Le 25 migliori attrazioni di Tver, Russia

1 208
26 143

L'antica città russa di Tver era un tempo il centro del potente Principato di Tver, che gareggiava con Mosca per la leadership. Ma nel 1485 alla fine perse, entrò a far parte dello stato moscovita e tutte le ambizioni dei principi di Tver rimasero nella storia.

La moderna Tver è un importante centro turistico della Russia. La città ha conservato molti palazzi storici del XVIII secolo, con i quali è costruito quasi l'intero argine del Volga. Di grande interesse sono anche i templi del XVII secolo, restaurati e mantenuti in buone condizioni.

Il fiume Volga merita una menzione speciale. All'interno di Tver, le sue sponde sono rivestite da pittoreschi argini, dove sono state create aree paesaggistiche per la ricreazione e le passeggiate e ponti spettacolari sono stati gettati sul fiume.

Cosa vedere e dove andare a Tver?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Monumento a Mikhail Krug

Il famoso interprete di chanson russo Mikhail Krug è nato a Tver. Nel 2002 ha condiviso il destino di alcuni degli eroi delle sue canzoni: è stato ucciso a seguito di un attacco armato. Dopo la morte del cantante, i suoi parenti e amici iniziarono a raccogliere fondi per l'installazione del monumento. Il monumento è apparso sul viale centrale di Tver nel 2007. Questo evento è stato preceduto dalle proteste dell'intellighenzia cittadina, ma le autorità, a quanto pare, hanno deciso che la personalità del Circolo era degna di perpetuarlo insieme al principe Mikhail di Tver.

Monumento a Mikhail Krug

Argine Atanasio Nikitin

L'argine si estende lungo la riva sinistra del Volga. Ci sono molti ristoranti stilizzati e verande all'aperto dove i turisti amano fare un salto durante la stagione calda, e una semplice passeggiata lungo i vicoli di questo luogo può diversificare il tempo libero serale. Ci sono diversi monumenti in onore di famosi personaggi storici sull'argine, e c'è anche un parco divertimenti cittadino.

Argine Atanasio Nikitin

Argine di Stepan Razin

L'argine centrale, che si estende lungo la riva destra del Volga. I palazzi locali, la maggior parte dei quali furono costruiti nei secoli XVIII-XIX, sono considerati monumenti architettonici. L'argine inizia al Giardino della città, dove si trovano i pittoreschi edifici del cinema Zvezda e della Casa dei fucilieri Voroshilov, quindi passa sotto il ponte Novovolzhsky e termina presso l'edificio della scuola diocesana femminile.

Argine di Stepan Razin

Via Trekhsvyatskaya

Strada pedonale pedonale, dalla mano leggera soprannominata "Tver Arbat". La strada fu edificata nel XVIII secolo dopo l'approvazione del piano regolatore. Dal 1901 al 1975 ha funzionato qui una delle prime linee di tram della città. La via Trekhsvyatskaya è una delle più pittoresche di Tver. Ci sono molti caffè, negozi di souvenir, luoghi improvvisati per esibizioni di musicisti di strada.

Via Trekhsvyatskaya

Stazione fluviale

L'edificio fu eretto nel 1938 nel cosiddetto stile Impero stalinista. Per molto tempo la stazione è stata un importante punto di trasporto sul Volga. Fino alla fine degli anni '80. c'erano rotte fluviali a tutti gli effetti che collegavano Tver con Uglich e Rzhev, negli anni 2000. rimanevano solo brevi viaggi di piacere. L'edificio della stazione sembra spettacolare dal lato delle navi ormeggiate, poiché i passeggeri vedono immediatamente una monumentale rotonda rotonda e una guglia affilata sul tetto.

Stazione fluviale

Palazzo dei viaggi

Il complesso è un monumento architettonico del XVIII secolo. Il palazzo fu costruito in stile classico con elementi barocchi secondo il progetto di M. Kazakov. Nel XIX secolo l'edificio fu ricostruito dall'architetto K. Rossi su richiesta della sorella di Alessandro I. Il palazzo si trova tra il giardino cittadino e il ponte Starovolzhsky proprio nel centro storico di Tver. Dagli anni '30. XX secolo, qui si trova la pinacoteca cittadina.

Palazzo dei viaggi

Yard Proletaria

Il quarto della metà del XIX secolo, costruito appositamente per i lavoratori della fabbrica tessile degli industriali Morozov. Le case erano costruite in mattoni rossi

Yard Proletaria

Cinema Zvezda

L'edificio del cinema fu eretto nel 1937 secondo il progetto di V. Kalmykov. Lo stile architettonico è il post-costruttivismo, situato all'inizio dell'argine Stepan Razin. Fino ad ora, Zvezda ha svolto le sue funzioni ed è uno dei cinema più grandi della città e della regione. Cinque sale con una capacità totale di oltre 600 posti mostrano costantemente l'ultimo cinema russo e straniero. L'edificio è un oggetto del patrimonio culturale della Federazione Russa.

Cinema Zvezda

Casa dei Fucilieri Vorosilov

Un altro nome per l'edificio è la Casa dei Comandanti Rossi. L'edificio si trova sull'argine Stepan Razin

Casa dei Fucilieri Vorosilov

Chiesa della Trinità Bianca

Il tempio è l'edificio più antico del territorio di Tver. La sua costruzione risale al 1564. L'edificio fu ricostruito nei secoli XVIII e XIX. All'interno è stata conservata un'antica iconostasi, la pittura murale appartiene a un periodo successivo - XIX-XX secolo. La chiesa fu costruita in pietra bianca e mattoni, dotata di un campanile a padiglione e diverse cupole. Il santuario principale è un santuario con le reliquie di Macarius Kalyazinsky.

Chiesa della Trinità Bianca

Chiesa dei Tre Confessori

Il tempio si trova sull'argine di Atanasio Nikitin. La sua costruzione iniziò nel 1728 dopo lo smantellamento della vecchia e fatiscente chiesa in legno, che si trovava in questo sito. Il commerciante di Tver G. Sedov ha stanziato denaro per il lavoro. L'edificio storico fu eretto in stile barocco, ma a seguito di successive ricostruzioni, l'Impero e il primo classicismo divennero lo stile predominante. Gli affreschi originali del tempio furono distrutti durante l'era sovietica.

Chiesa dei Tre Confessori

Cattedrale dell'Ascensione

Il tempio si trova nel centro di Tver, all'incrocio tra Tverskoy Prospekt e Sovetskaya Street. L'edificio fu costruito a metà del XVIII secolo, fino a quel momento al suo posto esisteva già una chiesa in legno con lo stesso nome. Nel 1936 il tempio fu chiuso e sul suo territorio fu ospitata una mostra del museo di storia locale. Nel 1972 l'edificio è stato ristrutturato, nel 1991 è stato restituito alla Chiesa ortodossa russa.

Cattedrale dell

Monastero della Natività

Monastero femminile, presumibilmente attivo dal XV secolo (secondo una versione alternativa, il monastero sarebbe apparso nel XIV secolo). Il complesso fu devastato durante il Periodo dei Disordini, dopodiché iniziò a decadere rapidamente. Fino all'inizio del XIX secolo, la maggior parte degli edifici era in legno. Grazie alle generose donazioni della contessa A. Chernysheva, il monastero fu ricostruito e ristrutturato, molti edifici fatiscenti furono sostituiti con nuovi.

Monastero della Natività

Convento di Santa Caterina

Il monastero è apparso negli anni '20. XVII secolo, alla fine del XVIII secolo, fu ricostruita in pietra. Durante l'era sovietica, il complesso cadde in rovina, molti edifici furono smantellati o crollarono da soli. I servizi divini nella chiesa del monastero sono stati ripresi nel 1989. Lo status di monastero a pieno titolo è stato insegnato al monastero nel 1996. All'inizio degli anni 2000 sono iniziati lavori di restauro su larga scala, a seguito dei quali il campanile e diverse chiese sono stati restaurato.

Convento di Santa Caterina

Museo M.E. Saltykov-Shchedrin

L'apertura del museo è stata programmata per il 150 ° anniversario dello scrittore. L'esposizione è stata collocata nella casa commemorativa del XVIII secolo, dove Saltykov-Shchedrin ha vissuto per due anni come vice governatore. Prima dell'apertura del museo, l'edificio ospitava diverse dozzine di appartamenti comuni. La collezione fa conoscere ai visitatori la vita, l'atteggiamento e le realtà del XIX secolo così come lo percepiva e lo vedeva lo scrittore.

Museo M.E. Saltykov-Shchedrin

museo delle capre

Il nuovo museo, inaugurato nel 2008. Dal XIII secolo Tver produceva prodotti con pelli di capra, fino alla fine del XVIII secolo la città era il più grande fornitore di pelli di capra conciate. C'era persino un microdistretto separato qui: Saffyanovaya Sloboda, i cui abitanti cucivano stivali marocchini per la corte reale. L'esposizione del museo è dedicata alla storia dell'artigianato legato alla produzione di prodotti da pelli di capra, contiene molti reperti diversi: animali imbalsamati, figurine e giocattoli realizzati con vari materiali, stemmi di paesi e città.

Museo delle capre

Museo della vita di Tver

L'esposizione del museo è dedicata alla storia e alle tradizioni dell'artigianato di Tver, nonché a vari aspetti della vita dei cittadini. La collezione è composta da vari oggetti di artigianato, articoli per la casa, utensili da chiesa, tessuti per la casa, abbigliamento, gioielli e altro ancora. Ci sono persino gioielli realizzati nei secoli XVI-XIX, vecchi samovar e attrezzature per la tessitura domestica. Il museo è stato organizzato nel 1970.

Museo della vita di Tver

Teatro drammatico accademico di Tver

La compagnia teatrale di Tver si è formata a metà del XVIII secolo presso il seminario teologico. Entro la fine del XIX secolo, il teatro si trasferì nell'edificio di Gostiny Dvor, situato in Millionnaya Street. Nel corso del '900 il locale è stato più volte ricostruito per adeguarlo il più possibile alle esigenze di destinazione. Durante la Grande Guerra Patriottica, il teatro fu distrutto, fu eretto un nuovo edificio sul sito di quello vecchio.

Teatro drammatico accademico di Tver

Monumento ad Afanasy Nikitin

Originario di Tver, Afansai Nikitin era un viaggiatore, commerciante e scrittore. Nel periodo 1468-1474. viaggiò in Persia, India, Mascate, Somalia e Turchia. Sulla base delle sue impressioni, A. Nikitin ha creato gli appunti di viaggio "Viaggio oltre i tre mari". Il monumento in onore del pioniere fu eretto nel 1955 sulla riva sinistra del Volga. La scultura è in bronzo, raggiunge i 4 metri di altezza ed è posta su un basamento a forma di barca.

Monumento ad Afanasy Nikitin

Monumento a Mikhail Tverskoy

Il monumento è stato inaugurato nel 2008, la sua installazione è stata programmata per coincidere con la Giornata della letteratura e della cultura slava. Il principe Mikhail di Tverskoy è noto per aver sconfitto la cavalleria dell'Orda Khan nella battaglia di Bortenevo nel 1317. Questo fu il primo grande atto di disobbedienza ai mongoli-tartari in forma aperta, per il quale il principe fu condannato a morte. Per evitare una campagna punitiva contro il Principato di Tver, lo stesso Mikhail andò dal Khan e accettò la morte.

Monumento a Mikhail Tverskoy

Obelisco della Vittoria

Il monumento fu eretto nel 1970 sul sito della chiesa di San Nicola Taumaturgo (l'edificio della chiesa fu fatto saltare in aria negli anni '60). Ad un'altezza di 45,5 metri, la struttura è stata realizzata con la partecipazione di architetti, scultori e ingegneri che hanno lavorato al progetto in squadra. Il monumento è posto su un basamento a forma di scodella di torcia, ai piedi sono presenti bassorilievi e testi che raccontano le gesta militari dei soldati.

Obelisco della Vittoria

Ponte Starovolzhsky

Un elegante ponte sul fiume Volga, costruito nel 1897-1900. progettato dagli ingegneri I. Mashek e V. Tochisky. La lunghezza della struttura raggiunge i 215,5 m. Con i suoi contorni, il ponte Starovolzhsky ricorda il ponte della libertà a Budapest. Fino al 1972 c'erano lanterne lungo i bordi della carreggiata della struttura, ma poi furono rimosse in Piazza del Teatro. Nel 1941 il ponte fu fatto saltare per scopi strategici, ma già nel 1947 fu completamente restaurato.

Ponte Starovolzhsky

Ponte Novovolzhsky

La struttura è stata eretta negli anni '50. XX secolo secondo il progetto di A. Volovik. Per la costruzione furono utilizzate le strutture ad arco del ponte del tenente Schmidt del XIX secolo, che furono consegnate a Kalinin (l'odierna Tver) da San Pietroburgo. Il ponte si chiamava Novovolzhsky, poiché il ponte Starovolzhsky funzionava già in città. Nel corso di 70 anni, la città è cresciuta, la capacità è diminuita e la struttura ha bisogno di essere ampliata.

Ponte Novovolzhsky

Orto Botanico di TVGU

Il giardino si trova nel quartiere Zavolzhsky di Tver. Sul suo territorio crescono 350 specie di alberi e arbusti, circa 2000 specie di erbe aromatiche. Inizialmente, queste terre appartenevano al monastero di Otrochesky, ma nel 1879 il mercante I. Bobrov acquistò il territorio e allestì il parco. Gli alberi che Bobrov ha piantato con le proprie mani stanno ancora crescendo. Dal 1989, il giardino si è trasferito alla Tver State University.

Orto Botanico di TVGU

giardino cittadino

Un'area protetta situata sul sito del distrutto Cremlino di Tver. Il parco è sorto nel 1931 a seguito della fusione del Palazzo del Governatore, del Palazzo e dei Giardini Pubblici. I vicoli del parco sono decorati con monumenti a Mikhail Tverskoy, A. Pushkin, K. Marx. Il giardino cittadino diventa spesso luogo di eventi mondani e celebrazioni. Divertimenti e caffè estivi lavorano per i visitatori.

Giardino cittadino