cinematografica, ma un vero e proprio monumento architettonico, un moderno acquario, dove vive un intero regno sottomarino, o uno stadio di calcio - così ben attrezzato che vale la pena di ospitare giochi di livello mondiale.

Cosa vedere e dove andare a Krasnodar?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Via Rossa

La via centrale della città, dove si trovano cinema, ristoranti, musei e negozi, sono le principali attrazioni di Krasnodar. Nei fine settimana, durante le feste e gli eventi pubblici, una parte del vicolo è bloccata e diventa pedonale. Musicisti e artisti si esibiscono su Red Street, qui vengono venduti souvenir e regali. La conoscenza di Krasnodar inizia da qui.

Via Rossa

Parco "Isola del sole"

Il parco si trova lontano dai rumorosi percorsi cittadini, il che lo rende un'isola di calma e serenità, motivo per cui probabilmente ha un nome così sonoro. Ci sono attrazioni per tutti i gusti, ci sono campi sportivi e aree ricreative, c'è persino uno zoo. "Sunny Island" è uno dei luoghi dei giorni festivi, durante i quali si tengono spettacoli e concerti sul territorio.

Parco Isola del sole

Parco safari

Zoo privato all'interno di "Sunny Island", inaugurato nel 2006. Il suo primo ospite è stato un esotico pappagallo Ara, in seguito si sono uniti a lui altri uccelli, anfibi e piccoli predatori. A poco a poco, la piccola collezione crebbe fino ad accumulare più di 250 specie di animali: iene, scimmie, canguri, lemuri, cammelli, ippopotami e altra fauna proveniente da tutto il mondo.

Parco safari

giardino cittadino

Il City Garden è un parco paesaggistico artificiale con sottili vicoli di noccioli e tigli intervallati da pittoresche aiuole, sentieri e fontane. Sul suo territorio crescono diverse specie elencate nel Libro rosso. Il vero fiore all'occhiello della piazza sono quattro querce di 600 anni, miracolosamente conservate fino ai giorni nostri. Il luogo è perfetto per il relax e il divertimento (molte attrazioni sicuramente non faranno annoiare i visitatori).

Giardino cittadino

Boschetto di Chistyakovskaya

Il parco più antico della capitale del Kuban, fondato nel 1900. Nel 2008 ha vissuto una rinascita dopo anni di abbandono dai tempi dell'Unione Sovietica. Ai visitatori attenti vengono offerte le attrazioni "Bungee" e "Rope Town", oltre a giostre e altalene per bambini più standard. Nel parco c'è un noto mercato del libro in tutta la città, dove, oltre ai libri, si vendono vecchi dischi, francobolli e monete.

Boschetto di Chistyakovskaya

Giardino botanico intitolato a I. S. Kosenko

L'orto botanico si trova sul territorio della locale università agraria. I primi impianti sono apparsi a metà del XX secolo grazie all'iniziativa e all'attività del professor I.S. Cosenko. Le ragioni per organizzare l'arboreto erano piuttosto pratiche: insegnare agli studenti, creare nuovi tipi di piante per l'uso nell'economia e per scopi decorativi. Per l'orto botanico sono stati importati campioni da tutto il Caucaso, dall'Unione e da altri paesi.

Giardino botanico intitolato a I. S. Kosenko

Monumento a Shurik e Lidochka

Shurik e Lida sono personaggi famosi della leggendaria commedia di L. I. Gaidai nel 1965. Le figure dei giovani sono state installate presso l'Università tecnica di Kuban nel 2012. L'idea di creare un tale monumento è stata avanzata dal governatore della regione. Il monumento ricorda una scena congelata di un film quando gli studenti camminano per strada, trascinati dalla preparazione per un esame. Cosa è successo dopo: tutti ricordano molto bene il film.

Monumento a Shurik e Lidochka

Monumento "Capitale dei cani"

La creazione dello scultore V. P. Pchelin, che è una coppia di cani innamorati che si sono incontrati al loro primo appuntamento. Le figure di animali sono eseguite in modo comico: tenendosi per mano, camminano lentamente per Krasnodar, ammirando la bellezza della città. I residenti e gli ospiti della capitale Kuban credono che se ti strofini le zampe, qualsiasi viaggio avrà successo e se ti chiudi il naso, il tuo caro desiderio diventerà realtà.

Monumento Capitale dei cani

"I cosacchi scrivono una lettera al sultano turco"

Un gruppo scultoreo creato sulla base dell'omonimo dipinto di I. E. Repin, raffigurante un gruppo di cosacchi Zaporizhzhya, che compongono una risposta offensiva all'offerta di resa del sultano turco. Il monumento è stato eretto in onore del 120° anniversario della visita dell'artista a Krasnodar. Questo evento ebbe luogo nel 1888: I. E. Repin arrivò a Ekaterinodar appositamente per cercare tipi per la sua futura tela.

I cosacchi scrivono una lettera al sultano turco

Monumento a Caterina II

Il primo monumento in onore dell'Imperatrice, che un tempo presentò questa terra benedetta ai cosacchi, fu eretto nel 1907. Ma per ovvi motivi fu distrutto dai bolscevichi, come tutte le altre statue del popolo reale. Il monumento è stato restaurato nel suo aspetto storico nel 2006 e installato in piazza Ekaterininsky, un piccolo parco pittoresco situato proprio nel cuore della città in via Krasnaya.

Monumento a Caterina II

Monumento alla Santa Grande Martire Caterina

Il monumento è dedicato alla santa patrona della città, la grande martire Caterina, che era particolarmente venerata nel Kuban e credeva di dare benedizioni per le buone azioni. Una scultura in bronzo di otto metri è stata installata nel 2009 su un piedistallo a forma di campana. Dietro la statua si trova l'Arco di Trionfo di Alessandro, realizzato nel 2008 in stile pseudo-russo - una copia della porta distrutta nel 1928, eretta per la visita alla città di Alessandro III.

Monumento alla Santa Grande Martire Caterina

Cattedrale di Caterina

La Chiesa Cattedrale di Krasnodar, eretta all'inizio del XX secolo. La decisione di costruirlo fu presa nel 1889 dopo il miracoloso salvataggio di Alessandro III e della famiglia reale durante un incidente ferroviario. L'architetto del progetto era I.K. Malgerb, che convinse anche le autorità a non distruggere l'edificio negli anni '30, quando le chiese venivano distrutte ovunque. La cattedrale fu costruita in elegante stile bizantino.

Cattedrale di Caterina

Cattedrale Aleksandr Nevskij

La Cattedrale Alexander Nevsky fu meno fortunata della Cattedrale di Caterina, poiché nel 1932 fu distrutta (fatta saltare in aria) per ordine delle autorità. L'edificio storico fu eretto nella seconda metà del XIX secolo in uno stile misto russo-bizantino. Il recupero è avvenuto solo nel 2006. Il patriarca Alessio II ha assistito alla consacrazione del tempio. L'edificio moderno non è una copia completa della prima cattedrale, è realizzato in forme più concise.

Cattedrale Aleksandr Nevskij

Museo dell'equipaggiamento militare "Armi della vittoria"

Un'esposizione all'aperto su Krasina Street, che è una raccolta di veicoli militari e veicoli del periodo della Grande Guerra Patriottica: il carro armato T-34, il supporto di artiglieria ISU-152, il sottomarino M-261, nonché il più moderno BTR -40, BRDM-2 e altri campioni. Chiunque può vedere la mostra - l'ingresso è gratuito. La tecnica può essere fotografata, esaminata da tutti i lati e persino esaminata dall'interno.

Museo delle attrezzature militari Armi della vittoria

Museo d'Arte F. A. Kovalenko

Galleria espositiva dell'inizio del XX secolo, il più antico museo del suo genere nel Caucaso settentrionale. Qui sono conservati più di 13mila reperti, tra cui dipinti, oggetti di arte decorativa e applicata, grafica e scultura. Anche l'iconografia delle diverse scuole è ampiamente rappresentata. La galleria prende il nome da F. A. Kovalenko, collezionista e fondatore, grazie al quale questo interessante museo è apparso in città.

Museo d

Museo-Riserva intitolato a E. D. Felitsyn

La collezione del museo si trova sul territorio della pittoresca dimora dei fratelli Bogarsukov, costruita in uno stile eclettico. Sfortunatamente, il nome del creatore di questo capolavoro architettonico rimane sconosciuto. Il museo è stato fondato nel 1879 da E. D. Felitsyn, uno scienziato che ha studiato l'archeologia e l'etnografia del Kuban e dell'intero Caucaso settentrionale. Ad oggi, i fondi immagazzinano circa 500mila reperti.

Museo-Riserva intitolato a E. D. Felitsyn

Teatro drammatico accademico di Krasnodar

Ufficialmente, il palcoscenico è stato fondato nel 1920, ma la vita teatrale è in pieno svolgimento in città dal XIX secolo. Molte figure culturali di spicco di quel tempo hanno contribuito alla sua creazione. Il teatro si trova in un edificio degli anni '70 nello stile del costruttivismo sovietico, aggiornato per soddisfare le esigenze moderne. La sala da camera è pensata per 150 persone, quella grande può ospitare circa 1000 spettatori.

Teatro drammatico accademico di Krasnodar

Fontana "Teatrale"

La piazza del teatro è considerata una delle più belle di Krasnodar grazie al magnifico complesso di fontane che adornavano lo spazio nel 2011. Consiste in una ciotola piatta con una superficie di oltre 1300 m², da cui fuoriescono diverse centinaia di getti verso un altezza di circa 30 metri. Questo design non ha analoghi non solo in Russia, ma anche in tutta Europa. La fontana ha un accompagnamento musicale a colori: il sistema informatico crea molte immagini affascinanti alla musica melodica.

Fontana Teatrale

Filarmonica intitolata a Grigory Ponomarenko

Sala concerti cittadina, inaugurata nel 1939 e intitolata al compositore G. F. Ponomarenko. Il palcoscenico si trova in un edificio storico dei primi del '900, un monumento architettonico costruito in stile neoclassico. Inizialmente c'era il Teatro d'Inverno, progettato per 1500 posti. Oggi la Filarmonica è uno dei centri culturali più importanti della capitale Kuban.

Filarmonica intitolata a Grigory Ponomarenko

Teatro musicale "Premiera"

Sulla scena musicale di Krasnodar vengono messe in scena opere classiche, spettacoli di balletto, operette più moderne, musical e commedie. Il teatro è stato fondato nel 1933, negli anni '60 ha ricevuto un nuovo edificio, dove si trova tuttora. Dopo diversi lavori di ristrutturazione, l'edificio è stato completamente trasformato: l'auditorium è stato ampliato, il foyer è stato ampliato, la facciata è stata aggiornata e l'area circostante è stata abbellita.

Teatro musicale Premiera

Cinema Aurora"

L'edificio del cinema costruito negli anni '60 è oggi riconosciuto come monumento architettonico. Fu eretto secondo il progetto di E. A. Serdyukov, da allora è stato ricostruito più volte per adattarlo alle realtà moderne. Di fronte alla facciata principale c'è un monumento con lo stesso nome nello stile del costruttivismo sovietico: la figura di una donna potente con un soprabito con una stella nella mano alzata.

Cinema Aurora

Oceanario di Krasnodar

Uno dei più grandi oceanari nel sud della Russia, aperto nel 2011. Gli acquari si trovano su un'area di 3mila m², ospitano circa 200 rappresentanti della fauna marina: razze, piranha, squali, tartarughe, aragoste, esotici pesci, mammiferi - solo poche migliaia di individui. Il prezzo del biglietto d'ingresso comprende i servizi di guide e animatori, ci sono anche attrazioni per bambini nell'acquario.

Oceanario di Krasnodar

Torre di Shuchov

Torre dell'acqua degli anni '30, progettata dall'ingegnere V. G. Shukhov come parte del sistema di approvvigionamento idrico della città. Il design è un cilindro traforato, "tessuto" da aste metalliche inclinate fissate con rivetti. L'edificio raggiunge un'altezza di 25 metri. La torre non è stata utilizzata per lo scopo previsto per molto tempo ed è riconosciuta come oggetto del patrimonio culturale.

Torre di Shuchov

ponte dei baci

Un piccolo ponte strallato conduce attraverso una delle baie del Kuban al parco del 30° anniversario della Vittoria. È stato eretto per attirare i visitatori in una parte poco visitata di una parte remota del parco, da dove dista più di 600 metri dall'ingresso principale. Nel tempo, il ponte è diventato popolare tra gli sposi e le coppie innamorate, motivo per cui ha preso il nome. Vicino all'attrazione si trova il molo, da dove partono le imbarcazioni da diporto.

Ponte dei baci

Stadio dell'FC Krasnodar

L'arena ospita l'omonima squadra di calcio. È stato costruito nel 2013 e ricostruito nel 2016. Lo stadio è progettato per 34mila spettatori. Qui si sono svolte le partite delle tappe del campionato di calcio russo. Secondo la classificazione UEFA, l'edificio è classificato come la categoria più alta, cioè, in teoria, lo stadio ha il diritto di ospitare le competizioni dei campionati mondiali ed europei di calcio.

Stadio dell