Le 20 migliori attrazioni di Myškin, Russia

793
47861

La piccola città di Myshkin si è letteralmente creata da sola. Qui vivono solo poche migliaia di persone, ma il numero di attrazioni per metro quadrato è fuori scala. La maggior parte di essi sono piccoli musei privati ​​a tema topo, creati appositamente per attrarre turisti e sviluppare l'industria dei viaggi. Ci sono anche diversi templi degni di nota dei secoli XVII-XIX.

È giusto dire che Myshkin ha fatto un ottimo lavoro: da un villaggio poco appariscente, si è trasformato in un popolare centro turistico, un punto di sosta obbligatorio per le barche turistiche che scendevano lungo il Volga verso Yaroslavl. La città è un ottimo esempio di come si possa raggiungere la prosperità attraverso i propri sforzi, prendendo come base alcune qualità uniche (nel caso di Myshkin, questo è il suo nome).

Cosa vedere e dove andare a Myshkin?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

"Camere dei topi"

"Mouse Chambers" (o il Palazzo del Topo) è apparso nel 2008 come parte dello sviluppo dell'industria turistica della città. Il complesso è stato costruito sotto forma di un elegante palazzo. Un tour delle sue cinque sale dura circa un'ora: nella Sala del Trono gli ospiti vengono accolti dalla coppia reale di topolini, nella Sala Imperiale sono esposti numerosi doni dei visitatori, nella Sala degli Specchi Storti si può ridere della propria immagine, c'è anche un refettorio e una stanza dedicata al simbolo di Yaroslavl: l'orso.

Camere dei topi

museo del topo

L'unico museo al mondo dedicato ai topi. La sua collezione viene costantemente rifornita grazie a reperti consegnati da diversi paesi: Stati Uniti, Francia, Giappone, India. Gli stessi reperti sono figurine di piccoli roditori raffiguranti rappresentanti di varie professioni, strati sociali e personaggi dei cartoni animati. Il museo ha una biblioteca con letteratura sul tema del topo e un mini-zoo.

Museo del topo

Museo della tecnologia "Myshkinsky Samohod"

L'esposizione museale è costituita da vecchi modelli di trasporto: auto e camion, autobus, attrezzature agricole e industriali, motociclette, navi. Durante il tour è possibile assistere a una dimostrazione del funzionamento dei meccanismi (alcuni sono in buone condizioni). Ogni anno il museo ospita festival di tecnologia rara, solitamente programmati per coincidere con il City Day.

Museo della tecnologia Myshkinsky Samohod

Museo dell'Architettura Contadina delle Piccole Forme

Complesso storico ed etnografico all'aperto, dove è possibile vedere edifici in legno: case, fienili, bagni, padiglioni di tenute mercantili, officine, mulini a vento portati da varie regioni della regione di Yaroslavl. Tutti gli edifici sono in legno. Dopo una passeggiata nel museo, si ha un'idea completa delle condizioni in cui vivevano i contadini 100-200 anni fa e di cosa facevano i rappresentanti di questa classe nella vita di tutti i giorni.

Museo dell'Architettura Contadina delle Piccole Forme

Museo della capitale del pilota

Un tempo Myshkin divenne famoso in tutta la provincia di Yaroslavl grazie ai suoi abili piloti, che conoscevano meglio di tutti il ​​​​Volga ed esploravano le sue distese fluviali in lungo e in largo. L'esposizione del Museo della capitale dei piloti (tradizione locale) racconta la storia di questo mestiere, oltre a mercanti e nobili locali, abili artigiani, artisti di talento che provenivano dalla classe contadina.

Museo della capitale del pilota

Museo "Makhaev Dvor"

Il Museo della vita mercantile, che presenta un'esposizione tematica che mostra una retrospettiva della vita quotidiana della classe dei mercanti, la locomotiva dello sviluppo economico delle province dell'Impero russo nei secoli XVIII-XIX. A Makhaev Dvor si possono vedere gli arredi della capanna di un mercante con soggiorno, ufficio, sala da pranzo e stanza della servitù, una tipica bottega commerciale, nonché gli appartamenti di un custode e di un impiegato.

Museo Makhaev Dvor

Galleria d'arte Myshkinskaya

La galleria d'arte è stata fondata nel 1991. La maggior parte dell'esposizione è costituita dalle opere del pittore G. A. Tatarinov, nato nella provincia di Yaroslavl. Ha dipinto paesaggi russi classici raffiguranti la bellezza della natura russa. La sala più grande del museo è adattata per mostre temporanee, dove vengono portate le opere di grafici, scultori, fotografi e artigiani che lavorano nella direzione delle arti decorative e applicate.

Galleria d'arte Myshkinskaya

Museo "Stivali di feltro russi"

Ci sono musei dedicati all'artigianato russo di infeltrire scarpe di feltro caldo in molte città della Russia. Anche Myshkin non si fece da parte. Inoltre, gli "stivali di feltro russi" sono quasi il primo posto dove si precipitano i turisti che arrivano sulle motonavi. In due sale di una piccola stanza vengono presentati stivali di feltro di tutte le forme e dimensioni: dal semplice grigio e pratico all'elegantemente decorato con applicazioni colorate (ci sono persino stivali di feltro con il tacco).

Museo Stivali di feltro russi

Museo del Lino

Il Museo del Lino è un'altra esposizione classica, quasi un must per ogni città turistica della Russia centrale. Nella galleria del lino Myshkinskaya, puoi conoscere l'intero processo di trasformazione del lino da un seme in un prodotto finito. Le sale espongono campioni di abbigliamento, giocattoli e tessuti per la casa realizzati con questo materiale. Un'area abbastanza ampia è riservata a una mostra-vendita, dove puoi acquistare le tue cose preferite.

Museo del Lino

Museo dei mestieri viventi "Myshgorod"

Il museo è stato creato su iniziativa di artigiani locali che hanno organizzato diversi laboratori-esposizioni di vario profilo. In "Mouse City" non solo puoi guardare i prodotti finiti e il lavoro degli artigiani, ma anche prendere parte a una master class. Ai visitatori viene offerto di cimentarsi nel ruolo di vasaio, fabbro, soffiatore di vetro, nonché nell'arte della tessitura del vimini, della fabbricazione di giocattoli e candele.

Museo dei mestieri viventi Myshgorod

Museo Pyotr Smirnov

Il museo è dedicato alla personalità del contadino P. Smirnov, nato a Myshkino. Grazie ai suoi talenti e qualità personali, è diventato un imprenditore di successo e milionario. Ha creato uno dei marchi più famosi e popolari di vodka Smirnovskaya (un marchio più moderno è Smirnoff). L'esposizione è composta da diverse centinaia di articoli, comprese bottiglie con una bevanda forte. Terminata la visita, chi lo desidera può procedere alla degustazione.

Museo Pyotr Smirnov

Museo-galleria delle bambole di Olga Pavlycheva

Una visita al museo privato dell'artigiana Myshkin Olga Pavlova è una vera delizia per le ragazze. Ogni mostra della collezione realizzata con cura ha caratteristiche individuali brillanti, ha il suo carattere e vive la propria vita. La maggior parte delle bambole sono realizzate in cartapesta, e ci sono anche pezzi pensati per il gioco dei bambini (realizzati con materiali più durevoli).

Museo-galleria delle bambole di Olga Pavlycheva

"La casa del mugnaio"

Una volta sul territorio del museo c'era un vero mulino, il più grande della città. È stato chiuso a metà del XX secolo perché non necessario, tutti i meccanismi sono ancora funzionanti. Nel museo durante il percorso si può conoscere il processo di produzione della farina, il lavoro del mugnaio e la disposizione dei meccanismi. Per i visitatori sono previsti anche programmi interattivi e tea party con deliziosi pasticcini.

La casa del mugnaio

Cattedrale dell'Assunzione

La chiesa cattedrale del paese, eretta all'inizio dell'800 su progetto dell'architetto I. Manfrini. I fondi per la costruzione furono donati dai cittadini (principalmente rappresentanti della classe mercantile). L'edificio è realizzato in stile classico. È coronato da cinque cupole: una grande centrale e quattro laterali, poste su torri decorative. L'ingresso è decorato a forma di portico greco, a destra si trova il campanile, a sinistra un'abside semicircolare.

Cattedrale dell'Assunzione

Cattedrale Nikolskij

Il più antico tempio di Myshkin, costruito nel 1769. Fu eretto a spese del sindaco di San Pietroburgo, il mercante A.P. Berezin. Il mercante decise di donare alla costruzione della cattedrale dopo aver acquistato l'icona di famiglia di San Nicola Taumaturgo, deposta in una taverna dal povero padre. Nel 1830 l'edificio fu ricostruito, aggiungendo un portico con colonne e cambiando la forma della cupola, successivamente fu rifatto il campanile, ma non è sopravvissuto fino ad oggi.

Cattedrale Nikolskij

Chiesa Addolorata

La chiesa fu costruita nella seconda metà del XIX secolo in onore dell'icona della Madre di Dio "Gioia di tutti coloro che soffrono" secondo l'antica tradizione con donazioni di mercanti. Lo stile architettonico dell'edificio può essere definito neorinascimentale

Chiesa Addolorata

Chiesa dell'Ascensione a Okhotino

Il tempio si trova nel villaggio di Okhotino, distretto di Myshkinsky. Fu costruito alla fine del XVIII secolo con i soldi del mercante A.P. Berezin, che finanziò anche la costruzione della Cattedrale di San Nicola a Myshkino. L'edificio è una struttura a cinque cupole con un campanile classico. Si basa su un quadrilatero rettangolare, su cui sono fortificate torri con cupole. L'ingresso al territorio della chiesa è decorato con cancelli decorativi.

Chiesa dell'Ascensione a Okhotino

Memoriale della Vittoria

Il complesso commemorativo è stato costruito nel 2005 in onore del 60° anniversario della Vittoria. Al centro della composizione c'è una figura in bronzo di un soldato, davanti alla quale arde la Fiamma Eterna. Dietro di lui c'è un muro con lastre, dove sono collocati i nomi ei ritratti dei cittadini morti durante la Grande Guerra Patriottica. Un vicolo conduce dalla piazza alle rive del Volga. Su di essa si trova la cappella di San Giorgio il Vittorioso, costruita nel 2008.

Memoriale della Vittoria

Fattoria ecologica

Una fattoria nel villaggio di Povodnevo, dove vivono pony, capre, pecore, mucche e struzzi africani. Gli ospiti del ranch scattano foto con gli animali, li nutrono con cibo preparato appositamente (non puoi offrire le tue prelibatezze agli animali) e accarezzali. I bambini possono cavalcare piccoli cavalli. Dopo il tour, nel negozio di souvenir è possibile acquistare prodotti a base di pelle e piume di struzzo, nonché vari prodotti ecologici: uova, latte, pesce affumicato e molto altro.

Fattoria ecologica

Argine della città e il fiume Volga

L'argine di Myshkin è stato finalmente completato nel 2014. Le navi turistiche vi attraccano e da qui un traghetto va alla riva sinistra del Volga. Di solito, i turisti che arrivano nella città di Myshkin lungo il fiume vengono accolti con una mini-spettacolo teatrale. Il personale del museo, vestito con costumi da topo, canta canzoni, balla e dimostra ospitalità in ogni modo possibile.

Argine della città e il fiume Volga