Le 25 migliori attrazioni dell'Abkhazia

1 101
41 213

Sorprendente e ricca di pittoresche bellezze naturali, la terra dell'Abkhazia è forse uno dei luoghi più interessanti del Caucaso. In questo piccolo paese non riconosciuto, le chiese ortodosse esistono da più di mille anni e le antiche fortezze ricordano ancora l'invasione dei turchi ottomani. All'inizio del XX secolo, l'Abkhazia iniziò a svilupparsi come località turistica, conquistando in breve tempo la gloria del "Monaco russo".

È sorprendente, ma un'area così piccola ospita un numero enorme di preziosi monumenti architettonici e attrazioni naturali. Ecco il lago Ritsa, il famoso monastero di New Athos e la fortezza di Anakopia. Non meno attraenti per i viaggiatori sono il castello del principe di Oldenburg, il leggendario ristorante Gagripsh e l'Abkhaz State Museum.

Cosa vedere e dove andare in Abkhazia?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Monastero di Nuovo Athos

Il monastero del Nuovo Athos fu fondato nel 1875 dai monaci dell'Antico Athos, situato in Grecia, con il sostegno dello zar Alessandro III. Il complesso comprende sei templi, ognuno dei quali si distingue per l'architettura originale con caratteristiche chiaramente predominanti del colorato stile bizantino, che è sorprendentemente diverso dall'architettura tradizionale russa. Il monastero è una popolare attrazione turistica e luogo di pellegrinaggio.

Monastero di Nuovo Athos

Lago Rizza

Un lago di montagna situato ad un'altitudine di quasi mille metri tra le montagne boscose nel bacino del fiume Bzyb. Una strada pittoresca conduce dalla costa del Mar Nero al bacino idrico. Il territorio del Ritsa e delle coste adiacenti è compreso nella Riserva del Ritsa. Il lago è particolarmente pittoresco in inverno, quando le sue acque acquistano un freddo colore blu. Questo posto sarà sicuramente visitato da tutti i turisti in vacanza in Abkhazia.

Lago Rizza

Lago Blu

Serbatoio carsico, situato sulla strada per Ritsa. Le sue acque si distinguono per una tonalità blu brillante e non gelano nemmeno in inverno. Il lago è pieno di un fiume sotterraneo, sul fondo c'è un vortice. Due leggende sono legate al suo aspetto: la prima racconta di un vecchio eremita che viveva in una grotta che si trovava sul sito del lago, l'altra racconta di una potente padrona delle acque. C'è anche una superstizione secondo cui se ti lavi con l'acqua locale, puoi sembrare più giovane.

Lago Blu

Fortezza di Anakopia

Una struttura difensiva del VII secolo, situata sul territorio della città di New Athos. L'edificio fu eretto con la partecipazione di maestri bizantini per proteggere i confini dall'invasione araba. La leggenda dice che la fortezza fu assediata dall'esercito di molte migliaia di Califfo Murvan-ibn-Muhammed, ma non riuscì a prenderla. Nel XIV secolo, sotto i genovesi, fu costruita una torre di avvistamento. Le rovine di un antico bastione sono sopravvissute fino ad oggi.

Fortezza di Anakopia

Fortezza Abaata

La costruzione del V-VI secolo, che in precedenza serviva a proteggere l'approccio dalla gola di Zhoekvarsky. Nei secoli successivi fu più volte distrutto e restaurato, poiché più di una volta i genovesi, i russi e gli abkhazi tentarono di impossessarsene. La fortezza è arrivata ai nostri giorni in uno stato di rovina. Oggi il bastione fa parte di un complesso architettonico che comprende un tempio, un ristorante, un albergo e una spiaggia con parco.

Fortezza Abaata

Colonnato di Gagra

Un pittoresco enfilade situato nella zona di Old Gagra vicino al Seaside Park. Il design è considerato il segno distintivo dell'Abkhazia. La piattaforma davanti al colonnato si affaccia sulla spiaggia cittadina. La struttura raggiunge una lunghezza di 60 metri ed è costituita da piccole arcate di 8 arcate ciascuna, separate da torri. Durante la stagione è piuttosto affollato a causa degli onnipresenti commercianti e turisti.

Colonnato di Gagra

Parco sul mare (Gagra)

L'arboreto, piantato con la tipica vegetazione tropicale, è il posto migliore per passeggiare e rilassarsi dal sole cocente. È stata fondata all'inizio del XX secolo

Parco sul mare (Gagra)

Giardino botanico di Sukhumi

Uno dei più antichi giardini botanici del Caucaso, fondato nel 1838. Nel XIX secolo fu distrutto due volte dai turchi durante le guerre russo-turche e gravi danni furono arrecati alle piantagioni durante il conflitto georgiano-abkhazo del 1992- 93 - la maggior parte delle piante rare è morta. Con l'inizio della pace, i dipendenti hanno subito intrapreso il ripristino del territorio. Oggi nel giardino crescono più di 5.000 alberi, arbusti ed erbe aromatiche.

Giardino botanico di Sukhumi

Castello del Principe di Oldenburg

Il palazzo fu eretto nel 1902 secondo il progetto di I. K. Lyutseransky in stile Art Nouveau. Fu costruito per A.P. Oldenburgsky, che era impegnato nel miglioramento della costa del Mar Nero per conto dell'imperatore Nicola II. La strada per il residence passa attraverso il Seaside Park. L'edificio un tempo pittoresco con torri, muri bianchi, graziosi balconi e ringhiere decorative è ora in uno stato deplorevole.

Castello del Principe di Oldenburg

IV. Le dacie di Stalin

In Abkhazia ci sono ben cinque dacie del leader sovietico: sul fiume Freddo, a 15 km. da Gagra, nella riserva di Pitsundo-Myussersky, non lontano dal monastero di New Athos, sul lago Ritsa ea Sukhum. Oggi tutti gli edifici sono visitabili. Il Padre delle Nazioni, a quanto pare, aveva un amore speciale per l'Abkhazia, poiché preferiva collocare qui un numero così elevato delle sue residenze.

IV. Le dacie di Stalin

Museo statale dell'Abkhazia

Il museo è stato aperto all'inizio del XX secolo e presto è diventato un vero gioiello della regione, molto popolare ben oltre i confini dell'Abkhazia. Ancora oggi conserva il suo significato culturale e significato storico per la rinascita del patrimonio dei popoli del Caucaso. La collezione è composta da 170 mila reperti, alcuni dei quali hanno milioni e migliaia di anni. Il museo ha diverse sedi, tra cui una galleria d'arte.

Museo statale dell

Ristorante "Gagripsh"

Il ristorante è stato acquistato dal fondatore del resort Gagra, il principe A.P. Oldenburgsky all'Esposizione Mondiale di Parigi. Nel 1902 fu portato a Gagra, nel 1903 fu assemblato senza l'uso di chiodi. Questo luogo leggendario è stato visitato da Nicola II, gli scrittori M. Gorky, A. P. Cechov, I. A. Bunin, il cantante F. I. Chaliapin. Si può addirittura dire che l'età d'oro di Gagra come località balneare sia iniziata con il ristorante. L'esterno e l'interno trasmettono pienamente lo spirito di quell'epoca.

Ristorante Gagripsh

Tempio di Lykhny

La chiesa si trova nel villaggio di Lykhny. È uno dei templi più venerati e antichi dell'Abkhazia. La struttura fu eretta nei secoli X-XI

Tempio di Lykhny

Cattedrale di Bedia

Un tempio medievale, un vivido esempio dell'architettura georgiano-abkhaza del X secolo, che fu costruito sotto il re Bagrat II. Qui fu sepolto il sovrano. È noto che nel XIII secolo fu eseguito il restauro dell'edificio. Dal XVII secolo i servizi cessarono e furono ripresi solo dopo 200 anni. All'interno sono stati scoperti tre strati di affreschi, presumibilmente realizzati nei secoli XI, XIV e XVI. Sfortunatamente, la maggior parte di loro è andata perduta.

Cattedrale di Bedia

Cattedrale patriarcale di Pitsunda

Tempio del X secolo, eretto sotto il re Bagrat III. Nei secoli successivi l'edificio fu più volte ricostruito. Nel XVII secolo qui cessarono i servizi di culto e tutti i sacerdoti si trasferirono a Gelati, insieme alla cattedra dei Catholicoses dell'Abkhazia. Dopo 200 anni, il tempio fu restaurato e riconsacrato in onore dell'Assunzione della Vergine. All'interno, in un sepolcro in pietra, sono custodite le reliquie di Sant'Andrea il Primo Chiamato e di Simone lo Zelota.

Cattedrale patriarcale di Pitsunda

Monastero di Koman

Un monastero maschile ortodosso fondato nell'XI secolo, un noto luogo di pellegrinaggio (diverse decine di migliaia di persone visitano il complesso ogni anno). Il monastero fu costruito proprio nel punto in cui si trovava il luogo di sepoltura di Giovanni Crisostomo. Oggi il complesso è gestito dalla non riconosciuta Chiesa ortodossa abkhazia

Monastero di Koman

Vivaio di scimmie Sukhumi

Questo non è un serraglio innocuo per i turisti, sebbene svolga anche queste funzioni. È stato creato in epoca sovietica su iniziativa del famoso medico e statista N. A. Semashko. Esistono laboratori di ricerca in cui vengono condotti esperimenti sugli animali, testando l'effetto di vari farmaci. Vengono organizzate visite guidate per tutti.

Vivaio di scimmie Sukhumi

Ponte Besletsky

Un altro nome per l'edificio è il ponte della regina Tamara. È un arco calcareo di 13 metri che attraversa il fiume Basla. Su una delle parti laterali dell'edificio si trova un'antica iscrizione georgiana, presumibilmente dell'XI-XII secolo, che loda Cristo. Diversi secoli fa, il sentiero per le valli montane passava lungo il ponte Beslet, che era di grande importanza strategica.

Ponte Besletsky

Yupshar Canyon

Attraverso la gola c'è un pittoresco sentiero per il lago Ritsa. A volte il canyon è chiamato "Stone Bag" a causa del gran numero di strettoie che non superano i 30 metri di larghezza. Ad esempio, la distanza tra le rocce in un luogo chiamato Yupshar Gate è di soli 20 metri. I pendii montuosi del canyon sono ricoperti di edera, boschetti di bosso e muschio, che creano un tappeto vivente continuo.

Yupshar Canyon

Monte Mamdzyshkha

Il picco è alto più di 1800 metri, situato a pochi chilometri dalla città di Gagra. Dà origine all'omonima catena montuosa. Le sue pendici sono ricoperte da solidi boschetti verdi, impraticabili in molti punti. In cima, al contrario, cresce solo l'erba a causa dei forti venti costanti. La maggior parte dell'anno (8 mesi) la montagna è coperta di neve, il resto del tempo puoi arrivarci a cavallo o in UAZ.

Monte Mamdzyshkha

Grotta del Nuovo Athos

Formazione carsica sul pendio del monte Iverskaya, scoperta nel 1961. La grotta è lunga 3 km e profonda 183 metri. Sono disponibili per l'ispezione 10 sale e gallerie piene di grandiose stalattiti e stalagmiti. A volte in una delle grotte si tengono concerti musicali. La grotta del Nuovo Athos è uno dei luoghi memorabili più visitati dell'Abkhazia, insieme all'omonimo monastero.

Grotta del Nuovo Athos

Prati alpini dell'Abkhazia

Una delle aree naturali più pittoresche dell'Abkhazia sono i prati alpini, che iniziano ad Auadkhara a un'altitudine di 1600 metri. Questo posto è molto attraente per gli appassionati di trekking esperti, poiché il percorso qui è piuttosto difficile e solo i turisti esperti possono farlo. I prati sono ampie valli verdi con piccoli fiumi, cascate e laghi sparsi tra maestose montagne.

Prati alpini dell

Cascata "Lacrime di ragazza"

La cascata si trova sulla strada per il lago Ritsa sul lato sinistro dell'autostrada. Autobus turistici e turisti indipendenti fanno una sosta vicino ad esso. Ogni viaggiatore cerca di legare un nastro colorato come ricordo. Il ruscello è associato a una leggenda su una ragazza che si innamorò di uno spirito di montagna. È stata uccisa da una strega malvagia (o sirena). Presumibilmente, queste sono le lacrime della bellezza trasformate in una cascata.

Cascata Lacrime di ragazza

Cascata del Nuovo Athos

La cascata del Nuovo Athos è una struttura artificiale eretta dai monaci del Nuovo Athos per proteggersi dalle inondazioni. L'altezza della struttura idraulica è di circa 9 metri, la lunghezza è di 21 metri, è dotata di serrature e fori per lo scolo dell'acqua. È comodo ammirare il torrente che cade dal ponte di osservazione situato di fronte, da qui si possono anche scattare foto spettacolari.

Cascata del Nuovo Athos

Geg cascata

La cascata d'acqua si trova sulle pendici del Gagra Range ad un'altitudine di oltre 500 metri. La sua altezza, secondo varie stime, varia dai 50 ai 70 metri. La cascata protagonista del famoso film su Sherlock Holmes: qui è stata girata una scena di combattimento tra il detective e il suo antagonista, il professor Moriarty. Lampeggia anche in un paio di altri film sovietici. Nella lingua abkhaza, la cascata si chiama "Zou".

Geg cascata