Le 20 migliori attrazioni di Tyumen, Russia

582
73 351

Nel lontano XVI secolo, Chingi-Tura, la capitale del Khanato siberiano, si trovava sul sito di Tyumen. Oggi qui sorge una città moderna e sviluppata, uno dei centri industriali e culturali della regione. A Tyumen, le aree costituite da case fatiscenti e edifici fatiscenti non colpiscono, anche se, ovviamente, sono qui. Al contrario, la città dà l'impressione di essere appena stata costruita, come se discendesse da un quadro esemplare.

Anche i siti storici non deluderanno: diverse cattedrali dei secoli XVII-XVIII, monasteri e tenute sono l'eredità di un'epoca passata. La vera perla del paesaggio urbano è l'argine, dove ogni turista si reca prima di tutto a passeggiare per ammirare le insolite soluzioni architettoniche.

Cosa vedere e dove andare a Tyumen?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Argine del fiume Tura

Il miglioramento dell'argine è stato effettuato nell'ambito di un progetto di ricostruzione ed è diventato uno dei più grandi progetti degli ultimi anni. Decine di scultori, architetti e artisti hanno lavorato all'aspetto della principale area pedonale della città. Di conseguenza, hanno creato uno spazio a 4 livelli collegato da scale, rampe e passaggi, che non ha analoghi in Russia. La lunghezza totale dell'argine è di circa 4 km, l'altezza è di 24 metri.

Argine del fiume Tura

"Ponte degli innamorati"

Ponte pedonale sul fiume Tura, costruito nel 1987 su un'antica struttura in legno crollata a causa del degrado. Nel 2003 qui è stato organizzato un concorso per il bacio più lungo. Dopo di lui, alle autorità cittadine fu offerto di rinominare il luogo in "Ponte degli innamorati". Dopo un'importante revisione nel 2016-2017, l'attraversamento ha iniziato a sembrare ancora più moderno, essendo dotato di nuove apparecchiature di illuminazione.

Ponte degli innamorati

Viale Tsvetnoy

Passeggiata pedonale lunga 800 metri, situata tra le vie Ordzhonikidze e Pervomaiskaya. In estate qui è sempre affollato: i residenti vengono a fare passeggiate, partecipano alle vacanze e assistono a concerti, in inverno viene organizzata una città di ghiaccio sul territorio del viale. Lungo la strada ci sono caffè, centri commerciali, un cinema, un complesso sportivo e un circo. Su una delle piazze c'è una fontana "Quattro stagioni" con una pittoresca cupola in vetro colorato.

Viale Tsvetnoy

Quadrato di gatti siberiani

Fino al 2008, la piazza era un normale vicolo senza nome, fino a quando qui non sono state installate molte figure di gatti in ghisa, scegliendo piedistalli e lanterne in pietra. Decisero di perpetuare i soffici animali nella memoria della gente: durante il blocco di Leningrado, circa 5mila topi dalla coda furono inviati nella città assediata per catturare i topi che rovinavano le scorte di grano. Nello specifico, più di 230 gatti hanno lasciato Tyumen per la capitale settentrionale.

Quadrato di gatti siberiani

piazza centrale

La piazza sorse nel XIX secolo, quando le autorità decisero di trasferire qui il commercio di tutti i mercati cittadini. Inizialmente si chiamava Mercato. Poco dopo iniziarono a essere costruite case private lungo il perimetro, furono costruiti anche un circo e una cappella (demolita in epoca sovietica). Nel XX secolo, lo spazio della piazza è stato ampliato e vi sono stati eretti molti altri oggetti come parte del programma per creare la parte centrale di Tyumen.

Piazza centrale

Museo-Estate dei Kolokolnikov

L'unica tenuta mercantile sopravvissuta a Tyumen, costruita nella prima metà del XIX secolo. Il primo piano dell'edificio, decentemente sistemato nel tempo, è stato costruito in pietra, il secondo in legno, secondo la tradizione dell'epoca. Gli architravi decorati con intagli apparvero poco dopo, quando il mercante Kolokolnikov acquistò l'edificio. Nel 1837, il futuro imperatore Alessandro II soggiornò nel territorio della casa.

Museo-Estate dei Kolokolnikov

Museo "Casa di Masharov"

Il museo si trova sul territorio di un palazzo neoclassico dell'inizio del secolo scorso, che fino al 1917 apparteneva all'industriale di Tyumen N. D. Masharov. Dopo la nazionalizzazione fino al 1991, la casa era un istituto per bambini. Dopo il trasferimento dell'edificio al museo delle tradizioni locali, il palazzo ha organizzato una sala espositiva per mostre temporanee e una piccola collezione permanente "Album di famiglia", dedicata alla vita urbana dell'Ottocento.

Museo Casa di Masharov

Chiesa del Salvatore

La prima menzione del tempio risale al XVII secolo: a quel tempo sul sito della moderna chiesa in pietra sorgeva una chiesa in legno. L'edificio combina elementi dello stile barocco siberiano e dello stile pseudo-russo, che si sono distinti nell'aspetto dopo diverse ricostruzioni. La Chiesa del Salvatore è uno dei monumenti architettonici più significativi della Siberia. Al momento, il tempio non è operativo

Chiesa del Salvatore

Monastero della Santissima Trinità

L'attuale monastero ortodosso, uno dei più antichi della Siberia. L'anno di fondazione è considerato il 1616, quando qui si stabilì il monaco Nifont. La prima chiesa in legno fu costruita sei anni dopo, ma nel 1705 fu bruciata, dopodiché fu restaurata in pietra. In epoca sovietica, poiché l'insieme è stato dichiarato monumento architettonico, è riuscito a evitare la completa distruzione: due chiese sono sopravvissute fino ad oggi.

Monastero della Santissima Trinità

Cattedrale del Segno

L'edificio in pietra della cattedrale fu costruito nel 1801

Cattedrale del Segno

Teatro drammatico di Tyumen

Il palcoscenico teatrale di Tyumen è stato fondato a metà del XIX secolo e oggi è il più grande della Russia. L'edificio moderno è stato costruito nel 2008 in uno stile classico monumentale: la facciata è stata decorata con colonne e portico, statue e stucchi, cercando di dare all'edificio il più possibile le caratteristiche di una bella epoca. Gli spettacoli si svolgono in due sale: grande e piccola. Il repertorio comprende spettacoli per bambini.

Teatro drammatico di Tyumen

Filarmonica di Tyumen

La sala da concerto è apparsa a Tyumen nel 1958. Per decenni, i musicisti non solo si sono esibiti nelle loro sedi domestiche, ma si sono anche attivamente impegnati in attività educative, visitando città regionali, istituzioni educative e fabbriche. L'edificio fu eretto nel 1967, dopo di che i famosi in tutto il paese iniziarono a venire alla Filarmonica. Durante la ricostruzione degli anni 2000, lo spazio interno è stato notevolmente ampliato, aumentando la capienza dell'auditorium.

Filarmonica di Tyumen

Teatro dei burattini di Tyumen

Il teatro dei burattini è nato grazie all'iniziativa dell'attrice drammatica E. S. Stivina nel 1945. Dagli anni '60 la squadra ha preso parte a festival internazionali. L'edificio moderno è stato eretto negli anni '70 in tipico stile sovietico: solo funzionalità, niente di superfluo, figuriamoci elementi decorativi "inutili". Il repertorio del teatro comprende spettacoli di burattini per adulti e bambini.

Teatro dei burattini di Tyumen

Museo d'Arte

La Tyumen Art Gallery è stata più volte riconosciuta come una delle collezioni più significative delle province russe grazie alla sua preziosa collezione di dipinti e oggetti di arte applicata appartenenti al periodo compreso tra il XVII e il XX secolo. Il museo ha dipinti di famosi artisti russi (Aivazovsky, Repin, Serebryakov) e opere di maestri dell'Europa occidentale. La collezione è completata da icone e oggetti della fabbrica di porcellane imperiali.

Museo d

Museo delle tradizioni locali "City Duma"

La collezione del museo si trova sul territorio di un edificio classico della seconda metà del XIX secolo, che è un vivido esempio di urbanistica provinciale. L'esposizione permanente "Window to Nature" merita attenzione, dove viene presentata l'intera diversità di flora e fauna della regione di Tyumen. Qui puoi vedere gli scheletri interi di un mammut, un bisonte, un orso delle caverne e un rinoceronte lanoso.

Museo delle tradizioni locali City Duma

Circo di Tyumen

Nel 19 ° secolo, i ginnasti di strada iniziarono a esibirsi a Tyumen: possono essere considerati i primi artisti circensi. Piattaforme improvvisate erano situate in tende temporanee, come si addice a un vero tendone. Il primo edificio permanente apparve nel 1897, grazie al quale gli spettacoli iniziarono a tenersi in inverno. L'edificio moderno è stato costruito negli anni 2000 in sostituzione del vecchio edificio degli anni '30.

Circo di Tyumen

L'edificio dell'Accademia agricola statale

In precedenza, l'edificio dell'Accademia agricola ospitava la Alexander Real School, dove si insegnavano professioni pratiche e ricercate. Il maniero a due piani fu eretto alla fine del XIX secolo secondo il progetto di un architetto invitato da San Pietroburgo. Si tratta di un palazzo classico con una distinta facciata principale e annessi, decorati con elementi decorativi in ​​stucco.

L

piazza storica

La piazza si trova proprio accanto al luogo in cui i coloni costruirono la prima fortezza in legno. Il suo aspetto architettonico è cambiato più volte, ha acquisito il suo aspetto moderno negli anni '60-'80. Oggi gli oggetti principali della piazza possono essere considerati un monumento in onore dei caduti nella Grande Guerra Patriottica, realizzato sotto forma di una stele di 28 metri, e la Fiamma Eterna. Nel 1992 qui è stata eretta una croce commemorativa in onore del conquistatore della Siberia, Yermak.

Piazza storica

Giardino di Alessandro (campagna).

Parco cittadino, fondato nel 1851 a spese del mercante I. Ikonnikov. È stato chiamato in onore di Tsarevich Alexander, che ha onorato la città con la sua visita nel 1837. Il futuro imperatore piantò uno degli alberi con le proprie mani, il secondo (cedro) fu piantato da suo figlio poco dopo, ma non lo fecero sopravvissuto fino ad oggi. Durante il periodo 1917-1948 il giardino fu abbandonato, ma i lavoratori lo restaurarono. Il secondo periodo di desolazione è continuato fino agli anni 2000. Nel 2007 il territorio è stato rivitalizzato riducendolo di circa 10 volte.

Giardino di Alessandro (campagna).

sorgenti termali

Ci sono diverse sorgenti termali nelle vicinanze di Tyumen, la più vicina si trova a una distanza di 10 km dalla città sul territorio del centro ricreativo Verkhny Bor. Tutti i luoghi di balneazione sono paesaggistici e attrezzati. È abbastanza insolito osservare quando gente del posto e visitatori sguazzano in acque calde con temperature fino a 45 ° C nel duro gelo siberiano tra i cumuli di neve. L'acqua delle sorgenti di Tyumen contiene molte sostanze utili per il corpo.

Sorgenti termali