Le 30 migliori attrazioni di Bali, Indonesia

1 210
31 325

La lontana isola tropicale di Bali non può essere definita una mecca turistica, dove tutto funziona esclusivamente per il settore alberghiero. Questa è un'isola bellissima con il suo carattere, di cui ti innamori subito o non torni mai più.

Bali è il regno dei vulcani, delle foreste pluviali impenetrabili e dei tramonti mozzafiato sull'oceano. Le vibranti tradizioni della gente del posto sono una bizzarra miscela di credenze buddiste, indù e dell'antica isola. Gli dei balinesi vivono in insoliti templi sull'acqua, numerose cerimonie religiose e festività sono un'incredibile stravaganza di colori intricati.

I paesaggi delle spiagge di Bali possono essere tranquillamente collocati su un'immagine esemplare. Sabbia bianca, oceano blu, scogliere costiere inespugnabili e sole tropicale splendente: qui c'è tutto ciò di cui ha bisogno un turista, sfinito da un lungo inverno.

Cosa vedere e dove andare a Bali?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Città di Ubud

Ubud si trova lontano dalle località balneari dell'isola. È noto come il centro culturale di Bali grazie alle sue numerose gallerie, musei, laboratori e negozi di antiquariato. Qui si tengono spesso festival d'arte internazionali. Gli hotel e i ristoranti della città sono creati secondo progetti di design individuali. Ubud è circondata da pittoresche terrazze di risaie, che si trovano sulle pendici del crinale vulcanico.

Città di Ubud

Foresta delle scimmie a Ubud

La scimmia può essere considerata il simbolo non ufficiale di Bali. Sull'isola ci sono diversi luoghi di residenza di gruppo di questi animali. Uno di questi è a Ubud. Questa è la foresta delle scimmie, considerata sacra dai balinesi, sul suo territorio si trova il tempio di Pura Bukit. Numerosi abitanti della foresta non hanno affatto paura dei turisti. Entrano perfettamente in contatto con le persone, a volte diventano anche molto sfacciate e rubano occhiali da sole, gioielli e tutto ciò che non entra bene nella borsa.

Foresta delle scimmie a Ubud

Parco acquatico "Waterbom Bali"

Il parco acquatico copre un'area di 4 ettari. È famoso non solo per le sue attrazioni acquatiche e le sue piscine, ma anche per i suoi numerosi giardini tropicali e le magnifiche terme. Dopo un emozionante giro sugli scivoli, al turista verrà offerto un rilassante massaggio balinese, bagni minerali o un giro in barca su un fiume tranquillo. Il parco acquatico ha un bar galleggiante e un ristorante dove si può gustare il caffè locale.

Parco acquatico Waterbom Bali

Palazzo dell'acqua di Tirta Gangga

Un complesso architettonico e di parco con numerosi stagni, fontane e canali, collegati tra loro da vicoli e ponti. Fu eretto nel 1946 per la famiglia reale. Nonostante la sua età relativamente giovane, il palazzo sembra un antico punto di riferimento a causa dell'architettura tradizionale e dell'elevata umidità, a causa della quale le pareti degli edifici sono ricoperte di muschio verde dopo pochi mesi.

Palazzo dell

Palazzo dell'Acqua di Ujung

Il Palazzo Ujung, come Tirta Gangga, fu costruito dall'ultimo re della dinastia Karangasem, che ricevette la sua educazione architettonica in Olanda. Il complesso è stato costruito in uno stile architettonico misto. Nei suoi contorni, puoi vedere le caratteristiche europee e balinesi. Il palazzo fu costruito nel 1921, ma dopo il terremoto del 1976 rimase a lungo abbandonato. Il restauro è stato eseguito nel periodo 2001-2003.

Palazzo dell

Museo d'arte Agung Rai

Il museo si trova nella città di Ubud. È stato aperto nel 1980 a spese del mecenate e collezionista Agung Rai. La collezione è dedicata alla pittura indonesiana dal Medioevo all'inizio del XXI secolo. Ci sono anche opere rare di artisti europei che hanno vissuto e lavorato a Bali. Lo spazio del museo è utilizzato attivamente per l'organizzazione di mostre temporanee.

Museo d

Museo Pacifica

Il museo espone una collezione unica di pittori della regione Asia-Pacifico. I fondi del museo contengono le opere di oltre 200 maestri. La galleria è anche nota per la sua vasta collezione di oggetti d'antiquariato. Lo spazio del museo è suddiviso in 11 sale dedicate alle diverse tendenze dell'arte. Dipinti di artisti indonesiani sono esposti in cinque sale.

Museo Pacifica

Museo del collo

Il museo porta il nome del suo fondatore, l'artista e collezionista locale Suteji Nek, figlio del famoso intagliatore balinese Wayan Nek. La galleria è stata aperta nel 1982. Sutheji ha dedicato la sua vita allo studio della cultura di Bali, allo sviluppo delle arti in Indonesia e al collezionismo. L'esposizione del Museo Neka consiste in dipinti tradizionali wayang, fotografie, sculture in legno e bronzo.

Museo del collo

Terrazze di riso Jatiluwi

Le terrazze di riso sono un'attrazione famosa e popolare a Bali. Si trovano nella parte occidentale dell'isola, sulle pendici del Monte Batukaru. Jatiluwi non è solo un'attrazione turistica, ma anche un vero e proprio terreno agricolo. Qui vengono coltivate varietà speciali di riso. I terrazzamenti si trovano a 700 metri sul livello del mare. L'oggetto è incluso nell'elenco delle attrazioni naturali dell'UNESCO.

Terrazze di riso Jatiluwi

Tempio Pura Tanah Lot

Il tempio si trova su uno scoglio bagnato dalle acque del mare, quindi è raggiungibile via terra solo con la bassa marea. Pura Tanah Lot è un tempio particolarmente venerato. Si ritiene che ogni balinese dovrebbe visitarlo almeno una volta nella vita. Solo i credenti possono salire in cima alla scogliera e visitare il tempio, i turisti non sono ammessi oltre le scale di pietra, quindi devi fotografare la struttura da lontano.

Tempio Pura Tanah Lot

Tempio Pura Besakih

Pura Besakih è il principale complesso di templi indù di Bali. Si compone di 22 edifici religiosi situati su terrazze ai piedi del Gugung Agung. La gente del posto chiama il complesso la "Madre di tutti i templi". Insieme alla montagna, è considerato il principale luogo sacro di Bali. Sfortunatamente, i turisti possono entrare nel primo livello di Pura Besakih, solo gli indù possono andare oltre.

Tempio Pura Besakih

tempio uluwatu

Il tempio si trova nella parte meridionale di Bali. Fu eretto per proteggere gli dei dell'isola dall'attacco dei demoni marini. L'edificio si trova proprio sull'orlo di una scogliera a picco di 90 metri. Il tempio fu fondato nell'XI secolo dai bramini giavanesi. Sul suo territorio si adorano le dee Rudra e Devi Laut. Le cerimonie religiose si svolgono nel cortile, che è chiuso al pubblico, ma i turisti possono visitare il cortile esterno.

Tempio uluwatu

Tempio di Tirta Empul

Il complesso del tempio si trova vicino al villaggio di Tampak Siring. È circondato da campi di riso e foreste tropicali. Si ritiene che Tirta Empul sia stata fondata più di mille anni fa vicino a una sorgente naturale, dove il dio Indra guarì i suoi guerrieri e diede loro nuova vita. Le persone vengono al tempio per attingere acqua da una sorgente curativa e fare il bagno in una delle piscine del tempio.

Tempio di Tirta Empul

Tempio di Gunung Kawi

Si ritiene che Gunung Kawi sia stato fondato nell'XI secolo, quindi è il tempio rupestre più antico di Bali. Il complesso è un sistema di grotte scavate nella roccia. Con l'aiuto di una scala in pietra, puoi scendere alla sacra fonte del tempio. Sul territorio di Gunung Kawi si trovano le tombe reali, contrassegnate da torri funerarie e bassorilievi. La gente del posto crede che il tempio sia un potente luogo di potere per l'isola.

Tempio di Gunung Kawi

Lago Bratan e Tempio Pura Ulun Danu

Il principale tempio acquatico di Bali si trova sul lago Bratan, che si trova a un'altitudine di oltre 1200 metri sul livello del mare. Il complesso è un simbolo dell'isola e una delle sue attrazioni più popolari. Il lago è considerato sacro in quanto fornisce l'acqua per irrigare i terreni agricoli circostanti. Il tempio di Pura Ulun Danu fu eretto nel XVII secolo sotto il re Mengwi in onore della dea dell'acqua.

Lago Bratan e Tempio Pura Ulun Danu

Grotta dell'Elefante - Goa Gaja

Un antico tempio rupestre situato vicino alla città di Ubud. "Goa Goja" è tradotto dall'indonesiano come "la grotta dell'elefante". Apparentemente, il tempio ha preso il nome dal bassorilievo situato all'ingresso. Assomiglia vagamente alla faccia di un elefante. È difficile pensare a un'altra spiegazione, dal momento che gli elefanti stessi non sono mai stati trovati a Bali. All'interno del tempio ci sono sculture di divinità indù e buddiste. Il complesso di grotte è stato scoperto a metà del XX secolo.

Grotta dell

Grotta dei pipistrelli - Goa Lawah

Il sistema di grotte, che è il più antico santuario shaivista. Come suggerisce il nome, qui vive un gran numero di pipistrelli. Una delle leggende afferma che all'inizio del XX secolo c'era un'enorme statua di un drago in una delle grotte. Una volta che gli olandesi sono entrati lì e, spaventati, hanno sparato alla scultura con le pistole. Quella stessa notte, sono scomparsi senza lasciare traccia. Secondo un'altra leggenda, un passaggio sotterraneo di 30 chilometri conduce da Goa Lawah a Pura Besakih.

Grotta dei pipistrelli - Goa Lawah

parco degli uccelli a bali

Un'area naturale che ospita più di 250 specie di uccelli portati sull'isola da diverse parti della Terra. La maggior parte degli uccelli vola liberamente nel parco e per il resto ci sono gabbie abbastanza spaziose. Il Bali Bird Park ospita diverse specie di pappagalli, pavoni, tucani, casuari preistorici e molti altri. Alcuni uccelli possono essere nutriti da soli.

Parco degli uccelli a bali

Safari e Parco Marino

Un enorme parco che ospita oltre 60 specie di animali esotici, tra cui i draghi di Komodo e le tigri bianche. I turisti vengono trasportati nel territorio con i mezzi di trasporto, come durante un safari africano. Il parco ha ristoranti dove si può gustare cibo tradizionale balinese e bungalow per passare la notte. La parte marina della riserva ospita un numero enorme di specie ittiche importate da diversi mari.

Safari e Parco Marino

Parco degli elefanti a Bali

Bali non è la patria degli elefanti. Questi enormi animali sono stati portati qui dall'isola di Sumatra ed è stato organizzato un vivaio. Sul suo territorio si possono osservare le abitudini degli elefanti, cavalcare sul dorso di un animale o dare da mangiare agli elefantini, sarà interessante anche visitare un piccolo museo. Il parco è stato organizzato dall'entusiasta australiano N. Mason. Oltre all'area con gli elefanti, ci sono risaie e vicoli verdi.

Parco degli elefanti a Bali

Bali Barat

Una riserva naturale che copre un'area di 760 km². All'interno dei suoi confini ci sono foreste tropicali, savane, mangrovie e paludi, giungle e altipiani. Nella parte marina della riserva si trovano diverse spiagge, molto frequentate dai sub, e una grande barriera corallina. La fauna è rappresentata da decine di specie di uccelli e mammiferi. La maggior parte della riserva è chiusa al pubblico, il movimento è possibile solo lungo appositi sentieri.

Bali Barat

Vulcano Agung

Il monte Agung è il punto più alto di Bali (3142 metri) e un luogo sacro per gli abitanti dell'isola. Secondo una leggenda popolare, il vulcano è stato creato dal dio indù Pasupati. Nell'intera storia delle osservazioni, Arung è scoppiata quattro volte, a seguito dell'ultimo cataclisma del 20 ° secolo, sono morte più di 2mila persone. Numerosi sentieri escursionistici di media difficoltà conducono alla cima, la salita dura circa 6 ore.

Vulcano Agung

Vulcano Batur

Gunung Batur si trova nella parte nord-orientale dell'isola, la montagna raggiunge un'altezza di 1717 metri. C'è un lago vulcanico nella fossa in cima. Il vulcano è attivo, l'ultima eruzione è stata registrata nel 2000. Gunung Batur è una popolare attrazione naturale. L'arrampicata in cima richiede circa un'ora e mezza. Dall'altezza di quasi due chilometri si aprono scorci pittoreschi dell'isola.

Vulcano Batur

Cascata di Tegenungan

Una delle cascate più belle di Bali, situata a 16 km. dalla città di Denpasar. In cima al corso d'acqua si trova un ponte di osservazione per i turisti, da dove è possibile ammirare la caduta di potenti getti. Sotto ci sono i bagni e un tempietto. Tegenungan si trova nel letto del fiume Petanu, considerato sacro dai balinesi. Di sera, puoi guardare un pittoresco tramonto dal ponte di osservazione.

Cascata di Tegenungan

Cascata di Sekumpul

Sekumpul si trova nella parte settentrionale di Bali vicino a Singaraj. I flussi d'acqua raggiungono la loro massima potenza durante la stagione delle piogge. È durante questo periodo che la cascata è particolarmente pittoresca. Sekumpul è un gruppo di sei cascate che si tuffano in un profondo lago ai piedi di una scogliera. La strada per i luoghi d'interesse attraversa risaie, scogliere sull'abisso e boschetti di felci.

Cascata di Sekumpul

Cascata Munduk

La cascata si trova nelle vicinanze del lago Tamblingan. È un potente getto d'acqua, come se fuoriuscisse da una roccia ricoperta da una fitta giungla. Questa forma è molto caratteristica delle cascate balinesi. Al culmine della stagione delle piogge tropicali, Munduk è pieno di massima potenza. Finora ci sono pochi turisti nella zona della cascata, poiché i percorsi principali passano da questo luogo.

Cascata Munduk

Spiaggia di Nusa Dua

Nusa Dua è il luogo ideale per prendere il sole e nuotare nelle limpide acque dell'oceano. La spiaggia si trova nella parte meridionale di Bali. Non ci sono infrastrutture turistiche e nessuna attrazione significativa, dopo il tramonto la vita nelle vicinanze della spiaggia "si estingue". Il luogo interesserà principalmente gli amanti della natura e della solitudine, alla ricerca di pace e relax.

Spiaggia di Nusa Dua

spiaggia Balangan

La spiaggia non è molto adatta alla balneazione a causa dell'abbondanza di alghe e della scomoda entrata in acqua. È famoso per i suoi pittoreschi panorami naturali, quindi ci sono ancora molti visitatori qui. La spiaggia è circondata da scogli, da dove si può ammirare la superficie del mare e scattare foto spettacolari. Con le giuste condizioni meteorologiche, Balangan è l'ideale per il surf.

Spiaggia Balangan

Spiaggia di Pandaua

Considerata una delle spiagge più belle di Bali, Pandawa si trova nella parte meridionale dell'isola. Nonostante il fatto che la spiaggia sia stata aperta relativamente di recente, su di essa è già stata creata un'infrastruttura turistica decente, che comprende caffè, noleggio di veicoli acquatici e attrezzatura da spiaggia. La fascia costiera di Pandava è piuttosto lunga, su entrambi i lati è limitata da sporgenze rocciose.

Spiaggia di Pandaua

Sentiero degli artisti

Il sentiero escursionistico è lungo circa 3 km, inizia a Ubud e attraversa pittoresche colline, campi e giungla. Il momento migliore per percorrere il Sentiero degli Artisti è la mattina presto, mentre il sole cocente non ha ancora iniziato a sparare senza pietà con i suoi raggi caldi. Durante l'escursione lungo il percorso, puoi scattare magnifiche foto panoramiche o posare sullo sfondo della lussureggiante vegetazione balinese.

Sentiero degli artisti