Le 35 migliori attrazioni di Kazan, Russia

424
80 399

Kazan è riconosciuta come una vera decorazione della regione del Volga e l'orgoglio di tutta la Russia. In termini di attrattiva per i turisti, Kazan ha superato da tempo Mosca e San Pietroburgo. L'antica capitale del Tatarstan è un centro studentesco, culturale, sportivo e storico, dove accadono sempre tutte le cose più interessanti.

Un viaggio a Kazan promette di accontentare un ricco programma di escursioni, che, oltre al famoso Cremlino di Kazan e alla brillante moschea Kul-Sharif, includerà dozzine di luoghi storici. Ai turisti verrà data l'opportunità di immergersi nel mondo delle tradizioni nazionali del popolo tartaro, assaggiare la cucina locale e assistere a bellissimi rituali.

Nella bella stagione non c'è niente di meglio di una passeggiata sul fiume lungo il Volga o di una cena romantica in una piacevole veranda estiva. La passeggiata serale di Kazan è il miglior passatempo dopo una giornata intensa.

Cosa vedere e dove andare a Kazan?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Cremlino di Kazan

Complesso culturale e principale complesso archeologico di Kazan, dove si trovano monumenti storici dei secoli XII-XX. Sul territorio del Cremlino, le culture orientale e occidentale si intrecciano armoniosamente: le cupole della moschea si combinano perfettamente con i campanili della chiesa ortodossa, la torre turca è adiacente ai palazzi costruiti in stile classico europeo. Il Cremlino ospita anche la residenza del capo della repubblica e del suo governo.

Cremlino di Kazan

Moschea di Kul Sharif

La moschea principale del Tatarstan si trova all'interno del Cremlino di Kazan. Fu eretto nel periodo 1996-2005 sul sito dove precedentemente sorgeva la moschea più famosa del Khanato di Kazan. L'antico tempio fu distrutto dalle truppe di Ivan il Terribile durante la conquista di Kazan nel XVI secolo. L'edificio moderno è un capolavoro architettonico di pietra bianca con cupole celesti. La moschea si inserisce sorprendentemente armoniosamente nell'insieme del Cremlino di Kazan.

Moschea di Kul Sharif

Via Baumann

Il principale vicolo pedonale della città, dove conducono tutti i percorsi turistici. È diventata una strada pedonale nel 1986. Il vicolo inizia al Cremlino di Kazan e si estende attraverso il centro della città per 4 km. Durante il regno dell'Orda d'Oro, in questo luogo correva la strada Nogai. Ci sono molti edifici storici, monumenti, musei, un teatro, innumerevoli caffè e negozi di souvenir su Bauman Street.

Via Baumann

Vecchio tartaro Sloboda

Uno degli importanti siti storici di Kazan. La sua zona pedonale si estende per mezzo chilometro da Bauman Street e occupa parte di Kayum Nasyri Street. L'area si è formata nei secoli XVII-XVIII. Apparvero bellezze architettoniche, moschee e altri attributi della cultura tartara. In epoca sovietica, la maggior parte di loro andò perduta. Negli anni zero il territorio è stato ricostruito per dargli il suo antico splendore.

Vecchio tartaro Sloboda

Cattedrale dell'Annunciazione nel Cremlino di Kazan

Un monumento architettonico e storico del XVI secolo, eretto nell'era di Ivan il Terribile. Nei secoli scorsi la cattedrale è bruciata sei volte ed è stata più volte restaurata. L'ultima ristrutturazione è avvenuta nel 2005. L'edificio è un esempio dell'architettura della chiesa di Pskov

Cattedrale dell

Cattedrale di Pietro e Paolo

Chiesa ortodossa del XVIII secolo, costruita in onore della visita di Pietro il Grande. La costruzione è stata eseguita secondo l'idea ea spese del mercante Mikhlyaev. Qui sono conservati importanti santuari: l'icona della Madre di Dio di Iver, l'icona della Madre di Dio di Smolensk, nonché le reliquie del metropolita Ephraim, che incoronò il primo rappresentante della dinastia dei Romanov. Dopo molti anni di abusi e desolazione, nel 1989 il tempio è stato restituito alla Chiesa.

Cattedrale di Pietro e Paolo

Tempio di tutte le religioni

Un punto di riferimento interessante e un po' strano (secondo alcuni turisti) dei tempi moderni. Il tempio ecumenico fu costruito da Ildar Khanov, che era un eminente umanista e cercò di armonizzare lo spazio con l'aiuto delle sue creazioni. Nell'ambito del concetto di "tempio di tutte le religioni", 16 confessioni sono unite su un territorio, ma qui non si svolgono riti religiosi, poiché il complesso ha un significato simbolico.

Tempio di tutte le religioni

Moschea Al-Marjani

Nella seconda metà del XVIII secolo, i mercanti locali si avvalsero del sostegno di Caterina II e ricevettero il permesso di costruire una moschea in pietra. Il nome attuale dell'oggetto religioso è in onore di uno degli imam. Il minareto è costruito sul tetto. La decorazione è dominata dall'ornamento tartaro. Nelle vicinanze si trovano un collegio islamico, l'edificio amministrativo del clero locale, un negozio di letteratura islamica e un negozio di alimentari halal.

Moschea Al-Marjani

Torre Syuyumbike

L'attrazione si trova all'interno del territorio del Cremlino. Questo è un edificio del XVII secolo, prima dell'XI-XV secolo al suo posto c'era una torre di legno. Una delle leggende sull'origine della torre racconta della regina Syuyumbika, alla quale avrebbe corteggiato Ivan il Terribile. La regina non era d'accordo e stabilì una condizione impossibile: se in sette giorni riuscirà a costruire un'alta torre, allora ci sarà il matrimonio. Il re ha affrontato e Syuyumbike si è gettata giù da questa torre.

Torre Syuyumbike

Campanile della Cattedrale dell'Epifania

L'edificio è alto 74 metri, a coronamento della Cattedrale dell'Epifania. Situato sulla strada turistica del lungomare Bauman. Per molto tempo il campanile è stato considerato il più alto della capitale. Fu eretto nel XIX secolo secondo il progetto degli autori G. Rush e M. Mikhailov nello stile del "barocco russo" con una miriade di elementi decorativi esterni. All'interno della torre si trova un tempietto di San Giovanni Battista.

Campanile della Cattedrale dell

Palazzo dei Contadini

Complesso di palazzi 2008-2010 edifici in uno stile solenne, monumentale e alquanto pomposo (che ricordano in qualche modo i palazzi austriaci e italiani dei secoli XVIII-XIX). Durante e dopo il completamento della costruzione, l'ensemble è stato criticato per l'inadeguatezza e l'inammissibilità di trovare un simile edificio vicino a siti storici. Per il progetto sono stati spesi più di 2 miliardi di rubli. Il Ministero dell'Agricoltura del Tatarstan si trova qui.

Palazzo dei Contadini

Centro familiare di Kazan

L'attrazione originale è un remake apparso nel 2013. L'edificio funge da Palazzo dei Matrimoni. All'interno ci sono tre zone tematiche, decorate e arredate nello stile del Volga Bulgaria, del Kazan Khanate e in maniera classica. La parte superiore è coronata da un enorme calderone (calderone turco). Nei giorni liberi dalla registrazione dei matrimoni, i turisti possono visitare l'attrazione e salire sul ponte di osservazione.

Centro familiare di Kazan

Teatro delle marionette "Ekiyat"

Fondata nel 1934. Traduzione del nome dal tartaro - "Fiaba". Per gli standard dei teatri di marionette, è piuttosto grande: circa un centinaio di dipendenti e un terzo di loro sono burattinai. Il repertorio è composto da 50 fiabe, molte delle quali sono in corso da decenni. Le bambole stesse sono diverse nell'aspetto e nel modo di fabbricazione: l'intero spettro è presentato dal classico al moderno. Nel 2012 l'edificio del teatro è stato ricostruito, intorno è apparso un parco colorato.

Teatro delle marionette Ekiyat

Museo Nazionale della Repubblica del Tatarstan

Il museo principale del Tatarstan, uno dei più grandi dell'intera regione del Volga. Aperto al pubblico nel 1895. Le collezioni del museo contengono circa 800 mila reperti che raccontano la cultura, la storia, la vita e le tradizioni dei popoli del Tatarstan. I visitatori considerano questo museo uno dei più interessanti di Kazan e vi ritornano con piacere, poiché è impossibile vedere tutte le mostre contemporaneamente.

Museo Nazionale della Repubblica del Tatarstan

Museo di Storia Naturale del Tatarstan

L'unico museo nella regione del Volga con un'esposizione così dettagliata su questo argomento. Accoglie i visitatori dal 2008. Una delle prime collezioni è una collezione di minerali. Sono state aggiunte ossa di dinosauro, invertebrati fossili, campioni di meteoriti e un modello funzionante di un vulcano di fango. I mini-scavi sono stati creati per i bambini. Nell'acquario puoi nutrire i pesci "preistorici". Gli appassionati di astronomia hanno accesso a un grande telescopio e programmi di escursioni individuali.

Museo di Storia Naturale del Tatarstan

Centro Hermitage-Kazan

Il programma di cooperazione tra l'Hermitage e il Tatarstan è iniziato nel 1997. Fino al 2004 sono state organizzate grandi mostre di opere d'arte. Successivamente è stato fondato il centro Hermitage-Kazan, che è entrato a far parte del Museo-Riserva del Cremlino di Kazan. Oltre alle sale espositive, ci sono sale per conferenze e conferenze, lezioni di informatica. E ha esposto non solo dipinti, ma anche oggetti di arti e mestieri.

Centro Hermitage-Kazan

Galleria-laboratorio di Slava Zaitsev

Si trova nel centro storico della città - sulla piazza della stazione, all'incrocio tra le strade Chernyshevsky e Burkhan Shakhidi. Lo spazio espositivo è occupato da dipinti e installazioni realizzati dall'artista senza i soliti strumenti, anche senza vernici. Slava Zaitsev utilizza materiali improvvisati, come terra, filo, chiodi. I visitatori hanno accesso alla bottega del creatore: possono assistere in tempo reale alla nascita di un altro capolavoro. C'è anche uno studio creativo.

Galleria-laboratorio di Slava Zaitsev

Museo della vita socialista

Fondata negli anni '90 su iniziativa personale di Rustem Valiakhmetov. Ha comprato accessori e beni che erano popolari nel recente passato. La collezione è stata collocata prima nell'appartamento, poi nel seminterrato della casa. Artisti e musicisti si sono riuniti qui, facendo di una collezione privata anche un salotto creativo. Nel 2011, il governo della repubblica ha assegnato al museo un ex appartamento comunale, che ha ricevuto lo status ufficiale.

Museo della vita socialista

Museo di Konstantin Vasiliev

Una galleria d'arte intitolata all'artista esiste in città dal 1996. Nel 2013 è stato aperto un nuovo museo in Bauman Street in un edificio storico: la Petzold House. La mostra permanente è composta da 160 opere di Vasiliev. C'è anche un angolo con i suoi effetti personali e un capiente archivio. Sulla base del museo si tengono conferenze e vari eventi sociali, che lo rendono anche un centro ricreativo.

Museo di Konstantin Vasiliev

Passaggio di Alexandrovsky

Un monumento architettonico della fine del XIX secolo dei maestri di San Pietroburgo N. Pozdeev e V. Suslov. L'edificio fu eretto con i soldi di un ricco mercante Alexandrov. L'imprenditore progettava di collocare uno spazio commerciale ai piani inferiori e un condominio ai piani superiori, ma non riuscì a beneficiare del contratto di locazione. La casa fu acquistata dalla sorella del commerciante, ma presto la rivendette alle autorità cittadine, perdendo seriamente di prezzo.

Passaggio di Alexandrovsky

La casa di Shamil

Una dimora del XIX secolo che un tempo apparteneva alla famiglia del famigerato Imam Shamil. Dopo un incendio all'inizio del XX secolo, l'edificio è stato restaurato secondo le migliori tradizioni architettoniche europee, aggiungendo alcuni tocchi nazionali. Dopo la confisca del 1919 a favore dello Stato, il palazzo divenne edificio residenziale. La gente ha vissuto qui fino al 1981. Cinque anni dopo, nella casa è stato aperto un museo. poeta Gabdulla Tukay.

La casa di Shamil

La casa di Ushkova

Lussuoso edificio dell'inizio del XX secolo, progettato da Carl Muefke. Prima della rivoluzione del 1917, era di proprietà del cognome Ushkovs, una nota dinastia commerciale. Alexey Ushkov ha costruito questa casa per la sua sposa. Fino ad ora, la villa è considerata la più bella di Kazan. Un tempo qui c'erano appartamenti in affitto e negozi di moda, dopo il 1919 le autorità locali vi collocarono una biblioteca.

La casa di Ushkova

Parco del Millennio

Il parco, allestito per la celebrazione del millenario della fondazione della città nel 2005. Il territorio è costituito da diverse aree tematiche. Il Millennium Alley è designato come zona centrale. Un posto speciale è occupato dalla zona Crossroads, in quanto simboleggia l'intersezione delle culture asiatiche ed europee. Il parco è un luogo ricercato per la ricreazione, le passeggiate, lo svolgimento di feste di massa e spettacoli vari.

Parco del Millennio

Parco della Vittoria

Negli anni '70 del secolo scorso, l'area urbana paludosa fu piantata con arbusti in base al numero di giorni della Grande Guerra Patriottica - 1418. Il moderno complesso commemorativo è stato aperto nel 2005. La fiamma eterna era circondata da un pantheon, dove il sono scolpiti nomi di Eroi dell'Unione Sovietica e detentori di altri alti ordini. In un lago artificiale si svolgono gare tra modellini radiocomandati. C'è un museo di equipaggiamento militare, ad esempio i carri armati sono esposti all'aperto.

Parco della Vittoria

Gorky Park

Uno dei parchi più grandi della città. La sua superficie è diminuita dal XVIII secolo ed è ora di circa 1 ettaro. Il territorio ha un nome di lunga data: "Svizzera russa". In gioventù, il parco è stato visitato da Maxim Gorky, da cui in seguito è stato intitolato questo angolo di verde. L'ultima ristrutturazione è avvenuta nel 2014. Poi sono stati piantati circa mille alberi, sono stati costruiti campi sportivi e caffè all'aperto.

Gorky Park

Monumento a Musa Jalil

Un monumento dedicato al venerato eroe nazionale, il poeta Musa Jalil, che combatté attivamente contro l'occupazione nazista e fu giustiziato dai tedeschi nel 1944. Divenne postumo Eroe dell'Unione Sovietica. Il monumento adorna una piazza non lontana dal Cremlino. Due volte all'anno vengono deposti fiori ai piedi e si tengono solenni processioni, rendendo omaggio alla memoria dell'impresa dell'impavido poeta.

Monumento a Musa Jalil

Monumento al gatto di Kazan

Una divertente statua di un gatto astuto, contento e grasso in Bauman Street nel centro di Kazan. Dedicato al gatto immaginario Alabrys, che è stato portato da qui a San Pietroburgo per catturare i topi e si è mostrato bene nella caccia. Così buono che è stato contrassegnato dall'imperatrice Elisabetta. Questa dolce storia ha ispirato lo scultore I. Bashmakov, e nel 2009 la città ha ricevuto un "monumento" interessante, divertente e bonario.

Monumento al gatto di Kazan

Monumento al drago Zilant

Questa creatura mitica può essere definita un simbolo della città. Il drago adorna la bandiera e lo stemma di Kazan. È apparso per le strade della capitale del Tatarstan dal 2003. Il monumento è stato creato da Marat Gubaidullin. Diverse leggende sono associate a Zilant, quindi visitare i luoghi d'interesse è un punto obbligatorio nell'itinerario delle visite guidate. I lavori di restauro sono avvenuti nel 2011: alla scultura sono state aggiunte squame dorate e l'hanno resa più snella.

Monumento al drago Zilant

Acquapark Riviera"

Il complesso di intrattenimento è diviso in due parti: chiuso e aperto. Il primo è aperto tutto l'anno, il secondo è stagionale. In totale, ci sono circa 50 attrazioni. C'è una zona per i più piccoli, così come per coloro che vogliono solleticare i loro nervi. Lo scivolo più veloce si chiama "Kamikaze" e il più lungo - "Niagara". Un bagno turco, diverse vasche idromassaggio e una sauna finlandese attireranno gli amanti di un riposo misurato. Ci sono bar e caffetterie in loco.

Acquapark Riviera

Stadio dell'Arena di Kazan

Lo stadio di casa della squadra di calcio Rubin è stato costruito dal 2010 al 2013. L'impianto sportivo è multidisciplinare: qui si sono svolte gare di vari sport, è stato fondato un media center per grandi eventi e sono stati organizzati concerti. La Kazan Arena è l'unico impianto di calcio in cui sono stati stabiliti diversi record mondiali di nuoto. Lo stadio è stato temporaneamente ricostruito per ospitare i Campionati mondiali di nuoto. Inoltre, la struttura ha ospitato le Universiadi e la Coppa del Mondo FIFA 2018.

Stadio dell

Laghi blu

Kazan dista circa 20 km da questo complesso naturale. 3 laghi fanno parte dell'omonima riserva. Scorrendo, Big Blue e Small Blue si sono formati grazie a sorgenti che sgorgano dal terreno. La composizione solfata dell'acqua conferiva ai serbatoi il colore appropriato, da cui il nome. La temperatura nei laghi non supera gli 8 °C. Il sanatorio "Krutushka" è aperto nelle vicinanze, utilizzando il fango locale per le procedure. Le immersioni sono popolari sul Great Blue Lake. L'area intorno è nobilitata: ci sono cabine spogliatoi e comodi ascensori.

Laghi blu

Città-isola di Sviyazhsk

Un luogo insolito e incredibilmente pittoresco che attira i turisti con i suoi monumenti storici e gli splendidi panorami. La città fu fondata nel 1551 durante il regno di Ivan il Terribile. Si trova su una piccola area di terra, nel mezzo di un'alluvione verde-blu formata dalle acque del possente Volga e del fiume Sviyaga. Le attrazioni dell'isola includono siti religiosi, monasteri e chiese, un cortile per cavalli ed edifici commemorativi.

Città-isola di Sviyazhsk

Lago Kaban

Un sistema idraulico di 3 laghi collegati da stretti e canali, che si trova all'interno della città. Secondo una versione, il nome è stato dato in onore di Khan Kaban-Bek, secondo un'altra deriva dal turco "kab-kub" (serbatoio, scavo). Il mito sull'esecuzione dell'ultimo Kazan Khan è collegato al lago, che presumibilmente lo nascose sul fondo quando venne a sapere dell'avvicinarsi delle truppe di Ivan il Terribile. Tutti i testimoni di quell'evento morirono e i tesori non furono mai trovati.

Lago Kaban

Argine del Cremlino

Uno dei principali luoghi di passeggio, svago di cittadini e turisti, perfettamente arredato ed attrezzato. Lungo l'argine si estende un vicolo pedonale ben curato, decorato con lanterne, illuminazione decorativa, prati verdi. Dal sentiero si ha una vista pittoresca del fiume. Kazanka e il Cremlino di Kazan. In inverno c'è una pista di pattinaggio e in estate puoi scendere le scale direttamente in acqua.

Argine del Cremlino

Ponte del Millennio

Il moderno ponte sul fiume Kazanka è lungo più di un chilometro e mezzo. L'altezza massima della struttura sopra l'acqua è di 64 metri. Ci sono tre corsie per auto e un marciapiede in ciascuna direzione. Il ponte è stato costruito per il millennio di Kazan nel 2005, ma è stato completamente commissionato solo nel 2007. Le strutture portanti centrali sono realizzate a forma di lettera "M". Di sera, il ponte è generosamente illuminato da un gran numero di sorgenti luminose.

Ponte del Millennio