Le 25 migliori attrazioni di Ulyanovsk, Russia

125
80 936

Fino al 1924 Ulyanovsk si chiamava Simbirsk. La città sorse nel XVII secolo come fortificazione di frontiera sulle rive del Volga. Il fondatore dell'insediamento è il boyar-voivode Bogdan Khitrovo, arrivato in questi luoghi per ordine dello zar Alexei Mikhailovich. Prima della Rivoluzione, Simbirsk era un importante centro culturale: qui lavoravano un teatro provinciale e biblioteche. Dalla fine del XVIII secolo la città si sviluppò a un ritmo elevato, la costruzione procedeva ovunque. Sfortunatamente, durante l'incendio del 1864, la maggior parte degli edifici andò a fuoco.

Ma la città ha guadagnato la vera fama grazie al fatto che V. I. Lenin è nato qui. Nel 1924, Simbirsk fu ribattezzata Ulyanovsk in suo onore. Tutti i luoghi più significativi, in un modo o nell'altro, si riferiscono a questo famoso rivoluzionario. Alla città sono associati anche i nomi di altri personaggi storici: lo scrittore I. A. Goncharov e lo storico N. M. Karamzin.

Cosa vedere e dove andare a Ulyanovsk?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

memoriale di Lenin

Il Lenin Memorial è un intero complesso museale dedicato a V. I. Lenin (Ulyanov) e alla sua famiglia. Per perpetuare il nome del leader del proletariato mondiale iniziò subito dopo la Rivoluzione con l'installazione di targhe commemorative. Dopo la sua morte, ovviamente, iniziarono a creare un vero e proprio memoriale, ma il vero lavoro iniziò solo negli anni '60. Oggi l'ensemble comprende il Memorial Center con un museo, una sala da concerto, una casa di educazione politica, la piazza intitolata al 100 ° anniversario della nascita di V. I. Lenin e il Parco dell'amicizia dei popoli, abbandonato negli anni '90.

Memoriale di Lenin

Boulevard Nuova Corona

Vicolo pedonale, appoggiato su Piazza Lenin e situato nel punto più alto della città. La strada offre un'eccellente vista sul Volga e sul ponte imperiale, nonché su alcune zone di Ulyanovsk. Fino alla fine del XVIII secolo, il Cremlino si trovava in questo sito. Il viale fu finalmente costruito negli anni '60, la costruzione di molti edifici fu associata ai preparativi per la celebrazione del centenario della nascita di Lenin.

Boulevard Nuova Corona

Piazza e monumento a V. I. Lenin

Naturalmente, la piazza principale della città porta il nome del principale rivoluzionario russo. Fino al 1918 era chiamata Cattedrale, in quanto ospitava due chiese cattedrali, completamente distrutte dopo la Rivoluzione. La piazza è uno spazio abbastanza ampio di fronte al Palazzo del Governo. Al centro c'è il solito monumento a V.I. Lenin su un alto piedistallo di granito rosa.

Piazza e monumento a V. I. Lenin

Piazza del 30° anniversario della Vittoria

Memorial Square, costruita nel 1975 in onore dell'anniversario della Vittoria. È realizzato sotto forma di una piattaforma a due livelli, al centro della quale si trova un obelisco di 47 metri coronato da una stella. La Fiamma Eterna arde davanti alla stele e sul lato è posto un gruppo scultoreo raffigurante soldati sovietici. Lo spazio è anche un ponte di osservazione da cui è possibile ammirare l'infinita superficie dell'acqua.

Piazza del 30° anniversario della Vittoria

Monumento a Nikolai Karamzin

Un monumento della metà del XIX secolo dedicato al grande storico e scrittore russo N. M. Karamzin, originario della provincia di Simbirsk. Fu eretto su iniziativa dei nobili locali, che chiesero a Nicola I di iniziare a raccogliere fondi per la costruzione. Contrariamente alle aspettative, la scultura centrale della composizione è la figura di Clio, la musa della storia, in piedi su un piedistallo. Il busto di Karamzin si trova nella nicchia rotonda del piedistallo.

Monumento a Nikolai Karamzin

Monumento a Bogdan Khitrovo

B. M. Khitrovo è il fondatore di Ulyanovsk. Un monumento in suo onore è stato eretto nel 2008 in Piazza Lenin. La composizione scultorea è costituita da una statua equestre del governatore stesso e da un guerriero maschio in piedi accanto a lui con uno stendardo su cui è raffigurato il volto del Salvatore non fatto da mani. L'apertura del monumento è stata programmata per coincidere con il 360 ° anniversario di Ulyanovsk. Sorprendentemente, per diversi secoli, le autorità cittadine non hanno avuto l'idea di perpetuare l'immagine del loro "padre".

Monumento a Bogdan Khitrovo

Monumento alla lettera "ё"

Il monumento, che può essere definito un oggetto d'arte contemporanea, è apparso a Ulyanovsk nel 2005. L'idea di creare una composizione è nata nel 1997 dagli storici di Ulyanovsk, che hanno notato l'apparizione della lettera "ё" in lingua russa. Il progetto è stato creato da uno degli autori dell'idea, un artista locale A. Zinin. La lettera è posta su un prisma triangolare di granito del peso di oltre 3 tonnellate, posto al centro di un'aiuola.

Monumento alla lettera ё

Cattedrale di Spaso-Ascensione

Una chiesa ortodossa in stile barocco, costruita negli anni 2000 per sostituire la demolita Cattedrale dell'Ascensione (anche se in un luogo diverso per non disturbare l'insieme architettonico esistente della città). Il nuovo edificio è stato ricreato da fotografie, poiché i disegni sono andati perduti. A causa della crisi economica e degli scarsi finanziamenti, i lavori sono proseguiti per decenni, e il tempio è stato ufficialmente consacrato solo nel 2015.

Cattedrale di Spaso-Ascensione

Museo di storia dell'aviazione civile

Il museo si trova vicino all'aeroporto, appartiene alla scuola di aviazione locale. Oltre ai velivoli, che sono in buone condizioni e costituiscono un'esposizione aperta, sono presenti speciali simulatori utilizzati per addestrare i piloti. Tra i reperti ci sono copie piuttosto rare, prodotte quasi al singolare.

Museo di storia dell

Casa-monumento a I. A. Goncharov

I. A. Goncharov - scrittore e critico è nato a Simbirsk. Una casa commemorativa in suo onore fu costruita nel 1918. La rivoluzione ha cambiato i piani per l'uso dell'edificio e l'Università proletaria di Simbirsk è stata collocata sul suo territorio insieme all'esposizione del museo. Oggi i locali sono occupati dalle collezioni del Museo d'arte regionale di Ulyanovsk e del Museo regionale delle tradizioni locali di Ulyanovsk intitolato a I. A. Goncharov.

Casa-monumento a I. A. Goncharov

Centro storico e memoriale-Museo di I. A. Goncharov

Il museo è stato aperto nel 2012 nella casa in cui un tempo viveva I. A. Goncharov. L'esposizione occupa tutti e tre i piani dell'ampio edificio. Una sala separata è dedicata alla storia della villa stessa, nelle altre stanze ci sono esposizioni tematiche legate alla personalità di I. A. Goncharov e della sua famiglia. Sono inoltre presenti sale che ospitano collezioni storiche e una collezione di oggetti della vita mercantile. La torre dell'edificio ospita il Museo di storia dell'orologio della città di Simbirsk.

Centro storico e memoriale-Museo di I. A. Goncharov

Casa-Museo di V. I. Lenin

L'esposizione si trova sul territorio di un maniero in legno, un monumento architettonico cittadino appartenuto alla famiglia Ulyanov alla fine del XIX secolo. Lenin trascorse qui la sua infanzia e giovinezza. Nel 1923 fu trasformato in un museo intitolato al condottiero, pochi anni dopo l'edificio fu accuratamente restaurato. I discendenti di Vladimir Ilyich hanno preso parte attiva alla formazione dell'esposizione.

Casa-Museo di V. I. Lenin

Casa sicura del gruppo Simbirsk dell'RSDLP

Il luogo d'incontro segreto per i membri dell'RSDLP si trovava sul territorio della casa del droghiere V. I. Orlov. L'edificio in legno fu costruito nel 1904. Durante l'attività attiva della cella, nelle stanze e nel soppalco furono attrezzati nascondigli per la conservazione di documenti e letteratura proibita. Dal 1917 agli anni '60 l'edificio è stato di proprietà di un privato. L'esposizione museale è stata inaugurata nel 1974.

Casa sicura del gruppo Simbirsk dell

Museo "Ginnasio classico di Simbirsk"

L'esposizione museale è dedicata alla storia dello sviluppo dell'educazione nell'impero russo, in generale, e nella provincia di Simbirsk, in particolare. Si trova nell'ex palestra, da dove un tempo uscì V. I. Ulyanov. All'interno viene ricreata l'atmosfera dell'Ottocento: vengono restaurati gli interni di aule, sale, spogliatoi, palestra (ufficio fisico). L'edificio, che ospita il museo, fu eretto nel 1790, nel 1883 fu aggiunto un annesso in muratura.

Museo Ginnasio classico di Simbirsk

Museo "Mercanti di Simbirsk"

La collezione racconta la storia della formazione della classe mercantile, nonché il suo stile di vita e le sue tradizioni. Si compone di due parti: al primo piano ci sono le sale per le mostre temporanee, al secondo piano quella permanente, composta da modelli di dimore mercantili, oggetti per la casa e decorazioni tipiche della casa di un mercante. Dal 2006 il museo si trova all'interno di un'ex bottega commerciale, che fa parte di una vasta tenuta.

Museo Mercanti di Simbirsk

Museo "Piccola Bottega"

A metà del XIX secolo, a Ulyanovsk operava un negozio chiamato "Peil Shop", dove si vendevano generi alimentari, piccoli piatti, sapone, candele, fili, lampade e altri oggetti di scena necessari per la casa. Nel 2002 sul territorio dell'ex negozio è stato aperto un museo omonimo con una collezione composta esattamente dagli stessi oggetti. Durante la visione dell'esposizione, i visitatori sono immersi nell'atmosfera di un negozio privato dell'epoca zarista.

Museo Piccola Bottega

Museo "Fotografia Simbirsk"

Il museo si trova nell'edificio della tenuta, dove nel 1904 c'era uno studio fotografico. L'edificio è un palazzo in legno con elementi Art Nouveau. All'interno viene ricreata l'atmosfera di un salone fotografico dei primi del '900. I reperti sono vecchie fotografie scattate dai maestri di Simbirsk, rari dispositivi con cui sono state effettuate le riprese, oltre a decorazioni di sfondo e mobili antichi.

Museo Fotografia Simbirsk

Museo "Protezione antincendio di Simbirsk-Ulyanovsk"

L'esposizione si trova sul territorio dell'edificio, che dal XIX secolo era occupato dai vigili del fuoco cittadini. Il museo è stato aperto nel 1979 dopo il restauro dell'edificio. La collezione è composta da sezioni pre-rivoluzionarie e sovietiche, dove sono collocati reperti dei rispettivi periodi. Nella parte centrale è presente un diorama raffigurante un incendio a Simbirsk avvenuto nel 1864.

Museo Protezione antincendio di Simbirsk-Ulyanovsk

Teatro drammatico di Ulyanovsk

Il primo palcoscenico teatrale fu aperto in città nel 1879. La professionalità della compagnia era così alta che il teatro era considerato uno dei migliori nelle province dell'Impero russo. L'edificio storico non è stato conservato, oggi gli spettacoli si svolgono sul territorio dell'edificio dell'era sovietica, costruito nello stile del costruttivismo laconico con caratteristiche caratteristiche di questo stile: l'assenza di elementi decorativi e rigorose forme rettangolari.

Teatro drammatico di Ulyanovsk

Teatro delle marionette di Ulyanovsk

Il palcoscenico è stato fondato nel 1944 e ha iniziato a lavorare sotto la guida di artisti del Teatro dell'Operetta di Mosca. Il suo repertorio è costituito da produzioni rivolte a diverse fasce d'età, sebbene il pubblico principale siano i bambini. Gli spettacoli si basano sulle trame di racconti popolari russi e opere di autori classici. Ci sono anche opere moderne create sulla base delle opere di giovani drammaturghi.

Teatro dei burattini di Ulyanovsk

Parco Alessandro

Il parco si trova sul territorio del nuovo distretto di Zasviyazhsky. Si tratta di una classica zona pedonale con vicoli, prati, panchine, fontane e gazebo. Gli alberi nel parco sono ancora piccoli, poiché sono stati piantati relativamente di recente. Al centro c'è un bacino artificiale: d'estate si può prendere il sole sulla sua riva e d'inverno si può pattinare sulla superficie dell'acqua ghiacciata.

Parco Alessandro

Boschetto di Vinnovskaya

Un monumento naturale unico, che ospita un boschetto relitto, costituito principalmente da tigli e querce (in totale, nella zona crescono più di 280 specie). La foresta sopravvisse miracolosamente, evitando in qualche modo la completa distruzione durante la costruzione di massa della città. Nel 1961 il boschetto è stato dichiarato area protetta e gli è stato conferito lo status appropriato.

Boschetto di Vinnovskaya

Ponte Imperiale

Il ponte automobilistico e ferroviario sul Volga è lungo più di 2 km. Fu costruito nel 1916. A quel tempo era adattato solo per il traffico ferroviario. L'autostrada è stata completata negli anni '50. Negli anni 2000 è stata effettuata un'importante ricostruzione della struttura, durata sette interi anni. È vietato il movimento dei pedoni sul ponte.

Ponte Imperiale

Ponte Presidenziale

Il ponte sul bacino idrico di Kuibyshev, costruito nel 2009 come parte del programma statale per modernizzare il sistema di trasporto del paese. La sua lunghezza è di circa 6 km., Insieme alla transizione - circa 12 km. È stato eretto per scaricare le strade e provvedere alla manutenzione dell'hub di trasporto di Ulyanovsk. La costruzione è il ponte più lungo della Russia e uno dei più lunghi d'Europa.

Ponte Presidenziale

Fiume Volga (bacino idrico di Kuibyshev)

Il più grande bacino artificiale del Volga, apparso negli anni '50. La lunghezza del bacino è di 500 km, la larghezza massima raggiunge i 44 km. Le sue potenti risorse idriche sono utilizzate per generare elettricità. A causa delle sue dimensioni gigantesche, ha influenzato in modo significativo lo stesso Volga, modificando il regime del flusso e avviando i processi di lavaggio degli argini. Molte specie di pesci vivono nel bacino di Kuibyshev, che attira gli appassionati di pesca sulle sue rive.

Fiume Volga (bacino idrico di Kuibyshev)