Top 35 - attrazioni del Montenegro

622
41 973

Il Montenegro è un piccolo paese che può essere percorso in un giorno. Ma molti turisti vengono qui ancora e ancora. Attrazioni naturali dalla bellezza incontaminata, rovine di antichi edifici, antiche fortezze ed edifici religiosi: è impossibile avere il tempo di vedere tutto durante una vacanza standard.

L'orgoglio del Montenegro è la sua natura. Ci sono diversi parchi nazionali nel paese, la cui visita dovrebbe essere un must per ogni viaggiatore. Non sarà difficile raggiungerli. Questo può essere fatto sia come parte di un gruppo di escursioni, sia autonomamente noleggiando un'auto. Il clima mite del paese, il mare caldo e l'aria pulita renderanno indimenticabile la vostra vacanza in Montenegro.

Cosa vedere e dove andare in Montenegro?

I luoghi più interessanti e belli da visitare, foto e una breve descrizione.

Baia di Cattaro

Incredibilmente bella baia del mare Adriatico, comprende diverse baie. Alcuni geografi chiamano la baia un fiordo, che è di origine tettonica. Le rive della baia furono colonizzate da Illiri, Romani e Greci nel corso di tre secoli a.C. I moderni centri turistici si formano attorno agli edifici storici conservati. Le gite in barca lungo la baia sono particolarmente apprezzate dai turisti.

Baia di Cattaro

Santo Stefano

Il resort, situato su una piccola isola, è collegato alla terraferma da uno stretto istmo naturale. Tra le attrazioni ci sono tre chiese: il nome di Santo Stefano, Alexander Nevsky e la Cattedrale dell'Assunzione di Nostra Signora. L'accesso gratuito per gli ospiti non alberghieri sull'isola è limitato. L'infrastruttura turistica del villaggio, vicino all'isola, è molto sviluppata. Per i turisti ci sono lussuose ville e pensioni. La spiaggia vicino a Villa Milocer è interessante con piccoli ciottoli rosa-rossi.

Santo Stefano

Centro storico di Budua

Tutto ciò per cui il Montenegro è famoso è qui. Architettura veneziana e mediterranea. Musei e chiese tra accoglienti edifici residenziali dai tetti color mattone. La storia di Budva iniziò nel V secolo a.C. Siti storici da non perdere sono la cittadella, le mura della città, il museo archeologico, l'antica porta orientale, il mercato dell'antiquariato e la galleria d'arte moderna, la piazza romana e gli edifici religiosi.

Centro storico di Budua

Cittadella di Budva

Una grande e inespugnabile fortezza sulla costa adriatica. La fortezza fu costruita nel XV secolo sulle coste rocciose. Al suo interno si sono conservati i resti della caserma e i ruderi di un'antica chiesa. Sulle pareti in pietra si possono vedere le sagome di antichi bassorilievi. Festival e concerti si tengono nel cortile della cittadella. La piattaforma di osservazione della fortezza offre una splendida vista della parte storica della città.

Cittadella di Budua

Centro storico di Cattaro

Puoi percorrere questo posto da un capo all'altro in 20 minuti. Tuttavia, questo è possibile solo se trascuriamo l'ispezione degli edifici antichi, che si trovano letteralmente qui ad ogni angolo. Le stradine acciottolate creano un vero e proprio labirinto. La città iniziò a essere edificata nel XII secolo e molti monumenti storici e architettonici sono sopravvissuti fino ad oggi: la fortezza di San Luca, la Cattedrale di San Trifone, la Piazza dell'Armeria.

Centro storico di Cattaro

Fortezza di San Giovanni (Cattaro)

Antico edificio sul fianco di una montagna, la sua costruzione iniziò nel IX secolo. Il tortuoso muro della fortezza in alcuni punti raggiunge uno spessore di 20 metri. Anche 300 navi turche non sono riuscite a superare questa difesa. Il ponte di osservazione della fortezza si trova ad un'altitudine di 284 metri, offre una vista magnifica. Si può salire, così come la chiesetta di San Giovanni, lungo uno stretto sentiero di 1400 gradini.

Fortezza di San Giovanni (Cattaro)

Stary Bar della città fortificata

L'antico edificio si trova sulla rupe del Monte Rumia. Dei 240 edifici della città, solo pochi sono sopravvissuti nella loro forma originaria. La maggior parte di loro sono rovine. La moschea Omerbasic costruita nel 1662 è ben conservata. Di interesse sono le rovine delle chiese - Santa Veneranda e Santa Caterina, così come la Cattedrale di San Giorgio. L'attrazione più importante dell'Old Bar sono le porte del X-XI secolo.

Stary Bar della città murata

Centro storico di Ulcinj

La sua storia inizia nel V secolo con la costruzione di una fortezza. Da allora, questo luogo è passato più volte di mano in mano, cambiando governanti. L'architettura della città vecchia è una miscela di diversi stili architettonici di epoche diverse. La chiesa è stata trasformata in una moschea e una piccola piazza dove venivano scambiati gli schiavi è ora un museo cittadino. I palazzi delle Corti del Balsico e Palazzo Venezia ospitano attualmente alberghi.

Centro storico di Ulcinj

Forte Mamula

L'isola-fortezza si trova nelle acque del mare Adriatico. Il diametro della struttura è di 200 metri, l'altezza delle pareti raggiunge i 16 metri. Puoi raggiungere il forte tramite un ponte sospeso. Il forte stesso e i suoi edifici interni sono ben conservati. Cancelli, feritoie, muri sono realizzati in resistente pietra grezza. Una scala a chiocciola conduce al ponte di osservazione. Dall'alto c'è una bellissima vista della fortezza stessa e delle acque del mare intorno.

Forte Mamula

"Ballerino di Budva"

Rappresenta la figura di una ginnasta, che si è congelata in una posa elegante su una pietra appuntita rocciosa. La scultura in bronzo si trova vicino alla spiaggia di Mogren ed è considerata un simbolo non ufficiale della città. Molto belle le inquadrature di una figura solitaria di danzatrice sullo sfondo di una città o del mare, ma i turisti in cerca di un'inquadratura migliore dovrebbero fare attenzione. La probabilità di cadere in acqua e farsi male sugli scogli è molto alta.

Ballerino di Budva

Palazzo del re Nikola (Cetinje)

L'edificio fu eretto nel 1867, acquisì il suo aspetto moderno nel 1910 dopo la ricostruzione. Dall'esterno, il palazzo sembra piuttosto modesto. C'è un museo all'interno. L'esposizione è composta da oggetti legati alla famiglia reale. Le pareti sono ricoperte di seta, i soffitti sono decorati con stucchi, i pavimenti in parquet sono ricoperti di tappeti. Nel palazzo sono stati conservati molti preziosi reperti di epoche diverse.

Palazzo del re Nikola (Cetinje)

Museo Marittimo (Cattaro)

Dedicato alla storia della navigazione nelle Bocche di Cattaro. Situato nell'edificio di un antico palazzo barocco del XVIII secolo. Mostre insolite sono esposte alle mostre del museo. Modellini di navi, ritratti di marinai, strumenti di navigazione, armi catturate, giornali di bordo e persino resti di navi affondate. All'ingresso sono installati cannoni del XVIII secolo. Una visita al museo interesserà tutte le categorie di turisti.

Museo Marittimo (Cattaro)

Lovecen

Parco nazionale sul territorio dell'omonima catena montuosa. L'area del parco è di 62 km². Il monte Lovcen è un simbolo naturale del Montenegro. La vetta più alta si trova a un'altitudine di 1749 metri. Offre una splendida vista su quasi tutto il paese e sul mare Adriatico. Oltre alla sua natura unica, Lovcen è famoso per i suoi monumenti nazionali e storici. In cima alla montagna si trova la tomba del sovrano del Montenegro, Pietro II Petrovich Negosh.

Lovecen

Mausoleo di Negosh

Situato ad un'altitudine di 1650 metri sul monte Lovcen. Una scala conduce al mausoleo, parte del quale attraversa un tunnel. La tomba con il sarcofago di un eccezionale riformatore fu costruita negli anni '70 del XX secolo, sul sito di una cappella, la principale dallo stesso sovrano. Il tetto dell'edificio è ricoperto d'oro, all'ingresso ci sono statue di montenegrini. All'interno c'è una statua di Pietro II Petrovich Negosh. Una visita al mausoleo di un politico, poeta e filosofo è popolare tra i turisti.

Mausoleo di Negosh

Isola di Gospa od Skrpjela (Perast)

Il nome dell'isola nella baia di Kotor è tradotto come "Madonna sulla scogliera". Si trova di fronte alla città di Perast. L'altopiano principale dell'isola è artificiale, per 200 anni ogni nave di passaggio ha dovuto far cadere un sasso vicino alla barriera corallina. Ora ospita la Chiesa della Madre di Dio. Lo stile dell'edificio è bizantino, è decorato con ricchi dipinti, opere d'arte, piatti d'oro e d'argento.

Isola di Gospa od Skrpjela (Perast)

Isola di San Giorgio (Perast)

Situato vicino alla costa della città di Perast. Vi fu fondata, secondo alcune fonti, un'abbazia benedettina già nel IX secolo. Per diversi secoli i nobili furono sepolti nel cimitero del monastero. Le tombe del cimitero, come l'isola stessa, sono sotto il baldacchino dei cipressi. Dalla riva sembra un po' cupo e misterioso, il che dà origine a molte leggende tra la popolazione locale. Si ritiene che sull'isola siano nascosti tesori e gioielli.

Isola di San Giorgio (Perast)

Isola di San Nicola (Budva)

Una grande isola un chilometro al largo della costa di Budva. L'isola è disabitata, la sua lunghezza è di 2 chilometri, di cui circa 800 metri è la spiaggia. Ci sono molte piccole insenature sulla costa

Isola di San Nicola (Budva)

Monastero Ostrog

Monastero ortodosso fondato nel XVII secolo. Situato in montagna, ad un'altitudine di 900 metri. La strada per raggiungerlo corre lungo una stretta e tortuosa serpentina di montagna. Il monastero si compone di due parti. La parte superiore si trova su una scogliera rocciosa sporgente. Un sentiero roccioso nel bosco vi conduce dalle celle sottostanti e dalla Chiesa della Santissima Trinità. Le reliquie del monastero sono le reliquie del ragazzo Stanko e le reliquie del vescovo Vasily.

Monastero Ostrog

Cattedrale di San Trifone (Cattaro)

Eretto nel XII secolo in onore del santo patrono dei marinai delle Bocche di Cattaro. Attualmente, il monumento architettonico appartiene alla comunità cattolica. I credenti ortodossi hanno accesso al secondo piano per venerare le sante reliquie. L'edificio stesso è un esempio di architettura romanica. Tuttavia, l'elemento principale della decorazione interna è un baldacchino con colonne in marmo rosso, decorato in stile gotico.

Cattedrale di San Trifone (Cattaro)

Monastero di Cetinje

Fondato nel 1484. Più volte fu raso al suolo o bruciato dalle truppe turche, ma ogni volta il monastero fu restaurato utilizzando vecchie pietre. Le reliquie sono le reliquie e le vesti dei santi, la maggior parte delle quali sono state donate al monastero dalla famiglia reale di Russia. Il museo del monastero contiene rari manoscritti e libri a stampa dei secoli XIII-XIX, vesti di metropoliti, stendardi e utensili da chiesa.

Monastero di Cetinje

Monastero di Savina (Herceg Novi)

Situato sulle rive della baia di Kotor nel mezzo di una fitta foresta. Il complesso monastico comprende tre chiese. Il più antico di essi, secondo alcune fonti, fu costruito nell'XI secolo. Il monastero è giustamente orgoglioso della sua collezione di icone. Si compone di opere di maestri italiani, russi e cretesi. I fondi della biblioteca del monastero conservano circa 5000 manoscritti. Una mostra unica è un Vangelo scritto a mano realizzato nel 1375.

Monastero di Savina (Herceg Novi)

Monastero di Moraca

L'aspetto del monastero è severo e modesto

Monastero di Moraca

Biogradsca Gora

Parco nazionale, area - 54 km². Il paesaggio del parco è vario: comprende 1600 ettari. foreste, laghi glaciali e fiumi ribollenti tra le cime delle montagne. 5 laghi del parco si trovano ad un'altitudine di 1800 metri. Il punto più alto del parco è il picco Chrna Glava - 2139 metri. Ci sono sentieri per i visitatori attraverso la foresta vergine. Una passeggiata lungo di loro dà l'opportunità di apprezzare la diversità della fauna e della flora del parco.

Biogradsca Gora

Lago di Scutari

Uno dei laghi più grandi dei Balcani. Il lago di Scutari è alimentato da 6 fiumi, solo un fiume esce dal lago, sfociando nel mare Adriatico - Bojana. Passeggiare lungo il lago verso le isole è popolare tra i turisti. Il complesso di solito include il noleggio di attrezzature da pesca. Un gran numero di pesci vive nel lago, una buona cattura è prevista anche per i pescatori alle prime armi. Antiche chiese, fortezze e monasteri sono stati conservati sulle rive del lago.

Lago di Scutari

Durmitore

La catena montuosa che ha dato il nome al parco nazionale. Il punto più alto è il monte Bobotov-Kuk. Il parco è famoso per i suoi paesaggi. Fiumi di montagna che scorrono in stretti canyon, più di 40 cascate, laghi con acqua cristallina: la natura pittoresca di questi luoghi attira molti visitatori nel parco tutto l'anno. In inverno, i turisti utilizzano le piste da sci

Durmitore

Canyon del fiume Tara

Situato nel Parco Nazionale del Durmitor. Il canyon più grande d'Europa. Incluso nell'elenco degli oggetti protetti dall'UNESCO. La lunghezza del canyon è di 80 km, la profondità è di 1300 metri. Le acque del fiume Tara nel canyon formano diverse pittoresche cascate e cascate. Questo luogo è frequentato dagli appassionati di rafting, soprattutto da maggio a ottobre. Negli anni '30, il ponte Dzhurdzhevich fu costruito attraverso il canyon ad un'altezza di 150 metri.

Canyon del fiume Tara

Crno Jezero

Lago glaciale sul monte Durmitor. Situato ad un'altitudine di 1400 metri. È costituito da due laghi collegati da un piccolo stretto. In estate si prosciuga e Crno Jezero è diviso in due bacini con profondità diverse. La lunghezza totale del lago è di 1150 metri. Le acque del lago hanno una tinta verdastra. Questo colore è combinato con il verde della fitta foresta sulle rive, le montagne si estendono intorno: un paesaggio del genere attira migliaia di visitatori sul lago.

Crno Jezero

Bobotov Cook

La montagna più alta del massiccio del Durmitor. Nonostante l'impressionante altezza di -2522 metri, l'arrampicata non interessa gli scalatori professionisti. Il sentiero che porta in cima è dolce, solo la lunghezza del sentiero causerà difficoltà. La salita dura in media circa 10 ore, quindi è ancora necessaria una buona resistenza fisica. Le viste panoramiche dall'alto della salita colpiscono per la loro bellezza.

Bobotov Cook

Grotta Lipskaya

La lunghezza totale della grotta è di 2,5 km. È una rete di tunnel, sale e corridoi. Hanno stalattiti e stalagmiti, depositi carsici, bizzarre formazioni rocciose, una piscina sotterranea. La grotta è perfettamente preparata per la visita dei turisti. Uno dei tre ingressi è stato attrezzato, è stata predisposta l'illuminazione e sono stati predisposti percorsi pedonali. Sono dotati di scale, ponti e luoghi di sosta.

Grotta Lipskaya

grotta azzurra

Attrazione naturale. L'area della grotta è di circa 300 m², la profondità dell'acqua è di circa 4 metri. Questo permette a barche e barche di navigare all'interno della grotta in modo che i turisti possano apprezzare meglio la bellezza di questo luogo. La caratteristica principale della grotta è il colore delle sue pareti. Acquisiscono una tinta blu dalla rifrazione dei raggi con tempo soleggiato. Le leggende locali dicono che il tesoro dei pirati sia nascosto in fondo alla grotta.

Grotta azzurra

Cascata "Niagara" (Podgorica)

La cascata si trova sul fiume Tsesna. Ha un nome così giocoso a causa della sua somiglianza esterna con la famosa cascata negli Stati Uniti. Tuttavia, la dimensione di "Niagara" in Montenegro è molto più modesta. I residenti locali sono coinvolti nella sua creazione. Hanno bloccato il flusso del fiume con una diga in modo che le acque del fiume, straripando attraverso di esso, formassero una cascata. Tuttavia, il fiume ha aggirato la diga sul lato, formando diverse dozzine di piccole cascate.

Cascata Niagara (Podgorica)

Ponte Dzhurdzhevich

Il ponte è stato posato ad un'altezza di oltre 150 metri attraverso il canyon del fiume Tara. Questo è uno dei ponti stradali ad arco più alti d'Europa. La posizione del ponte nel pittoresco luogo del parco del Durmitor lo rende attraente per i turisti. Aree campeggio, negozi, ostelli sono attrezzati per loro. Ci sono corse zip-line e noleggio biciclette. All'ingresso del ponte è stato eretto un monumento al suo ingegnere Lazar Yaukovich.

Ponte Dzhurdzhevich

Ponte del Millennio (Podgorica)

La lunghezza del ponte è di 140 metri. È posato sul fiume Moraca. La costruzione è costata 7 milioni di euro. Con questi soldi fu costruita una struttura grandiosa: un ponte strallato con un pilone alto 57 metri, 24 contrappesi e 12 funi. Il ponte ha preso il nome come simbolo dell'ingresso della città nel nuovo millennio. Il moderno monumento architettonico è popolare tra i turisti, è definito uno dei ponti più fotogenici d'Europa.

Ponte del Millennio (Podgorica)

PortoMontenegro (Tivat)

Complesso di yacht di lusso. Progettato per 600 yacht di dimensioni standard. È inoltre in grado di ospitare 150 yacht di oltre 150 metri di lunghezza. È un analogo della città per i proprietari di yacht. Ha tutte le strutture necessarie per la ricreazione: hotel, un museo, ristoranti, un complesso sportivo, una galleria d'arte. Il luogo per la costruzione non è stato scelto a caso: la bellezza della baia di Kotor è l'ideale per creare un lussuoso complesso di yacht.

PortoMontenegro (Tivat)

Spiaggia di Mogren (Budva)

Uno dei posti migliori per una vacanza al mare nel paese. Sabbia fine e pulita, acqua limpida: questo è particolarmente apprezzato dai turisti. La spiaggia è pulita, il territorio è costantemente monitorato. L'acqua cristallina sarà apprezzata dagli amanti dello snorkeling. Una pineta cresce intorno alle rocce sabbiose. Salva dai raggi del sole cocente. Vicino alla spiaggia ci sono molti hotel e ristoranti, l'infrastruttura balneare necessaria è attrezzata.

Spiaggia di Mogren (Budva)