Le 15 migliori attrazioni di Kotka, Finlandia

1 247
62 699

Kotka è una città finlandese situata sulla costa della baia. Sorge parzialmente su un'isola, e in passato in questo luogo c'era una fortezza svedese. L'influenza dei vicini si sente solo in piccoli dettagli. L'originalità di Kotka ha da tempo soppiantato la cultura di altri paesi e popoli. La bellezza naturale è il valore principale di questi territori. Poiché la città ha un porto e un porto abbastanza grande, ci sono ulteriori opportunità per il turismo.

I parchi naturali sono spesso accompagnati da attrazioni create dall'uomo. Così, ad esempio, a Langinkoski gli ospiti troveranno non solo un'ecologia e una pesca impeccabili, ma anche una conoscenza della "Dacia dello zar". E nel Parco Sibelius, dovresti prestare attenzione alla fontana.

Cosa vedere e dove andare a Kotka?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Langinkoski

Questo nome è stato dato alle rapide d'acqua che fanno parte del parco naturale. L'area dell'area protetta è di 28 ettari. Sono stati tracciati diversi percorsi turistici. La zona è nota per la buona pesca. Il pesce più grande fu catturato qui nel 1896. Il suo peso era superiore a 35,5 kg. A Langinkoski, alla fine del XIX secolo, fu costruita una casa di pescatori per il resto dell'imperatore Alessandro III. Ora è stato trasformato in un museo.

Langinkoski

Museo "Tsarskaya Dacia"

Appartiene al territorio di Langinkoski. Ai monaci del monastero di Valaam piaceva anche la pesca locale e i paesaggi pittoreschi. Paul I ha permesso loro di pescare qui. Alessandro III ordinò la costruzione di una casa di pescatori, dove si riposò con la sua famiglia. Successivamente l'edificio è stato restaurato, gli interni sono in parte conservati, in parte ricreati. Nelle vicinanze si trovano una cappella ortodossa, una lapide, un vecchio caffè.

Museo Tsarskaya Dacia

Centro Marittimo "Vellamo"

Situato all'interno del porto dal 2008. Dal tetto di un edificio insolito, costruito appositamente per il centro, si apre una vista panoramica della città. All'interno sono esposti vari tipi di navi. L'esposizione del Museo Marittimo racconta la storia della navigazione nelle regioni settentrionali. Parte dei locali è dedicata al Museo Kymenlaakso. I suoi reperti sono legati al patrimonio della regione. Nelle vicinanze si trova il rompighiaccio Tarmo, che è stato a lungo un museo.

Centro Marittimo Vellamo

Maretario

L'enorme acquario è suddiviso in diverse zone, dove sono custoditi i rappresentanti della fauna delle acque interne finlandesi e del Mar Baltico. Il programma delle escursioni è vario. Uno dei momenti salienti è lo spettacolo nel teatro marittimo, quando gli operai del Maretarium danno da mangiare ai pesci davanti al pubblico durante l'immersione. Sulla base dell'acquario è stata creata una Scuola di Natura per gli scolari. C'è anche un reparto con terrari.

Maretario

Museo dell'aviazione del club volante di Karhula

Basato in un hangar vicino all'aeroporto di Kyumi. Qui sono esposti velivoli rari. L'Aeroclub di Karhula li sta riparando, quindi tutte le mostre sono in movimento. Ad esempio, il caccia Gloucester Gauntlet è l'ultimo di questi velivoli della seconda guerra mondiale che può prendere il volo. Il museo è aperto dalla tarda primavera all'inizio dell'autunno. L'ingresso è gratuito, si accettano donazioni per il mantenimento della collezione.

Museo dell

Chiesa di Kotka

La cattedrale evangelica luterana fu costruita nel 1898. Per il progetto, Josef Stenbeck scelse lo stile neogotico e i mattoni rossi che lo abbinavano. Gli spazi interni sono molto ampi. Più di un migliaio e mezzo di persone possono partecipare al servizio contemporaneamente. Caratteristiche di finitura: ornamenti su colonne, intagli su oggetti interni in legno, vetrate colorate. Nel suo centenario, la chiesa ha ricevuto un organo.

Chiesa di Kotka

Chiesa di San Nicola

Costruito a cavallo tra il XVIII e il XIX secolo. Il progetto è stato creato dall'architetto Yakov Perrin in stile neoclassico. Ciascuno dei tre ingressi è decorato con colonne. Davanti alla parte centrale della facciata si trova il monumento a Maria Viola. Questo residente locale ha salvato il tempio dalla distruzione. La chiesa è famosa per i suoi interni, soprattutto per le icone. La più pregevole raffigura San Nicola sullo sfondo di un paesaggio marino.

Chiesa di San Nicola

Chiesa Kimi

Il secondo edificio più antico della città. La chiesa aprì le sue porte ai parrocchiani nel 1851. Le campane furono portate da un'altra chiesa. L'edificio è prevalentemente in pietra, ma sono presenti anche inserti in legno. La sala principale è progettata per 790 persone. La decorazione interna è ricca, in particolare la pittura della volta, lampadari e candelieri. C'è un cimitero nelle vicinanze. Tradizionalmente, qui venivano sepolti i soldati caduti in battaglia.

Chiesa Kimi

Torre panoramica di Haukkavuori

La torre sorge su una collina e vi conducono diverse scale. In passato, Haukkavuori era una torre dell'acqua. Non appena in città è apparso un moderno approvvigionamento idrico, è stato trasformato in un faro e poi in un sito turistico. C'è un piccolo caffè al piano inferiore. Per vedere la città e la baia, devi salire fino in cima. L'ingresso è a pagamento, il ponte di osservazione è aperto nella stagione calda.

Torre panoramica di Haukkavuori

Kyuminlinna

La fortezza cittadina di Kotka fu costruita nel XVIII secolo. Alexander Suvorov era personalmente responsabile del progetto. Le strutture difensive erano necessarie non solo per proteggere la città finlandese, ma anche per scoraggiare le truppe nemiche sulla strada per San Pietroburgo. Durante la sua esistenza, la fortezza ha svolto varie funzioni, tra cui quella di campo profughi. Ora puoi arrivare a Kyminlinna solo come parte di un'escursione.

Kyuminlinna

Parco Marino Caterina

Il parco più giovane di Kotka copre un'area di 20 ettari. Parchi giochi e luoghi per la ricreazione sono sparsi in tutta la sua area. Ci sono speciali tavoli in pietra, spiaggia e aree per bambini, oltre a una dedica ai marinai morti - un monumento all'ancora. La parte orientale del parco è riservata al boschetto protetto di ontani neri di Caterina. Qui sono state conservate le rovine delle fortificazioni che hanno protetto lo stretto nei secoli passati.

Parco Marino Caterina

Parco Sibelius

Rotto nel centro della città negli anni '30 del secolo scorso. È stato progettato dall'architetto Paul Olsson. Dedicato al compositore finlandese Jean Sibelius. Sul territorio del parco si sono svolte gare sportive, si sono addestrati soldati e durante gli anni della guerra sono state piantate persino patate. Sullo stand all'ingresso si può leggere brevemente la storia del parco. La decorazione principale del territorio è una fontana scultorea.

Parco Sibelius

"Weistospromenadi"

La gente del posto chiama questa zona una galleria di sculture all'aperto. Il vicolo Lehmusesplanadi ha ricevuto il suo aspetto attuale a cavallo tra il passato e il presente. È diventato un popolare percorso a piedi, la cui lunghezza è di circa 2 km. Dal 2001, il progetto Weistospromenadi ha gradualmente acquisito slancio. Inizia l'installazione di sculture e monumenti. La figura in bronzo "Guardando il sole" è stata una delle prime.

Weistospromenadi

Parco acquatico Sapokka

In termini di ecologia, è uno dei posti più puliti della Finlandia. Il principio della sua creazione è una combinazione competente di acqua, pietra e luce. La posizione nella baia e l'abbondanza di spazi verdi hanno reso il parco particolarmente pittoresco. Nella stagione calda, concerti e spettacoli si tengono sul palcoscenico estivo all'aperto. Il parco è frequentato da amanti delle passeggiate, jogging, coppie innamorate. Il parco è bello a modo suo in ciascuna delle quattro stagioni.

Parco acquatico Sapokka

Parco Nazionale Valkmus

Si trova vicino alla città e fa parte della provincia di Kymenlaakso. Il terreno paludoso è abbastanza insolito per il sud del paese. In totale, i ricercatori hanno identificato qui circa 30 tipi di paludi. Il parco nazionale è stato creato nel 1996 e copre un'area di 17 km². Uccelli e farfalle sono presentati in tutta la loro diversità. Gli uccelli non solo vivono nel parco in modo permanente, ma effettuano anche soste durante le migrazioni.

Parco Nazionale Valkmus