Le 20 migliori attrazioni di Reykjavik, Islanda

1 130
33 946

Reykjavik è un'aspra "baia fumosa", dove il vichingo norvegese Arnarson arrivò in tempi antichi per costruire la sua casa sulle sue rive. La capitale dell'Islanda è speciale. Si inserisce così armoniosamente nel magnifico paesaggio settentrionale che sembra che la guglia svettante della Chiesa di Hallgrimskirkja sia la cima di un vulcano fiammeggiante, e l'aurora boreale stia per illuminarsi sulle pareti di vetro di Harpa.

Reykjavik ha un'aura unica. Il suo fascino cattura il viaggiatore fin dai primi minuti. Non ci sono edifici antichi qui, ma c'è un grandioso Perlan e musei moderni. Un turista non vedrà le cattedrali tradizionali e le piazze acciottolate nella capitale dell'Islanda, ma si godrà appieno una passeggiata lungo l'argine, che offre una vista mozzafiato sull'oceano.

Cosa vedere e dove andare a Reykjavik?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Sala Concerti "Kharpa"

La sala concerti si trova nel porto della città. La sua inaugurazione è avvenuta nel 2011. Questo edificio contemporaneo dalla forma irregolare con una facciata rivestita in vetro è stato progettato dall'architetto danese H. Larsen e dal designer O. Eliasson. Ci sono quattro sale da concerto con un'acustica eccellente a Kharp. L'Orchestra Sinfonica Nazionale si esibisce qui e l'Opera islandese si esibisce.

Sala Concerti Kharpa

Scultura "Il viaggiatore del sole"

Statua in acciaio, realizzata secondo gli schizzi dello scultore J. G. Arnason. Contrariamente alla credenza popolare, la stravagante figura in metallo non raffigura una nave vichinga, ma simboleggia il desiderio di conoscenza dell'ignoto e di nuove scoperte. È meglio ammirare la scultura al tramonto, quando la sfera del sole scende sotto l'orizzonte e illumina la struttura in acciaio con raggi sbiaditi.

Scultura Il viaggiatore del sole

Via Laugavegur

Il vicolo si trova nel centro di Reykjavik. Tradotto dall'islandese, il suo nome significa "la strada per la sorgente termale". È letteralmente disseminata di negozi dalle seducenti vetrine luminose. Laugavegur Street è la principale arteria commerciale della città. Durante il giorno puoi fare shopping o semplicemente fare una passeggiata, e di notte visitare uno dei tanti bar e goderti l'atmosfera divertente.

Via Laugavegur

Municipio di Reykjavik

Un edificio moderno del 1992, situato nel centro della capitale islandese sulle rive del lago Tjörnin. Sembra che le pareti dell'edificio crescano direttamente dall'acqua. Qui si trova la sede dell'amministrazione comunale, oltre a sale per convegni, mostre, concerti e spettacoli. L'attenzione dei turisti è attratta dalla mappa 3D dell'Islanda, che si trova all'interno.

Municipio di Reykjavik

La casa di Hyovdi

Un edificio dell'inizio del XX secolo nella parte settentrionale scarsamente popolata di Reykjavik. La casa fu costruita nel 1909 per il console francese in stile architettonico Art Nouveau. Per qualche tempo vi ha vissuto il poeta e giornalista islandese E. Benedihtsson. Nel 1986 si tenne un vertice a Khövdi, al quale parteciparono R. Reagan e M. Gorbachev. La casa è chiusa al pubblico, quindi i turisti possono vederla solo dall'esterno.

La casa di Hyovdi

Perlan

L'edificio si trova in cima alla collina di Oskulid. Si tratta infatti di un locale caldaia in cui l'acqua proviene da sorgenti termali. Al piano terra si trova una galleria espositiva dove si svolgono concerti, fiere e vernissage. Il quarto piano è occupato da un ponte di osservazione con telescopi e diversi negozi, e il quinto è un ristorante con una cupola rotante, illuminata di notte da luci intense.

Perlan

Chiesa di Hallgrimskirkja

Il grandioso tempio luterano, considerato uno dei luoghi più pittoreschi di Reykjavik. Fu costruita dal 1945 al 1986. I lavori subirono ritardi per difficoltà di finanziamento e per la protesta dei cittadini contro l'aspetto esteriore della chiesa. Nonostante tutti gli ostacoli, l'edificio si è rivelato semplicemente magnifico. Sembra una fiamma congelata nel ghiaccio e come un picco di montagna rivolto verso il cielo.

Chiesa di Hallgrimskirkja

Cattedrale di Reykjavík

Il tempio principale della città sembra piuttosto modesto sullo sfondo dell'eccezionale chiesa di Hallgrimskirkja. Fu costruito alla fine del XVIII secolo in stile coloniale danese, che si distingue per la semplicità, la concisione delle forme e l'assenza di decorazioni sontuose. La cattedrale è più simile a una chiesa parrocchiale che a una chiesa metropolitana. Vicino all'edificio c'è un prato verde, dove con il bel tempo i cittadini si riposano.

Cattedrale di Reykjavík

Museo Nazionale d'Islanda

La conoscenza della collezione del museo è un'immersione nel misterioso mondo dell'Islanda: nei tempi duri delle incursioni vichinghe, dei rituali pagani e dell'era oscura dell'Alto Medioevo. Qui puoi vedere una figura di Thor, che ha più di 1000 anni, e la prima Bibbia in islandese, oltre a vedere costumi, armi e gioielli nazionali. Il museo dispone di una moderna biblioteca scientifica.

Museo Nazionale d

Museo d'arte di Reykjavík

L'esposizione si trova in tre edifici situati in diverse parti di Reykjavik. Nel primo edificio è esposta una collezione di dipinti, nel secondo - sculture, nel terzo - arte contemporanea. Il museo ha molte opere di maestri islandesi. Tra questi ci sono dipinti degli artisti J. Sveinson e G. Gudmudson, nonché dello scultore A. Sveinson. Le sale della galleria sono spesso utilizzate per rappresentazioni teatrali e concerti.

Museo d

Museo all'aperto di Arbaeyarsafn

L'esposizione si trova all'aperto. È una ricostruzione del passato dell'Islanda. I visitatori possono vedere le case tradizionali degli abitanti dell'isola, conoscere le tradizioni e le attività quotidiane delle persone. Il complesso è stato inaugurato nel 1957 sul sito di fattorie abbandonate. Alcuni degli edifici sono stati restaurati (sono stati inclusi nella collezione), l'altra parte è stata trasportata dal centro di Reykjavik. Oltre agli edifici residenziali, sono presenti una chiesa, una fucina, officine, magazzini.

Museo all

Museo Marittimo "Vikin"

La collezione del museo è interamente dedicata alla navigazione. Il reperto più grandioso è la nave "Odino", che per lungo tempo è stata impegnata nel salvataggio di navi distrutte. Inoltre, l'attenzione dei visitatori sarà attratta dal rimorchiatore "Magni" (la prima nave costruita in Islanda). Il museo ospita regolarmente mostre temporanee dedicate al tema marittimo. C'è anche una mostra permanente.

Museo Marittimo Vikin

Museo Einar Jonsson

Una mostra di opere del famoso scultore islandese E. Jonsson, che, grazie al suo notevole talento, ha ottenuto riconoscimenti non solo nella sua terra natale, ma in tutto il mondo. Il museo è stato fondato nel 1923 in un edificio progettato dallo stesso maestro. L'area espositiva principale si trova nel giardino, dove diverse dozzine di sculture si trovano tra alberi e fiori. Nelle vicinanze si trova la Chiesa di Hallgrimskirkja.

Museo Einar Jonsson

Museo fallologico

La collezione di questo insolito museo è costituita da falli di animali conservati. Nel 2011 è apparso qui un organo umano. Il reperto più piccolo deve essere visto attraverso una lente d'ingrandimento, il più grande pesa 70 kg e raggiunge una lunghezza di 170 cm. La mostra è stata organizzata da S. Hjartarson, che colleziona falli dal 1974. Nel 1997 ha deciso di renderli pubblici.

Museo fallologico

Mostra "Reykjavik 871 ± 2"

Una piccola mostra interattiva dedicata alla storia di Reykjavik. Ci sono poche mostre reali, per lo più i visitatori sono invitati a guardare film e video sulle caratteristiche della costruzione delle abitazioni urbane e sulla vita dei primi coloni dell'isola. L'intero tema del museo ruota attorno agli scavi del cortile, la cui età approssimativa è di 871 anni. Da qui il nome della mostra.

Mostra Reykjavik 871 ± 2

Aurora Reykjavík

Northern Lights Center, dove puoi imparare tutto su questo straordinario fenomeno naturale e vederlo su grandi schermi. Il complesso è suddiviso in quattro sezioni. Nella prima si racconta ai visitatori la storia dell'origine dell'aurora boreale, nella seconda la si mostra in tutto il suo splendore, nella terza si possono ascoltare storie e leggende raccolte da tutto il mondo, nella quarta c'è una mostra di foto delle luci.

Aurora Reykjavík

Museo "Balene d'Islanda"

Il museo è stato aperto nel 2014. Si trova nel vecchio porto a pochi passi dal centro di Reykjavik. La collezione è composta da 23 modelli di balene a grandezza naturale. I reperti sono creati con incredibile precisione. A distanza ravvicinata, puoi persino vedere le cicatrici sulla pelle degli animali. Con l'aiuto delle attrazioni della realtà virtuale, i visitatori possono "nuotare" con delfini e balene.

Museo Balene d

"Colonna della Pace"

Memoriale sull'isola di Videy, creato in memoria di John Lennon nel 2007. Il design è stato sviluppato dalla vedova del musicista Yoko Ono. La colonna è un piedistallo in granito, sul quale è esposta la scritta “Imagine peace” (immagina la pace) in 24 lingue. Raggi di luce escono dalla base, raggiungendo l'incredibile altezza di 4 km con tempo sereno. Questi getti di luce vengono creati utilizzando potenti faretti.

Colonna della Pace

Lago Tjörnin

Il serbatoio si trova nel cuore di Reykjavik. Attorno ad essa si concentrano le principali attrazioni cittadine, che si riflettono sulla superficie a specchio dell'acqua. Nel lago nidificano oche, anatre e cigni. In inverno il bacino gela, ma affinché gli uccelli non muoiano, viene scongelato con l'ausilio di sorgenti termali (non tutte, solo una piccola parte). Tjernin è considerato uno dei laghi più puliti del mondo.

Lago Tjörnin

Spiaggia di Nautholsvik

Spiaggia geotermica nella periferia di Reykjavik. Nonostante anche in luglio-agosto la temperatura dell'acqua nell'Oceano Atlantico non superi i 15 ° C, nella zona costiera vicino a Nautholsvik rimane a 38-42 ° C. Il segreto sta nelle sorgenti termali che riscaldano il mare acqua. L'area per nuotare comodamente è una piscina all'aperto situata sulla riva della baia.

Spiaggia di Nautholsvik