Top 25 - attrazioni della Crimea, Russia

1 277
79 208

La Crimea è una vera perla del Mar Nero. Questa penisola unica ha attirato persone fin dai tempi antichi

Prima di tutto, una vacanza in Crimea è una vacanza sulle spiagge della pittoresca costa meridionale e nelle famose località mediche della Cisgiordania. Tra un bagno di sole e l'altro, i turisti vanno a vedere numerosi luoghi d'interesse: antiche città rupestri su altopiani di alta montagna, magnifici palazzi imperiali a Livadia e Massandra, la famosa Sebastopoli e il vecchio Khan's Bakhchisaray.

Cosa vedere e dove andare in Crimea?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

casa degli uccelli

Un noto monumento architettonico della costa meridionale della Crimea, uno dei luoghi più famosi della penisola. Nell'Ottocento qui era la residenza privata di un generale in pensione, in seguito il terreno passò nelle mani del barone tedesco Steingel, sotto il quale nel 1911 fu costruito un palazzo neogotico. Dopo la fine della guerra civile, il nido di rondine cadde in rovina e solo negli anni '60. iniziò il recupero.

Casa degli uccelli

Palazzo Liviadia

Complesso di palazzi con parco paesaggistico nel villaggio di Livadia. I primi edifici apparvero qui all'inizio del XIX secolo. Dopo il 1861, il Palazzo Livadia fu venduto alla famiglia reale e iniziò ad essere utilizzato come dacia. L'edificio in pietra bianca che è sopravvissuto ai nostri giorni è stato costruito all'inizio del XX secolo. Durante la seconda guerra mondiale l'intero territorio del parco fu distrutto, il palazzo era in rovina. Fu restaurato prima dell'inizio della Conferenza di Yalta nel febbraio 1945.

Palazzo Liviadia

Palazzo Vorontsov

Riserva-museo ai piedi del monte Ai-Petri nel villaggio di Alupka. Il complesso fu costruito nella prima metà del XIX secolo per il conte Mikhail Vorontsov secondo il progetto dell'architetto inglese Edward Blore (partecipò alla costruzione del castello scozzese di Walter Scott e di Buckingham Palace). La parte occidentale dell'edificio è realizzata nello stile dei Tudor inglesi, la facciata meridionale è un esempio di architettura moresca.

Palazzo Vorontsov

Palazzo Massandra

Un altro palazzo della Crimea della fine del XIX secolo non lontano da Yalta. Inizialmente apparteneva alla famiglia Vorontsov, ma poi fu acquistata per la dinastia imperiale. Il castello fu costruito con elementi dello stile dei tempi del re francese Luigi XIII, i lavori di costruzione furono supervisionati dall'architetto M. Messmacher. Negli anni sovietici il palazzo era utilizzato come residenza estiva per le prime persone dello stato, ora sul territorio è presente un museo.

Palazzo Massandra

Palazzo di Khan a Bakhchisarai

L'ex residenza dei khan di Crimea, costruita nel XVI secolo. L'idea architettonica principale del complesso è quella di trasmettere l'idea dei tartari di Crimea sul paradiso in terra. Qui vissero diverse generazioni dei sovrani della dinastia Khan Girey, ognuno dei quali cercò di espandere e integrare il complesso del palazzo. Nei secoli XVIII-XIX. il palazzo fu incendiato, ricostruito, riparato e quasi perse il suo aspetto originario. Fu solo nel XX secolo che gli interni originali furono restaurati.

Palazzo di Khan a Bakhchisarai

Monte Ai Petri

Una delle cime montuose della costa meridionale della Crimea. Appartiene alla riserva montana e forestale di Yalta. In precedenza qui si trovava il monastero greco di San Pietro. Una funivia percorre quasi 3 km attraverso la montagna. di lunghezza, che è riconosciuto come uno dei più lunghi in Europa. Durante la salita in cima in cabina, il turista ha l'opportunità di ammirare i panorami pittoreschi da una vista a volo d'uccello.

Monte Ai Petri

Roccia bianca Ak-Kaya

Monumento naturale e archeologico della Crimea, situato nella valle del fiume. Biyuk-Karasu. La roccia è una matrice composta da rocce calcaree bianche. Ai piedi dell'Ak-Kai sono stati trovati siti dell'uomo primitivo, resti di utensili e ossa fossilizzate. In cima furono scavati antichi tumuli sciti. Accanto alla roccia cresce una quercia di 800 anni. Si ritiene che sotto questo albero Suvorov abbia negoziato con un rappresentante del sultano turco.

Roccia bianca Ak-Kaya

Ayu-Dag (montagna dell'orso)

Monumento storico, archeologico e naturale della penisola, dove sono conservati i resti di un insediamento fortificato dell'VIII-XV secolo. Una delle leggende dice che la montagna è un enorme orso pietrificato che vagò per la valle, schiacciò tutto intorno e si calmò sulla riva per volere del dio del mare. Nel territorio della riserva vivono più di una dozzina di specie di animali rari elencati nel Libro rosso.

Ayu-Dag (montagna dell

grotta di marmo

Grotta carsica nei pressi del villaggio di Marmo. L'età della formazione è di diversi milioni di anni. Fino ad ora, la grotta continua ad espandersi, mentre continuano i processi di formazione delle giovani montagne della Crimea. Nella grotta sono presenti diverse grandi sale, attraverso le quali vengono tracciati percorsi escursionistici di circa 1,5 km. Qui puoi ammirare i tipi più rari di cristalli e stalattiti.

Grotta di marmo

Città rupestre di Chufut-Kale

Una città fortificata situata su un altopiano vicino a Bakhchisarai. La strada per la città rupestre passa attraverso il territorio del monastero roccioso della Santa Dormizione. Si ritiene che Chufut-Kale sia apparso nel V-VI secolo. come fortificazione alla periferia dei possedimenti bizantini. Nei secoli XIII-XIV. la città divenne il centro di un piccolo principato - un vassallo del Khanato di Crimea, dove iniziarono a stabilirsi rappresentanti dei Caraiti. Nel XIX secolo, gli ultimi abitanti lasciarono Chufut-Kale.

Città rupestre di Chufut-Kale

Tauride Chersonese

Un'antica città greca fondata nel V secolo a.C. Successivamente divenne un grande e ricco centro dell'intera colonia greca della penisola. Dal II secolo a.C. dipendeva dall'antico regno del Bosforo, poi divenne vassallo di Roma. Il Chersoneso è anche una delle culle del cristianesimo: i primi seguaci di Cristo si stabilirono qui nel I secolo. Nel X secolo, il principe Vladimir di Kievan Rus fu battezzato nel Chersoneso.

Tauride Chersonese

fortezze genovesi

Tre forti fortificati dei navigatori genovesi, situati a Balaklava, Sudak e Feodosia. Nel Medioevo erano gli avamposti sul Mar Nero della potente Genova e servivano per proteggersi dal mare. In virtù di un accordo con i Tartari nel XIV secolo, i Genovesi annetterono ai loro possedimenti il ​​territorio dall'odierna Feodosia a Foros. La regione era chiamata la Gazaria genovese. Nel XV secolo le fortezze passarono nelle mani dell'Impero Ottomano.

Fortezze genovesi

Chiesa di Foros

Un altro nome del tempio è la Chiesa della Resurrezione di Cristo. Fu costruito alla fine del XIX secolo su una roccia che si erge a 400 metri sul livello del mare. Alessandro III diede l'ordine di costruire un tempio in memoria del disastro ferroviario, in cui quasi morì l'intera famiglia dell'imperatore. Pochi anni dopo la vittoria della Rivoluzione del 1917, nell'edificio fu collocato un ristorante, che esisteva fino ai primi anni '70. Negli anni '90. Il tempio è stato restaurato a spese del governo ucraino.

Chiesa di Foros

Monastero rupestre dell'Assunzione

L'attuale monastero maschile, fondato presumibilmente nell'VIII secolo d.C. monaci bizantini fuggitivi. Il monastero è esistito per molti secoli, durante il dominio ottomano, anche il Khan di Crimea è venuto qui per onorare i santuari locali. Dopo l'instaurazione del potere sovietico, il monastero fu chiuso, il terremoto del 1927 distrusse gli edifici. La rinascita e il restauro sono iniziati solo nel 1993.

Monastero rupestre dell

Monumento alle navi affondate

Il monumento nelle acque del mare sull'argine di Sebastopoli è considerato un simbolo della città. Fu istituito in onore degli eventi della metà del XIX secolo, quando le navi russe furono deliberatamente affondate nella baia di Sebastopoli per bloccare il percorso della flotta anglo-francese. Per evitare una battaglia (poiché la flotta nemica era più potente e meglio armata), il principe Menshikov decise di allagare le navi, ma di non lasciare che le truppe nemiche si avvicinassero alla città.

Monumento alle navi affondate

Museo Panorama "Difesa di Sebastopoli"

Monumento storico dedicato agli eventi della guerra di Crimea del 1853-1856. Questo è un panorama monumentale della difesa di Sebastopoli del maestro della pittura di battaglia Franz Alekseevich Roubaud, situato in un edificio arrotondato. Il lavoro sulla tela è stato eseguito dal 1901. F. Roubaud ha creato il suo capolavoro con l'aiuto degli studenti dell'Accademia delle arti bavarese e di diversi pittori tedeschi.

Museo Panorama Difesa di Sebastopoli

Oggetto 825GTS

Precedentemente una struttura militare segreta a Balaklava, un'ex base sottomarina sotterranea. Durante l'era sovietica, era uno dei più segreti dell'URSS. Per molti anni la baia di Balaklava non è stata segnata sulle mappe. Dopo la caduta dell'URSS, l'oggetto è stato lanciato e saccheggiato, solo nel 2004 il governo ucraino ha organizzato lì un museo di storia della flotta sottomarina. Dopo il trasferimento della Crimea sotto la giurisdizione russa, le autorità russe intendono collocarvi una nuova base.

Oggetto 825GTS

Baia di Balaklava

Una piccola baia con rive intricate e pittoresche, dove, secondo l'Odissea di Omero, visitò il leggendario navigatore. Una delle fortezze genovesi sorge sulle rive della baia. Si ritiene che qui siano sorti i primi insediamenti nei secoli VIII-VI. AVANTI CRISTO. Durante la guerra di Crimea, la base degli inglesi si trovava nella baia, in epoca sovietica era un parcheggio segreto per i sottomarini.

Baia di Balaklava

Grand Canyon di Crimea

Un punto di riferimento paesaggistico della penisola di Crimea, riserva statale dal 1974. Il canyon è un'ampia fessura nella roccia, formata durante la formazione delle montagne della Crimea. Lungo la fessura ci sono diversi promontori, il fiume scorre lungo il fondo. Auzun-Uzen. Ci sono diversi sentieri escursionistici con piattaforme panoramiche lungo il fondo del canyon e nelle vicinanze.

Grand Canyon di Crimea

Valle Fantasma

L'accumulo di rocce sul versante occidentale della cresta meridionale della catena montuosa Demerdzhi. Più di 100 blocchi di pietra di diverse dimensioni sono sparsi nella valle, i più grandi raggiungono i 25 metri di altezza. All'alba e durante il tramonto, le pietre proiettano ombre bizzarre che si muovono e si intrecciano tra loro. Ecco perché il luogo ha ricevuto il nome poetico "Ghost Valley".

Valle Fantasma

Capo Fiolent

Area naturale 15 km. da Sebastopoli con un paesaggio espressivo, una costa di 10 chilometri e una flora unica. Sul promontorio si trovano il Monastero di San Giorgio e la spiaggia di Jasper, collegati da una scalinata di diverse centinaia di gradini. Cape Fiolent è considerato il posto migliore per le immersioni, poiché la visibilità è quasi al cento per cento e le navi non attraccano.

Capo Fiolent

Sentiero di Golitsyn

Un sentiero di tre chilometri nel villaggio di Novy Svet, creato dai principi Golitsyn appositamente per l'arrivo dell'imperatore Nicola II. Ora è un percorso turistico popolare. Il sentiero inizia al Monte Orel, prosegue lungo la costa oltre il Monte Khoba-Kai fino alla grotta di Golitsyn. Le piattaforme panoramiche sono attrezzate lungo il percorso nei luoghi più belli, intorno crescono pini profumati.

Sentiero di Golitsyn

Cascata Dzhur-Dzhur

È considerata la cascata più grande e potente della Crimea. Getti d'acqua cadono da un'altezza di 15 metri, la dimensione massima del canale è larga 5 metri. Rimane pieno anche durante la lunga stagione secca. Insieme all'acqua, le pietre a volte cadono in altezza. La cascata si trova in un'area protetta boscosa di montagna, la temperatura dell'acqua anche nella calda estate non supera i 10 °C.

Cascata Dzhur-Dzhur

Giardino botanico Nikitsky

Si trova a circa 10 km da Yalta. Il giardino copre un'area di diverse decine di ettari, sul suo territorio si svolgono attività scientifiche e si trovano istituti di ricerca. Apparve all'inizio del XIX secolo con l'assistenza del conte Vorontsov e del botanico F. Bieberstein. Il primo direttore è stato il noto naturalista H. Steven, che in 12 anni di lavoro ha raccolto e adattato circa 500 esemplari di piante alle condizioni locali.

Giardino botanico Nikitsky

Vini di Crimea

I vini della Crimea sono diversi marchi noti che producono varie varietà di bevande all'uva. I più famosi sono Massandra, Solnechnaya Dolina, Inkerman, Novy Svet, Koktebel. Il marchio Novy Svet è famoso per il suo eccellente champagne (il brut è particolarmente buono), Massandra è famosa per il suo gusto specifico dei vini e Inkerman produce un buon vino rosso con lo stesso nome.

Vini di Crimea