Le 30 migliori attrazioni di Vienna, Austria

395
64 578

Vienna occupa un posto degno nella galassia delle brillanti capitali europee. Fin dalla sua fondazione in tempi antichi, la città conobbe diverse impennate architettoniche, ma iniziò a trasformarsi in un vero capolavoro dopo l'adesione della dinastia degli Asburgo nel XIII secolo.

Vienna è associata alla vita e all'opera dei geni musicali Mozart, Schubert, Haydn. Ecco i magnifici palazzi degli imperatori austriaci, le campane delle maestose cattedrali suonano, si svolgono veri e propri balli di corte.

Per i turisti, la capitale dell'Austria è attraente tutto l'anno. Tra una visita e l'altra, si siedono in accoglienti caffè viennesi, assaggiando deliziose salsicce austriache, gustando pasticcini freschi delle pasticcerie della Kärntnerstrasse. E la sera organizzano passeggiate nei parchi e ammirano l'illuminazione delle passeggiate sul Danubio.

Cosa vedere e dove andare a Vienna?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Palazzo dell'Hofburg

Il palazzo è l'ex residenza cittadina della famiglia imperiale e incarna lo spirito stesso dell'ex grande impero austro-ungarico. Il complesso occupa un intero isolato: decine di edifici, diciannove cortili, due parchi e innumerevoli piazze coperte. L'Hofburg ha acquisito il suo aspetto attuale nel 1913. Ora sul suo territorio si trovano musei, gallerie, la biblioteca nazionale e sale da concerto.

Palazzo dell

Schönbrunn

La residenza estiva degli Asburgo, costruita nello stile pomposo del barocco austriaco. Il palazzo è circondato da un enorme parco paesaggistico, particolarmente pittoresco in primavera e all'inizio dell'estate. Cresce centinaia di specie di fiori, arbusti, alberi e piante esotiche. Sono aperte alla visita 40 camere e sale della residenza, dove è possibile osservare le camere da letto imperiali, i saloni di ricevimento, le sale da ballo.

Schönbrunn

Gazebo

Un'altra perla del palazzo settecentesco in stile barocco. Il complesso del palazzo viene spesso definito la "Versailles viennese" per la sua bellezza. Belvedere apparteneva al brillante condottiero austriaco Principe Eugenio di Savoia. Ora le sale del Belvedere Inferiore e Superiore ospitano un complesso museale di arte medievale, del periodo barocco e imponenti collezioni di dipinti di epoche diverse.

Gazebo

Opera di Vienna

Simbolo del Vienna Musical, uno dei migliori teatri d'opera d'Europa. Placido Domingo, Luciano Pavarotti, Maria Callas e altri grandi interpreti si sono esibiti qui in momenti diversi. Le produzioni regolari includono opere di Strauss, Mozart, Verdi e Ravel. L'edificio moderno del teatro apparve nel XIX secolo, fu subito diretto da Gustav Mahler. All'inaugurazione del 1965 fu eseguito per il pubblico il Don Giovanni di W. A. ​​Mozart.

Opera di Vienna

Filarmonica di Vienna

Una nota sede di concerti, uno dei centri della vita musicale della capitale austriaca. L'Orchestra Filarmonica di Vienna e gruppi ospiti si esibiscono qui, molti vengono in tournée da altri paesi. La Filarmonica è popolare tra gli ospiti di Vienna, poiché i musicisti in costume dell'era Mozart si esibiscono spesso qui e creano un ambiente e un'atmosfera unici del 18° secolo.

Filarmonica di Vienna

Burgtheater

Teatro Drammatico Reale d'Austria. Apparve per volere dell'imperatrice Maria Teresa nella prima metà del XVIII secolo. L'edificio si trova vicino all'Hofburg e al municipio. Il teatro fu distrutto dai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale e ci vollero molto tempo e fatica per restaurarlo. Oggi il Burgtheater è un luogo noto e popolare che ospita i gruppi teatrali più importanti del mondo.

Burgtheater

Municipio di Vienna

L'edificio si trova nella Inner City (il quartiere centrale di Vienna) e serve per scopi amministrativi. Il municipio ospita il parlamento - il Landtag, l'assemblea municipale, e ospita anche la residenza del sindaco. Durante la costruzione è stato utilizzato il modello del municipio di Bruxelles in stile neogotico. La decorazione interna è più simile a un palazzo con ricche decorazioni, enormi lampadari di cristallo e grandi sale.

Municipio di Vienna

Edificio del parlamento austriaco

Un complesso architettonico con elementi di stile neoclassico, bizantino e antico, progettato e costruito dall'architetto Baron Hansen nel XIX secolo. Ha appositamente creato un tale progetto per ricordare ai futuri parlamentari il luogo di nascita della democrazia, la Grecia. Dal crollo dell'impero austro-ungarico nel 1918, qui si sono riuniti i consigli nazionali e federali, prima che si trovasse la Camera dei Deputati.

Edificio del parlamento austriaco

Palazzo del Liechtenstein

Il palazzo-museo, che in passato apparteneva a una delle più antiche e nobili famiglie europee: i principi del Liechtenstein. L'edificio ospita una vasta collezione privata di oggetti d'arte, che la famiglia iniziò a collezionare a partire dal XVI secolo. Tra le mostre ci sono opere di pittori fiamminghi, dipinti del Rinascimento, Romanticismo, gioielli, mobili antichi, collezioni di armi, oggetti per la casa di epoche diverse.

Palazzo del Liechtenstein

Castello del Liechtenstein

Il castello è la casa di famiglia della famiglia Liechtenstein. Questo magnifico esempio di architettura medievale si trova nella Selva Viennese. La storia del castello inizia nel XII secolo insieme a quella della famiglia. Nel corso dei secoli, l'edificio fu più volte distrutto durante i combattimenti. Dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale, fu restaurato a spese dei cittadini e il Liechtenstein affittò il castello al comune di Vienna.

Castello del Liechtenstein

Castello di Creuzenstein

Kreuzenstein è uno dei castelli austriaci più visitati, situato a pochi chilometri da Vienna. La fortezza sorse sul sito di un'antica fortificazione romana, nel XIII secolo passò in possesso degli Asburgo regnanti. Dopo essere stato distrutto nel XVII secolo a seguito della guerra di Svezia, il castello rimase in rovina per quasi due secoli. Solo nel XIX secolo la famiglia Wilczek acquistò il terreno e ricostruì il castello nella sua forma originale.

Castello di Creuzenstein

Cattedrale di Santo Stefano

Cattedrale gotica del XIV secolo con magnifiche decorazioni interne, vero simbolo della capitale austriaca. Il tempio subì molte ricostruzioni, nel 1523 acquisì la forma in cui è sopravvissuto fino ad oggi. Dal ponte di osservazione su una delle torri offre una vista mozzafiato di Vienna. Nelle catacombe della cattedrale si trovano le tombe di E. Savoia, Federico III, Rodolfo IV e altri rappresentanti della dinastia reale.

Cattedrale di Santo Stefano

Chiesa Karlskirche

Chiesa cattolica barocca con elementi di stile rococò, bizantino, greco e persino arabo, costruita per ordine dell'imperatore Carlo VI nella prima metà del XVIII secolo. Il motivo della costruzione fu la terribile pestilenza che colpì Vienna nel 1713. L'imperatore promise al Signore che avrebbe costruito una chiesa in onore del suo patrono San Carlo se la città si fosse liberata della terribile infezione.

Chiesa Karlskirche

Chiesa votiva

Un suggestivo monumento di architettura neogotica del XIX secolo. Presenta gli elementi più tipici di questo stile: motivi decorativi traforati che creano un'immagine ariosa “volante”, campate e archi di monofore, alte guglie delle torri principali. Il tempio è costruito in arenaria bianca, quindi l'edificio richiede spesso una ricostruzione. La chiesa è apparsa come segno di gratitudine a Dio dall'imperatore Francesco Giuseppe.

Chiesa votiva

Chiesa di San Pietro

Una delle chiese più antiche della capitale, costruita sotto l'imperatore Leopoldo I. La cupola del tempio è stata progettata a immagine della cupola della cattedrale di San Pietro in Vaticano. Secondo alcune fonti storiche, nel 792 esisteva una chiesa fondata sotto Carlo Magno. La prima menzione diretta del tempio risale al XII secolo. L'edificio in stile romanico fu bruciato nel XVII secolo, dieci anni dopo fu eretta al suo posto la moderna chiesa di San Pietro.

Chiesa di San Pietro

Museo Casa di Mozart

L'appartamento in cui visse il grande compositore con la sua famiglia nel periodo 1784-1787. Qui è nata una delle sue principali creazioni, l'opera Le nozze di Figaro. Il museo è stato aperto nel 150° anniversario della morte di Mozart e ricostruito 100 anni dopo. Dell'arredo originale sono rimasti solo la stufa, le aperture delle finestre e le porte. Nel museo puoi vedere vari oggetti appartenuti alla famiglia del compositore.

Museo Casa di Mozart

Galleria Albertina

Un'eccezionale collezione di dipinti, iniziata da Duke Albert (Albrecht). La galleria ha diverse decine di sale che mostrano opere di Renoir, Monet, Picasso, Rubens, Raphael, Michelangelo, Rembrandt. Oltre alla mostra d'arte nella "Albertina" c'è una biblioteca con una sala di lettura. Un ristorante e un negozio di souvenir sono aperti per i turisti, dove puoi acquistare libri di storia dell'arte.

Galleria Albertina

Museo Sigmund Freud

Museo organizzato nella casa del fondatore della psicoanalisi Z. Freud. Le esposizioni raccontano le attività e le ricerche dello scienziato. I visitatori possono guardare la sala d'attesa, l'ufficio, la sala d'attesa dello psicoanalista. Il museo contiene anche una vasta biblioteca di trecento volumi dedicati allo studio della psicoanalisi. Freud e la sua famiglia vissero in questa casa fino all'occupazione tedesca nel 1938.

Museo Sigmund Freud

Kunsthistorisches Museum e Museo di Storia Naturale

Due musei nello stile del Rinascimento italiano, situati uno vicino all'altro. Entrambi gli edifici sono stati progettati dai maestri Baron von Hasenauer e Gottfried Semper. Tra i musei c'è una pittoresca piazza panoramica con piccole fontane, vicoli e alberi topiari. Anche la decorazione interna è lussuosa, gli interni ricordano il palazzo imperiale.

Kunsthistorisches Museum e Museo di Storia Naturale

Museo Leopoldino

Situato nel quartiere dei musei della capitale. Le esposizioni sono dedicate al lavoro di artisti austriaci contemporanei. La galleria espone opere di Oskar Kokoschka, Egon Schiele, Gustav Klimt. La base del museo era una collezione privata della famiglia Leopold. Nel 1994, il governo austriaco ha acquistato da loro più di 5.000 dipinti, ha istituito un museo e Rudolf Leopold ne è stato nominato direttore a vita.

Museo Leopoldino

Torre del Danubio

Torre di osservazione sul territorio del Parco del Danubio con un'altezza di 252 metri, il punto più alto della capitale austriaca. Dalla vetta con tempo sereno la visibilità raggiunge gli 80 km. Puoi salire su due ascensori ad alta velocità o rompere le scale di 779 gradini. La torre ha due ristoranti su una piattaforma rotante. In estate, i bungee jumper organizzano gare di fibbie dal ponte di osservazione.

Torre del Danubio

torre dei pazzi

L'edificio apparve nel XVIII secolo. e fungeva da rifugio per persone con disabilità mentali. Questo è uno dei più antichi manicomi d'Europa. Nel 1786 la sinistra torre fu ceduta al museo di anatomia patologica. I reperti del museo sono organi umani e parti del corpo (così come tutto il corpo), soggetti a mutazioni a seguito di malattie o patologie genetiche, conservati in soluzioni alcoliche. L'esposizione fa parte del Museo di Storia Naturale.

Torre dei pazzi

Casa Hundertwasser

La casa dell'artista e architetto d'avanguardia Friedensreich Hundertwasser con un design interessante e insolito. Lo stesso eccentrico creatore l'ha definita una "casa ecologica". Da un lato, l'architettura dell'edificio ricorda in qualche modo le famose creazioni di A. Gaudi: forme asimmetriche lisce, colori vivaci, balconi decorati in stile Art Nouveau. E d'altra parte - la favolosa casa degli hobbit de Il Signore degli Anelli.

Casa Hundertwasser

Bosco Viennese

Una pittoresca area naturale e un'area di villeggiatura ben curata, situata sui contrafforti delle Alpi nelle vicinanze di Vienna. La foresta è stata riconosciuta dall'UNESCO come Riserva della Biosfera grazie al suo ecosistema unico. Qui crescono pregiati faggi e querce. Molte leggende e leggende popolari sono associate al Bosco Viennese, unite sotto il nome generale "Racconti del Bosco Viennese".

Bosco Viennese

Parco cittadino di Vienna

Parco pubblico, allestito nel XIX secolo. per ordine dell'imperatore Francesco Giuseppe. Un luogo popolare per passeggiare gente del posto e rilassarsi dal trambusto della città. Sui sentieri ci sono busti e statue di personaggi famosi: Schubert, Strauss, Lehar, Bruckner. Nel parco si tengono costantemente concerti, vengono organizzate piste da ballo, caffè e ristoranti sono aperti. Il territorio è decorato con prati fioriti, cespugli ricci e fontane.

Parco cittadino di Vienna

Ringstraße

La strada che circonda la parte centrale di Vienna, una delle principali arterie cittadine. La Ringstrasse è stata costruita sul sito delle mura della città vecchia. I luoghi più famosi della capitale si trovano lungo il viale: il complesso Hofburg, il Teatro dell'Opera di Vienna, l'edificio del Parlamento, musei, parchi, monumenti. Ci sono vie di trasporto trafficate. La strada si estende per 5,3 km. in lunghezza.

Ringstraße

Parco del Prater

Si trova sulla riva sinistra del Danubio. Fino al XVIII secolo qui si trovavano i terreni di caccia imperiali, poi, per volere della famiglia reale, fu allestito un parco: apparvero caffè, giostre e pasticcerie. La gente è stata intrattenuta da clown e artisti di strada. Dal XIX secolo sul territorio si tiene la Fiera di Vienna. Il parco ha una ruota panoramica, riconosciuta come una delle più antiche d'Europa. Il Prater è una delle mete di vacanza preferite dalle famiglie viennesi con bambini.

Parco del Prater

Caffè Sacher

La famosa caffetteria viennese, situata al primo piano dell'omonimo hotel a cinque stelle. Il caffè è aperto a tutti e ha prezzi abbastanza convenienti. Qui puoi bere un magnifico melange viennese e assaggiare la famosa torta austriaca Sacher, la cui ricetta è ancora strettamente riservata (la possiedono solo i pasticceri del caffè).

Caffè Sacher

Casa del mare

Acquario e terrario in un'area, dove è rappresentata un'ampia varietà di vita marina e anfibi. Contiene meduse e razze, rare specie di pesci, squali, tartarughe e serpenti, coccodrilli, ragni e lucertole. Circa 10.000 animali vivono in acquari e vasche. La Casa del Mare si trova nell'edificio di una torre di 45 metri, in cima alla quale si trova un ponte di osservazione.

Casa del mare

Zoo di Schönbrunn

Lo zoo apparve nel XVIII secolo su richiesta dell'imperatore Franz Stefan (il monarca aveva una brama di scienze naturali). Al giorno d'oggi, lo zoo è riconosciuto come uno dei migliori al mondo

Zoo di Schönbrunn