Le 15 migliori attrazioni di Granada, Spagna

93
28 538

L'Andalusia è il cuore del sud della Spagna, il suo sangue, la sua anima e la sua storia. Granada è il cuore dell'Andalusia, che conserva ancora i ricordi del potere di un tempo. La città attira i turisti con ritmi appassionati di flamenco, lo splendore delle cattedrali cattoliche, la magnifica architettura dei vecchi quartieri e l'irrequieto spirito gitano, come se fluttuasse nell'aria.

La grandiosa Alhambra - testimone del periodo di massimo splendore dell'Emirato di Granada, le meravigliose grotte del quartiere Sacromonte, la tomba del famoso Ferdinando d'Aragona e Isabella di Castiglia - queste sono solo una piccola lista delle attrazioni di Granada. Qui, da tempo immemorabile, fioriscono i giardini del Generalife sullo sfondo delle creste innevate della Sierra Nevada, e la sera ospitali taverne accendono i loro fuochi e invitano gli spettatori a godersi uno spettacolare ballo di flamenco.

Cosa vedere e dove andare a Granada?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Alhambra

Un imponente complesso di palazzi circondato da giardini paesaggistici, un'antica fortezza dei sovrani moreschi dell'Emirato di Granada. L'Alhambra è l'apice dell'architettura del periodo nazarí, che governò la Spagna meridionale dal 1230 al 1492. L'insieme architettonico dell'Alhambra comprende palazzi, moschee, giardini, bacini artificiali, edifici residenziali ed edifici amministrativi.

Alhambra

Quartiere Sacromonte

Un quartiere gitano unico che fa parte del Quartiere Storico Albaicín. Dal XV secolo gli zingari si sono stabiliti nelle grotte situate sulle pendici di una delle colline della città. Si ritiene che siano stati questi "gitanos" spagnoli a creare la bellissima arte del flamenco. Le grotte sono ancora abitate, sono attrezzate secondo le realtà moderne. Alcuni sono abitati da persone, altri sono adattati per concerti di flamenco e musei.

Quartiere Sacromonte

Quartiere Albaicin

L'antico quartiere arabo, il centro storico di Granada. Si trova su una collina che domina l'Alhambra ei dintorni della città. Albayzin esiste da più di 700 anni, ma negli ultimi tempi è cambiato poco: tutte le stesse case bianche, strette strade di pietra ricoperte di selciato e piccole taverne. I primi insediamenti sul sito di Albayzin esistevano nell'era dell'antichità prima dell'arrivo dei Mori.

Quartiere Albaicin

Cattedrale di Granada

Cattedrale dei secoli XVI-XVII, costruita in onore della vittoria della Reconquista e della liberazione della Spagna dal dominio mauritano. Granada divenne l'ultima roccaforte dell'indebolimento del califfato e, dopo la sua conquista nel 1492, i re cattolici decisero di costruire una grandiosa chiesa cristiana. Nell'aspetto della Cattedrale di Granada si nota l'influenza di diversi stili architettonici: gotico, barocco, classicismo e rinascimento.

Cattedrale di Granada

Cappella Reale

La cappella fa parte del complesso architettonico della Cattedrale di Granada

Cappella Reale

Abbazia del Sacromonte

L'abbazia si trova fuori dai confini della città di Granada, sulle pendici della collina di Valparaiso. Nei secoli XVI - XVII. queste terre divennero luogo di pellegrinaggio di massa per i cristiani, poiché qui furono scoperte tavolette che descrivevano il martirio di alcuni santi, così come le loro reliquie. Qualche tempo dopo, con l'approvazione del Papa e la sua conferma dell'autenticità dei reperti, fu eretta un'abbazia.

Abbazia del Sacromonte

Monastero di San Girolamo

Monastero del XV secolo, costruito secondo il progetto di D. de Siloe. Il monastero di San Girolamo fu il primo monastero cristiano costruito dopo la cacciata dei Mori. Ci sono prove che la decisione di costruirlo sia stata presa anche prima della vittoria sugli arabi. Sul territorio del monastero si trova la tomba del famoso comandante della Reconquista - F.G. di Cordova. Per le sue brillanti vittorie, è stato insignito del titolo di Gran Capitano.

Monastero di San Girolamo

Certosa

L'edificio del complesso monastico è un importante rappresentante dell'era architettonica del barocco spagnolo. La costruzione del monastero iniziò nel 1506 e durò quasi 300 anni. Per così tanto tempo, l'aspetto ha incorporato elementi di diversi stili architettonici. A seguito della vendita dei terreni circostanti nel XIX secolo, le celle monastiche e la casa dell'abate andarono perdute, ma per il resto il monastero mantenne il suo aspetto originario.

Certosa

Basilica di San Giovanni di Dio

La chiesa si trova vicino al monastero di San Girolamo. La basilica fu edificata nel XVIII secolo a spese dell'Ordine degli Ospizi, il cui patrono e fondatore fu San Giovanni di Dio. Si decise di intitolare la chiesa in suo onore. Le reliquie di questo santo sono custodite all'interno del tempio. L'interno è riccamente decorato con dorature, pitture murali e specchi, enormi lampadari e altri elementi.

Basilica di San Giovanni di Dio

Madrasa di Granada

Ex scuola moresca fondata dall'emiro Yusuf I nel XIV secolo. Ora sul territorio della madrasa si trova l'Accademia di Belle Arti, che fa parte dell'Università di Granada. Nel Medioevo nella madrasa veniva insegnata un'ampia gamma di discipline: legge, matematica, storia, medicina. Alcuni dei migliori pensatori del loro tempo hanno lavorato qui. La scuola fu chiusa nel 1500 su sollecitazione del clero cattolico. L'edificio passò di proprietario in proprietario fino a quando fu nelle mani dell'Università.

Madrasa di Granada

bagni arabi

Bagni operativi situati sulle rovine di un hammam medievale ai piedi dell'Alhambra. Le terme furono riaperte nel XVII secolo e furono le prime in Europa. All'interno, i visitatori sono invitati a dedicarsi completamente all'antico rituale moresco del bagno al-andalus tra magnifici interni storici. Inoltre, puoi ordinare un massaggio rilassante o nuotare in piscina.

Bagni arabi

Corral del Carbon

Ex caravanserraglio moresco, situato vicino alla cattedrale. Il complesso fu costruito durante il periodo di massimo splendore della dinastia dei Nasridi nel XIV secolo

Corrale del Carbone

parco scientifico

Un museo moderno e una piattaforma per esperimenti, dove puoi scoprire quanti processi fisici "funzionano", cosa succede durante i disastri naturali, come è organizzato il pianeta e in cosa consiste il corpo umano. Oltre alle sale tematiche, il parco scientifico dispone di un planetario, un giardino di farfalle tropicali e un osservatorio con torre di osservazione. È meglio venire qui con i bambini, poiché molte attrazioni sono progettate per la mente curiosa dei bambini.

Parco scientifico

Giardini del Generalife

Complesso storico costituito da un palazzo e giardini paesaggistici. Nei secoli XIII-XIV qui si trovava la residenza dei sovrani di Granada. Dal 1984 questo oggetto è entrato a far parte della Lista del Patrimonio Storico dell'UNESCO. Il complesso è l'apogeo dell'arte del parco arabo. Tutto qui è progettato tenendo conto dell'armonia dello spazio: viali di cipressi, piccole fontane, roseti creano una sensazione unica di privacy e tranquillità.

Giardini del Generalife

Punto di vista Mirador de San Nicolás

Il ponte di osservazione si trova sul territorio del distretto di Albaicin. Tutte le escursioni in questo quartiere storico prevedono necessariamente una visita al Mirador. Offre eccellenti viste sull'Alhambra, particolarmente romantiche e affascinanti la sera. Musicisti di strada e venditori di souvenir diventano ospiti frequenti del sito. Il posto è popolare tra le coppie innamorate

Punto di vista Mirador de San Nicolás