Le 20 migliori attrazioni di Yelets, Russia

838
32 024

Yelets è considerata una delle classiche città mercantili della Russia. Le sue bellezze sono gli edifici di epoche precedenti, accuratamente conservati o restaurati. Hanno subito numerose modifiche, ma hanno saputo trasmettere alle nuove generazioni un'idea degli ordini e delle tradizioni del passato. La torre dei vigili del fuoco adorna ancora la stazione dei vigili del fuoco esistente e l'ex torre dell'acqua è stata trasformata in carillon locali.

Ci sono molte chiese ortodosse all'interno della città, ognuna con la sua storia. I nomi di personaggi importanti per la città sono immortalati nelle case museo da loro fondate e intitolate. Il Museo Bunin è stato il primo nel paese dedicato allo scrittore e il Museo Khrennikov è attualmente l'unico nel suo genere.

Cosa vedere e dove andare a Yelets?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Cattedrale dell'Ascensione

Fu costruito nella seconda metà del XIX secolo nella parte centrale della città. La paternità del progetto appartiene al famoso architetto Konstantin Ton. Nel 1934, il tempio fu distrutto bruciando icone proprio nell'edificio. A differenza della maggior parte delle istituzioni religiose del paese, la cattedrale è stata restituita al suo status nel 1947. L'iconostasi è a tre livelli, realizzata in legno intagliato dorato. A causa delle sue dimensioni impressionanti, il tempio è visibile da molte parti di Yelets.

Cattedrale dell

Torre dell'orologio della città

Si trova all'incrocio tra le strade Sverdlov e Sovetskaya. La torre fu eretta nel 1868, fu utilizzata come torre dell'acqua. I carillon sono stati installati su di esso negli anni '70 del secolo scorso. L'orologio si fa sentire ogni 15 minuti. Nelle immediate vicinanze di questa attrazione si trovano: un monumento all'artista Zhukov, la chiesa del Granduca, un parco cittadino e il ponte pedonale Karakumovsky.

Torre dell

Torre di fuoco

Fu costruito su iniziativa dei fratelli Valuysky nel 1865. I commercianti reclutarono i propri vigili del fuoco tra gli operai della fabbrica di loro proprietà. Loro stessi hanno partecipato allo spegnimento degli incendi urbani. Il lavoro di Nikolai e Dmitry fu continuato dai loro discendenti. Tra l'altro sostituirono la torre di legno con una di mattoni. Ha un ponte di osservazione e una moderna stazione dei vigili del fuoco opera nell'edificio.

Torre di fuoco

via Mira

È una zona pedonale della città. È interessante per il suo sviluppo: molti edifici qui sono originali ed eretti in anni diversi. In passato era una via dello shopping, anche se ora ci sono molti negozi. Allo stesso tempo, le insegne non sempre coincidono con il contenuto dei negozi. Inclusioni visibili di vecchie pietre per lastricati. Sugli edifici puoi vedere dettagli decorativi forgiati, come lanterne. Ci sono panchine e spazi verdi.

Via Mira

Chiesa del Granduca

Il completamento della costruzione nel 1911 fu programmato per coincidere con il 300° anniversario del regno dei Romanov. L'architetto Wilfarth è stato responsabile del progetto. Questo nome è stato scelto perché la chiesa è dedicata ai principi di Tver e Nevsky. La facciata dell'edificio è caratterizzata da colori vivaci, numerosi dettagli e decorazioni. Anche gli interni sono riccamente arredati: mobili intagliati, iconostasi in ceramica, vetrate colorate.

Chiesa del Granduca

Chiesa della Trasfigurazione

Fu costruito nel 1771, sostituendo il vecchio edificio in legno. Dopo 40 anni i limiti furono estesi e il refettorio fu ampliato. Nel 1871 apparve nella chiesa un campanile. Nella sua forma attuale, il tempio, sottoposto a restauro, è a cupola singola. Nel corso dei lavori sono andati perduti alcuni dettagli, come i portici, ma nel disegno della facciata sono comparsi elementi decorativi. Il campanile è stato conservato, ma il suo stile è diventato più simile al barocco.

Chiesa della Trasfigurazione

Convento di Znamenskij

Fondato nel 1683. Anche se il monastero perse il suo status nel 1764, le suore non lo lasciarono. Dopo 5 anni, il monastero è andato a fuoco. Il monastero si trasformò in un eremo, il numero delle suore aumentò. Con decreto di Alessandro I, fu restaurato. La seconda chiusura è avvenuta dopo la rivoluzione. Gli edifici caddero in rovina, quindi la rinascita negli anni 2000 non fu facile. Tra le altre cose, la cattedrale Znamensky è stata ricostruita.

Convento di Znamenskij

Teatro drammatico "Benefis"

Costituito nel 1993. Poi ha occupato l'edificio della Casa del Popolo. Il creatore della squadra era il regista Nazarov. In precedenza ha lavorato nell'omonimo teatro Alma-Ata. Il suo lavoro è stato continuato da soci e seguaci. Il repertorio della compagnia è vario, alcuni spettacoli sono molto apprezzati da autorevoli pubblicazioni e premi teatrali. Al momento, "Benefit" è diretto da Radion Bukaev, uno degli studenti di Yevgeny Mironov.

Teatro drammatico Benefis

Yelets City Museum of Local Lore

Sebbene sia stata fondata nel 1901, la sua storia consiste in continue distruzioni nei primi anni della sua esistenza. Ha sofferto sia dei rivoluzionari che dei loro oppositori. La collezione ha dovuto essere ricostruita molte volte. Anche dopo la seconda guerra mondiale. Nella sua forma attuale, esiste dal 1971 senza troppi sconvolgimenti. Le collezioni contengono materiali tipici della storia locale su Yelets e dintorni.

Yelets City Museum of Local Lore

Casa Museo del Merletto di Yelets

Iconico edificio blu. È associato da tutte le persone esperte al merletto locale. Attualmente la casa-museo appartiene a un'azienda che produce ogni tipo di prodotto utilizzando la tecnica del merletto. Ai turisti viene mostrato il processo di realizzazione di varie cose e viene raccontata la storia dell'artigianato. Qui puoi anche vedere tovaglie, vestiti, tovaglioli già pronti.

Casa Museo del Merletto di Yelets

Museo dell'artigianato e dei mestieri popolari

Esiste dal 2007. Lo scopo della sua creazione è ravvivare l'interesse per l'artigianato popolare locale. Tra gli oggetti esposti ci sono campioni di perline, fabbro, intaglio del legno, tessitura. Abbigliamento, mobili, giocattoli e molte cose pratiche sono tutti realizzati utilizzando le tecniche più sorprendenti. Le sale del museo sono spaziose, le guide forniscono informazioni storiche su qualsiasi direzione.

Museo dell

Casa-Museo di T. N. Khrennikov

Lo stesso compositore ha partecipato all'inaugurazione nel 2000. Questo è l'unico museo in suo onore in Russia. Alcune sale ricreano gli interni di una casa, altre mostrano oggetti personali, altre mostrano entrambi. La musica scritta da Tikhon Nikolaevich suona costantemente in casa. Nel cortile è stato eretto un monumento a Khrennikov: un busto su un piedistallo e sullo sfondo un coperchio di pianoforte con gli anni di vita del musicista.

Casa-Museo di T. N. Khrennikov

Museo letterario e commemorativo di I. A. Bunin

Ospita visitatori dal 1988. È il primo museo dedicato a Bunin. Ha vissuto in questa casa durante i suoi studi in palestra. L'edificio è a un piano, l'esposizione è suddivisa in sette sale. All'interno sono raccolti mobili dell'epoca per ricreare in modo autentico l'atmosfera che circondava lo scrittore. Ci sono oggetti personali, libri, cimeli. Durante il tour, le guide raccontano molte storie su Yelets e Bunin.

Museo letterario e commemorativo di I. A. Bunin

Monumento a I. A. Bunin

Si trova presso la Fontana della Vittoria. Installato in onore del 125° anniversario della nascita dello scrittore. Bunin è raffigurato seduto rilassato su una poltrona e guardando la città. Il nome dello scrittore è inciso sul piedistallo. Materiali: bronzo e granito. Gli autori del progetto sono l'artista Grishko e l'architetto Achkasova. Questo non è l'unico monumento a Bunin a Yelets, ma il più amato, sia dalla gente del posto che dai turisti.

Monumento a I. A. Bunin

Casa-Museo di N. N. Zhukov

Ha iniziato a ricevere visitatori nel 1992. Spostandosi di stanza in stanza, è possibile conoscere la biografia e il percorso creativo dell'artista. Durante la sua vita, lui stesso ha detto che gli sarebbe piaciuto vedere il suo museo a Yelets, dove ha trascorso la sua infanzia e giovinezza. La collezione è stata reintegrata con oggetti personali di Zhukov, donati dai suoi parenti, nonché opere originali. L'esposizione è in continua evoluzione per rendere interessante per i visitatori tornare qui.

Casa-Museo di N. N. Zhukov

Monumento all'artista Zhukov

Inaugurato nel 2008. La composizione comprende l'artista seduto sulla panchina, la ragazza che sta dipingendo e il ragazzo che guarda con interesse la tela del maestro. Il monumento sembra particolarmente bello in tarda primavera e in estate: c'è molto verde intorno, le aiuole fioriscono. Anche se in altre stagioni la composizione è vivace e curiosa. Un luogo popolare per i servizi fotografici tra la gente del posto e i visitatori.

Monumento all

Segno commemorativo in onore dell'850° anniversario di Yelets

Installato sulla Piazza Rossa nel 1996. Dedicato all'850° anniversario della fondazione della città. L'architetto Shashin è stato responsabile della creazione del progetto. Il luogo non è stato scelto a caso: qui in passato sorgeva una cattedrale in rovina. La composizione combina rappresentanti di epoche diverse, in un modo o nell'altro legati alla città. Nel 2010 il monumento è stato leggermente aggiornato ed è stata aggiunta una cupola con croce.

Segno commemorativo in onore dell

Ponte Karakum

Gettato attraverso un fiume chiamato Swift Pine. Il traffico su di esso è consentito dal 1933. La lunghezza è di 198 metri. Fu distrutto e ricostruito più di una volta. A cavallo tra gli anni '70 e '80, ha perso il suo precedente status a causa della costruzione di un "concorrente". Poi è diventato pedonale, ma negli anni '90 è stato completamente chiuso per una condizione di emergenza. Una grande ricostruzione è stata completata nel 2005, ma il ponte è rimasto pedonale.

Ponte Karakum

Rocce di Vorgol

Possono essere facilmente trovati vicino al villaggio di Nizhny Vorgol. I luoghi sono pittoreschi, facili da raggiungere. Nelle vicinanze scorre un fiume, sulla costa nella stagione calda ci sono molti vacanzieri con le tende. Ci sono diverse aree con rocce. Sono piuttosto alti e adatti per l'arrampicata su roccia. Ci sono rilievi con bizzarre "crescite", come se incombessero sulle pianure. Fanno parte della riserva naturale "Rocce Vorgolsky".

Rocce di Vorgol

Tenuta di Taldykin

La fattoria si trova sulla riva del fiume vicino all'acqua. Con lei c'era un mulino ad acqua, bruciato durante la ritirata durante la seconda guerra mondiale. Allo stesso tempo, la stessa struttura in mattoni è sopravvissuta fino ad oggi. Ciò è dovuto alla particolare resistenza delle pareti, il cui spessore è di circa un metro. Sotto il dominio sovietico, la tenuta era un centro ricreativo, ora è proprietà privata. Nelle vicinanze si trova la riserva naturale "Vorgolsky rocks".

Tenuta di Taldykin