Le 25 migliori attrazioni di Breslavia, Polonia

417
73 112

Breslavia sull'Oder è una città di verde e ponti, un premio vincente nella lotta in corso dei monarchi europei per il potere sulla Slesia. Wroclaw è stata fondata nel 1000 e da allora è riuscita a far parte di molti stati, finché dopo il 1945 è stata finalmente restituita alla Polonia. Il costante cambio di governanti si rifletteva nell'aspetto della città. Oggi i turisti possono osservare per le strade una miscela di stili architettonici di epoche diverse.

Le principali attrazioni di Wroclaw si trovano sull'isola di Tumski, così come intorno alla Piazza del Mercato e nei quartieri circostanti. I principali percorsi turistici passano per templi medievali, palazzi, musei, parchi e giardini. Wroclaw è bella con qualsiasi tempo, ma è particolarmente bella in primavera, quando sugli alberi spuntano le prime foglie.

Cosa vedere e dove andare a Breslavia?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Municipio e Piazza del Mercato

La Piazza del Mercato di Wroclaw è il centro della vita della città medievale, dove si sono svolti gli eventi principali, si sono svolti i commerci e le persone hanno appreso le ultime notizie. Tra le dimore nobiliari e gli antichi palazzi, il municipio occupa un posto speciale. Questo magnifico edificio in stile tardo gotico fu costruito dal XIV al XVI secolo. Oggi l'edificio del consiglio comunale ospita un museo storico.

Municipio e Piazza del Mercato

Gnomi di Breslavia

Piccole statue di bronzo che iniziarono ad apparire a Wroclaw nei primi anni 2000. Si possono trovare in tutta la città. Per i turisti ci sono anche mappe speciali che indicano la posizione degli gnomi. Periodicamente, le sculture vengono rotte o rubate e al loro posto ne vengono installate di nuove. Ogni gnomo ha la sua storia, che il viaggiatore può ascoltare dalla guida.

Gnomi di Breslavia

Aquapark Breslavia

Wroclaw Aqua Park è stato costruito nel 2008. È molto popolare tra la gente del posto e i turisti. Una visita agli scivoli sarà un'ottima alternativa ai lunghi tour a piedi dei luoghi storici e darà nuova forza per ulteriori passeggiate. Oltre alle attrazioni e alle piscine, il parco acquatico dispone di una moderna area SPA con grotte di sale e diversi tipi di bagni.

Aquapark Breslavia

Sala del Centenario e Fontana di Wroclaw

La Sala del Centenario è un edificio storico costruito all'inizio del XX secolo secondo il progetto di M. Berg per il centenario della vittoria su Napoleone. È diventato uno dei primi esempi di costruzione in cemento, per cui è stato inserito nella lista dell'UNESCO nel 2006. Nel 2009 è stata messa in funzione una fontana colorata e musicale accanto alla Sala. Di sera, durante spettacoli colorati, getti d'acqua si alzano fino a 40 metri nel cielo e sulla superficie dell'acqua compaiono immagini bizzarre.

Sala del Centenario e Fontana di Wroclaw

Gruppo scultoreo "Transizione 1977-2005"

La composizione è dedicata alle proteste popolari del 1981, quando in Polonia scoppiò una crisi politica. È stato creato dallo scultore E. Kalina. Il gruppo è composto da diverse figure. Alcuni di loro entrano nel sottosuolo e personificano persone scomparse durante i disordini, l'altra parte, al contrario, esce dal terreno e simboleggia la vittoria sul regime. La composizione è dedicata a tutti coloro che hanno sofferto durante le repressioni.

Gruppo scultoreo Transizione 1977-2005

Cattedrale di Breslavia

Il tempio fu costruito nel XIII secolo. Divenne il primo edificio religioso in stile gotico in Polonia. Inoltre, la prima chiesa costruita in mattoni. Più del 70% dell'edificio è stato distrutto durante la seconda guerra mondiale, ma una parte degli interni storici è stata comunque salvata. Dopo la ricostruzione nel 1951, la cattedrale fu riconsacrata. I lavori di restauro sono proseguiti fino al 1991.

Cattedrale di Breslavia

Chiesa di Santa Elisabetta

Il tempio si trova sul lato nord-ovest della Piazza del Mercato. Un'imponente torre di 90 metri lo distingue dagli edifici circostanti. In precedenza la sua altezza era di 130 metri, ma dopo il terremoto del 1529 le sue dimensioni diminuirono. La chiesa fu costruita all'inizio del XIV secolo in stile gotico. Nel XIII secolo, al suo posto c'era una chiesa romanica in pietra di San Lorenzo di Roma.

Chiesa di Santa Elisabetta

Cattedrale di Santa Maria Maddalena

Chiesa gotica del XIII secolo, più volte distrutta e ricostruita nei secoli successivi. Dal 1525 il tempio divenne protestante e tale rimase fino alla fine della seconda guerra mondiale. Oggi, la Cattedrale di Santa Maria Maddalena ha lo status di chiesa cattedrale cattolica. L'interno della chiesa fu parzialmente danneggiato nel 1945. Ciò che restava fu trasferito al Museo Nazionale.

Cattedrale di Santa Maria Maddalena

Palazzo Reale

Il palazzo era la residenza dei re prussiani. L'edificio fu eretto all'inizio del XVIII secolo nello stile dell'architettura viennese. Dopo che la Slesia cadde sotto il controllo della Prussia, il palazzo fu acquistato dal sovrano Federico il Grande e trasformato nella sua residenza. Nel 1845 l'edificio fu ricostruito in stile rinascimentale secondo il progetto di F. A. Shtuler. Dopo il restauro nel 2008, è stato aperto un museo storico sul territorio del palazzo.

Palazzo Reale

Centro commerciale in via Peschanaya

Mercato coperto situato in uno dei quartieri storici di Wroclaw. Il complesso fu costruito nel 1908 secondo il progetto di R. Pludemann. La necessità di costruire una tale struttura è nata perché all'inizio del XX secolo Wroclaw era una delle città più popolose della Germania (a quel tempo la Polonia come stato non esisteva ancora). Oggi il mercato continua ad essere utilizzato per lo scopo previsto. Vende fiori, ortaggi e frutta.

Centro commerciale in via Peschanaya

Case di Yas e Malgos

Yas e Malgosya sono personaggi di un racconto popolare polacco. Le piccole case nel centro di Wroclaw, conservate dal XVI secolo, prendono il nome da loro. In precedenza vi abitavano campanari, impiegati della chiesa e becchini. Oggi gli edifici ospitano una galleria espositiva e la Società degli amanti di Wroclaw. Le case collegate da un piccolo arco sono ad angolo l'una rispetto all'altra. C'era un cimitero dietro di loro.

Case di Yas e Malgos

Opera di Breslavia

L'edificio del teatro musicale fu eretto nel XIX secolo secondo il progetto di K. F. Langgans in stile classico. I nomi di molti famosi compositori sono associati all'opera: R. Wagner, N. Paganini, R. Strauss, F. Liszt. Subito dopo l'apertura, sul palco sono state messe in scena spettacoli drammatici

Opera di Breslavia

Forum nazionale della musica

Una sala concerti che combina quattro grandi sale, tre sale da camera, sale prove, uffici e uno studio di registrazione. L'edificio è stato progettato da uno degli studi di architettura più prestigiosi della Polonia. L'interno del Foro è piuttosto laconico e moderno. È realizzato senza fronzoli e decorazioni che di solito sono inerenti alla decorazione interna di una filarmonica classica.

Forum nazionale della musica

Museo Nazionale

Una galleria d'arte che espone le opere dei migliori pittori e scultori della Slesia, oltre a una ricca collezione di prodotti di artigiani locali. Molte mostre si sono trasferite qui dalle chiese. Una parte separata dell'esposizione è dedicata all'arte contemporanea polacca del XX secolo. Il Museo Nazionale ha una delle più grandi collezioni d'arte tra tutte le gallerie polacche.

Museo Nazionale

Panorama di Raclawice

Il dipinto raffigura la battaglia di Racławice, avvenuta durante il movimento di liberazione nazionale di Kosciuszko. Quindi i ribelli polacchi hanno combattuto con le truppe russe. Il panorama è stato creato a Lviv in onore del centenario della battaglia. Ci hanno lavorato gli artisti V. Kossak e J. Styka. Hanno ottenuto una tela grandiosa lunga 114 metri, alta 15 metri e con un diametro di 38 metri.

Panorama di Raclawice

Koleikovo

Questo è un modello della ferrovia, che consiste in 430 metri di binari, 15 treni e diverse dozzine di vagoni. Tutto questo si muove sullo sfondo dei paesaggi rurali "rivisti" della Bassa Slesia e scene della vita quotidiana, splendidamente modellate dai creatori. Il modello si trova sul territorio della stazione ferroviaria Swiebodsky nel centro di Wroclaw, a circa 800 metri dalla Piazza del Mercato.

Koleikovo

idropoli

Un centro interattivo dove i visitatori possono imparare molto sull'acqua. È stato aperto nel 2016 in un ex serbatoio sotterraneo del XIX secolo, che per lungo tempo ha fornito acqua potabile a Wroclaw. Hydropolis è diviso in 8 zone tematiche. È allo stesso tempo un museo, una piattaforma interattiva per installazioni e un luogo di educazione ambientale. Due ore sono sufficienti per vedere l'esposizione.

Idropoli

Università di Breslavia

L'istituzione educativa è stata fondata nel 1702. Alle sue origini c'era l'Ordine Cattolico dei Gesuiti. All'inizio, il curriculum consisteva solo di materie in teologia e filosofia. Oggi più di 30mila studenti studiano all'università in 12 facoltà. La biblioteca universitaria contiene preziosi manoscritti e libri antichi pubblicati nel Medioevo.

Università di Breslavia

Wroclaw-Main

Stazione ferroviaria di Wroclaw, dove arrivano i treni passeggeri e merci. La stazione è stata costruita nel XIX secolo, all'inizio del XX secolo è stata ampliata a causa dell'aumento del flusso di passeggeri. La ricostruzione capitale dell'edificio è stata effettuata nel 2011-2012. L'edificio è un tipico esempio di architettura europea. Ci sono molti edifici in uno stile simile nelle città dell'Europa orientale.

Wroclaw-Main

torre del cielo

L'edificio più alto di Wroclaw e il terzo più alto della Polonia. La costruzione del grattacielo è durata 5 anni ed è stata completata nel 2012. Oggi la dimensione della torre raggiunge i 212 metri insieme alla guglia, sebbene i piani originali fossero più ambiziosi: gli architetti pensavano di costruire una torre di 258 metri. La Sky Tower ospita appartamenti residenziali, negozi, uffici e locali di servizio.

Torre del cielo

Ponte Grunwald

Il ponte sospeso sul fiume Oder è lungo 112 metri e largo 18 metri. La struttura è in acciaio, mattoni e granito. Il ponte fu costruito nel 1910 dall'architetto R. Pludeman. L'inaugurazione è avvenuta alla presenza dello stesso Guglielmo II. Il pontone collega il centro di Wroclaw con le parti nord-orientali della città. Inizialmente, si chiamava Imperial, in seguito Freedom Bridge.

Ponte Grunwald

Ponte Tumsky

Un altro ponte sul fiume Oder. Fu costruito nel 1889 per sostituire una vecchia struttura in legno. In precedenza il ponte era aperto al traffico automobilistico, oggi è consentito il passaggio solo ai pedoni. La prima grande revisione è stata effettuata solo nel 1947. Nel 1976 il pontone è stato riconosciuto come monumento storico. Ai turisti e ai giovani locali piace riunirsi sul ponte Tumsky.

Ponte Tumsky

Zoo di Breslavia

Lo zoo è stato fondato nel 1865. Oggi copre un'area di 30 ettari. Qui vivono più di 850 specie di animali (più di 7mila individui). Il serraglio è apparso a Wroclaw grazie all'iniziativa del sindaco J. Elvanzher. Nel 1862, questo sindaco organizzò una raccolta fondi. Nel 2012, nello zoo è apparso un oceanarium, dove si sono stabilite più di 100 specie (2600 individui) di abitanti marini e fluviali.

Zoo di Breslavia

Giardino giapponese

Il giardino giapponese fu allestito nel 1913 per l'apertura della successiva Esposizione Mondiale, che questa volta si tenne nel Parco Szczytnicky di Wroclaw. Un giardiniere giapponese e un appassionato polacco hanno lavorato alla progettazione del paesaggio. Dopo la fine della mostra, molte strutture sono state smantellate, ma il parco stesso è stato preservato. Dopo la rinascita nel 1996, il giardino si è trasformato in una vera perla di Wroclaw.

Giardino giapponese

Orto Botanico dell'Università di Wroclaw

Il parco è stato fondato nel 1811. Per età è secondo solo all'Orto Botanico dell'Università Jagellonica. All'inizio era un piccolo giardino con piante officinali utilizzate per scopi di ricerca, poi è diventato un vero e proprio giardino. Qui crescono diverse dozzine di alberi considerati monumenti naturali: platani, faggi, tassi, querce e ginkgo.

Orto Botanico dell