Le 25 migliori attrazioni di Sergiev Posad, Russia

761
57 608

Se tutte le città della Russia centrale assomigliassero a Sergiev Posad, il nostro paese potrebbe non conoscere la fine dei turisti. Questa città non è solo una delle più pittoresche e interessanti del percorso dell'Anello d'Oro, ma anche il centro dell'Ortodossia e della vita spirituale dell'intera regione.

Indubbiamente, l'attrazione principale è l'incomparabile Trinity-Sergius Lavra, scintillante di cupole dorate sotto i raggi del sole splendente. Ci sono così tante chiese in questo complesso che un giorno non è sufficiente per vederle. E che tipo di torte e torte di pesce vengono cotte lì! Molti turisti vengono da Mosca solo per gustare i dolci freschi del monastero. Il kvas locale, che non ha eguali da nessun'altra parte, non ha guadagnato meno fama.

Musei, piazze e strade non dovrebbero essere ignorati: a Sergiev Posad è pittoresco e bello ovunque porti la strada.

Cosa vedere e dove andare a Sergiev Posad?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Trinità Sergio Lavra

Oggi il Trinity-Sergius Lavra non è solo il monastero più grande e famoso della Chiesa ortodossa russa, ma anche un importante centro spirituale, culturale, educativo e di pellegrinaggio per tutti i cristiani ortodossi in Russia. Il monastero fu fondato nel 1337 da Sergio di Radonezh, le sue reliquie sono conservate nella Cattedrale della Santissima Trinità della Lavra. Durante il periodo di frammentazione feudale, il monastero svolse uno dei ruoli chiave nella politica dei principati della Rus' nord-orientale, essendo la spina dorsale del potere e del popolo. L'insieme architettonico del monastero si è formato nei secoli XIV-XIX: comprende più di 50 edifici e 10 templi. Oggi il complesso è sotto la protezione dell'UNESCO.

Trinità Sergio Lavra

Cattedrale dell'Assunzione

Il tempio fu eretto per ordine di Ivan il Terribile nel 1559. La sua costruzione durò 26 anni, di conseguenza il re non attese il suo completamento. Il lavoro separato sulla decorazione e sulla pittura continuò fino al XVIII secolo. L'edificio è stato progettato a immagine e somiglianza dell'omonimo tempio del Cremlino di Mosca, la differenza rispetto a quest'ultimo è solo nei dettagli. Lo spazio interno è decorato con affreschi su scene bibliche, dipinti dai maestri di Yaroslavl. Un'impressione indimenticabile è data dalla lussuosa iconostasi a cinque livelli.

Cattedrale dell

Cattedrale della Trinità

Il tempio principale della Lavra e l'edificio più antico conservato sul suo territorio. Fu eretto nel XV secolo per volontà del patriarca Nikon in onore del fondatore del monastero, Sergio di Radonezh, sul sito di una chiesa di legno. In termini architettonici, l'edificio è una chiesa a cupola incrociata a quattro pilastri di dimensioni relativamente ridotte e appartiene ai monumenti della prima architettura di Mosca. È qui che sono custodite le reliquie del venerabile fondatore della Lavra.

Cattedrale della Trinità

Chiesa Spirituale

Costruzione del 1476, eretta da artigiani di Pskov per ordine di Vasily III. Gli architetti furono inviati alla Lavra dopo che si rifiutarono di restaurare la Cattedrale dell'Assunzione a Mosca. Il tempio degli spiriti è piccolo e ha la forma di una torre di guardia: in realtà era usato come punto di osservazione dei dintorni. Il campanile della chiesa è una struttura architettonica unica per la Russia centrale.

Chiesa Spirituale

Chiesa della Natività di Giovanni Battista

Il tempio della porta della Lavra, sotto il quale si trova l'arco dell'ingresso principale. Questo edificio è il primo ad incontrare i visitatori che decidono di entrare all'interno del monastero. L'edificio fu costruito nel 1699 e consacrato nel nome del santo patrono dello zar Giovanni Alekseevich Romanov (Ivan V). L'ultimo restauro è stato effettuato nel 2008-2010, a seguito del quale la chiesa ha acquisito il suo aspetto pittoresco moderno.

Chiesa della Natività di Giovanni Battista

Chiesa di San Sergio con il Refettorio

Il tempio del refettorio occupa un posto speciale nel complesso architettonico della Lavra. È l'edificio più grande e, senza dubbio, uno dei più pittoreschi del monastero. L'abile pittura delle pareti esterne e la fine scultura in pietra delle colonne lo fanno sembrare un lussuoso palazzo reale. La chiesa fu eretta nel 1692 in occasione del 300° anniversario della morte di Sergio di Radonezh. La scala d'ingresso che conduce all'androne coperto da un tetto a padiglione apparve nel 1734.

Chiesa di San Sergio con il Refettorio

Chiesa di Smolensk

La consacrazione della chiesa di Smolensk ebbe luogo nel 1753 alla presenza dell'imperatrice Elisabetta. L'edificio fu costruito secondo il progetto di D. V. Ukhtomsky alla maniera del barocco elisabettiano. Il suo aspetto esterno contrasta in qualche modo con il resto degli edifici architettonici della Lavra, caratterizzati da uno stile russo più tradizionale. Il tempio è un piccolo edificio cilindrico sormontato da una cupola con croce.

Chiesa di Smolensk

Campanile della Trinità-Sergio Lavra

Il nuovo campanile fu costruito nel XVIII secolo in sostituzione di quello vecchio, che ormai non rientrava più nell'insieme architettonico del monastero. La dimensione della torre raggiunge gli 88 metri, il che la rende una delle più alte della Russia. Lo stile dominante dell'edificio è il barocco, ma si possono osservare anche elementi di classicismo nel suo aspetto. Alcune campane del campanile furono fuse nel XV secolo e sono ancora in uso oggi.

Campanile della Trinità-Sergio Lavra

Chiese Vvedensky e Pyatnitsky

Le chiese Pyatnitskaya e Vvedenskaya si trovano nelle vicinanze: si trovano dietro il recinto della Lavra vicino alle mura. Entrambi gli edifici risalgono alla metà del XVI secolo. Fino al 1610 le chiese erano parrocchiali, poi a seguito dell'invasione polacco-lituana furono notevolmente rovinate. Dopo la riparazione, gli edifici furono rilevati dal monastero femminile. Alla fine del XIX secolo furono aggiunti alla cascina della Lavra.

Chiese Vvedensky e Pyatnitsky

Chiesa di Elia

Il tempio Ilyinsky si trova in una delle strade della città, che domina la riva dello stagno Kelar. L'edificio fu costruito nella seconda metà del XVIII secolo in stile barocco Pereslavl a spese dei cittadini. In precedenza, al suo posto c'erano chiese di legno, fatiscenti nel tempo e smantellate. Il tempio non fu chiuso o devastato in epoca sovietica: era l'unica parrocchia attiva nelle vicinanze.

Chiesa di Elia

Museo-Riserva Sergiev Posad

Il complesso museale è stato istituito nel 1920 per razionalizzare il patrimonio architettonico e storico di Sergiev Posad. Comprende gli edifici principali e locali, la sagrestia e il cortile dei cavalli. L'edificio principale ospita collezioni di pittura russa e arti e mestieri. L'edificio di storia locale è un edificio dell'ex asilo costruito nel 1937, costruito nello stile del costruttivismo. Qui puoi vedere le esposizioni archeologiche e storiche.

Museo-Riserva Sergiev Posad

Complesso museale "Horse Yard"

"Horse Yard" si trova vicino alle mura della Lavra sulle rive del White Pond. Fu eretto nel 1790 sul sito delle scuderie in legno del monastero, dove all'epoca erano tenuti più di 700 cavalli. Oggi, all'interno delle mura del complesso si trovano esposizioni museali dedicate all'artigianato popolare e alla creatività, alla ricca storia della regione, a vari rami delle arti decorative e applicate.

Complesso museale Horse Yard

"Righe dello shopping" in piazza Krasnogorskaya

Il complesso di edifici si trova nel centro della città e si distingue per il suo aspetto insolitamente luminoso tra gli altri edifici. L'edificio è realizzato in mattoni rossi e decorato con torrette decorative, banderuole e altri elementi. Fu eretto vicino alle mura della Lavra all'inizio del XX secolo secondo il progetto di A. A. Latkov in stile neo-russo. In precedenza, in questo luogo si trovavano negozi di mercanti di legno.

Righe dello shopping in piazza Krasnogorskaya

Palazzo della Cultura. Yu.A. Gagarin

La sala da concerto, progettata per quasi 900 spettatori, è il palcoscenico principale di Sergiev Posad. Le moderne attrezzature consentono di organizzare una varietà di eventi all'interno delle mura dell'edificio. Ospita un teatro, un coro folk e studi di danza. La struttura è un edificio in stile classico, decorato con colonne e statue monumentali. Di fronte al Palazzo della Cultura, i getti delle fontane battono sulla piazza.

Palazzo della Cultura. Yu.A. Gagarin

Museo del giocattolo

L'esposizione è stata avviata dal collezionista locale N. M. Bartram nel 1910. L'istituzione stessa è stata aperta nel 1918 in un palazzo cittadino appartenuto alla vedova di un industriale locale prima della Rivoluzione del 1917. Il museo presenta mostre di giocattoli popolari russi, prodotti di maestri dell'Europa occidentale e dell'Asia, ritratti di bambini, decorazioni di Capodanno e Natale e molto altro ancora.

Museo del giocattolo

Museo della vita contadina "Zhili-Bili"

Esposizione tematica organizzata dall'artista locale V. Bagrov sul territorio di una casa tradizionale russa con architravi scolpiti (il suo laboratorio si trova nelle vicinanze). Il fondatore della collezione è un grande fan dell'antichità. La mostra è composta dai soliti oggetti domestici di una famiglia contadina: stoviglie, vestiti, strumenti, gioielli, artigianato, giocattoli.

Museo della vita contadina Zhili-Bili

Sala espositiva "Campane della Rus'"

Museo del 2015 dedicato alla storia delle campane. Questa è l'unica esposizione di questo tipo al mondo, che include questi strumenti di segnale (o musicali - come preferisci). Cioè, qui non solo puoi vedere, ma anche ascoltare diverse sfumature di suono. Come parte del tour, ai visitatori viene offerto un concerto a tutti gli effetti, in cui vengono utilizzate una varietà di campane.

Sala espositiva Campane della Rus

Chiesa e ufficio archeologico

Mostra museale presso l'Accademia teologica ortodossa di Mosca, che contiene collezioni di icone, antichità ecclesiastiche, dipinti, grafica, monete e libri antichi, sia stampati che scritti a mano. La data di fondazione del museo è considerata il 1814, quando l'Accademia ricevette i ritratti di Elisabetta e Caterina II. La storia della collezione è iniziata con questi dipinti.

Chiesa e ufficio archeologico

Monastero di Spaso-Bethana

L'ex monastero maschile, che dal 2002 è diventato il cortile della Trinità-Sergio Lavra. Il complesso architettonico del monastero prese forma nei secoli XVIII-XIX. All'inizio del XX secolo i monaci possedevano vasti terreni, una fabbrica di mattoni e si occupavano della costruzione di case popolari. Negli anni '20 il monastero fu abolito, in seguito molti edifici furono distrutti e ricostruiti. La vita monastica è ripresa negli anni 2000.

Monastero di Spaso-Bethana

Chernihiv Skete

Il Getsemani Chernigov Skete si trova a pochi chilometri da Sergiev Posad. È stato creato a metà del XIX secolo. Il complesso architettonico è costituito dalla chiesa di Chernigov e da una chiesa rupestre con un refettorio situato sotto di essa. Un tempo, lo skit era visitato da tanti pellegrini quanto la Lavra. La gente veniva ad attingere acqua dalla sacra sorgente sotterranea e chiedeva benedizioni ai monaci.

Chernihiv Skete

Eremo del Santo Paraclito

Pustyn si trova vicino a Sergiev Posad nel villaggio di Smena ed è uno skit della Trinità-Sergio Lavra. È stata fondata nel 1958 dai monaci del Chernihiv Skete, che desideravano ancora più solitudine per la comunione con Dio. Gli edifici principali della comunità furono costruiti tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. Fino ad oggi sono sopravvissuti il ​​​​campanile della porta, un edificio residenziale in mattoni e diverse celle in legno.

Eremo del Santo Paraclito

Primavera di San Savva Storozhevsky

Savva Storozhevoy è uno dei discepoli e collaboratori di Sergio di Radonezh. Ha trascorso quasi tutta la sua vita nella Trinità-Sergio Lavra, dedicandosi interamente al servizio. Secondo la leggenda, fu grazie a lui che una sorgente sacra sgorgò dalle viscere della terra nei pressi del monastero. Negli anni '90 è stata costruita una cappella in legno sulla riva del torrente ed è stata attrezzata una fonte balneabile, che oggi è meta di numerosi turisti.

Primavera di San Savva Storozhevsky

Chiave Gremyachiy

Fonte e cascata nella regione di Sergiev Posad, la più famosa nella regione di Mosca. Getti d'acqua scendono da un'altezza di 20 metri lungo la scogliera del fiume Vodinga, formando diverse sorgenti (da cui il nome). L'acqua qui è piuttosto fredda - solo 6 ° C, ma è considerata curativa per l'alto contenuto di radon. Il territorio circostante è stato abbellito: sono stati tracciati sentieri, sono stati costruiti un tempio, una cappella e un'acquasantiera.

Chiave Gremyachiy

Museo-Riserva "Abramtsevo"

L'ex tenuta del proprietario terriero, un tempo di proprietà dello scrittore S. T. Aksakov, dove visitarono N. V. Gogol, I. S. Turgenev, I. E. Repin, I. I. Levitan e altri personaggi famosi. Dopo la nazionalizzazione nel 1917, fu trasformato in un museo. Il complesso è costituito da edifici dei secoli XVIII-XIX, un parco e diverse esposizioni contenenti oltre 25mila oggetti appartenuti a residenti e ospiti di Abramtsevo.

Museo-Riserva Abramtsevo

Ponte di osservazione "Pancake Mountain"

Il ponte di osservazione offre la migliore vista della Trinità-Sergio Lavra, quindi è il più popolare della città. Ci sono sempre molti turisti qui nei fine settimana. Il nome deriva dal nome della collina dove in epoca zarista venivano cotte le frittelle e dove si riunivano residenti e pellegrini di tutte le classi. Il ponte di osservazione è stato attrezzato in epoca sovietica in preparazione delle Olimpiadi del 1980.

Ponte di osservazione Pancake Mountain