Le 15 migliori attrazioni di Gagra, Abkhazia

698
53 475

Nel passato sovietico, Gagra era una delle località più popolari dell'Abkhazia, era considerato piuttosto prestigioso rilassarsi qui: ogni cittadino di un grande paese sognava segretamente di ottenere un biglietto per uno dei sanatori locali. La città iniziò a trasformarsi intenzionalmente in una zona di villeggiatura con l'assistenza attiva del principe A.P. Oldenburg, che fece molto per migliorare la costa del Mar Nero.

A partire dagli anni '90, Gagra è progressivamente andata in rovina a causa di guerre, conflitti, mancanza di fondi e instabilità generale, anche se i turisti, contro ogni previsione, hanno continuato a venire in questa meravigliosa città, anche se in numero molto minore. Oggi Gagra è un'eredità di un'epoca passata con un leggero tocco di nostalgia, spiagge tranquille, magnifici parchi e pittoresche attrazioni naturali.

Cosa vedere e dove andare a Gagra?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Colonnato di Gagra

Questo è uno dei luoghi più famosi non solo della città, ma dell'intera Abkhazia. Si trova vicino al Seaside Park. I turisti che entrano nel paese da Sochi, prima di tutto prestano attenzione a questo edificio, poiché è chiaramente visibile dalla strada. Il colonnato fu eretto negli anni '50. È una struttura di campate ad arco e portici circondati da una lussureggiante vegetazione tropicale.

Colonnato di Gagra

parco sul mare

Il parco è stato fondato all'inizio del XX secolo. Per tutto il secolo è stato il luogo preferito dagli ospiti della città: passeggiando per i vicoli, hanno inalato il fresco profumo degli aghi di pino mescolato alla brezza marina salata e hanno ammirato piante esotiche portate qui da diverse parti del mondo. Il parco si estende per diversi chilometri lungo la costa, la sua superficie è di oltre 14 ettari. Una delle composizioni più suggestive è la fontana-scultura "Sagittario", situata al centro dello stagno: la figura di un giovane con l'arco teso, da cui fuoriesce un getto d'acqua.

Parco sul mare

Le spiagge di Gagra

Le spiagge di Gagra si estendono lungo la costa per diverse decine di chilometri. Tutte le aree balneari sono aperte al libero accesso, anche quelle situate presso le pensioni. Convenzionalmente si dividono nelle spiagge di New e Old Gagra: le prime hanno un'infrastruttura più sviluppata e più persone, le seconde, situate più vicino al confine, sono perfette per i turisti in cerca di una vacanza rilassante. L'intera costa è ricoperta da piccoli e grandi ciottoli.

Le spiagge di Gagra

Parco acquatico Gagra

Come ogni località balneare che si rispetti, Gagra ha il suo parco acquatico di dimensioni abbastanza decenti. Sul territorio sono presenti molte attrazioni-scivoli di diversi livelli di difficoltà, sette piscine, un'area ristorazione dove è possibile ordinare piatti della cucina abkhazia nei ristoranti. Nella stagione estiva il parco acquatico organizza sessioni notturne con discoteche e animazione che continua fino al mattino.

Parco acquatico Gagra

Castello del Principe di Oldenburg

Il castello-residenza del principe A.P. Oldenburg - un parente dell'imperatore, un personaggio pubblico che, durante il periodo di Nicola II, era impegnato nel miglioramento della costa del Mar Nero. L'edificio è stato costruito in stile Liberty nel 1902. Si trova nelle viscere del pittoresco Parco Marino. In epoca sovietica, nel castello si trovava la pensione Chaika. Dopo il crollo dell'URSS, l'edificio fu saccheggiato e cadde in rovina. Tutto ciò che un turista può vedere oggi sono i resti dell'antico lusso.

Castello del Principe di Oldenburg

Ristorante "Gagripsh"

Gagripsh accoglie gli ospiti dall'inizio del XX secolo. Subito dopo l'apertura, il ristorante è diventato un luogo simbolico di Gagra, è stato visitato da molti personaggi famosi: Nicola II, I. A. Bunin, F. I. Chaliapin e successivamente - I. V. Stalin. Possiamo dire che fu da questa istituzione che iniziò la storia della città come rinomata località turistica. "Gagripsh" significa interni storici chic, cucina eccellente, ampie finestre panoramiche con vista sul Seaside Park e un'atmosfera speciale.

Ristorante Gagripsh

Cinema "Gara"

Il cinema si trova su Primorsky Boulevard. I film non sono stati proiettati qui immediatamente, inizialmente l'edificio fungeva da teatro invernale. L'edificio è stato costruito in stile classico: il portico d'ingresso sostiene un'esile fila di colonne, la facciata simmetrica è decorata con decorazioni laconiche. Al momento l'edificio è abbandonato, ma dall'esterno sembra piuttosto pittoresco e persino ben curato.

Cinema Gara

Edificio della stazione ferroviaria

Stazione passeggeri, che negli anni passati era una delle più frequentate del Paese. L'edificio è stato costruito a metà del XX secolo, quindi tutto ciò che è stato conservato, all'esterno e all'interno, è patrimonio dell'URSS. L'edificio è un esempio dello stile classico sovietico: una facciata monumentale, colonne, soffitti dipinti, enormi lampadari e infilate ad arco. Oggi l'edificio un tempo maestoso è abbandonato.

Edificio della stazione ferroviaria

Fortezza Abaata

Costruzione dell'Alto Medioevo, edificata presumibilmente nel V-VI sec. In tempi diversi, il bastione apparteneva a bizantini, genovesi, russi: ogni proprietario apportava le proprie modifiche al suo aspetto architettonico. Nel XX secolo fu costruito un hotel sul territorio della fortezza. Sono sopravvissuti fino ad oggi i resti delle mura della fortezza, la chiesa di Sant'Ipazia Gagra, dove opera il museo, e un albergo con ristorante.

Fortezza Abaata

Chiesa di Abat

La chiesa di Sant'Ipazia di Gagra è una chiesa attiva, amministrata dalla Chiesa ortodossa abkhazia. L'edificio fu eretto nel VI secolo (secondo un'altra versione - nel X secolo). È un esempio di architettura bizantina, o meglio, la sua interpretazione caucasica, ed è di grande valore culturale. La struttura ha possenti mura in pietra grezza, finestre strette e un tetto a due falde sormontato da una croce in pietra.

Chiesa di Abat

Basilica di Tsandripsh

L'edificio della basilica fu costruito nel VI secolo. Esisteva fino al XVI secolo, dopodiché fu parzialmente distrutta dai Turchi. Non è stato più restaurato. All'inizio del XX secolo si tentò di ricostruire il tempio, ma i piani rimasero sulla carta. Durante l'era sovietica, sul territorio furono ripetutamente effettuati scavi archeologici. Solo le rovine della chiesa sono sopravvissute fino ad oggi. A volte i servizi si svolgono nelle mura superstiti della basilica.

Basilica di Tsandripsh

Fiume Reprua

Reprua può essere considerato il fiume più corto del mondo, poiché la sua lunghezza è di soli 18 metri. È un piccolo tratto di un potente corso d'acqua sotterraneo che affiora in superficie poco prima di sfociare nel Mar Nero. Secondo gli esperti, l'acqua di Reprua ha le più alte caratteristiche di purezza, quindi può essere tranquillamente utilizzata per bere. Secondo la leggenda abkhaza, il fiume si è formato dalle lacrime di tre sorelle che piangevano il fratello morto.

Fiume Reprua

Gola di Zhoekvar

La gola inizia nella parte occidentale di Gagra e si estende fino alla sorgente di alta montagna del fiume Joekvara (tradotto dall'Abkhaz - "12 sorgenti"). Questo luogo pittoresco è un meraviglioso percorso ecologico per gli amanti della natura, che attraversa boschetti di bosso, castagno e tasso e si snoda lungo un letto tortuoso del fiume. Ci sono diverse pensioni molto vicine alla gola, quindi i turisti vengono spesso qui a fare una passeggiata.

Gola di Zhoekvar

Monte Mamdzyshkha

La collina si trova a circa 6 km da Gagra, offre una vista mozzafiato sulla costa del Mar Nero, sulla pianura della Colchide e sugli insediamenti circostanti. Ci sono piattaforme di osservazione sulla montagna, dove conduce una strada asfaltata. In epoca sovietica, si prevedeva di costruire qui un sanatorio e un complesso turistico a tutti gli effetti e costruire piste da sci, ma il piano non poteva essere realizzato.

Monte Mamdzyshkha

Lago Rizza

Quando si pensa all'Abkhazia, viene subito in mente il Lago Ritsa, forse uno dei luoghi più popolari del paese, che condivide la gloria con il Monastero del Nuovo Athos e l'omonima grotta. Il bacino si trova in montagna ad un'altitudine di circa 1 km sul livello del mare, vi conduce una pittoresca strada tortuosa, adagiata tra i verdi pendii delle montagne. Il lago sembra particolarmente espressivo in autunno e in inverno, quando l'acqua assume una tonalità blu pura.

Lago Rizza