Top 25 - Attrazioni di Verona, Italia

1 153
54 526

Il tempo per le strade di Verona si è fermato da tempo. Sembra che nobili famiglie vivano ancora nelle case del XIII secolo, i Montecchi e i Capuleti continuano la loro secolare vendetta e la bella Giulietta sta per uscire dal suo balcone per raccontare alla luna e alle stelle il suo amore per il giovane Romeo .

Verona è un famoso e importante centro turistico d'Italia. La bellezza dell'architettura urbana e dei paesaggi naturali attira migliaia di turisti da tutto il mondo e la bellissima storia d'amore inventata da Shakespeare attira come una calamita le coppie entusiaste.

Cosa vedere e dove andare a Verona?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

La casa di Giulietta

Casa costruita nel XIII secolo su Via Capello. Fu qui, secondo la leggendaria tragedia shakespeariana, che la giovane Giulietta Capuleti visse con la sua famiglia. Nel cortile è installata una statua dell'eroina, nel cortile si apre anche il famoso balcone e nella casa stessa c'è un museo. Questo luogo romantico è costantemente inondato di turisti, gli innamorati di tutto il mondo cercano di catturare un bacio sotto il balcone di Giulietta o di attaccare un biglietto con gli auguri al muro.

La casa di Giulietta

Tomba di Giulietta

La tomba è un sarcofago in marmo rosso situato nella cripta del convento francescano di San Francesco al Corso. Si ritiene che qui sia finita la tragica storia d'amore di Romeo e Giulietta (gli innamorati si sono avvelenati). La tomba non è inferiore in popolarità alla Casa di Giulietta, centinaia di persone vengono qui ogni giorno. Si ritiene che l'attrazione sia stata creata appositamente nel XX secolo per attirare più turisti a Verona.

Tomba di Giulietta

La casa di Romeo

La casa della famiglia Nogarola del XIV secolo, dove, secondo le idee dei fan di Shakespeare e dei residenti locali, visse Romeo. L'edificio è un potente edificio medievale. La facciata esterna è in stile romanico, mentre lo stile gotico è rintracciabile nei piani superiori. La famiglia Montecchi non è mai stata proprietaria di questo palazzo. Romeo's House si trova a soli 150 metri dalla Casa di Giulietta. L'edificio è di proprietà privata, quindi l'ispezione è possibile solo dall'esterno.

La casa di Romeo

Piazza Bra

Una delle piazze centrali di Verona, centro pubblico e commerciale della città. La piazza è così grande che è considerata la più grande di tutta Italia. Sulla piazza si affacciano le facciate del palazzo sei-ottocentesco. Lo spazio è decorato con un monumento in onore del re Vittorio Emanuele II e un gruppo scultoreo raffigurante partigiani italiani. La piazza ospita anche un anfiteatro costruito nell'era dell'Antica Roma.

Piazza Bra

Arena di Verona

Teatro antico, ancora utilizzato per lo scopo previsto. Ogni anno qui si tengono festival dell'opera, dove si riuniscono le migliori compagnie di tutto il mondo. L'anfiteatro ospita tutti i tipi di concerti, spettacoli festivi, eventi musicali su larga scala. L'Arena di Verona è stata costruita prima del Colosseo romano - negli anni '40. I secolo dC L'attrazione può essere visitata al di fuori del concerto come parte del tour.

Arena di Verona

Piazza della Signoria

Piazza medievale, da sempre sede delle amministrazioni cittadine. Ora questo posto è una popolare attrazione turistica. C'è un monumento a Dante Alighieri nella piazza. Il poeta visse nel Palazzo del Podestà per 13 anni su invito di Cangrande dela Scala, sovrano di Verona. Dante fu espulso dalla nativa Firenze e vagò per diverse città fino alla sua morte.

Piazza della Signoria

Piazza delle Erbe

La piazza più antica di Verona, eretta sul sito del foro romano. Piazza è circondata da edifici storici di epoche diverse. Qui si possono ammirare la Casa Gotica dei Mercanti, l'edificio della Banca Popolare di Verona, Casa Mazzanti, Palazzo del Comune. La composizione centrale è la fontana della Madonna di Verona, eretta nel XIV secolo. La statua della Madonna è stata realizzata sulla base di un prototipo romano del IV secolo.

Piazza delle Erbe

Palazzo Maffei

Palazzo dei secoli XV-XVII, un vero capolavoro dell'architettura barocca italiana. La facciata è decorata con statue di divinità romane, eleganti balconi, archi e semicolonne. Attigua all'edificio è l'austera torre in mattoni del Gardello con quadrante di orologio quattrocentesco. Di fronte al palazzo c'è una colonna di San Marco con un leone alato - simbolo della Repubblica Veneta, poiché Verona per qualche tempo fu possedimento dei Veneziani.

Palazzo Maffei

Castello di Castelvecchio

Struttura difensiva medievale sul fiume Adige, eretta per creare uno sbarramento di fronte al passaggio delle navi nemiche. La costruzione del castello iniziò dopo l'ascesa al potere della famiglia della Scala. Grazie a Castelvecchio, verso la metà del XIV secolo, Verona era diventata una vera e propria città fortezza. Nel cortile c'è una statua di Cangrande della Scala, all'interno del castello c'è un museo con collezioni di armi, dipinti, ceramiche e gioielli.

Castello di Castelvecchio

Duomo di Verona

Uno dei principali templi della città, costruito in un severo stile romanico. La cattedrale fu costruita alla fine del XII secolo e modernizzata nel XV secolo. L'interno è in stile tardogotico, con colonne rosse, volte azzurre con stelle dorate e arcate ariose. La cattedrale ospita opere d'arte e oggetti unici conservati dal XII al XV secolo.

Duomo di Verona

Basilica di San Zeno Maggiore

Chiesa romanica eretta sul luogo della tomba di Zenone di Veroni, primo vescovo locale. La basilica fu costruita nel X secolo sotto l'imperatore Ottone il Grande, nei secoli XII-XIII. alcuni elementi sono stati sostituiti e sono apparse diverse estensioni. In questa forma, il tempio rimase in piedi fino al XIX secolo, finché non cadde in rovina. Il restauro è stato eseguito nel 1993, dopodiché la basilica è stata riaperta al pubblico.

Basilica di San Zeno Maggiore

Chiesa di San Lorenzo

Chiesa cattolica dell'VIII secolo, fondata in onore di San Lorenzo di Roma. In quei tempi lontani la chiesa si trovava fuori dai confini cittadini, ora fa parte della parte centrale di Verona. Nonostante l'edificio sia stato ricostruito più volte, la sua architettura è un vivido esempio del primo stile romanico. L'interno della chiesa è stato conservato dal XII secolo. All'interno si trovano le tombe delle famiglie nobili dei Trivell e dei Nogarola.

Chiesa di San Lorenzo

Basilica di Santa Anastasia

Chiesa domenicana di Sant'Anastasia, costruita nel periodo 1290 - 1481. La facciata esterna del tempio è piuttosto veloce, ma l'interno colpisce per lo splendore e il lusso della decorazione. Lo spazio interno della basilica è costituito da colonne di marmo, pittoreschi affreschi sulla volta, sculture, cappelle e splendidi altari delle nobili famiglie veronesi. Nella sua ricchezza, l'interno della Basilica di Santa Anastasia supera la decorazione della cattedrale.

Basilica di Santa Anastasia

Archi degli Scaligeri

Lapidi gotiche di rappresentanti della famiglia Scaligera - i governanti di Verona nei secoli XIII-XIV. Ci sono tre archi in totale: Can Grande I della Scala, Cansignorio e Mastino II. Accanto a loro ci sono le tombe di alcuni altri membri della famiglia. Gli archi sono considerati un eccezionale esempio di stile architettonico gotico. Si trovano accanto alla chiesa di Santa Maria Antica del VII secolo, che fungeva da cappella del palazzo durante il regno degli Scaligeri.

Archi degli Scaligeri

Arco Gavi

Antico arco trionfale romano, costruito nel I secolo d.C. in onore della nobile famiglia dei Gavia, progettata dall'architetto Lucio Cerdon. Fino al XVI secolo l'edificio fu utilizzato come porta della città

Arco Gavi

Porta Borsari

Antica porta del periodo dell'Impero Romano, costruita nel I secolo d.C. Nel medioevo l'edificio fungeva da avamposto militare e da caserma per la guarnigione cittadina, oltre che da dogana per la riscossione dei tributi dai mercanti. Sulla facciata sono conservate iscrizioni in latino risalenti al III secolo d.C. Le porte sono ben conservate, data la loro età di 20 secoli. Il nome "Porta Borsari" compare durante il Basso Medioevo.

Porta Borsari

Porta Leone

Antiche porte romane e un avamposto che svolgeva funzioni difensive. Come Porta Borsari, anche Porta Leoni apparve nel I secolo d.C., facevano parte delle fortificazioni difensive di Verona. Solo una parte della facciata e la base delle torri sono sopravvissute fino ad oggi. Secondo gli studi, il cancello ha raggiunto un'altezza di 13 metri. "Porta Leoni" in traduzione significa "porta del leone", questo nome è apparso nel Medioevo.

Porta Leone

Porta Nuova

Le porte della città, erette nel XVI secolo per rafforzare la potenza difensiva di Verona. Alla fine del '700 i conquistatori francesi tolsero dalla facciata gli stemmi della Serenissima e a metà '800 l'edificio fu ricostruito dagli austriaci, che presero il potere su Verona dopo il Congresso di Vienna . Nonostante l'ammodernamento, la parte centrale della porta ha conservato l'originario aspetto medievale.

Porta Nuova

Torre dei Lamberti

La torre si trova in Piazza Erbe ed è considerata l'edificio più alto di Verona (altezza - 83 metri). L'edificio apparve grazie alla famiglia Lamberti nel XII secolo, a quel tempo la sua altezza era di soli 37 metri. Nel corso del tempo, la torre è cresciuta fino alle dimensioni attuali. L'edificio è decorato con vecchi orologi e campane, che un tempo annunciavano l'inizio della guerra. Se lo desideri, puoi salire sul ponte di osservazione e ammirare il panorama di Verona.

Torre dei Lamberti

teatro romano

Le rovine dell'antico teatro sul colle di San Pietro. Per tutto il periodo del Medioevo l'edificio cadde in rovina. Sul suo territorio furono costruite case longobarde, c'era persino una residenza di uno dei re ostrogoti. Il teatro fu scavato nel 1830, quando il sito veniva ripulito dai vecchi edifici. A causa del fatto che è stato a lungo sotterraneo, quasi tutte le parti dell'edificio sono ben conservate. Durante l'estate, il teatro ospita spettacoli d'opera.

Teatro romano

Museo Archeologico

L'esposizione del museo si trova nell'edificio di un ex monastero non lontano dal teatro romano. Il museo è stato organizzato all'inizio del XX secolo. La collezione è stata reintegrata da collezioni private e donazioni. Il museo ha molti reperti antichi: sculture, mosaici, ceramiche, statuette in bronzo, piatti e altri manufatti. Anche la chiesa del monastero superstite con affreschi del XVI secolo fa parte dell'esposizione museale.

Museo Archeologico

Ponte Scaligero

Ponte del XVI secolo, costruito per volere del sovrano di Cangrande II della Scala. La struttura collega Castelvecchio con la sponda sinistra del fiume Adige. Il ponte avrebbe dovuto fornire una fuga rapida e impercettibile a Cangrande in caso di sommossa popolare. L'attrazione non è sopravvissuta fino ad oggi nella sua forma originale, poiché fu fatta saltare in aria nel 1945 dalle truppe tedesche. Il ponte è stato restaurato da frammenti negli anni '50. XX secolo.

Ponte Scaligero

Ponte Ponte Pietra

Antico ponte ad arco del I secolo d.C., più volte ricostruito e ricostruito nel corso dei lunghi secoli di esistenza. Un tempo il ponte faceva parte della Via Romana Postumia, che da Genova conduceva alle Alpi. Come il Ponte Scaligero, è stato ricostruito dalle macerie dopo essere stato distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale. Ponte Pietra è stato il primissimo ponte in pietra di Verona, oggi è l'unico pontile antico sopravvissuto in città.

Ponte Ponte Pietra

Giardino dei Giusti

Complesso di palazzi e parchi sulle pendici collinari nella parte orientale di Verona. Si tratta di un palazzo del XVI secolo, circondato da un parco paesaggistico. Un tempo questa zona apparteneva alla famiglia toscana dei Giusti. Il complesso è realizzato in classico stile mediterraneo: il parco è piantumato con cipressi e arborvitae, numerosi vicoli sono decorati con antiche statue e fontane. La tenuta fu visitata da Cosimo Medici, Mozart, Goethe e dall'imperatore russo Alessandro II.

Giardino dei Giusti

Lago di Garda

Il più grande lago italiano, adagiato ai piedi delle Alpi. Si trova a poche decine di chilometri da Verona. Nella sua forma, il serbatoio ricorda un'arma medievale con lo stesso nome, da cui un nome così caratteristico. I dintorni del lago sono una località rinomata e prestigiosa, da tempo scelta dai turisti. Cittadine accoglienti con hotel e infrastrutture eccellenti si estendono lungo le pittoresche rive.

Lago di Garda