Le 20 migliori attrazioni di Astrakhan, Russia

1 083
25 351

Astrakhan è un vero paradiso per gli amanti della caccia e della pesca, terra di abbondanza e dolci angurie. Questa è l'opinione che la maggior parte dei turisti ha di questa città. Eppure - questa è l'ultima tappa delle navi da crociera che seguono dal corso superiore del Volga. Ma Astrakhan vanta non solo un delizioso salmone di pesce e un ottimo caviale, ma soprattutto attrae con i suoi monumenti storici.

Vale la pena iniziare la tua conoscenza della città con una visita al maestoso Cremlino di Astrakhan, fondato sotto Ivan il Terribile. Successivamente, dovresti assolutamente camminare lungo l'argine rinnovato, ammirare il lussuoso edificio del Teatro dell'Opera e, se possibile, andare alla Riserva Naturale di Astrakhan. E solo allora vai a fare shopping al famoso mercato di Selenskiye Isady.

Cosa vedere e dove andare ad Astrakhan?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Cremlino di Astrakan

Complesso architettonico costituito da edifici militari, civili e religiosi, formatosi definitivamente nei secoli XVI-XX. Si trova sulla collina di Hare ed è bagnata dal Volga e dai suoi affluenti. In totale, il complesso comprende 22 oggetti: sette torri conservate, diverse cattedrali, porte, caserme, edifici amministrativi. La lunghezza delle mura del Cremlino è di circa 1,5 km, in alcuni punti lo spessore raggiunge i 12 metri, l'altezza - fino a 8 metri. La costruzione dell'insieme in pietra iniziò durante il regno di Ivan il Terribile, due anni dopo la cattura di Astrakhan, dovuta alla necessità di difendere le terre conquistate dal re.

Cremlino di Astrakan

Cattedrale dell'Assunzione

Il tempio fa parte dell'insieme del Cremlino di Astrakhan. Fu eretto nel 1699-1710 secondo il progetto dell'architetto Dorofei Myakishev in stile barocco di Mosca. L'edificio moderno fu preceduto da uno in legno, che fu posato dopo che Ivan il Terribile inviò l'icona della Madre di Dio di Vladimir ad Astrakhan, e il primo edificio in pietra, che cadde in rovina alla fine del XVII secolo. Separatamente dalla struttura principale fu eretto un classico campanile a tre ordini.

Cattedrale dell

terrapieno cittadino

La principale area pedonale della città con una lunghezza di 2 km. A metà del XX secolo l'argine faceva parte dell'area portuale: tutto il miglioramento si limitava a poche lastre di cemento e un quadrato. Nel 2009, con il sostegno finanziario di Gazprom, il territorio è stato completamente ricostruito: la pavimentazione è stata posata con pietra artificiale, sono state installate lampade, panchine e attrazioni e sono stati sistemati i prati.

Terrapieno cittadino

Piazza Lenin

Nel XVI secolo, Zhitny Dvor, adiacente al Cremlino, si trovava sul sito della piazza moderna. Nel XIX secolo tutti gli edifici furono demoliti e fu allestito un giardino in onore dell'arrivo di Alessandro II. A metà del XX secolo, al suo posto fu creata la piazza principale della città, dove si trovavano diverse fontane, un monumento a V.I. Furono collocati Lenin e un tribuno. In occasione del 450° anniversario della città, la piazza è stata nuovamente ricostruita, decorata con "eccessi" architettonici e conferendole un aspetto moderno.

Piazza Lenin

Monumento a Pietro I

La storia di Astrakhan è indissolubilmente legata al nome di Pietro I. Si ritiene che sia stato lui a definire la città come l'avamposto del Caspio del paese. Nel 1717, con decreto dello zar, fu istituita la provincia di Astrakhan. Un monumento in suo onore è stato eretto nel 2002. La figura di Pietro I è raffigurata, come su tutte le statue che adornano molte città russe, energica, frenetica, con uno sguardo ardente rivolto in lontananza.

Monumento a Pietro I

Scultura "Signora con cane"

Le figure in bronzo di una signora e del suo simpatico animale domestico sono apparse sull'argine della città nel 2012. L'eroina di A.P. Cechov dall'opera omonima è raffigurata in modo premuroso e leggermente triste. Prima della Rivoluzione, si potevano spesso incontrare persone del genere che camminavano per le strade e si nascondevano dal sole sotto cappelli e ombrelloni. La statua è stata realizzata nel laboratorio di Mosca "Altair".

Scultura Signora con cane

Cattedrale di San Vladimir

Chiesa ortodossa dell'inizio del XX secolo, costruita in stile pseudo-bizantino secondo il progetto di V. A. Kosyakov. Durante gli eventi della Rivoluzione del 1917, l'edificio fu distrutto, ma, nonostante ciò, sopravvisse. In epoca sovietica è stato utilizzato come magazzino e stazione degli autobus, il che ha causato gravi danni all'interno (ad esempio, l'intero dipinto murale con immagini di santi è stato ridipinto). Nel 1999, il tempio è stato restituito alla Chiesa ortodossa russa.

Cattedrale di San Vladimir

Torre del Monastero della Trasfigurazione

La torre è infatti l'unico edificio superstite del Monastero della Trasfigurazione, distrutto negli anni '30. Fu costruito all'inizio del XVIII secolo in stile barocco moscovita. Molti elementi della facciata e del tetto sono presi in prestito dall'architettura tradizionale della chiesa, tipica dei secoli XVI-XVII. La torre ha la forma di un ottaedro sormontato da una tenda.

Torre del Monastero della Trasfigurazione

Teatro dell'Opera e del Balletto di Astrakhan

Una giovane scena musicale fondata nel 2010. Il primo concerto ha avuto luogo nel 2011: l'Orchestra del Teatro Mariinsky guidata da V. A. Gergiev è venuta in tournée. L'edificio è un magnifico esempio di interpretazione moderna dell'Art Nouveau e dell'eclettismo: la facciata è decorata con intagli e stucchi, gli ampi archi delle finestre sono incorniciati da ornamenti traforati, il tetto è coronato da diverse torri decorative. Lo stile degli interni corrisponde all'esterno.

Teatro dell

Teatro drammatico di Astrakhan

Il palcoscenico drammatico esiste ad Astrakhan dal 1810, per molti anni è stato il centro culturale della città, fino a quando non ha condiviso questo titolo onorifico con il Teatro dell'Opera e del Balletto di Astrakhan. Il secondo edificio del teatro in stile classico, eretto verso la fine del XIX secolo, è sopravvissuto fino ad oggi. La base del repertorio sono le opere di Ostrovsky, Griboedov, Shakespeare, Molière, Cechov e Gorky.

Teatro drammatico di Astrakhan

Galleria d'arte intitolata a P. M. Dogadin

Un museo d'arte che presenta una collezione di pittori russi del XVIII-XX secolo. La maggior parte dell'esposizione è dedicata alle opere in stile avanguardista russo. Anche qui puoi vedere collezioni di incisioni europee e collezioni di opere di artisti della regione del Volga. Dei famosi dipinti - dipinti di I. E. Repin, N. I. Argunov e I. I. Shishkin. La galleria è stata fondata nel 1918.

Galleria d

Museo della gloria militare

Il museo è stato aperto nel 1975 per il 30° anniversario della Vittoria. La collezione è stata collocata nell'edificio dell'inizio del XX secolo, l'ex quartier generale dell'esercito cosacco di Astrakhan. L'esposizione è composta da armi, armature (alcuni esemplari di pregio risalgono ai secoli XVI-XVII), oggetti personali di combattenti, documenti, dipinti, diorami, modelli e sculture. Delle nove sale del museo, cinque sono dedicate agli eventi della Grande Guerra Patriottica.

Museo della gloria militare

Museo della storia della città di Astrakhan

L'esposizione si trova sul territorio della casa in cui è nato il padre di V. I. Lenin. La famiglia Ulyanov possiede la tenuta dall'inizio del XIX secolo. Naturalmente, in epoca sovietica, qui c'era un museo del tema corrispondente. I reperti di quell'epoca sono esposti nelle sale del museo fino ad oggi: oggetti personali dei membri della famiglia, documenti d'archivio, materiali storici, oggetti per la casa e arredi.

Museo della storia della città di Astrakhan

Museo delle tradizioni locali di Astrakhan

Il museo di storia locale è un intero complesso, che comprende 14 filiali situate nella città stessa e nella regione. La sua collezione comprende oltre 300mila oggetti e combina esposizioni archeologiche, etnografiche, numismatiche, naturali e di altro tipo. L'edificio principale del museo è una casa di mattoni rossi a tre piani dell'inizio del XX secolo situata ad Astrakhan.

Museo delle tradizioni locali di Astrakhan

Casa del mercante Tetyushinov

Una villa in legno costruita nel 1872, appartenuta al commerciante e cittadino onorario di Astrakhan G. V. Tetyushinov. La casa è stata costruita in stile russo, caratterizzato da un gran numero di elementi decorativi scolpiti, architravi traforati e tetto a due falde. Una caratteristica della tenuta è la presenza di ampi loggiati - verande estive, dove era piacevole rilassarsi nelle calde serate. Oggi il museo ospita spesso feste popolari, fiere e concerti.

Casa del mercante Tetyushinov

Palazzo dei Matrimoni

L'ufficio del registro di Astrakhan si trova in un pittoresco palazzo in pietra costruito nel 1910, progettato da V. B. Varganek-Valdovsky in stile Art Nouveau con elementi di costruttivismo. L'edificio è stato costruito per la borsa, ma dopo la rivoluzione del 1917 il suo scopo è cambiato. Il palazzo dei matrimoni si trova qui dal 1964. Oggi questo edificio è una vera decorazione del paesaggio urbano.

Palazzo dei Matrimoni

ponte degli innamorati

Il ponte collega le rive del fiume Kutum. È un punto di sosta obbligato per i cortei nuziali, di conseguenza ci sono dozzine di lucchetti metallici dell'amore appesi al suo recinto. La popolarità gli è arrivata dopo la ricostruzione del 2005. Davanti all'ingresso del ponte sono installati archi metallici, completamente ricoperti di nastri colorati, legati anche dagli sposi.

Ponte degli innamorati

Mercato "Selenskiye Isady"

Famoso mercato cittadino e popolare attrazione turistica. Esiste da un secolo e mezzo. La specializzazione principale è il pesce Astrakhan di tutte le specie possibili. È vero, praticamente non vendono pesce appena pescato, nelle vetrine ci sono pesce affumicato, essiccato, molto caviale e prodotti ittici. Il commercio si concentra principalmente sui turisti, quindi i prezzi sono piuttosto alti. Spesso qui puoi vedere tour organizzati con degustazioni.

Mercato Selenskiye Isady

Il lago dei cigni

Il serbatoio si trova nel centro della città. Attorno ad essa è organizzata una zona pedonale con vicoli, lanterne decorative e panchine, al centro un pittoresco gazebo bianco. Il lago è stato creato per il 450° anniversario di Astrakhan sulla base di un piccolo stagno. In estate, questo luogo si trasforma in una delle aree ricreative più frequentate

Il lago dei cigni

Riserva naturale di Astrakan

Un'area naturale nel delta del Volga, che ospita circa 300 specie di uccelli (di cui diverse dozzine rare), tra cui magnifici cigni e garzette. La riserva è stata istituita nel 1919 con l'obiettivo di preservare e mantenere la diversità naturale unica dell'area. Inoltre, qui si trovano 17 specie di mammiferi: lupi, cinghiali, lontre, volpi, ermellini e altri rappresentanti della fauna.

Riserva naturale di Astrakan