Le 20 migliori attrazioni di Marsiglia, Francia

564
33 002

Marsiglia è il porto più antico del Mediterraneo, una città con una storia ricca e secolare. Esiste da più di 2,5 mila anni. Il porto della città vecchia è stato un importante snodo del commercio internazionale fin dall'antichità. I possenti forti di Marsiglia furono costruiti da Luigi XIV, meglio conosciuto come il "Re Sole", mentre i graziosi palazzi barocchi divennero l'eredità dell'epoca degli ultimi imperatori francesi.

Le vacanze a Marsiglia sono progettate per una vasta gamma di turisti. Ci sono abbastanza attrazioni per un ricco programma di escursioni e le magnifiche spiagge delle Isole Friulane piaceranno a tutti. I turisti che preferiscono uno stile di vita attivo possono esplorare a piedi la costa nelle vicinanze di Marsiglia, costellata di bellissime baie - calanchi.

Cosa vedere e dove andare a Marsiglia?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

vecchio porto

La storia di Marsiglia è iniziata dal Porto Vecchio. Fu qui che i greci focesi sbarcarono 600 anni prima della nostra era e fondarono una colonia. Dal 13 ° secolo nel porto opera un cantiere navale, dove venivano costruite navi militari. Fino al XIX secolo e alla costruzione del Porto Nuovo, il molo fungeva da porta marittima di Marsiglia. Al giorno d'oggi, il Porto Vecchio è stato scelto da diportisti e venditori di pesce, trasformandolo in un popolare centro turistico.

Vecchio porto

Palazzo Longchamp

Il palazzo fu eretto nel XIX secolo, il duca d'Orleans pose la prima pietra nella sua fondazione. Longchamp è un intero complesso architettonico, che comprende un gruppo scultoreo di una fontana, una facciata a forma di arco di trionfo e colonnati simmetrici. Sul territorio del palazzo si trova il Museo di Storia Naturale con una vasta collezione di scienze naturali e il Museo di Belle Arti, che espone sculture e dipinti dei secoli XVI-XIX.

Palazzo Longchamp

Castello d'If

La famosa fortezza del XVI secolo, che A. Dumas ha immortalato nelle sue opere. Fu nella prigione del castello d'If che languì Edmond Dantes del romanzo Il conte di Montecristo. Inizialmente il forte serviva a proteggere Marsiglia dagli attacchi dal mare, ma ben presto divenne una prigione. Dal 1580 al 1880 la cupa fortezza sull'omonima isola era considerata la prigione più terribile d'Europa. 10 anni dopo la chiusura nel 1890, il castello d'If divenne disponibile per i turisti.

Castello d

Palazzo Faro

Il palazzo fu costruito nell'800 per volere di Napoleone III per la moglie, ora l'edificio appartiene alle autorità cittadine ed è utilizzato per manifestazioni pubbliche, convegni e ricevimenti. Il Faro Palace dispone di circa 500 camere arredate in stile Impero. L'edificio sorge in un sito vicino al mare, rocce e una ripida costa si estendono sotto. La migliore vista panoramica del castello si apre dall'acqua.

Palazzo Faro

municipio

L'edificio del consiglio comunale fu eretto a metà del XVII secolo. In tempi turbolenti di infinite rivoluzioni, è miracolosamente sfuggito alla demolizione, anche se tali pensieri sono sorti periodicamente nei governi appena formati. L'edificio è stato costruito nello stile architettonico del "barocco provenzale" progettato da J.-B. Meolana e E. Belondel. L'ingresso principale del municipio è decorato con un busto di Luigi XIV e lo stemma della dinastia dei Borboni.

Municipio

Cambio di Marsiglia

Monumento architettonico del XIX secolo, eretto per la Camera di Commercio della città. La grande sala dello scambio può ospitare fino a 2,5 mila persone. Qui non si trovano solo le società di intermediazione che si occupano di commercio, ma sul territorio sono presenti anche istituzioni culturali e un centro commerciale. L'imponente edificio della borsa sembra monumentale e alquanto ingombrante, le sue facciate sono intrecciate con una fila di potenti colonne corinzie.

Cambio di Marsiglia

Forte San Giovanni

Fortezza costruita nel 1660, eretta sotto Luigi XIV. Il forte è la "porta" del Porto Vecchio di Marsiglia. Fu eretto dopo la rivolta della città contro il potere del governatore della Provenza. È interessante notare che i cannoni del forte non erano diretti verso il mare, verso il presunto nemico, ma all'interno della città. Dopo la vittoria della Rivoluzione francese, sul territorio della fortezza fu collocata una prigione, visitata da molti nobili prigionieri.

Forte San Giovanni

Forte San Nicola

Fortezza situata di fronte a Fort Saint-Jean. Fu eretto sul sito di un'antica chiesa del XIII secolo, progettata da L. de Clerville. Saint-Nicolas fu costruito per lo stesso scopo di Saint-Jean: sopprimere la ripetuta rivolta dei cittadini e intimidire gli insoddisfatti, sebbene fosse ufficialmente annunciato che la fortezza avrebbe protetto in modo affidabile Marsiglia dai nemici. La cittadella fu costruita in 4 anni, che è considerato un tempo record per il XVII secolo.

Forte San Nicola

Abbazia San Vittore

L'abbazia fu fondata dal monaco Cassiano all'inizio del V secolo, sul luogo della tomba di Vittore di Marsiglia, martire e santo cristiano. Nel IX secolo, a seguito degli attacchi dei nomadi saraceni, il complesso monastico fu parzialmente distrutto, ma nel X secolo fu restaurato. Fino al XVIII secolo l'abbazia funzionò con successo, ma a seguito della diffusa distruzione dei monasteri (conseguenza della Rivoluzione francese), il monastero cadde in rovina. Dal 1840 è considerato monumento nazionale, ma il restauro è stato effettuato solo nel 1963.

Abbazia San Vittore

Basilica di Notre Dame de la Garde

Il tempio si trova su una collina nel punto più alto di Marsiglia. Fu eretto a metà del XIX secolo sulle fondamenta di un'antica fortezza. Gli abitanti di Marsiglia considerano la basilica la patrona della città. L'edificio è stato costruito in stile neobizantino secondo il progetto di A.-Zh. Esperandier. In cima al campanile della chiesa c'è una statua della Vergine Maria alta 11 metri. Notre Dame de la Garde è uno dei siti turistici più visitati di Marsiglia.

Basilica di Notre Dame de la Garde

Cattedrale di Marsiglia

Una pittoresca cattedrale costruita durante il periodo di massima potenza economica di Marsiglia - nella seconda metà del XIX secolo. Il tempio fu costruito in un lussuoso stile bizantino con cupole rotonde e graziose balaustre. Durante la costruzione è stata utilizzata un'ampia varietà di materiali, dal marmo italiano all'onice africano. L'interno della cattedrale è riccamente decorato con mosaici, affreschi ed elementi decorativi in ​​bronzo.

Cattedrale di Marsiglia

Museo delle Civiltà Europee e Mediterranee

Il museo è stato aperto nel 2013 quando Marsiglia è stata scelta come Capitale Europea della Cultura. Il moderno edificio che ospita le collezioni è collegato al Forte Saint-Jean da un ponte. L'esposizione museale espone sia oggetti tradizionali: dipinti, monete, attrezzature, mobili, documenti, sia quelli più provocatori. Le mostre controverse includono l'immagine di un uomo "incinta" e una statua di Afrodite in glitter e alluminio, creata nel 1966.

Museo delle Civiltà Europee e Mediterranee

Centre de la Vieille Charité

Centro culturale ospitato in un edificio del XVII secolo. In precedenza, c'erano un ospizio e un ospizio. Oggi ci sono due musei nel centro. Un'esposizione è dedicata alla cultura dei paesi dell'America, dell'Oceania e dell'Africa, la seconda è una collezione archeologica. L'edificio del Centre de la Vieille Charite è realizzato in stile barocco. Il materiale principale della facciata è la pietra rosa e bianca proveniente da una cava locale.

Centre de la Vieille Charité

Marsiglia Casa Le Corbusier

Una casa del 1952 progettata da Le Corbusier, architetto che, dopo la fine della seconda guerra mondiale, ha dato attuazione ai programmi di edilizia residenziale della città. Era un piano innovativo per la metà del XX secolo, poiché la casa era composta da 17 piani e poteva ospitare 1.600 persone all'interno. Sul tetto dell'edificio sono stati collocati una palestra, una piscina, un asilo e altre strutture pubbliche.

Marsiglia Casa Le Corbusier

giardino in rovina

Il territorio degli scavi archeologici, che contiene i resti di strutture architettoniche erette prima della nostra era. Queste rovine furono scoperte nel 1967. Divennero una prova diretta che qui sorse un insediamento a cavallo tra il VI e il VII secolo a.C. e. Al fine di preservare reperti inestimabili, si decise di creare un parco, denominato "Giardino delle Rovine".

Giardino in rovina

Parco Borelli

Il parco si trova su un vasto territorio di 17 ettari. Ha un giardino all'inglese, un giardino botanico, sculture, fontane, tunnel di fiori "viventi" e altri elementi del design del paesaggio francese. Al centro del parco si trova un castello del XVIII secolo appartenuto a L.-J. Boreli - industriale e armatore. Nell'Ottocento le autorità cittadine organizzarono un parco pubblico sul sito dell'ex tenuta Boreli.

Parco Boreli

Stadio Velodromo

Palazzetto dello sport, progettato per 67 mila persone. L'ultima ricostruzione è stata effettuata nel 2016 prima del campionato Euro 2016. Nel corso del XX secolo, il Velodromo ha ospitato partite di campionato europeo e partite individuali di campionato del mondo. Lo stadio è stato costruito nel 1937. Per diversi decenni è stato lo stadio di casa della squadra olimpica di calcio del Marsiglia.

Stadio Velodromo

Spiagge del Prado

Il complesso di spiagge artificiali, creato dalle autorità cittadine negli anni '70. XX secolo. Prima di questo, Marsiglia non aveva una propria spiaggia. L'argine è stato realizzato con piccoli frammenti di roccia rimasti dopo la costruzione delle stazioni della metropolitana. Il risultato è stato una fascia costiera di circa 3,5 km. di lunghezza, dove, oltre alle spiagge con tutte le infrastrutture, ci sono campi da gioco, parchi e aree ricreative.

Spiagge del Prado

Isole Friulane

L'arcipelago friulano è costituito dalle isole di Tibulen, Ratonno e Pomego. Dal Porto Vecchio di Marsiglia, il traghetto della città parte ogni ora. Le isole sono attraenti perché ci sono un gran numero di comode spiagge. Gli yacht spesso ormeggiano in calette accoglienti, poiché le persone preferiscono nuotare qui, piuttosto che nel porto artificiale di Marsiglia. Anche sulle isole c'è un piccolo insediamento di Port Friul, dove è possibile cenare in un ristorante.

Isole Friulane

calanchi

I calanchi sono piccole baie pittoresche, "fiordi" francesi, che si trovano sulla costa da Marsiglia a Lia Ciot e Cassis. Ci sono tre modi per vedere questo miracolo della natura: durante una crociera in mare, un viaggio in auto e una passeggiata. Soprattutto per gli escursionisti, l'intera costa di 20 chilometri da Marsiglia a Cassis è attrezzata con sentieri escursionistici. Alcuni calanchi terminano con accoglienti spiagge sabbiose.

Calanchi