Le 20 migliori attrazioni dell'Ecuador

912
81 136

Nella zona equatoriale delle Ande si trova la Repubblica dell'Ecuador, famosa soprattutto per la sua ricchezza naturale unica. Parchi nazionali, laghi di montagna, cascate, vulcani e, naturalmente, le meravigliose Isole Galapagos: questo non è un elenco completo dei siti naturali dell'Ecuador che dovresti assolutamente visitare in questo paese.

Gli intenditori del turismo urbano apprezzeranno la combinazione organica dell'antica eredità degli Incas con le tradizioni culturali dei conquistatori spagnoli. Nelle città dell'Ecuador sono stati conservati molti esempi di architettura coloniale. E gli amanti della spiaggia dovrebbero optare per località come Montañita, Salinas, Los Frailes e la spiaggia del cantone di Atacames.

Diverse tribù indiane vivono sul territorio del paese, per visitare le quali è possibile ordinare speciali tour escursionistici. La Repubblica dell'Ecuador è considerata uno dei paesi più sicuri del Sud America, ma, come altrove, i turisti dovrebbero diffidare di borseggi e frodi.

Cosa vedere in Ecuador?

I luoghi più interessanti e belli, foto e una breve descrizione.

Isole Galapagos

Ufficialmente, le Isole Galapagos furono scoperte nel 1535 e nel 1832 divennero parte dell'Ecuador. Oggi il gruppo di queste isole è considerato un parco nazionale, che ospita tartarughe giganti, iguane marine, leoni marini delle Galapagos e altri animali e uccelli unici. Per la sua bellezza, l'area acquatica delle Galapagos è apprezzata dai subacquei di tutto il mondo.

Isole Galapagos

Città di Quito

Una delle città più belle del Sud America è Quito, la capitale dell'Ecuador. La parte vecchia della città combina con successo l'architettura olandese, spagnola e persino indiana. Quito ha molti musei, quattro grandi parchi e un osservatorio. La funivia Teleferico porterà tutti al vulcano Pichincha.

Città di Quito

Vulcano Cotopaxi

Uno dei vulcani attivi più alti del pianeta si trova a una distanza di circa 50 km dalla capitale dell'Ecuador. Il Cotopaxi fu scalato per la prima volta nel 1872. Oggi, ai piedi del vulcano, è possibile allestire un campo tendato, andare a cavallo o in mountain bike. E per salire in sicurezza in cima, è meglio utilizzare i servizi di una guida.

Vulcano Cotopaxi

Città di Tena

Il capoluogo della provincia di Napo, una città molto frequentata dai turisti come trampolino di lancio per iniziare le gite nella giungla. Vicino alla città si può andare in kayak e fare rafting, così come passare la notte in un'autentica capanna indiana presso la locanda Orchid Paradise, situata a 6 km da Tena.

Città di Tena

Parco Nazionale El Cajas

Nelle montagne dell'Ecuador c'è un'area unica, che dal 1996 è considerata un parco nazionale. Circa 270 bellissimi laghi di El Cajas, in cui ci sono molte trote, sono di origine glaciale. Per l'incredibile bellezza dei suoi paesaggi, questo parco è molto apprezzato dai turisti.

Parco Nazionale El Cajas

Città di Montañita

Una vera scoperta per i surfisti è la città di Montañita, situata sulla penisola di Santa Elena. Ci sono condizioni molto favorevoli per il windsurf, le immersioni subacquee e il bodyboard. Un tempo la città di Montañita era popolare tra gli aderenti al movimento hippie, quindi ancora oggi qui puoi ascoltare musica reggae eseguita da musicisti di strada.

Città di Montañita

Centro storico di Cuenca

Nel sud-ovest del paese si trova la terza città più grande dell'Ecuador - Cuenca. Studi archeologici hanno dimostrato che i primi insediamenti sul sito della moderna Cuenca risalgono al 500 d.C. L'area, delimitata dalle strade Gran Colombia, General Torres ed Ermano Miguel, è la principale attrazione turistica di Cuenca.

Centro storico di Cuenca

Basilica del Voto Nazionale

Nel centro storico di Quito si trova la Basilica di Del Voto Nacional, di straordinaria bellezza. Questa cattedrale cattolica romana è realizzata in stile gotico, ma invece delle tradizionali chimere di Del Voto Nacional, è decorata con figure di pellicani, tartarughe, scimmie e altri rappresentanti della fauna dell'Ecuador. Dalla torre più alta della basilica si gode di un bellissimo panorama della città.

Basilica del Voto Nazionale

Vulcano Chimborazo

Per la prima volta, il punto più alto dell'Ecuador fu conquistato nel 1880. E oggi il vulcano Chimborazo è una delle montagne più visitate, scalata che di solito richiede 13-16 ore. La salita inizia al Rifugio Karep, poi si ferma al Rifugio Vampera, e il punto finale del percorso è la cima Veintemille.

Vulcano Chimborazo

Centro del mondo (Ciudad Mitad del Mundo)

Il monumento di 30 metri, che segna il punto in cui passa l'equatore, si trova a 26 km da Quito. Fu eretto nel XIX secolo in memoria della prima missione geodetica dell'Accademia francese delle scienze. Nonostante la comprovata imprecisione nelle misurazioni e l'effettivo passaggio dell'equatore poco più a nord, Ciudad Mitad del Mundo è molto frequentata dai turisti ecuadoriani.

Centro del mondo (Ciudad Mitad del Mundo)

Chiesa di San Francisco a Quito

Il complesso cattolico romano di San Francesco fu costruito nella capitale Quito nel XVI secolo. Il complesso è costituito da una chiesa principale, un refettorio, una cantina, un giardino e persino un carcere. La ricca decorazione interna rende la chiesa originale di San Francisco estremamente popolare tra i visitatori dell'Ecuador.

Chiesa di San Francisco a Quito

Chiesa della Compagnia a Quito

Una delle chiese più ornate di Quito, un monumento significativo del barocco spagnolo e una popolare attrazione turistica: tutto questo è la Chiesa di La Compagna, la cui prima pietra fu posata nel 1605. L'edificio della chiesa fu completato nella seconda metà del 17° secolo. Da allora la chiesa è stata sottoposta più volte a vari restauri, l'ultimo dei quali si è concluso nel 2005.

Chiesa della Compagnia a Quito

Parco Nazionale del Sangai

A sud di Quito si trova il Parco Nazionale del Sangay, che copre un'area di oltre 5.000 km². Ci sono due vulcani attivi (Tungurahua e Sangay) e uno spento (Altar), fiumi e laghi di montagna, cascate e sorgenti termali. I turisti possono scalare le montagne a piedi o in bicicletta e sono stati preparati percorsi speciali per l'equitazione.

Parco Nazionale del Sangai

Collina di El Panecillo

Nella parte centrale di Quito si trova la collina El Panecillo, in cima alla quale si trova la famosa statua della Vergine Maria. La collina è uno dei luoghi più visitati di Quito, perché la Vergine Maria di 41 metri è visibile da quasi ogni parte della città. Costruita negli anni '70, la Madonna è raffigurata come un angelo alato in piedi su un globo che schiaccia un serpente con i piedi. In cima alla statua c'è un ponte di osservazione che i turisti amano visitare.

Collina di El Panecillo

Cattedrale di Nueva, Cuenca

La famosa chiesa cattolica, conosciuta come Cattedrale dell'Immacolata Concezione o Cattedrale di Nueva, è uno dei simboli della città di Cuenca. L'edificio iniziò ad essere costruito alla fine del XIX secolo e completato quasi cento anni dopo. Questa chiesa neoromanica funzionante è coronata da enormi cupole blu e bianche, per la cui costruzione sono state appositamente consegnate a Cuenca piastrelle cecoslovacche.

Cattedrale di Nueva, Cuenca

Palazzo di Carondelet

L'edificio della residenza del governo e del presidente dell'Ecuador, situato in Piazza dell'Indipendenza a Quito, fu costruito nel XVI secolo. Dopo che l'Ecuador ottenne l'indipendenza, Carondelet prese il nome attuale e iniziò ad essere utilizzato come palazzo presidenziale. Dal 2007 la residenza è visitabile da tutti.

Palazzo di Carondelet

Cascata Paylon del Diablo (Calderone del Diavolo)

Uno dei luoghi più belli e suggestivi dell'Ecuador è la cascata Paylon del Diablo. Per arrivare al Devil's Cauldron, come viene anche chiamato questo luogo, i turisti devono superare un tunnel piuttosto stretto. Ma le difficoltà di questo percorso sono più che compensate dalla splendida vista dell'enorme muro fragoroso di spruzzi d'acqua, che si trova letteralmente a distanza di un braccio dal ponte di osservazione della cascata.

Cascata Paylon del Diablo (Calderone del Diavolo)

Ingapirka

Il complesso archeologico, situato vicino a Cuenca, è uno dei monumenti più significativi dell'antica civiltà Inca. Un tempo Ingapirca era una piccola città fortificata che soffrì molto delle conquiste spagnole. Il restauro delle antiche rovine è iniziato solo a metà del XX secolo e da allora il monumento è aperto al pubblico.

Ingapirka

Cratere Quilotoa

Circa 800 anni fa, il cratere del vulcano spento Kilotoa si riempì d'acqua, formando un lago insolitamente bello. Ci sono diverse sorgenti termali qui e, con un piccolo supplemento, la gente del posto può portare i turisti in canoa sul lago. L'omonimo villaggio, situato nelle vicinanze, è pronto a ospitare tutti coloro che desiderano soggiornare più a lungo in questo bellissimo luogo nei loro hotel.

Cratere di Quilotoa

Mercato di Otavalo

Tra le vette vulcaniche di Imambura, Mohanda e Cotachachi, si trova la cittadina di Otavalo, famosa per il suo mercato di autentici prodotti indiani. Tradizionalmente, gli Otovaliani erano impegnati nell'agricoltura, ma la crescita del turismo ha portato a un riorientamento della produzione, e ora la gente del posto è impegnata nella produzione di tessuti e oggetti artigianali popolari.

Mercato di Otavalo