Le 15 migliori attrazioni di Velikiye Luki, Russia

378
27 991

Nonostante il fatto che Velikiye Luki sia noto dal XII secolo, qui sono stati conservati pochissimi monumenti architettonici e storici. Ciò è dovuto alla posizione strategicamente vantaggiosa della città, che è stata a lungo all'incrocio di tutti i percorsi, e non una sola guerra l'ha scavalcata. La città ha sofferto di più durante la Grande Guerra Patriottica. La maggior parte degli edifici storici sono stati distrutti. Dei 14 templi, sono state restaurate solo la chiesa di Kazan e la cattedrale della Santa Ascensione.

La maggior parte delle attrazioni locali sono legate a eventi militari. Numerosi memoriali e monumenti ricordano il passato eroico di Velikiye Luki. Alcuni di essi si trovano sugli alti bastioni della fortezza Velikolukskaya, conservata dal XVIII secolo. Le tenute museali di S. Kovalevskaya e M. Mussorgsky sono interessanti nelle vicinanze della città.

Cosa vedere e dove andare a Velikiye Luki?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Fortezza di Velikolukskaya

Le prime fortificazioni difensive apparvero nel 1198. In futuro, più di 10 volte la fortezza fu ricostruita o ricostruita. Fino ad oggi sono sopravvissuti i resti di strutture risalenti al 1704-1708, che furono costruite sulle rive del fiume sotto la direzione di Pietro I. Dal 1971 la fortezza è stata dichiarata museo. Occupa un'area di 12 ettari. Si sono conservati 6 bastioni ricoperti di erba e terrapieni alti fino a 20 metri, lungo la cui superficie sono stati posti sentieri, i resti di una porta e le fondamenta del tempio. C'è un parco nelle vicinanze.

Fortezza di Velikolukskaya

Obelisco della Gloria

Una colonna di pietra di 26 metri coronata da una stella si erge sopra il fiume Lovat, sui bastioni. Installato nel 1960. Dedicato alla memoria dei soldati caduti durante la liberazione della città. L'autore della composizione è un architetto dell'Estonia Mart Port. Sotto una lastra di marmo alla base della colonna era sepolta una capsula contenente le ceneri di un milite ignoto. Ci sono anche fosse comuni di soldati di oltre 20 nazionalità, compresi quelli che hanno combattuto nella divisione estone.

Obelisco della Gloria

Monumento "Carro armato T-34"

L'apertura è stata programmata per il 30° anniversario della liberazione della città dai nazisti. Il monumento fu eretto sul territorio della fortezza Velikoluksky, sul bastione occidentale dell'Ingegneria. Dedicato ai soldati-petroliere caduti in battaglia. L'autore del progetto è lo scultore locale V. Sokolovsky. Su un piedistallo in cemento armato è montato un carro armato di dimensioni imponenti, che riporta gli anni della seconda guerra mondiale, oltre a iscrizioni commemorative dedicate ai difensori caduti della città. Una scala conduce dai piedi della collina al monumento.

Monumento Carro armato T-34

Monumento ad Alexander Matrosov

Sorge sopra la tomba del leggendario eroe, i cui resti furono portati qui dal villaggio di Chernushki nel 1948. L'apertura del monumento è avvenuta nel 1954. I creatori del progetto sono V. Vuchetich e V. Artamonov. La figura di Matrosov è posta su un alto piedistallo, realizzato in bronzo e ha un'altezza di 4 metri. Gli anni della vita dell'eroe sono indicati sulla targa commemorativa e viene descritta la sua impresa immortale. La piazza su cui si trova il monumento prende il nome da Alexander Matrosov.

Monumento ad Alexander Matrosov

Stele "Città della gloria militare"

L'alto titolo Velikiye Luki è stato assegnato nel 2008. In questa occasione, 2 anni dopo, è stata costruita una colonna di 11 metri con lo stemma della Russia in Piazza Lenin. Sulla sua facciata è presente il testo del decreto presidenziale e lo stemma di Velikiye Luki. Su una piattaforma di granito è stata installata una colonna, agli angoli della quale sono presenti 4 piedistalli con bassorilievi tematici. Mettono in luce le pagine più importanti della storia della città, a partire dalla sua fondazione nel 1166. Monumenti simili esistono in altre città di gloria militare.

Stele Città della gloria militare

Museo delle tradizioni locali

I fondi si sono formati dopo la rivoluzione sequestrando oggetti di valore da monasteri, tenute, trasferimento volontario di reperti da parte di cittadini, ecc. Durante gli anni della guerra, il museo fu distrutto, la maggior parte dei fondi scomparve. È stato ricreato dagli anni '50. Dal 1992, le esposizioni sono state collocate nel Museo della gloria di Komsomol, intitolato ad A. Matrosov. Ci sono collezioni di reperti archeologici, armi antiche, monete, oltre a mostre dedicate alla natura della regione e agli eventi militari.

Museo delle tradizioni locali

Teatro drammatico Velikoluksky

Data di fondazione - 1919. Uno dei creatori era S. Eisentshein. La prima stagione si è aperta con una produzione dell'opera teatrale di Gorky "At the Bottom". Un bellissimo edificio nello stile del tardo classicismo, in cui si trova ancora il teatro, fu eretto nel 1947-48. Il repertorio attuale è costituito da produzioni classiche e moderne di diversi generi. Di recente, il teatro ha girato molto in tutto il paese, partecipando attivamente a festival, anche internazionali.

Teatro drammatico Velikoluksky

Casa-museo dell'accademico I. M. Vinogradov

Fondata nel 1986 in una casa di legno restaurata della famiglia Vinogradov. Qui viene ricreato esattamente l'ufficio di Mosca del famoso matematico. Vengono presentati documenti dell'archivio personale, libri, articoli scientifici, doni di valore, premi e oggetti genuini dello scienziato e dei suoi familiari. Il numero totale di reperti museali è di oltre 6.000 articoli, la maggior parte dei quali forniti dall'Istituto di matematica. Nelle vicinanze si trova il parco intitolato a Vinogradov, dove è installato il suo busto.

Casa-museo dell

Cattedrale della Santa Ascensione

Fu eretto nel 1752 presso il convento a spese della badessa M. Kartseva. Era in stile barocco, aveva 3 troni, un alto campanile con 9 campane. Uno dei santuari più venerati è l'antica icona "Gioia di tutti coloro che soffrono". Dopo la rivoluzione il monastero fu abolito, il tempio chiuso, il campanile smantellato. Un magazzino è stato organizzato nell'edificio della chiesa. Negli anni '90 l'edificio è stato riparato e restituito ai parrocchiani, ma, purtroppo, il tempio ha perso la sua antica bellezza e grandezza.

Cattedrale della Santa Ascensione

Chiesa di Kazan

L'edificio in mattoni nello stile dell'architettura barocca fu eretto nel 1821. Il suo aspetto non è quasi cambiato. Sono stati conservati l'iconostasi, uno dei tre troni, pitture murali, una campana sul campanile. A differenza della maggior parte delle chiese, Kazanskaya ha continuato a funzionare in epoca sovietica, anche per diversi anni ha avuto lo status di cattedrale. Nelle vicinanze si trova un antico cimitero del XIX secolo, dove furono sepolti famosi abitanti della città fino al 1960.

Chiesa di Kazan

Tempio nel nome di San Tikhon

L'idea di costruire una chiesa ortodossa nel quartiere settentrionale della città è nata alla fine del secolo scorso, ma i lavori sono iniziati solo nel 2012. Il tempio è stato costruito grazie ai contributi di beneficenza dei parrocchiani e delle organizzazioni cittadine. La sua consacrazione è avvenuta nell'estate del 2016, in occasione dell'850° anniversario della città. Questo è il primo edificio religioso apparso a Velikiye Luki negli ultimi 100 anni. Si prevede che il tempio diventerà presto una cattedrale.

Tempio nel nome di San Tikhon

Cappella di Alexander Nevsky

Fu originariamente installato sull'ex piazza Voznesenskaya nel 1884 in memoria del defunto imperatore Alessandro II. La cappella è stata realizzata in ghisa a spese dei cittadini e del mercante M. Glazov. Dentro c'era l'immagine di Alexander Nevsky e la lampada era costantemente accesa. I servizi divini si sono svolti vicino alla cappella. Durante la rivoluzione, l'edificio fu distrutto. Il restauro è stato programmato per coincidere con l'830° anniversario della fondazione della città - nel 1996. La nuova cappella è in mattoni.

Cappella di Alexander Nevsky

Museo-tenuta di Sofia Kovalevskaya

La tenuta si trova a 25 km da Velikiye Luki, nel villaggio di Polibino. Si tratta di un edificio ottocentesco a due piani con annesso annesso, circondato da un parco. Nel 19 ° secolo apparteneva alla famiglia Kovalevskaya, dove visse fino all'età di 18 anni. Dal 1982, nella tenuta è stato aperto un museo dedicato all'eccezionale matematica femminile, che non ha analoghi al mondo. Tra gli oggetti esposti ci sono dipinti, fotografie, libri autografati, lettere, capi di guardaroba. C'è un busto di S. Kovalevskaya davanti alla casa.

Museo-tenuta di Sofia Kovalevskaya

M. P. Mussorgsky Museum-Reserve

Questa è la tenuta di famiglia degli antenati dell'eccezionale compositore dal lato materno. Si trova a 60 km da Velikiye Luki, nel villaggio di Naumovo. Il museo Mussorgsky creato qui è l'unico al mondo. Le esposizioni si trovano in 4 edifici superstiti e danno un'idea della vita e dell'opera del maestro, nonché della vita contadina dell'Ottocento. La tenuta ospita festival musicali, spettacoli teatrali, feste folcloristiche. All'ingresso è presente un busto del compositore.

M. P. Mussorgsky Museum-Reserve

Festa dei palloncini

Dal 1995, ogni estate, nel mese di giugno, a Velikiye Luki si tiene un incantevole evento di portata internazionale. Per tutta la settimana, il cielo sopra la città si riempie di enormi palloncini colorati. Partono dalla fortezza e poi si librano sopra il fiume. La competizione più spettacolare è la presa delle chiavi. Un carro armato è installato sul fiume ei piloti devono calcolare la traiettoria di volo in modo tale da entrarvi con un marker. Per fare questo, devi toccare la superficie dell'acqua con dei cestini.

Festa dei palloncini