Le 25 migliori attrazioni di Salisburgo, Austria

732
45 652

L'affascinante Salisburgo si trova nella valle del fiume Salzach tra le pittoresche Alpi. Dalle colline situate all'interno della città, ci sono viste mozzafiato sulla catena montuosa, ricoperta di neve argentea in inverno e verde smeraldo in estate.

Salisburgo è il luogo di nascita dell'incomparabile Mozart, il luogo di nascita del suo genio musicale. La città ha un gran numero di sale da concerto e templi dove si suona musica classica. In estate, Salisburgo ospita l'iconico Opera Festival, che riunisce i migliori interpreti di tutto il mondo.

L'architettura medievale e barocca si mescola per le strade di Salisburgo, il che conferisce alla città un aspetto unico e affascinante. Il severo aspetto romanico della fortezza di Hohensalzburg è diluito con le linee simmetriche delle cattedrali classiche e dei palazzi barocchi, e le strette strade di pietra contrastano con gli ampi prati verdi dei parchi paesaggistici del palazzo.

Cosa vedere e dove andare a Salisburgo?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Piazza della Residenza

La piazza principale di Salisburgo, situata nella parte vecchia della città. L'insieme architettonico dell'area si formò nel XVII secolo. Attorno alla piazza si trova la residenza dell'arcivescovo, la cattedrale, palazzi borghesi dei secoli XVI-XVII. Il posto centrale è occupato da una magnifica fontana barocca. Fu commissionato da Guidobald von Thun, arcivescovo di Salisburgo, negli anni Sessanta del Seicento. Abili artigiani italiani hanno lavorato alle sculture.

Piazza della Residenza

Kapitelplatz

Un'ampia piazza nella parte vecchia di Salisburgo, situata proprio sotto le mura della fortezza cittadina. Negli edifici barocchi situati nelle vicinanze, si trovano le residenze del più alto clero. La composizione più attraente per i turisti è il moderno monumento a Paul Fürst. Questo pasticcere ha inventato i famosi dolci Mozartkugel. La costruzione è realizzata sotto forma di una palla d'oro su un supporto sormontato da una figura umana.

Kapitelplatz

Fortezza Hohensalzburg

Castello romanico dell'XI secolo, eretto sotto l'arcivescovo Gebhard. La mole severa della fortezza si erge sopra la città e ne è la dominante architettonica. Nel corso dei secoli il castello è stato più volte completato e rafforzato, trasformandolo gradualmente in un bastione quasi inespugnabile. Per nove secoli, Hohensalzburg si trova sullo sfondo delle pittoresche Alpi, durante i quali ha resistito a diversi assedi, è riuscita a fungere da caserma e da cupa prigione.

Fortezza Hohensalzburg

Palazzo e giardini Mirabell

Il complesso del palazzo e del parco fu eretto all'inizio del XVII secolo e ricostruito in stile barocco nel 1727. Dopo l'incendio del 1818 fu praticamente ricostruito, basato sul pacato stile neoclassico. "Mirabel" significa "bello" in italiano. Il palazzo fu costruito per la moglie segreta dell'arcivescovo von Reitenau, dopo la sua deposizione, altri arcivescovi di Salisburgo vissero qui fino al XIX secolo. Il complesso è stato successivamente consegnato alle autorità cittadine.

Palazzo e giardini Mirabell

Castello di Hellbrunn

L'elegante Hellbrunn dista 6 km. da Salisburgo. Fu eretto all'inizio del XVII secolo per l'arcivescovo M. Zittikus secondo il progetto dell'architetto S. Solari. Davanti al palazzo si trova un parco in stile manierista, decorato con figure di mostri di pietra, fontane, grotte segrete e laghetti artificiali. La decorazione interna di Hellbrunn è piuttosto lussuosa, in particolare la sala principale e la sala della musica.

Castello di Hellbrunn

Palazzo Leopoldskron

Il palazzo si trova nella parte meridionale di Salisburgo. Fu eretto per l'arcivescovo Leopold Firmian nel XVIII secolo. Il progetto architettonico è stato sviluppato da un monaco dell'Ordine di San Benedetto, che era anche un valente architetto. Leopoldskron era destinato alla residenza dell'arcivescovo e della sua famiglia. La decorazione interna del palazzo è dominata da uno stile rococò leggermente pretenzioso con ricchi dipinti murali.

Palazzo Leopoldskron

Palazzo Klessheim

L'ex residenza arcivescovile, utilizzata attivamente da Hitler nel XX secolo per organizzare ricevimenti ufficiali. Molti politici sono stati qui, compreso il più stretto alleato del Fuhrer B. Mussolini. Oggi c'è un casinò sul territorio. Il complesso del palazzo è circondato da un pittoresco parco in classico stile inglese e da campi da golf. Sul territorio del palazzo c'è un ristorante di cucina gourmet europea.

Palazzo Klessheim

Duomo di Salisburgo

Cattedrale di Salisburgo, uno dei luoghi più visibili e pittoreschi della città. Questo tempio ospita il fonte battesimale in cui fu battezzato il grande Wolfgang Amadeus Mozart. La maestosa facciata dell'edificio è realizzata nello stile architettonico del primo barocco. L'edificio della cattedrale è incluso nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. La primissima chiesa al suo posto apparve nell'VIII secolo, fino al XVII secolo la cattedrale sopravvisse a diversi incendi e distruzioni, dopodiché fu demolita e completamente ricostruita.

Cattedrale di Salisburgo

Collegienkirche

La cappella principale dell'Università di Salisburgo, situata nel cuore della città. Il tempio fu eretto nel periodo 1694-1707. progettato da I. von Erlach. Questo maestro lavorò anche ai progetti architettonici della chiesa di Karlskriche e del palazzo di Schönbrunn, situati a Vienna. La Collegienkirche è realizzata nello stile del "barocco asburgico", la facciata principale è decorata con stucchi figurati nello stile del successivo rococò.

Collegienkirche

chiesa francescana

Uno dei templi più antichi di Salisburgo, eretto nel lontano VIII secolo. La chiesa è stata più volte ricostruita, motivo per cui il suo aspetto ha assorbito diversi stili architettonici. Grazie a questo fatto, la chiesa francescana sembra insolita e piuttosto interessante. Nei secoli XVIII-XIX l'interno dell'edificio acquisì caratteristiche barocche dominanti e anche la facciata fu seriamente restaurata.

Chiesa francescana

abbazia di nonnberg

La storia di Salisburgo iniziò con l'abbazia di Nonnberg. Il monastero fu fondato da San Ruperto nell'VIII secolo e da allora ha funzionato come convento per nobili rappresentanti di famiglie aristocratiche (solo a partire dal XIX secolo qui iniziarono ad essere accettate ragazze normali). Grazie alle generose donazioni di ricche suore, l'abbazia accumulò un'impressionante fortuna e iniziò a godere di una seria influenza nelle terre circostanti.

Abbazia di nonnberg

Abbazia di San Pietro

L'attuale monastero, fondato dal santo patrono di Salisburgo, San Ruperto nel VII secolo. A differenza dell'abbazia di Nonnberg, alcune parti del monastero sono aperte al pubblico. Nel corso dei secoli il complesso è stato più volte ricostruito, ora la sua architettura è dominata da un elegante stile barocco. Le reliquie di San Ruperto sono sepolte nella chiesa del monastero di San Pietro, e c'è anche la cripta di suor V.A. Mozart - Annamaria Mozart.

Abbazia di San Pietro

Cimitero di San Pietro

Il cimitero si trova accanto all'Abbazia di San Pietro nel centro storico di Salisburgo. Questo luogo è diventato da tempo un patrimonio storico unico e inestimabile della città ed è stato inserito nell'elenco delle attrazioni più apprezzate. I resti di molti cittadini famosi sono sepolti qui. Le prime tombe, secondo la ricerca, sono apparse nei primi secoli della nostra era. Ora nel cimitero puoi trovare i luoghi di sepoltura conservati del XII secolo.

Cimitero di San Pietro

Residenza dell'Arcivescovo

Sulla piazza principale della città ci sono due residenze dell'Arcivescovo: Vecchia e Nuova. Il vecchio edificio fu eretto all'inizio del XII secolo e fu più volte ricostruito. Nel XV secolo la residenza fu restaurata sotto Dietrich von Reitenau. Ora c'è una galleria d'arte. L'edificio della Nuova Residenza fu eretto all'inizio del XVII secolo, oggi è adibito al museo cittadino di Sattler.

Residenza dell

Casa natale di Mozart

Casa situata in: Getreidegasse, n. 9. Qui nel periodo 1747 - 1773 visse la famiglia del grande musicista. In questa casa è nato il futuro genio. Il museo è stato istituito nel 1880 con il sostegno della Fondazione Internazionale Mozart. L'esposizione museale è composta da vari oggetti appartenenti alla famiglia e personalmente a Wolfgang Amadeus. Tra gli oggetti esposti ci sono il violino e il clavicembalo dei bambini del musicista, lettere, ritratti e spartiti.

Casa natale di Mozart

Casa mozartiana

Casa sulla Marktplatz, dove Mozart e la sua famiglia vissero in uno degli appartamenti fino al 1780. Tra le mura di questo appartamento furono create molte opere immortali del geniale musicista. Nel 1944 l'edificio fu distrutto da una bomba, quindi del vecchio interno non rimase nulla. La casa è stata ristrutturata negli anni '90. XX secolo a spese della Fondazione Internazionale Mozart. Una piccola collezione è composta da effetti personali, strumenti musicali e oggetti per interni del maestro.

Casa mozartiana

casa della natura

Un popolare centro di intrattenimento e museo particolarmente amato dai bambini. La mostra si trova in due edifici su otto piani, comprende più di 30 sale e un centro scientifico a tutti gli effetti. Nella Casa della Natura puoi imparare molto sulla fauna e la flora dell'Austria e di altri paesi del mondo, imparare molte informazioni storiche utili, fare un viaggio attraverso il corpo umano e guardare i dinosauri preistorici.

Casa della natura

Landestheater di Salisburgo

La storia del teatro inizia nella seconda metà del XVIII secolo con la produzione de "La grazia dei principi" dell'autore K. Schmidt. Le prime opere di Schiller venivano spesso messe in scena sul palco. Nel corso della sua esistenza, il teatro ha cambiato nome più di una volta. Il vecchio edificio fu demolito nel 1892. L'attuale edificio apparve negli anni '40. XX secolo. Attualmente, il Landestheater è il principale palcoscenico teatrale dello Stato federale di Salisburgo.

Landestheater di Salisburgo

Mozarteum

Conservatorio e sala concerti intitolata a V.A. Mozart. Il Mocerteum nasce nel 1870 come fondazione internazionale che aiutava giovani musicisti di talento. Dieci anni dopo, sulla sua base fu aperta una scuola di musica. Nel 1924 il Mozerteum ricevette lo status di conservatorio. Qui gli studenti imparano a suonare vari strumenti, la professione di direttore d'orchestra, la teoria musicale e la creazione di opere musicali.

Mozarteum

teatro dei burattini

Il Teatro delle marionette di Salisburgo esiste dal 1913 ed è considerato il più antico d'Europa. Per oltre 100 anni di lavoro, ha guadagnato popolarità in tutto il mondo. Gli spettacoli del teatro sono apprezzati da bambini e adulti. Il posto centrale nel repertorio è occupato dalle opere messe in scena accompagnate dalla musica di V.A. Mozart. Con la partecipazione di burattini ci sono opere, balletti, spettacoli drammatici, operette.

Teatro dei burattini

Via Getreidegasse

Una strada pittoresca nel centro storico, che è stata a lungo considerata il centro del commercio di Salisburgo. Ancora oggi qui si trovano i migliori (e più costosi) negozi della città con insegne bizzarre e interni quasi museali. Getreidegasse ospita boutique di marchi mondiali e negozi locali, che hanno già un paio di centinaia di anni. La strada inizia alla Residenzplatz e attraversa l'intera parte vecchia di Salisburgo.

Via Getreidegasse

Hangar-7 Red Bull

Un museo moderno e piuttosto insolito, creato sulla base della collezione di aerei del fondatore della bevanda energetica Red Bull. Il museo si trova sul territorio dell'aeroporto di Salisburgo. Ci sono molti oggetti rari in Angara-7: modelli sportivi di aerei, aerei da diporto leggeri e molto altro. Il museo dispone di un ristorante con ottima cucina d'autore.

Hangar-7 Red Bull

europark

Un imponente centro commerciale con più di 100 negozi. Qui puoi trovare sia articoli di design costosi che prodotti a prezzi più convenienti e convenienti. Ci sono caffè sul territorio del centro commerciale, vengono organizzati vari eventi di intrattenimento per adulti e bambini e si tengono concerti. Il centro commerciale Europark è un importante centro ricreativo per famiglie a Salisburgo.

Europark

Kapuzinerberg

Nei secoli passati la collina di Kapuzinberg faceva parte del sistema di fortificazioni di Salisburgo, ma nel 1594 sulla sua sommità fu costruito un monastero per volontà dell'arcivescovo W. Dietrich von Reitenau. Ora la montagna è utilizzata come luogo per passeggiare e rilassarsi in mezzo alla natura. Comodi sentieri escursionistici sono disposti lungo i dolci pendii. Dalla cima del Kapuzinberg si può godere di una vista pittoresca su Salisburgo, sulle valli circostanti e sui contrafforti delle Alpi.

Kapuzinerberg

Zoo di Salisburgo

Come ogni buon zoo europeo, lo zoo di Salisburgo sostiene il concetto di habitat naturale degli animali. Cercano di mantenere gli animali in condizioni vicine al naturale. Il territorio dello zoo è suddiviso in zone: "savana", "steppa", "montagna", "foresta" e altre. Ogni animale è tenuto nella corrispondente "zona naturale", che crea le condizioni più confortevoli per la salute e la vita degli abitanti dello zoo.

Zoo di Salisburgo