Le 25 migliori attrazioni di Siviglia, Spagna

644
78 486

Siviglia è il centro di una delle province spagnole più interessanti e autentiche: l'Andalusia. Qui sono nate spettacolari corride e flamenco incendiario. Lo spirito stesso del sud spagnolo vive qui e le antiche tradizioni degli antenati sono conservate con cura.

Siviglia fu fondata dai Fenici nel III millennio a.C., poi per lungo tempo la città fu colonia romana. Nel Medioevo era sotto il protettorato del Califfato di Cordoba. Molti monumenti architettonici unici sono stati conservati da quei tempi. I turisti possono ammirare le chiese cattoliche costruite sul sito delle moschee moresche, passeggiare per i quartieri storici e ispezionare le torri arabe sulle rive del fiume Guadalquivir. Nel XVII secolo Siviglia era il porto principale dell'Impero spagnolo. Da qui partirono spedizioni nel Nuovo Mondo. In molti modi, in quel momento si formò l'aspetto architettonico moderno della città.

Cosa vedere e dove andare a Siviglia?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Piazza di Spagna

L'insieme architettonico della piazza si trova nella parte centrale del Parco Paesaggistico Maria Luisa, a sud di Siviglia. È stato creato negli anni '20. XX secolo all'apertura dell'Esposizione Iberoamericana. L'edificio semicircolare del governo, così come i numerosi palazzi che circondano la piazza, sono costruiti in stile Art Déco e neo-mudéjar. Al centro si trova una fontana circondata da un piccolo canale artificiale.

Piazza di Spagna

Alcazar di Siviglia

Per diversi secoli i Mori hanno posseduto la maggior parte della penisola iberica. Sparsi in tutta la Spagna sono monumenti architettonici creati durante il periodo del loro dominio o subito dopo il loro esilio. L'Alcazar di Siviglia è una magnifica fortezza mudéjar, il palazzo dei sovrani di Siviglia, creato nel XIV secolo sulle rovine di una fortezza araba sconfitta. E ai nostri giorni, la famiglia reale di Spagna utilizza alcuni dei locali del palazzo come residenza personale.

Alcazar di Siviglia

Quartiere Santa Croce

Il quartiere storico, che inizia subito alle mura dell'Alcazar di Siviglia. Inizialmente qui vivevano ebrei, ma nel XIV secolo tutte le sinagoghe locali furono convertite in chiese cattoliche. Santa Cruz è un intreccio di stradine in pietra, colori vivaci delle case, lussureggiante vegetazione mediterranea e l'incessante spirito del passato. Ecco le attrazioni più significative della città.

Quartiere Santa Croce

Quartiere Triana

Ex quartiere zingaro sul fiume Guadalquivir, dove si stabilivano per lo più ballerini di flamenco. Il luogo si distingue per una certa casualità degli edifici, un'atmosfera rumorosa e allegra. Ci sono molti tablao bar tradizionali qui, dove talentuosi chitarristi, cantanti e ballerini si esibiscono davanti al pubblico. Uno degli edifici storici centrali del quartiere è la Certosa.

Quartiere Triana

Museo di Belle Arti di Siviglia

Una galleria d'arte considerata una delle più importanti della Spagna. Qui si possono ammirare i dipinti di E. Murillo, J. Roelas, F. Zurbaran, G. Martinez. Il museo è stato fondato nel 1835 nell'edificio dell'ex monastero del monastero, confiscato dallo Stato. La base della collezione del museo era costituita da opere d'arte giunte qui da chiese e altre istituzioni religiose, quindi l'esposizione è dominata da temi divini.

Museo di Belle Arti di Siviglia

Museo Archeologico

Il museo si trova nel Parco Maria Luisa. L'edificio fu eretto secondo il progetto dell'architetto A. Gonzalez in stile rinascimentale, la sua costruzione fu iniziata in occasione dell'Esposizione Iberoamericana negli anni '20. XX secolo. La collezione del museo contiene diverse migliaia di reperti trovati sul territorio di Siviglia e dintorni durante gli scavi archeologici.

Museo Archeologico

Cattedrale di Siviglia

Un grandioso tempio pittoresco, considerato una delle cattedrali cattoliche più belle del mondo. Fu eretto nel XV secolo sulle rovine di una moschea moresca. Il progetto per la "costruzione del secolo" è stato realizzato dall'architetto A. Martinez. I lavori furono completati all'inizio del XVI secolo, ma alcuni elementi dell'interno della cattedrale furono completati solo nel XX secolo. All'interno del tempio si trova la tomba di Cristoforo Colombo e dei re castigliani dei secoli XIII-XIV.

Cattedrale di Siviglia

Torre della Giralda

Torre moresca della fine del XII secolo, eretta sotto il califfo Abu Yugub Yusuf. Inizialmente, l'edificio fungeva da minareto per la moschea cittadina. Successivamente la torre fu adattata per il campanile della cattedrale cattolica. Nel XVI secolo fu ricostruito alla maniera del Rinascimento spagnolo secondo il progetto di E. Ruiz. La torre raggiunge un'altezza di 87,5 metri, un dolce sentiero conduce alla sommità, predisposta per il passaggio dei cavalli.

Torre della Giralda

Basilica della Macarena

Un nuovo tempio della metà del XX secolo, eretto sul sito di una chiesa bruciata. Nonostante la sua piccola età, l'edificio è già stato riconosciuto come punto di riferimento storico. L'architettura della basilica è stilizzata come il tradizionale barocco "di Siviglia", dove prevale una miscela di bianco e ocra brillante. C'è un museo annesso alla chiesa, dove sono esposti gli abiti tradizionali dei toreri, oltre a molte cose legate alla corrida spagnola.

Basilica della Macarena

Chiesa del Salvador

Tempio della seconda metà del XVII secolo, costruito sul sito di una moschea araba. Nel XVIII secolo la chiesa fu restaurata in stile churrigueresco (rococò locale), su progetto di L. Figueroa. L'edificio attira l'attenzione con la sua bizzarra facciata decorata, dipinta nei colori bianco e rosa. L'interno si distingue per il lusso, le ricche finiture e le pitture murali. La chiesa ha un magnifico altare.

Chiesa del Salvador

Hospital de los Venerables

L'ospedale fu fondato nel XVIII secolo su iniziativa della Confraternita religiosa del Silenzio. L'edificio fu eretto in stile barocco dagli architetti L. Figueroa e J. Dominguez, maestri che diedero un grande contributo all'aspetto di Siviglia. L'ospedale era destinato a ministri della chiesa vecchi e già incompetenti. A causa della mancanza di fondi nel XIX secolo, cadde in rovina. Nel 1987 l'edificio è stato ristrutturato con i fondi della Fondazione Culturale di Siviglia.

Hospital de los Venerables

Torre dell'Oro

Una torre costruita dagli arabi all'inizio del XII secolo sulle rive del fiume Guadalquivir. Inizialmente c'erano due torri che si trovavano una di fronte all'altra, ma il secondo edificio non è stato conservato. La Torre del Oro faceva parte delle mura della fortezza che circondavano Siviglia durante il dominio moresco. L'edificio è stato perfettamente conservato fino ad oggi. La torre era adibita a tesoreria, prigione, annesso. Ora c'è un museo sul suo territorio.

Torre dell

Casa di Pilato

Palazzo del XVI secolo, eretto per la famiglia dei Duchi di Alcala. L'edificio ha qualche somiglianza con la famosa villa di Ponzio Pilato. Lo stile architettonico principale dell'edificio è mudéjar con una miscela di barocco. Nella decorazione, così come nell'aspetto degli interni, sono chiaramente rintracciati motivi arabi. Al centro dell'edificio si trova un pittoresco cortile con una fontana e una fitta vegetazione.

Casa di Pilato

Palazzo del Municipio

L'edificio del consiglio comunale, situato nella parte centrale di Siviglia. È considerato uno degli edifici più belli della città. La facciata dell'edificio è riccamente decorata con modanature figurate, che raffigurano varie scene mitologiche. Il municipio fu eretto nel XVI secolo secondo il progetto di D. Rianho. L'edificio ospita l'archivio cittadino, che contiene documenti storici dell'epoca della Reconquista.

Palazzo del Municipio

Palazzo di San Telmo

Il grandioso palazzo del XVII secolo, costruito a spese dell'Inquisizione. L'edificio fu utilizzato come scuola, residenza reale e sede di un arcivescovo. Dal 1992 il palazzo appartiene al governo autonomo dell'Andalusia. San Telmo è un importante rappresentante dell'architettura del tardo barocco "di Siviglia". Il monumentale ingresso principale fu aggiunto all'edificio successivamente - nel 1754.

Palazzo di San Telmo

Archivio India

L'Archivio delle Indie è un deposito unico di informazioni su tutte le innumerevoli colonie che un tempo appartenevano al potente impero spagnolo. Va notato che il suo potere si estendeva dall'America alle Isole Filippine. L'edificio fu eretto alla fine del XVI secolo secondo il progetto di J. Herrera. Al suo interno sono conservati più di 43mila volumi di documenti storici. Nel 1987 l'archivio delle Indie è stato inserito nel patrimonio storico dell'umanità.

Archivio India

Reale fabbrica di tabacco

Il complesso fu costruito nel XVIII secolo su progetto dell'olandese S. Van der Borcht. Come concepito dal maestro, l'edificio si rivelò molto imponente e, in termini di monumentalità, fu secondo solo al famoso Escorial. Un tempo, la fabbrica impiegava diverse migliaia di donne che producevano prodotti del tabacco per tutta l'Europa. È qui che si svolge l'azione delle scene chiave dell'opera Carmen di Georges Bizet.

Reale fabbrica di tabacco

Arena della Maestranza

Arena, la cui costruzione durò 120 anni (1761-1881). L'ingresso è decorato con statue di famosi toreri. Il museo della corrida opera nell'edificio dell'arena, dove sono esposti vari attributi di questo spettacolo, oltre a vecchi manifesti raffiguranti i grandi matadores del passato. Tra i reperti c'è un mantello da torero, dipinto dallo stesso P. Picasso. Lo stadio può ospitare circa 14mila spettatori.

Arena della Maestranza

Metropol Ombrellone

Edificio futuristico in legno, situato in piazza Encarnacion. La costruzione dell'attrazione è stata completata nel 2011. All'interno c'è una terrazza, un museo, ristoranti, negozi e un mercato contadino. Metropol Parasol è un intero complesso culturale amato da gente del posto e turisti. La struttura raggiunge un'altezza di 28 metri, la superficie totale è di diverse migliaia di m², il che le consente di rivendicare il titolo di struttura in legno più grande del mondo.

Metropol Ombrellone

Ponte Alamillo

Ponte sospeso sul fiume Guadalquivir, costruito nel 1992. L'autore è stato il famoso architetto S. Calatrava, che ha anche lavorato ai progetti del teatro dell'opera sull'isola di Tenerife e della Città delle Arti e delle Scienze di Valencia. Alamillo è una struttura ingegneristica costituita da un potente supporto, bilanciato da 13 cavi d'acciaio. Il ponte è destinato ad automobilisti e pedoni.

Ponte Alamillo

Parco Maria Luisa

Parco cittadino situato nella parte meridionale di Siviglia lungo il fiume Guadalquivir. Fu allestito sul sito dei giardini del palazzo di San Telmo, che furono trasferiti all'uso pubblico dall'Infanta Maria Luisa Fernanda. Il nuovo parco prende il nome dalla principessa benefattrice. All'inizio del XX secolo qui si teneva l'Esposizione Iberoamericana. Alla sua apertura, il parco è cresciuto notevolmente e ha acquisito una forma moderna.

Parco Maria Luisa

Giardini Murillo

Ex giardini reali adiacenti all'Alcazar di Siviglia, che in tempi moderni sono diventati un parco pubblico. Il luogo prende il nome dal famoso artista - originario di Siviglia E. Murillo. I migliori artigiani hanno lavorato alla progettazione del paesaggio all'inizio del XX secolo. I vicoli sono decorati con sculture, fontane decorative e padiglioni. I giardini si trovano vicino al quartiere storico di Santa Cruz.

Giardini Murillo

Parco tematico dell'isola magica

Parco a tema per bambini, che ha aperto i battenti nel 1997. L'inaugurazione è avvenuta alla presenza del re spagnolo Juan Carlos. Il parco è stato originariamente concepito come il più grande d'Europa, la sua superficie totale è di oltre 300 mila m². Sul territorio sono presenti ampie aree verdi, giardini, vicoli, piazze tematiche dove si svolgono vari spettacoli. Il tema del parco è il periodo delle Grandi Scoperte Geografiche.

Parco tematico dell

Fiera di Siviglia

Uno spettacolare festival annuale che si tiene tradizionalmente in Andalusia dopo Pasqua dalla metà del XIX secolo. Alla fiera partecipano tutti i residenti dei dintorni di Siviglia, oltre a migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo. Questo è un momento unico in cui gli spagnoli sfoggiano costumi tradizionali, le bancarelle sono piene di un'abbondanza di prelibatezze locali e ogni giorno si tengono spettacolari spettacoli nazionali. Alla Fiera di Siviglia, puoi sentire il vero spirito dell'Andalusia.

Fiera di Siviglia

Flamenco

Un'arte unica che unisce danza, canto e gioco, nata nel sud della Spagna e diventata il suo tesoro nazionale. Le origini del flamenco risalgono all'antica cultura musicale moresca. Hanno anche assorbito il brillante stile gitano (sono gli zingari che molti ricercatori considerano i fondatori del flamenco). Nel XVIII secolo, la danza emerse dall'oscurità dei bar semi-sotterranei e conquistò saldamente i palcoscenici ufficiali e il cuore degli spagnoli, e successivamente del resto del mondo.

Flamenco