Le 35 migliori attrazioni in Ungheria

488
26 380

Viaggiare in Ungheria regalerà ai turisti molte esperienze insolite e piacevoli. Non ci sono meno attrazioni di tipi diversi rispetto ad altri paesi europei. In Ungheria ci sono angoli naturali interessanti, antiche fortezze, castelli e molti edifici religiosi di epoche e stili diversi. L'ispezione degli architetti dei monumenti può essere combinata con una visita ai musei o al Teatro dell'Opera ungherese.

Puoi goderti una vacanza rilassante alle terme. Ci sono sorgenti calde con acqua sana in quasi tutte le città. Tuttavia, molti di loro possono essere distinti. I bagni Széchenyi si distinguono per dimensioni e lusso. Insolito e praticamente impareggiabile al mondo è il bagno in grotta di Miskolc-Tapolca. Per gli amanti delle attività ricreative all'aperto in Ungheria c'è più lago termale Heviz.

Cosa vedere e dove andare in Ungheria?

I luoghi più interessanti e belli da visitare, foto e una breve descrizione.

Edificio del parlamento ungherese

Situato a Budapest, sulle rive del Danubio. La sua costruzione, iniziata nel 1885, durò quasi 20 anni. La sua architettura combina in modo intricato gli stili neogotico e parigino di Beauzare con motivi orientali. L'edificio del parlamento è il più grande in Ungheria. Ci sono 691 stanze sotto la cupola alta 27 metri. L'interno è riccamente decorato con pannelli a mosaico, dorature e vetrate colorate. I tour sono organizzati per i turisti.

Edificio del parlamento ungherese

Castello di Buda (Budapest)

La residenza dei re d'Ungheria, inclusa nella lista del patrimonio dell'UNESCO. La parte più antica del palazzo fu costruita nel XIV secolo. Negli anni della sua esistenza, la fortezza è sopravvissuta a numerosi assedi, distruzioni e ricostruzioni, che hanno portato via molte delizie architettoniche storiche. La ricostruzione del castello fu completata nel 1980. Tra gli edifici storici sopravvissuti ci sono il Palazzo Shandor, la casa dei vini ungheresi, il Bastione dei Pescatori.

Castello di Buda (Budapest)

Fortezza di Visegrad

Costruito nel XIII secolo. Nel Medioevo - la residenza dei re ungheresi. Durante l'invasione delle truppe austriache nel XVIII secolo fu quasi completamente distrutta. Tra le rovine torreggiava solo la superstite torre di Salomone. La ricostruzione è attualmente in corso. Nelle mura restaurate della fortezza si possono vedere gli interni di una cucina medievale e di una sala da pranzo, è stata ricreata una camera di tortura e c'è una collezione di armi antiche.

Fortezza di Visegrad

Cittadella (Budapest)

Nel XVIII secolo le pendici della collina Gellert, alta 235 metri, erano ricoperte di vigneti. Alla fine del XIX secolo, sulla sua sommità fu costruita una cittadella. Una panoramica di entrambe le sponde del Danubio gli conferiva uno speciale valore strategico. A titolo militare durò circa 20 anni, fino alla formazione dell'Austria-Ungheria. Nelle vicinanze sorge la Statua della Libertà di 14 metri su un piedistallo di 26 metri. È stato installato in memoria della liberazione dell'Ungheria dai nazisti.

Cittadella (Budapest)

Ponte delle Catene di Széchenyi (Budapest)

Simbolo della capitale dell'Ungheria. Questo è il primo ponte di pietra che collegava allora due diverse città: Buda e Pest. L'apertura avvenne nel 1849 e all'epoca il ponte era uno dei più grandi del mondo. La riapertura del ponte avvenne nel 1949, dopo essere stato restaurato dopo essere stato fatto saltare in aria dalle truppe tedesche. Il ponte è attualmente lungo 380 metri e largo 14,5 metri. Al buio, la retroilluminazione si accende.

Ponte delle Catene di Széchenyi (Budapest)

Scarpe sul Danubio (Budapest)

Il monumento alle vittime dell'Olocausto è una composizione scultorea a forma di 60 paia di scarpe. Molti definiscono questo monumento il più triste del mondo. Sandali per bambini, scarpe da donna eleganti, scarpe da uomo indossate - fatte di ferro, sono disposte sull'argine del Danubio come se i loro proprietari stessero per tornare. La terribile realtà divenne l'idea per il monumento: prima dell'esecuzione, i nazisti costrinsero le vittime a togliersi le scarpe ei corpi furono gettati in acqua.

Scarpe sul Danubio (Budapest)

Lago Balaton

I turisti chiamano spesso Balaton il "mare ungherese", poiché il lago è lungo quasi 80 km. Una gita al lago è una delle principali destinazioni turistiche del paese. La profondità media del lago è di circa 3 metri. Le dolci coste meridionali attirano molte famiglie con bambini per una vacanza al mare. La costa nord è più frequentata dagli appassionati di vela. Ci sono molti resort e centri sanitari sulle rive del lago.

Lago Balaton

Parco Varosliget (Budapest)

Il parco fu costruito nel 1799 su un'area paludosa. Sul territorio prosciugato è stata posata una rete di canali d'acqua, sono stati piantati migliaia di alberi. Tra questi, sono stati attrezzati diversi laghi artificiali. Ora è uno dei parchi preferiti per passeggiare tra i residenti di Budapest e gli ospiti della città. Presenta molto divertimento: un giardino botanico, uno zoo e un circo, il castello di Vaidahunyad e diversi musei sono disponibili per l'ispezione.

Parco Varosliget (Budapest)

Bagni Szechenyi (Budapest)

Grande complesso termale, costruito nel 1909. Dispone di 3 piscine all'aperto e 15 piscine coperte, oltre a diverse saune. Il complesso è considerato balneologico. L'acqua termale dei bagni è fornita dal pozzo di St. Istvan. La temperatura dell'acqua in primavera è di 77 °C e sale in superficie da una profondità di 1200 metri. Le proprietà curative dell'acqua termale aiutano nella cura di molte malattie.

Bagni Szechenyi (Budapest)

Piazza degli Eroi (Budapest)

La famosa piazza della capitale dell'Ungheria. Circa 50.000 persone vennero alla sua apertura nel 1896. Al centro della piazza c'è un Monumento del Millennio di 36 metri. Sui colonnati ci sono figure degli eroi del paese, e tra loro ci sono 14 monumenti ai membri della dinastia reale degli Arpad e figure allegoriche. La base architettonica della piazza è costituita da edifici museali costruiti nello stile del classicismo con elementi di eclettismo e barocco.

Piazza degli Eroi (Budapest)

Bastione dei Pescatori (Budapest)

La costruzione del bastione fu completata nel 1905. Si tratta di un quadrato a forma di galleria lungo 140 metri, largo 8 metri, decorato con torri e balaustre. Nonostante il nome, il bastione non fu costruito a scopo difensivo. In precedenza, il pesce veniva commerciato in questo luogo, e ora è una meravigliosa aggiunta architettonica alla Chiesa di Mattia. Dalle mura del bastione offre una vista mozzafiato sul Danubio e sulla capitale.

Bastione dei Pescatori (Budapest)

Chiesa di Mattia (Budapest)

Situato sulla collina di Buda. Costruito nel XIV secolo in stile gotico. Il campanile della chiesa è l'edificio più alto del complesso del Castello di Buda. La sua altezza è di 82 metri. La chiesa è a 3 navate con un gran numero di cappelle annesse. Il tetto è coperto di tegole rosse. La decorazione principale degli interni sono le vetrate colorate e le pitture murali. Due colonne sono state conservate dal 1260, si trovano sotto la torre Bela.

Chiesa di Mattia (Budapest)

Teatro dell'Opera Ungherese (Budapest)

L'imponente edificio del teatro dell'opera fu eretto nel XIX secolo in stile neorinascimentale e barocco. È decorato con ornamenti e sculture. I dipinti murali nell'auditorium sono stati realizzati da artisti famosi: Tan, Sekei, Lotz. La sala a ferro di cavallo ha un'acustica eccellente. Famosi attori, direttori d'orchestra e compositori lavorano qui con piacere, tra cui Giacomo Puccini dall'Italia.

Teatro dell

Museo Nazionale Ungherese (Budapest)

Il tema del museo è la storia e l'arte dell'Ungheria nel periodo dalla fondazione del paese ad oggi. In totale, il museo ha circa un milione di reperti in collezioni di vari temi. Vengono presentati molti reperti archeologici, inclusi campioni di scrittura su pietra di epoca romana. Ci sono collezioni di monete, armi, gioielli, oggetti per la casa di epoche diverse, oltre a una sala del mantello reale.

Museo Nazionale Ungherese (Budapest)

Museo Casa del Terrore (Budapest)

Ospitato in un ex edificio carcerario, è dedicato al periodo totalitario della storia dell'Ungheria. Rigoroso edificio grigio con bordi neri. L'aspetto della montatura crea una grande visiera nera con la parola "TERROR" impressa su di essa. Nei giorni di sole, questa iscrizione proietta un'ombra sulla facciata dell'edificio. Le mostre del museo presentano reperti lasciati dal regime fascista e che richiedono una riflessione: strumenti di tortura, documenti e oggetti dell'epoca.

Museo Casa del Terrore (Budapest)

Basilica di Sant'Adalberto (Esztergom)

Chiesa cattolica nella città di Esztergom. Costruito su una collina sulle rive del Danubio nel 1869. L'architettura del tempio è realizzata in stile neoclassico, l'edificio stesso ha una forma cruciforme. La basilica è lunga 118 metri e larga quasi 50 metri. La facciata dell'edificio è decorata con 8 colonne. Mosaici, colonne, affreschi e statue costituiscono la base dell'interno. Sulla cupola della basilica c'è un ponte di osservazione con una vista eccellente sulla città, sulle montagne e sul Danubio.

Basilica di Sant

Abbazia di Pannonhalma

L'abbazia benedettina ha una lunga storia. È stata fondata nel 996. L'edificio è stato ricostruito più volte, quindi la sua architettura combina stili di epoche diverse. L'unico complesso religioso antico è incluso nell'elenco degli oggetti protetti dell'UNESCO. La Basilica dell'Abbazia di San Martino colpisce per il lusso degli interni. Le biblioteche contengono oltre 300.000 libri unici e preziosi. C'è un giardino botanico e una cantina.

Abbazia di Pannonhalma

Basilica di Santo Stefano (Budapest)

L'attuale tempio di grandi dimensioni con interni pittoreschi. La costruzione del tempio terminò nel 1905, durò quasi 50 anni. L'altezza della basilica è di 96 metri, dal ponte di osservazione sotto la cupola si vede quasi l'intera capitale. La decorazione interna è decorata con bassorilievi in ​​bronzo, marmi e mosaici. Spesso si tengono concerti di organo e musica classica. Il coro della chiesa canta alle funzioni domenicali.

Basilica di Santo Stefano (Budapest)

Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo (Pecs)

La cattedrale cattolica romana si trova sulla piazza del Duomo a Pécs. Eretto nell'XI secolo. Nei secoli XVI-XVII la cattedrale fu utilizzata dai Turchi come moschea. La facciata dell'edificio è realizzata in stile classico con forme ad arco acuto ed è decorata con statue di 12 apostoli. L'interno è dominato da sculture dorate e affreschi. L'organo della cattedrale è composto da 75 canne. Il famoso Franz Liszt ha eseguito messe su di esso.

Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo (Pecs)

Cattedrale di Seghedino

Edificio incredibilmente bello in stile neoromantico, costruito in mattoni rossi nel 1930. È un monumento architettonico. I turisti sono attratti dalle torri alte 91 metri, che guardano il cielo. In totale, la cattedrale ha 57 torrette di varie dimensioni. La sala principale della cattedrale è progettata per 5.000 parrocchiani. Dipinti murali, rilievi, mosaici in stile Art Nouveau: l'insolito decoro all'interno esalta ulteriormente la vivida impressione del design della cattedrale.

Cattedrale di Seghedino

Abbazia di Tihany

Eretto sul sito di un'antica fortezza di terra. Dell'antico edificio del monastero è rimasta solo la chiesa del 1754 in stile barocco. Gli altari scolpiti al suo interno sono lussuosamente decorati e sono considerati il ​​capolavoro della scultura lignea in Ungheria del XVIII secolo. Il maestro Sebastian Stulhof ha lavorato alla creazione di altari per 25 anni e non ha accettato pagamenti per il suo lavoro.

Abbazia di Tihany

Cattedrale riformata (Debrecen)

È considerato un simbolo della città di Debrecen. Il design è realizzato in uno stile classico tradizionale, rigorosamente e senza dettagli inutili. Anche il design degli interni della cattedrale è molto modesto, le pareti sono dipinte con una semplice vernice bianca. L'area della cattedrale è piuttosto ampia: può ospitare fino a 5.000 persone. È la più grande chiesa riformata in Ungheria. Come attrazione, la sedia di Lajos Koshsuth è esposta nella cattedrale.

Cattedrale riformata (Debrecen)

Fortezza di Eger

Una fortezza medievale, i cui difensori hanno mostrato eroismo nella difesa contro l'invasione dei Turchi nel 1552. Costruito nel XIII secolo, è attualmente un complesso museale. Bastioni e casematte sotterranee sono a disposizione dei turisti per ispezioni. Il Museo István Dobo racconta ai visitatori la ricca storia della fortezza di Eger. In estate si svolgono feste in stile medievale con tornei cavallereschi.

Fortezza di Eger

Palazzo Reale a Gödöllő

Palazzo-tenuta, capolavoro dell'architettura barocca ungherese. Eretto nel XII secolo. Per diversi secoli vi furono annesse una stalla, una serra e un teatro. Attualmente è un complesso museale con interni restaurati delle camere reali. Le esposizioni delle sale sono dedicate alla dinastia Grasszalkovich. Un oggetto separato per l'ispezione è la cappella di San Giovanni Nepomuceno. Intorno al palazzo c'è un parco con una superficie di 29 ettari.

Palazzo Reale a Gödöllő

Palazzo Festetics (Keszthely)

Si trova in un pittoresco parco vicino al lago Balaton. Uno dei più grandi castelli del paese, costruito nel XVIII secolo. La facciata e la decorazione interna ricordano i palazzi della Francia. Il castello ospita un museo. Le collezioni del museo comprendono libri preziosi e rari, armi di epoche diverse. Nelle scuderie del palazzo sono stati esposti campioni di varie carrozze: carrozze e carri. Nelle sale del palazzo si svolgono vari eventi ufficiali e di intrattenimento.

Palazzo Festetics (Keszthely)

Centro storico di Sopron

In questo luogo sono stati raccolti molti monumenti architettonici della storia, la maggior parte dei quali sono stati realizzati nei secoli XVI-XVIII in stile barocco. Dalla piazza principale si dirama un labirinto di stradine strette e accoglienti con vecchi edifici di epoche diverse. La chiesa gotica della capra, la casa del generale, la casa di Fabricius con reperti archeologici e oggetti d'antiquariato - e non è tutto. Il simbolo del centro storico è la Torre del Fuoco alta 60 metri.

Centro storico di Sopron

Villaggio di Holloko

Il museo etnografico all'aperto, che è incluso nella lista del patrimonio dell'UNESCO. Nel villaggio-museo vivono 500 persone e tutte conducono una normale vita quotidiana. Per i visitatori, questa è una grande opportunità per osservare le tradizioni popolari che sono state preservate per diversi secoli. Molti residenti sono impegnati in artigianato popolare tradizionale: ceramica, ricamo, intaglio del legno.

Villaggio di Holloko

Città vecchia di Győr

Il quartiere storico della città, visitato ogni anno da migliaia di turisti. Sono attratti da magnifici complessi architettonici di antichi edifici del XVIII secolo. Il punto di partenza del tour è la piazza centrale Széchenyi. È circondato da edifici in stile barocco: la casa dell'abate, la chiesa dei gesuiti, l'edificio del vecchio municipio, la casa Vashtushkosh. Nel Museo Janos Xanthus puoi conoscere la storia della città di Győr.

Città vecchia di Győr

Resort Lillafured

La famosa località si trova sul lago Hamori tra le foreste della catena montuosa Bükk. Per i turisti è stato costruito un hotel, con il suo aspetto più simile a un palazzo. Ci sono molti ospiti in qualsiasi periodo dell'anno. I viaggiatori vengono qui per godersi l'aria pulita di montagna e le viste pittoresche. Le passeggiate acquatiche sul lago e le escursioni nella foresta sono popolari. Puoi anche visitare le grotte dei pipistrelli o la cascata di Sinwa.

Resort Lillafured

Bagno in grotta Miskolc-Tapolca

L'unicità del bagno è nella sua posizione. Si trova in una grotta formata naturalmente nel corso di migliaia di anni. La grotta si trova in una grande faggeta in montagna. L'aria della grotta è considerata curativa, è particolarmente utile per l'asma. L'acqua termale ha una composizione arricchita di minerali, ma allo stesso tempo povera di sale. Questo ti permette di rimanere in acqua per un tempo quasi illimitato.

Bagno in grotta Miskolc-Tapolca

Hevis

Lago termale nella parte occidentale del paese. Riposare su di esso è popolare in qualsiasi momento dell'anno. La temperatura dell'acqua al suo interno non scende sotto i 24 ° C nemmeno in inverno, e in estate raggiunge i 36 ° C. Heviz è uno dei più grandi laghi termali del mondo. La sua superficie è di 47.000 m². Le sostanze nella composizione dell'acqua aiutano nel trattamento di molte malattie, ma ci sono anche controindicazioni: gravidanza, cancro, asma, tubercolosi.

Hevis

Grotte di Aggtelek

Si trovano nelle montagne carsiche nel territorio del parco nazionale nel nord del paese. Numerose grotte formano intricati labirinti con molti chilometri di passaggi. In totale, gli esperti contano circa 700 grotte nella zona. La più grande grotta Aggtelek è anche una delle più grandi grotte di stalattiti in Europa. È lunga 26 chilometri, di cui 8 in Slovenia.

Grotte di Aggtelek

Hortobagy

Parco nazionale con una superficie di 800 km². Il territorio del parco è protetto dall'UNESCO. L'attrazione è il ponte a nove archi, lungo 167 metri. Fu costruito su una palude nel 1833. Vicino al ponte c'è una locanda, la cui età è di 300 anni. Ospita una mostra etnografica. Hortobágy è una popolare destinazione turistica con molti tipi diversi di intrattenimento, incluso un parco acquatico.

Hortobagy

Lungomare di Tagore (Balatonfured)

La città di Balatonfured si trova sulla sponda settentrionale del pittoresco lago Balaton. Nel 1926, il famoso poeta indiano Rabindranath Tagore visitò le località della città. Secondo le tradizioni del suo paese, piantò un albero di limoni vicino all'acqua, in segno di gratitudine per l'ospitalità. Altre celebrità che hanno visitato le città hanno iniziato a fare lo stesso. Nel tempo, il viale di alberi piantati si è trasformato in un parco commemorativo ed è diventato una decorazione dell'argine.

Lungomare di Tagore (Balatonfured)

Regione vinicola di Tokaj

Inserito nella lista dei siti UNESCO. La storia della vinificazione Tokay inizia nel 1550. I vigneti si trovano sulle pendici delle montagne ad un'altitudine fino a 400 metri. Il microclima specifico della regione è un segreto speciale della produzione, che conferisce ai vini Tokay un gusto unico e raffinato. Quasi ogni edificio residenziale della città ha una cantina e le cantine di Rakoczy sono considerate l'attrazione principale.

Regione vinicola di Tokaj