Top 25 - attrazioni di Kaluga, Russia

495
54 471

Kaluga occupa uno dei primi posti tra le destinazioni turistiche attraenti e promettenti della Russia centrale. Questa è una città interessante con molti templi del XVII-XVIII secolo, palazzi nobiliari urbani, ex camere dei mercanti trasformate in musei e un'affascinante atmosfera familiare.

Kaluga è il luogo di nascita della cosmonautica russa, qui visse e lavorò il famoso Konstantin Tsiolkovsky. Il suo nome è immortalato nei nomi di molti oggetti cittadini. I turisti saranno senza dubbio interessati alle emozionanti esposizioni del Museo di Storia della Cosmonautica, nonché alla collezione della casa-museo commemorativa dello scienziato. L'evento e l'ecoturismo sono ben sviluppati nella regione di Kaluga. Le persone accorrono qui per partecipare a vacanze, festival e per rilassarsi in mezzo alla natura.

Cosa vedere e dove andare a Kaluga?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Museo di storia della cosmonautica intitolato a K. E. Tsiolkovsky

Il più grande museo sul territorio del nostro Paese (secondo alcune fonti - in tutto il mondo), dedicato all'esplorazione dello spazio. Il museo è stato organizzato nel 1967 con la partecipazione diretta del primo cosmonauta Y. Gagarin e del più grande scienziato S. Korolev. Tra i famosi reperti ci sono un modello del modulo principale della stazione orbitale Mir, parti autentiche della navicella Vostok e una collezione di motori a razzo.

Museo di storia della cosmonautica intitolato a K. E. Tsiolkovsky

Un ponte di pietra

Costruzione della fine del XVIII secolo, il più grande viadotto della Russia. È stato costruito secondo il progetto di P. Nikitin nello stile del classicismo russo. Fino al XIX secolo in superficie si trovavano negozi commerciali. Il ponte è lungo 100 metri e alto 23 metri. La struttura è composta da 15 arcate. Il viadotto è sempre stato una trafficata arteria di trasporto

Un ponte di pietra

Presenze

Uffici - un nome collettivo per un gruppo di edifici della fine del XVIII - inizi del XIX secolo, situato nel centro amministrativo della città. Le strutture furono erette per ordine del governatore M. Krechetnikov. L'architetto P. Nikitin ha lavorato al progetto. Gli edifici separati del complesso sono collegati tra loro con l'aiuto di soffitti ad arco. L'insieme architettonico delle Presenze appare piuttosto opulento rispetto allo stile più rilassato degli edifici circostanti.

Presenze

Gostiny Dvor

Un'altra creazione di Pyotr Nikitin, che ha lavorato duramente sull'aspetto architettonico di Kaluga. La costruzione di Gostiny Ryads fu eseguita tra il 1784 e il 1823. in stile classico con elementi decorativi dell'antica architettura russa. Gostiny Dvor è uno dei luoghi più pittoreschi della città

Gostiny Dvor

via Kirov

La via centrale di Kaluga, dove si concentrano le principali attrazioni e si trovano pittoreschi edifici storici dei secoli passati. Gli ex palazzi sono ora occupati da uffici, negozi, uffici amministrativi, ristoranti, gallerie. In precedenza, durante il periodo di massimo splendore dei mercanti, questa strada si chiamava Sennaya, poiché i carri carichi di fieno la percorrevano verso la piazza.

Via Kirov

Teatro drammatico regionale di Kaluga

La data di fondazione del teatro cittadino di Kaluga è il 1777. Il palcoscenico è stato istituito grazie al governatore della città M. Krechetnikov, che era un grande ammiratore dell'arte. All'inizio, le esibizioni venivano date in un ex hangar

Teatro drammatico regionale di Kaluga

Museo regionale delle tradizioni locali di Kaluga

Il museo è stato aperto alla fine del XIX secolo nelle camere di commercio dei mercanti Korobov. Questo edificio appartiene ai monumenti architettonici del XVII secolo. Nei primi anni lavorava solo due giorni alla settimana e nella collezione c'erano pochi pezzi. Nel 1922, la tenuta di Zolotarev fu trasferita al museo. Questa è una pittoresca dimora con dettagli architettonici ben conservati dei secoli passati, cancelli in ferro battuto e bassorilievi classici.

Museo regionale delle tradizioni locali di Kaluga

Kaluga Museo delle Belle Arti

Il museo ha la stessa età della Rivoluzione d'Ottobre del 1917. Nel 2014, il Kaluga Regional Art Museum è stato fuso con la Obraz Gallery, ed è così che è apparsa la collezione moderna. La collezione è ospitata in una tenuta cittadina del XIX secolo costruita in stile Impero. In precedenza, la villa apparteneva alla famiglia Bilibin-Chistokletov. L'esposizione si basa sulla collezione privata di un medico locale, il filantropo I. Vasiliev.

Kaluga Museo delle Belle Arti

Casa-Museo di K. E. Tsiolkovsky

La casa in cui visse per 29 anni l'eccezionale scienziato ed esploratore spaziale russo K. Tsiolkovsky. Molte delle sue opere sull'aviazione, le proprietà della propulsione a reazione e l'astronautica sono state scritte qui. Konstantin Eduardovich acquistò questa casa nel 1904. Un anno dopo la morte dello scienziato, è stato aperto un museo commemorativo sul territorio dell'edificio. L'esposizione ha lo scopo di far conoscere ai visitatori l'inestimabile patrimonio di K. Tsiolkovsky.

Casa-Museo di K. E. Tsiolkovsky

Casa-Museo di A. L. Chizhevsky

Il museo è stato aperto nel 2010. sul territorio della casa in cui viveva la famiglia Chizhevsky. Uno dei suoi rappresentanti, A. Chizhevsky, era un eminente biofisico. Durante la sua vita a Kaluga, ha scritto molte opere fondamentali. L'edificio si trova in via Moskovskaya. Sembra un palazzo ordinario e insignificante, composto da due piani. Prima dell'apertura del museo, sul suo territorio erano presenti varie organizzazioni.

Casa-Museo di A. L. Chizhevsky

Casa dei Maestri

Un piccolo club-museo situato in una casa di legno della metà del XIX secolo. Per diversi anni, la famiglia principesca Volkonsky possedeva l'edificio. All'inizio del XX secolo il palazzo fu ricostruito dai nuovi proprietari e furono aggiunti anche elementi decorativi intagliati. Il museo è stato aperto nel 1990 dopo il restauro dell'edificio. L'esposizione è composta da artigianato e arti e mestieri.

Casa dei Maestri

Camere dei mercanti Korobov

Una delle principali attrazioni di Kaluga, un pittoresco esempio di architettura stilizzata come l'antica architettura russa. L'edificio risale al XVII secolo. Il primo proprietario dell'edificio fu l'anziano zemstvo, il commerciante K. Korobov. L'edificio passò al demanio alla fine dell'Ottocento, contemporaneamente fu aperto sul suo territorio il Museo Storico. Le camere sono entrate a far parte del Museo delle tradizioni locali nel 1997.

Camere dei mercanti Korobov

Cattedrale della Santissima Trinità

All'inizio del XVII secolo, le chiese in pietra non erano praticamente costruite nello stato russo, quindi la prima chiesa in onore della Trinità vivificante fu costruita in legno. Vicino all'ingresso del tempio c'era la tomba del Falso Dmitry II. Alla fine del XVII secolo iniziò la costruzione di una cattedrale in pietra sul sito di un edificio fatiscente. L'edificio moderno, che è sopravvissuto fino ad oggi, risale al 1819.

Cattedrale della Santissima Trinità

Chiesa di Cosma e Damiano

Un elegante tempio a cinque cupole costruito nel 1794, costruito secondo il progetto di uno degli studenti del maestro V. Rastrelli. Le pareti esterne dell'edificio sono decorate con mosaici raffiguranti le gesta di Giorgio il Vittorioso e Nicola Taumaturgo. Fino al 1917, la Chiesa di Cosma e Damiano era considerata la chiesa più ricca di Kaluga, ma in epoca sovietica l'edificio divenne molto fatiscente. Nel 1992 è stato restituito alla Chiesa ortodossa russa.

Chiesa di Cosma e Damiano

Chiesa dell'Intercessione della Santa Madre di Dio

Un monumento architettonico della fine del XVII secolo, costruito nello stile classico dell'architettura russa. La chiesa ha cinque cupole sormontate da croci dorate e una facciata in pietra bianca e blu. Il tempio è stato aperto fino agli anni '30, successivamente è stato trasformato in una sala da concerto. Dopo il ritorno dell'edificio ROC nel 1994, è stato riconsacrato e sono iniziati i lavori di restauro per restituirgli l'aspetto storico.

Chiesa dell

Cattedrale di San Giorgio

Una cattedrale a due piani con campanile a forma di cono in stile "barocco di Mosca", costruita con l'assistenza del capo della città I. Korobov all'inizio del XVIII secolo. L'edificio è stato ben conservato, ora i turisti possono ammirare l'edificio originale e la decorazione esterna. La Cattedrale di San Giorgio era la cattedrale nel periodo 1926 - 1999. Dalla metà del XX secolo è stata inclusa nell'elenco dei monumenti architettonici regionali.

Cattedrale di San Giorgio

Tempio di Giovanni Battista

Il tempio spicca tra le altre cattedrali di Kaluga con il suo dipinto luminoso e festoso. È uno degli esempi più pittoreschi di architettura templare urbana. L'edificio in pietra fu costruito nel 1735, ma fu quasi completamente bruciato durante un incendio nel 1754, dopodiché fu costruito un nuovo tempio. Negli anni '60. Nel XX secolo l'edificio è stato classificato come monumento architettonico. Nel 2007, la Chiesa di Giovanni Battista è stata restituita alla Chiesa ortodossa russa.

Tempio di Giovanni Battista

Monastero Shamorda

Il nome ufficiale del monastero è Kazanskaya Amvrosievskaya Hermitage. Questo è un convento funzionante situato vicino al villaggio di Shamordino. In precedenza, sul sito del monastero operava una comunità femminile. La prima badessa fu Sophia Bolotova (schema-suora Sophia), una madre ben nota e venerata nell'ambiente ortodosso. Il periodo di massimo splendore del monastero arrivò all'inizio del XX secolo. Nel 1918 vivevano qui diverse centinaia di suore, operavano un ospedale, un orfanotrofio e sketes.

Monastero Shamorda

Piazza della vittoria

La piazza è un complesso commemorativo, che comprende un obelisco, una fontana, una fiamma eterna e un muro di granito. Gli oggetti architettonici iniziarono ad essere eretti dopo la celebrazione del 20 ° anniversario della Vittoria nel 1966. Negli anni '70. in cima all'obelisco apparve una figura di donna, che simboleggiava la Patria. Nelle sue mani tiene un satellite artificiale della Terra e un nastro, che è l'immagine del fiume Oka. Nel 2014 è stato eseguito il restauro degli oggetti situati sulla piazza.

Piazza della vittoria

Piazza della Pace

Piazza della città, che apre l'ingresso al "Kaluga cosmico" - quella parte della città, che è indissolubilmente legata al nome di K. Tsiolkovsky. Al centro della Piazza del Mondo si erge un monumento a questo grande scienziato, sullo sfondo di un razzo che si lancia nel cielo. Durante l'impero russo, la piazza si chiamava Sennaya. Nei giorni di mercato era pieno di carri carichi

Piazza della Pace

Monumento al 600° anniversario di Kaluga

Il monumento-simbolo è stato eretto nel 1977, in onore della celebrazione del 600° anniversario della città. Si trova all'ingresso principale di Kaluga, vicino al ponte sull'Oka. Il monumento è un gruppo scultoreo costituito da una colonna verticale con un'immagine tridimensionale di Gagarin, una sfera di metallo adagiata ai piedi e una lastra di marmo con il profilo di Ciolkovskij. La sfera di settecento chilogrammi simboleggia il pianeta Terra.

Monumento al 600° anniversario di Kaluga

Parco intitolato a K. E. Tsiolkovsky

Il parco cittadino, sul cui territorio un tempo amava passeggiare lo scienziato stesso (qui si trova anche la sua tomba). Il parco è il luogo preferito per la ricreazione dei cittadini. La sua storia iniziò nel XVIII secolo con un vicolo di tigli, piantato secondo le tradizioni dell'arte paesaggistica inglese allora alla moda. Nel 1899 la piazza fu ribattezzata in onore di A.S. Pushkin. Sul territorio del parco è presente una scultura di N. Gogol.

Parco intitolato a K. E. Tsiolkovsky

Parco della Cultura e del Tempo Libero

Gli spazi verdi del parco si trovano sul sito delle antiche mura della fortezza del XVI secolo. Questo spazio è di grande valore naturale, poiché qui crescono tigli, querce e pioppi, la cui età supera i cento anni. Sempre nel parco sono presenti aceri secolari, abeti rossi, pini e abeti. La pianta più antica è una quercia di 600 anni. Questo albero è classificato come monumento naturale particolarmente protetto.

Parco della Cultura e del Tempo Libero

Piazza "Vicolo d'oro"

Un vicolo di tigli che si estende lungo K. Marx Street, attraversando Bazhenov Street e svoltando dolcemente in Pushkin Square. Il vicolo fu piantato nel XIX secolo sotto il sindaco P. Kaverin. In precedenza, il luogo veniva spesso chiamato Silver o Big Alley. Un busto di A. Pushkin è installato a un'estremità e l'edificio dell'Assemblea della nobiltà locale si trova all'altra. Lungo il vicolo si trovano diversi edifici storici - monumenti architettonici.

Piazza Vicolo d

Serbatoio Yachen

Un bacino artificiale creato nel 1980. La gente del posto lo chiamava "Mare di Kaluga". Il luogo è diventato famoso grazie a un fenomeno interessante: c'è un punto specifico sul serbatoio, che è costantemente colpito da fulmini, e lì si verificano costantemente incidenti. Ma l'enigma è spiegato abbastanza semplicemente: una linea ad alta tensione passa sull'acqua a una distanza molto bassa.

Serbatoio Yachen