Le 15 migliori attrazioni dell'Azerbaigian

154
51 002

L'Azerbaigian è un paese luminoso e colorato in cui le culture europee e asiatiche sono strettamente intrecciate. Questo è uno stato moderno e prospero, che conserva con cura i suoi valori e la sua storia. Centinaia di siti storici si trovano in tutto il paese: fortezze e palazzi, antiche città e moschee, conservate dai tempi della potente Persia. Le località azere sulla costa del Mar Caspio sono eccellenti località termali dove è possibile migliorare la propria salute, rilassarsi completamente e prendere il sole su spiagge ben tenute.

Gli amanti dei paesaggi pittoreschi sono attratti nel paese dalle bellezze naturali dell'Azerbaigian. Qui, le cime delle catene montuose del Grande e del Piccolo Caucaso trafiggono il cielo, nella Riserva di Gobustan, i vulcani di fango eruttano dal terreno, il Lago Goygel brilla con una superficie a specchio. In Azerbaigian sono rappresentate 9 zone climatiche su 11 del pianeta: dalle regioni subtropicali, dove crescono i banani, alle zone di alta montagna con un clima fortemente continentale.

Il periodo migliore per recarsi in Azerbaigian va da aprile a ottobre. In primavera la natura fiorisce di colori vivaci, da maggio l'acqua del Mar Caspio si riscalda a una temperatura confortevole, l'inizio dell'autunno è il momento migliore per escursioni ed escursioni. Nel paese, i turisti si trovano in un vero paradiso della frutta. Qui puoi mangiare un sacco di deliziosi melograni, albicocche, uva dolce e angurie.

Cosa vedere in Azerbaigian?

I luoghi più interessanti e belli, foto e una breve descrizione.

Torri di fuoco

Questo è un moderno complesso architettonico, simbolo di un nuovo e prospero Azerbaigian. Gli edifici sono enormi grattacieli di vetro a forma di fiamme dirette verso il cielo. La sera, la facciata è illuminata per imitare un fuoco ardente. Le torri di fiamma sono visibili da quasi ovunque a Baku

Torri di fuoco

Riserva di Gobustan

Un territorio tutelato dall'UNESCO e inserito nella World Heritage List. Qui ci sono i famosi vulcani di fango, che sgorgano dal terreno mescolati a olio e acqua. Così come le pitture rupestri conservate dall'era preistorica, che dimostrano le credenze e la vita quotidiana dei popoli primitivi. Ai piedi del monte Boyukdash ci sono iscrizioni di legionari romani che hanno visitato qui nel I secolo.

Riserva di Gobustan

Torre della Fanciulla a Baku

Un misterioso edificio sul territorio dell'antica fortezza di Baku Icheri Sheher. La torre è considerata un simbolo della città e un oggetto unico, in quanto è un esempio di architettura azerbaigiana, che non ha analoghi nella regione. Esiste una versione secondo cui originariamente sul suo territorio si trovava un antico tempio zoroastriano, dove adoravano il sole e il fuoco.

Torre della Fanciulla a Baku

Vecchia città di Icheri Sheher

Il quartiere residenziale più antico di Baku, circondato da mura fortificate ben conservate. Le persone hanno vissuto in questa zona fin dall'età del bronzo. Anche adesso le persone vivono in case, molte delle quali hanno centinaia e migliaia di anni. In mezzo alle strade di pietra di Icheri Sheher, il tempo sembra essersi fermato: qui puoi vivere appieno l'atmosfera e il sapore del paese.

Vecchia città di Icheri Sheher

Palazzo degli Shirvanshah

È un insieme di palazzi del XV secolo, dove vivevano i sovrani di Shirvan. Durante la costruzione della maggior parte degli edifici è stata utilizzata la pietra calcarea Apsheron, che nel tempo ha acquisito una bellissima tonalità noce dorata. Sul territorio del complesso c'è una tomba reale, una moschea del palazzo, un cortile di Divan-khane, un mausoleo dello scienziato Seyid Yahya Bakuvi.

Palazzo degli Shirvanshah

Palazzo di Sheki Khan

Un bellissimo edificio a due piani con ricche decorazioni interne ed esterne. Nel XVIII secolo fu costruito come residenza di Huseyn Khan Mushtad. Sulla facciata del palazzo, scene di caccia e di guerra splendidamente eseguite sono incorniciate da intricati ornamenti floreali e geometrici. Le vetrate, costituite da diverse migliaia di pezzi di vetro, sono decorate con reticoli in pietra traforata.

Palazzo di Sheki Khan

Caravanserraglio a Sheki

Una locanda situata su uno dei segmenti della Grande Via della Seta. Luogo di sosta e di riposo per mercanti, schiavisti, messaggeri, viandanti, che per secoli si sono fermati qui per prendere forza per il loro viaggio successivo. Ora una parte del caravanserraglio è stata adibita a un hotel e nell'altra parte è in funzione un museo. Le mura della struttura erano costruite in pietra forte e spessa, grandi porte ad arco, che fungevano da ingresso, venivano chiuse ermeticamente in caso di pericolo e fornivano riparo alle persone all'interno.

Caravanserraglio a Sheki

Monastero di Ganzasar

Monastero cristiano armeno nel Nagorno-Karabakh. Ha preso il nome dal monte Gandzasar. Sul territorio del monastero i turisti notano un'atmosfera speciale, come se fossero tagliati fuori dalla realtà circostante. Questo è un luogo tranquillo e pacifico con un'architettura antica, scritte misteriose e strani disegni sui muri. Ecco le tombe dei governanti del principato e dei vescovi di Khachen.

Monastero di Ganzasar

Moschea di Bibi Heybat

Un monumento significativo dell'architettura islamica sulla riva della baia di Baku. La moschea fu costruita nel XIII secolo. Prosperando e sviluppandosi, esistette per il VII secolo e nel 1936 fu fatto saltare in aria per ordine dei funzionari sovietici saliti al potere. Nel 1994, Heydar Aliyev ha emesso un decreto sul restauro della moschea nella sua posizione originale. Il nuovo edificio è stato costruito prima del 2008, poiché hanno cercato di ripetere le forme e i contorni della vecchia moschea, per ricreare l'interno dalle fotografie.

Moschea di Bibi Heybat

Moschea Tezepir

Moschea di Baku costruita all'inizio del XX secolo. Scampò al destino di essere distrutto sotto il dominio sovietico, per lungo tempo funse da magazzino e fienile, ma dopo il 1943 divenne nuovamente una moschea. L'oro è stato utilizzato nella decorazione dell'edificio, i motivi interni e le iscrizioni sono state realizzate nello stile della scuola di pittura azera. Le cupole del tempio sono in marmo.

Moschea Tezepir

Tempio indiano degli adoratori del fuoco Ateshgah

Un'attrazione piuttosto esotica per l'Azerbaigian. Il tempio fu eretto nel XVIII secolo dalla comunità indù, i cui rappresentanti si definivano sikh. L'edificio è stato costruito sul sito di un antico santuario zoroastriano, dove, prima dell'adozione dell'Islam, adoravano il fuoco ed eseguivano riti mistici. Gli ultimi rappresentanti dello zoroastrismo andarono in India, ma i loro discendenti tornarono nel corso dei secoli ed eressero un nuovo santuario: il Tempio degli adoratori del fuoco Ateshgah.

Tempio indiano degli adoratori del fuoco Ateshgah

Palazzo di Mukhtarov

L'edificio in stile veneziano, eretto a spese dell'industriale petrolifero e milionario dei primi del Novecento, Murtuza Mukhtarov. Dopo un viaggio di nozze in Europa, sua moglie è rimasta profondamente colpita dall'architettura europea, in particolare dai palazzi volanti veneziani. Mukhtarov decise di costruire un palazzo per la sua amata moglie in stile europeo, per il quale assunse l'architetto Ploshko.

Palazzo di Mukhtarov

Museo del tappeto dell'Azerbaigian

Le esposizioni del museo sono principalmente dedicate all'arte della tessitura dei tappeti. Sono rappresentate varie scuole ed epoche, la collezione contiene molti esemplari di valore storico. Il reperto più antico è un frammento di un tappeto tessuto nel XVII secolo da rappresentanti della scuola di Ovchulug. Oltre ai tappeti, il museo ha collezioni di piatti in ceramica, gioielli in bronzo, oro e argento e costumi nazionali.

Museo del tappeto dell

Heydar Aliyev Center

Un moderno edificio futuristico con musei, centri congressi, uffici e gallerie espositive che mostrano le conquiste della cultura azera. L'edificio ha vinto il World Design Award 2014. Il Centro Heydar Aliyev è stato fondato nel 2006 per sviluppare la cultura, i costumi, le tradizioni, la lingua e la storia dell'Azerbaigian.

Heydar Aliyev Center

Resort del Mar Caspio

La costa ben tenuta del Mar Caspio offre una vacanza al mare di qualità. A Baku, Nabran, Khachmas, Lankaran, i turisti troveranno tutto il necessario per una vacanza confortevole: hotel di quasi tutte le catene mondiali, infrastrutture sviluppate, cucina eccellente, servizio di alto livello. L'acqua nel Mar Caspio si riscalda fino a 20 a maggio, la stagione balneare continua fino a ottobre.

Resort del Mar Caspio