Le 20 migliori attrazioni di Kursk, Russia

1 354
45 836

Kursk è uno dei centri spirituali e culturali della Russia centrale. La città fu fondata nel X secolo, dal XIV secolo fece parte del Granducato di Lituania e all'inizio del XVI secolo fu inclusa nel territorio dello stato russo. I turisti stanno aspettando magnifici monumenti architettonici: cattedrali, tenute, complessi monastici, teatri che stupiscono con una varietà di stili e costruiti con la partecipazione di artigiani di talento.

Il sito turistico più grandioso appartiene agli eventi della seconda guerra mondiale: si tratta di un imponente complesso commemorativo dedicato alla battaglia di Kursk. Se la città diventa improvvisamente noiosa, allora puoi recarti nelle tenute nobiliari situate a poche decine di chilometri di distanza per fare una passeggiata nei parchi e vedere i lussureggianti interni.

Cosa vedere e dove andare a Kursk?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Complesso commemorativo "Kursk Bulge"

La battaglia di Kursk è una delle battaglie più grandi e critiche nella storia della seconda guerra mondiale. Fu qui che, a costo di migliaia di vite, le truppe sovietiche riuscirono a invertire l'offensiva tedesca. Un complesso commemorativo in onore di questo importante evento è stato aperto a Kursk in occasione del 55° anniversario della Vittoria. Gli elementi dell'ensemble occupano un'area di 600 m². Il "Kursk Bulge" è costituito da un museo-monumento, un obelisco, un arco di trionfo, un modello di caccia, una fiamma eterna, una cappella, una fossa comune e punti di artiglieria ricreati da dove venivano sparate le frecce. All'ingresso del complesso c'è un carro armato T-34 su un piedistallo e un monumento ai carri armati sovietici.

Complesso commemorativo Kursk Bulge

Piazza Rossa

La piazza centrale della città, sul cui sito sorgeva una fortezza del XVII secolo, edifici residenziali e la Cattedrale della Resurrezione, distrutta da un incendio nel 1781. L'aspetto moderno della piazza si è formato nel XIX secolo, successivamente è cambiato significativamente a causa del fatto che in epoca sovietica furono eretti molti edifici intorno. Molte di queste case sono ora classificate come monumenti architettonici.

Piazza Rossa

Cattedrale del Segno

Chiesa ortodossa in stile classico, eretta in onore della vittoria nella guerra patriottica del 1812. L'edificio ricorda molto le cattedrali europee del Rinascimento: le stesse dimensioni monumentali, un'enorme cupola rotonda, proporzioni simmetriche e un portale d'ingresso sostenuto per colonne. Negli anni sovietici, l'edificio è stato trasformato in un cinema, dopo aver lavorato sul suo aspetto esterno. Dopo il ritorno della Chiesa ortodossa russa, la cattedrale è stata ricostruita.

Cattedrale del Segno

Chiesa della Resurrezione-Ilyinsky

L'edificio in pietra fu eretto nel 1768, dopo 20 anni ricevette lo status di tempio principale della città. La chiesa è un edificio con elementi classici e barocchi. Al di sopra del corpo principale a forma di rettangolo si erge un ottagono sormontato da una croce con cupola. Le aperture delle finestre sono decorate con elementi in stucco. A seguito dell'ultimo restauro, la chiesa è stata tinteggiata di un gradevole colore rosa.

Chiesa della Resurrezione-Ilyinsky

Cattedrale di Sergiev-Kazan

Tempio del XVIII secolo, costruito nello stile lussuoso del barocco elisabettiano, presumibilmente da uno dei rappresentanti della scuola architettonica di B. Rastrelli. L'edificio ricorda un magnifico palazzo con file snelle di ampie finestre, colonne classiche e lesene decorative poste sulla facciata. Al centro si trova un campanile a 4 ordini con cuspide, lateralmente un quadrilatero a due piani con copertura a cupola. L'ingresso è decorato a forma di portico greco.

Cattedrale di Sergiev-Kazan

Chiesa della Dormizione della Vergine

Chiesa cattolica della fine del XIX secolo, costruita in stile neogotico. Nel periodo 1938-1997. il tempio non era attivo. In epoca sovietica, la maggior parte della decorazione originale fu distrutta e tutti gli oggetti di valore furono confiscati. Successivamente l'edificio fu adattato a museo dell'ateismo e magazzino. Dopo che l'edificio fu restituito alla comunità cattolica, fu messo in ordine e risplendette di nuovo con la sua magnifica architettura.

Chiesa della Dormizione della Vergine

Monastero della Santissima Trinità

Convento, fondato presumibilmente nel XVII secolo. Fino al 1680 tutti i suoi edifici erano in legno, finché un incendio non li distrusse. La prima chiesa in pietra fu posta nel 1895. Il monastero ospita diverse icone miracolose della Madre di Dio, nonché le reliquie di santi e santi di Dio. In epoca sovietica la comunità fu sciolta, ma negli anni '90 il complesso, che si era deteriorato per mancanza di adeguate cure, fu restituito ai credenti.

Monastero della Santissima Trinità

Deserti indigeni

Un monastero maschile fondato nel XVII secolo per decreto dello zar Fyodor Ioannovich nel luogo in cui è stata trovata l'icona della Madre di Dio "Il segno". Il monastero si trova a poche decine di chilometri da Kursk. Pustyn è uno dei centri di pellegrinaggio più importanti della Russia. I pittoreschi edifici del monastero - templi, porte, monumenti ed edifici residenziali sono sparsi tra prati e boschi sull'alta sponda del fiume Tuskar.

Deserti indigeni

Museo delle tradizioni locali di Kursk

Il museo è stato fondato nel 1903 su iniziativa del governatore N. N. Gordeev. Fu collocato nelle ex camere vescovili costruite nel XIX secolo. L'esposizione è un set standard per tali istituzioni: manufatti archeologici ed etnografici, articoli per la casa e per la casa, materiali della Grande Guerra Patriottica, fotografie, oggetti d'antiquariato, dipinti - più di 180mila oggetti in totale.

Museo delle tradizioni locali di Kursk

Museo Archeologico di Kursk

L'esposizione è stata inaugurata nel 1991. Per i primi due anni è stata ospitata al primo piano della chiesa Nizhne-Troitskaya, poi trasferita nella dimora di un mercante di pietre della metà del XVIII secolo, costruita nello stile dell'architettura moscovita. Questo è l'unico edificio sopravvissuto di quell'epoca che si può vedere a Kursk. La collezione è costituita da reperti archeologici rinvenuti sul territorio della regione di Kursk.

Museo Archeologico di Kursk

Teatro drammatico intitolato ad A. S. Pushkin

Il palcoscenico teatrale di Kursk è uno dei più antichi della Russia: è stato fondato nel 1792. Durante la sua esistenza, il teatro ha cambiato diversi edifici. Oggi si trova nella costruzione del 1983. Il nome di A. S. Pushkin è stato dato al palco nel 1937 in onore del 100 ° anniversario del poeta. Oggi le rappresentazioni si tengono nelle sale grandi e piccole, il repertorio è composto da opere classiche e opere moderne.

Teatro drammatico intitolato ad A. S. Pushkin

Galleria d'arte intitolata ad A. A. Deineka

La galleria d'arte della città ha una collezione degna, che la mette alla pari con i musei d'arte di Mosca. Le sale espositive presentano opere di artisti europei del XVI-XXI secolo, opere di maestri russi, sculture e oggetti d'arte e artigianato. La collezione della galleria ha partecipato più volte a vernissage internazionali e tutti russi.

Galleria d

Teatro statale delle marionette di Kursk

L'istituzione è stata fondata nel 1944, ma dal 1935 a Kursk si svolgono spettacoli di marionette separati, organizzati da una squadra di attori entusiasti. Dal 1965, il palcoscenico si trova nell'edificio dell'ex palestra femminile, costruita negli anni '20 dell'Ottocento . L'edificio è un monumento architettonico costruito in stile eclettico, che unisce il rigore del classicismo e la pretenziosità degli elementi decorativi del barocco.

Teatro statale delle marionette di Kursk

Acquapark "L'isola delle meraviglie"

Parco divertimenti acquatico al coperto, che ha ricevuto i suoi primi visitatori nel 2008. L'area del complesso è di 600 m², allo stesso tempo il territorio può ospitare fino a 700 persone. Oltre agli scivoli e alle piscine standard, per un soggiorno confortevole degli ospiti c'è un'area benessere con vasca idromassaggio e grotta di sale, geyser e cascate artificiali che decorano lo spazio e un bar.

Acquapark L

Monumento a Kursk Antonovka

Antonovka è una delle varietà di mele più comuni in Russia, che è apparsa come risultato della "selezione popolare". Il monumento in suo onore è stato creato nel 2004 dallo scultore V. M. Klykov, autore di molti famosi monumenti. La scultura ha la forma di una mela gigante del peso di 150 kg e alta 2 metri (la statua è vuota all'interno). Il frutto di ferro ha una somiglianza completa con quello reale.

Monumento a Kursk Antonovka

Edificio dell'assemblea della nobiltà

Un lussuoso edificio a tre piani, un vero palazzo con una facciata riccamente decorata e un'abbondanza di dettagli decorativi. L'edificio fu eretto nel 1877. Due volte è stato gravemente danneggiato durante gli incendi, ma ogni volta è stato restaurato. In tempi diversi, oltre all'Assemblea della Nobiltà, sul suo territorio si trovavano il Palazzo dei Lavoratori, la Camera degli Ufficiali, il Circolo dei Ferrovieri e un museo.

Edificio dell

Direzione principale della Banca centrale per la regione di Kursk

L'edificio, che oggi ospita la Direzione principale della Banca centrale nella regione di Kursk, fu eretto nel 1913. Fu costruito per la Banca della terra contadina. L'insolito e pittoresco palazzo è un esempio dello stile eclettico con motivi moreschi predominanti, come se si fosse miracolosamente trasferito a Kursk dalle distese dell'Andalusia spagnola. Dopo un'importante ristrutturazione, l'edificio divenne un ornamento della città.

Direzione principale della Banca centrale per la regione di Kursk

Edificio della stazione ferroviaria

La stazione ferroviaria della città è stata aperta nel 1868. L'edificio moderno è stato eretto negli anni '50 secondo il progetto di I. G. Yavein. L'edificio è stato costruito nel monumentale stile dell'Impero stalinista. La facciata centrale di colore rosso intenso è decorata con stucchi pesanti, lo stemma dell'URSS, oltre a figure di soldati e operai, sono posti sopra l'arco d'ingresso principale. Sono presenti targhe commemorative sulla facciata posteriore rivolta verso i binari.

Edificio della stazione ferroviaria

Maniero del conte Nelidov

La villa fu eretta nel XIX secolo per il famoso nobile russo, il conte A.I. Nelidov, che fungeva da capo della provincia di Kursk. Attorno alla tenuta è stato organizzato un pittoresco parco con laghetti artificiali e meleti. Al giorno d'oggi, la tenuta ospita il sanatorio Moskva, che si occupa della manutenzione e del restauro puntuale del monumento architettonico.

Maniero del conte Nelidov

Maniero Maryino

Il complesso del palazzo e del parco si trova a 100 km da Kursk. Si tratta di un complesso di edifici dell'inizio del XIX secolo, circondato da un parco paesaggistico. Comprende la casa principale e una serie di locali di servizio. Per vedere i lussuosi interni, è necessario partecipare a un tour organizzato

Maniero Maryino