Le 15 migliori attrazioni di Bruges, Belgio

1000
61933

La favolosa Bruges sembra essere stata strappata dal solito flusso del tempo. Qui c'è una sensazione di irrealtà e il passato rivissuto. Il Medioevo si materializza in sorprendenti case gotiche fiamminghe, quartieri romanici e antiche chiese. A Bruges si tengono spesso processioni teatrali in costume e festival, durante i quali i cittadini si vestono con costumi tradizionali.

Il centro storico di Bruges è sotto la protezione dell'UNESCO, in quanto ha conservato completamente il suo aspetto architettonico. Le graziose case di città "pan di zenzero" sono avvolte nell'edera, le facciate sono decorate con banderuole meteorologiche e per le strade regna un'atmosfera insolitamente calma e pacifica. Da tempo immemorabile, Bruges produce birra deliziosa e cioccolato eccellente, quindi un turista troverà qui anche piaceri gastronomici.

Cosa vedere e dove andare a Bruges?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Piazza del mercato

La piazza centrale di Bruges, sulla quale fin dal medioevo si sono ubicate tutte le più importanti organizzazioni cittadine: il tribunale, l'ufficio del sindaco, l'ufficio postale, i centri commerciali. Ora la piazza è decorata con magnifici edifici in stile gotico fiammingo, case di corporazioni commerciali con stemmi, monumenti a cittadini famosi. Ogni mercoledì c'è una ferita sulla piazza e in inverno si apre un elegante mercatino di Natale.

Piazza del mercato

Belfort

La torre dei secoli XIII-XV, che simboleggia il desiderio degli abitanti di Bruges per l'indipendenza e la libertà. L'edificio raggiunge un'altezza di 83 metri, in cima si trova un campanile, composto da 49 campane. Nei secoli passati la torre fungeva da torre di avvistamento, poiché da essa era facile vedere il nemico che si avvicinava alla città. All'interno sono conservate antiche lettere che confermano i diritti e le libertà dei residenti.

Belfort

Municipio di Bruges

Il municipio si trova sulla piazza centrale Burg. L'edificio fu eretto tra la fine del XIII e l'inizio del XIV secolo in stile gotico fiammingo. Le caratteristiche architettoniche dell'edificio si ripetono nei municipi di altre città belghe: Lovanio, Gand, Bruxelles. La stessa Piazza Burg è l'antico centro di Bruges, dove il primo conte fiammingo costruì il suo castello fortificato. L'area è circondata da edifici storici di diverse epoche e stili architettonici.

Municipio di Bruges

Birrificio De Halve Maan

Il Belgio è famoso per le sue tradizioni birrarie. Situato nel cuore della città, il birrificio De Halve Maan è stato fondato nel XVI secolo, ma l'edificio che è sopravvissuto fino ad oggi risale alla metà del XIX secolo. Qui producono birra secondo la tradizionale ricetta belga - dal sapore aspro, torbida e con una breve durata. "De Halve" è una piccola azienda familiare e produce le proprie birre.

Birrificio De Halve Maan

Museo Groeninge

Pinacoteca fondata all'inizio del 18° secolo da membri di una libera società di artisti. Il museo ospita una collezione inestimabile di maestri fiamminghi: Jan van Eyck, Hugo van der Goes, Hans Memling, Rogier van der Weyden e altri. In stanze separate ci sono dipinti di maestri rinascimentali e barocchi, oltre a opere di artisti del XIX secolo. Il Museo Groeninge è uno dei più interessanti di Bruges.

Museo Groeninge

Museo del Cioccolato

C'era una volta, un farmacista belga ha creato una medicina unica per la tosse. Ha scoperto il cioccolato amaro e da allora è iniziata la storia di questa prelibatezza. Bruges è spesso chiamata la capitale del cioccolato in Belgio. Al Choco Story Museum, puoi vedere l'intera storia dell'industria del cioccolato locale e assaggiare le varietà di prelibatezze più incredibili e insolite. Il museo espone centinaia di sculture di cioccolato in una varietà di colori e forme.

Museo del Cioccolato

Ospedale San Giovanni

L'ospedale più antico d'Europa, organizzato dai monaci per curare i poveri ei pellegrini. Si trova in un edificio di severa e possente architettura medievale. Nel Medioevo, questo ospedale era la più grande istituzione medica dell'intera regione. La cappella dell'ospedale ospita il Museo Memling, che ospita le opere del famoso e abile artigiano Hans Memling, da lui creato su richiesta dei monaci.

Ospedale San Giovanni

Museo Gruuthuse

Un museo che espone ricche collezioni di sculture, mobili, piatti, arazzi, ceramiche e altri oggetti d'arredo dei secoli passati. L'esposizione del museo copre diversi periodi storici. Si trova in un edificio del XV secolo di proprietà dell'aristocratica famiglia Van Gruuthus. La collezione iniziò a formarsi a metà del XIX secolo, comprendeva molti reperti della collezione privata della famiglia. Il museo è chiuso per restauro fino al 2018.

Museo Gruuthuse

Basilica del Santissimo Sangue di Cristo

La basilica era originariamente una cappella costruita nel XII secolo per conservare pezzi di lana di pecora con tracce del sangue di Cristo. Queste reliquie furono portate dalla crociata e donate al conte fiammingo Diederik van de Alsace. Gli stili romanico medievale e successivamente gotico si sono incontrati nell'architettura della basilica. Nel tempio sono custodite le reliquie di San Basilio, il grande predicatore bizantino.

Basilica del Santissimo Sangue di Cristo

Chiesa di Nostra Signora

Cattedrale di Bruges, coronata da un campanile di 122 metri. Questa graziosa torre del XV secolo è un simbolo riconoscibile della città. All'interno del tempio si trova una delle più grandi opere d'arte del Rinascimento: la statua della Madonna col Bambino di Michelangelo. Nella chiesa sono sepolti i resti dell'ultimo duca borgognone Carlo il Temerario e di sua figlia Maria.

Chiesa di Nostra Signora

Chiesa di Gerusalemme

Un antico tempio del XV secolo, che è sopravvissuto ai nostri tempi in forma quasi immutata. Anche la decorazione interna è sopravvissuta per cinque secoli. La chiesa è una copia della chiesa di Gerusalemme del Santo Sepolcro. Fu costruito dai fratelli della nobile famiglia Adorn dopo il loro pellegrinaggio in Terra Santa. All'interno si trova una parte della croce su cui fu crocifisso Gesù e diverse altre significative reliquie. La chiesa appartiene ancora ai discendenti della famiglia Adorn.

Chiesa di Gerusalemme

Cattedrale di San Salvador

La cattedrale principale della città. La sua storia inizia nel X secolo con una piccola chiesa parrocchiale. L'edificio in mattoni del tempio fu eretto nei secoli XIII-XIV. Dall'esterno, la cattedrale sembra cupa e cupa. Tuttavia, questa impressione è compensata dalla ricca decorazione interna. Nel corso dei secoli il tempio subì lievi danni, ma riuscì a mantenere il suo aspetto originario grazie ad un'accurata ricostruzione.

Cattedrale di San Salvador

Inizio

Una comune come un monastero, dove trovavano rifugio donne sole. Ma non facevano voto di celibato e potevano lasciare il beghinaggio in qualsiasi momento. Associazioni simili erano comuni nel XIII secolo. Cortile della Società Beguine a Bruges. St. Elizabeth occupa un intero isolato. Fu fondata nella prima metà del XIII secolo, ma la maggior parte degli edifici risalgono ai secoli XVII-XVIII. Lo stile architettonico predominante del complesso è il barocco.

Inizio

Lago d'amore

Un lago di straordinaria bellezza, circondato da una rigogliosa vegetazione fiorita e da romantici edifici medievali. Le persone vengono qui per rilassarsi, godersi il silenzio e l'atmosfera speciale. Ci sono magnifici cigni nel lago, allevati dal XV secolo per ordine dell'ex sovrano delle Fiandre, l'imperatore austriaco Massimiliano. Il sovrano ei suoi discendenti sono scomparsi da tempo e bellissimi uccelli adornano ancora questo luogo.

Lago d'amore

Canali di Bruges

I canali della città non sono solo un'attrazione che conferisce a Bruges un aspetto pittoresco, anche se percorrerli è piuttosto popolare tra i turisti. I canali fungono da arterie di trasporto. Per molti secoli, le merci sono state consegnate alla città attraverso di loro e sono stati effettuati collegamenti di trasporto. Senza la rete di canali, Bruges sembrerebbe più cupa e dura, e con loro la città afferma di essere la prossima "Venezia del Nord".

Canali di Bruges