Le 25 migliori attrazioni di Gatchina, Russia

796
27 873

Gatchina è un sobborgo di San Pietroburgo, noto principalmente per il suo lussuoso complesso di palazzi e parchi, che è incluso nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. A causa delle sue grandi dimensioni, è necessario dedicare un'intera giornata alla visita della città, mentre altre parti altrettanto interessanti della città possono essere tralasciate.

Oltre all'attrazione principale, a Gatchina ci sono diverse graziose chiese, strade tranquille piene di fascino inspiegabile, interessanti collezioni sono conservate in musei e tenute: sarebbe sbagliato ignorare tutti questi luoghi. Gatchina era considerata il patrimonio di Grigory Orlov nell'era di Caterina e un centro chiave dell'industria aeronautica nell'era sovietica, quindi la città ha qualcosa da offrire ai viaggiatori curiosi.

Cosa vedere e dove andare a Gatchina?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Gran Palazzo Gatcina

Il complesso fu eretto nel XVIII secolo su progetto di A. Rinaldi per il conte G. G. Orlov, favorito di Caterina II. Lo stile architettonico predominante dell'aspetto esterno e della decorazione interna del palazzo è il classicismo russo. Dopo la morte di Grigory Orlov, la famiglia imperiale iniziò a possedere l'ensemble, dopo il 1917 fu creato un museo sul suo territorio, che iniziò a chiamarsi "Hermitage suburbano". Durante la seconda guerra mondiale gli edifici subirono gravi danni, la ricostruzione iniziò solo negli anni '70 e '80.

Gran Palazzo Gatcina

Palazzo del Priorato

Un edificio piuttosto originale, il cui aspetto risalterà sullo sfondo di altri edifici di Gatchina. Fu eretto nel XVIII secolo secondo il progetto di N.A. Lvov. L'edificio fu eretto per ordine di Paolo I per il priore dell'Ordine Cattolico di Malta, che aveva un ufficio di rappresentanza in Russia. La prima ricostruzione è stata effettuata nel 1880. All'inizio del XX secolo iniziarono ad essere organizzate mostre sul territorio del palazzo.

Palazzo del Priorato

Monumento a Paolo I

Il monumento all'imperatore fu eretto a metà del XIX secolo. La scultura è stata realizzata dallo scultore di origine italiana I. P. Vitali. L'apertura del monumento fu accompagnata da una solenne parata alla quale partecipò Nicola I. Nel 1919 le autorità rivoluzionarie cercarono di sbarazzarsi della statua dell'odiato zar per ovvi motivi, ma grazie agli sforzi del curatore del Museo Gatchina, la scultura è stata salvata per i posteri.

Monumento a Paolo I

Cattedrale di San Paolo Apostolo

Chiesa ortodossa in stile pseudo-russo con l'uso di elementi gotici, costruita nel 1852 secondo il progetto di R. I. Kuzmin. L'edificio è arrivato ai nostri tempi quasi nella sua forma originale, ma la decorazione interna originale è andata perduta durante il periodo sovietico. Il tempio contiene preziose icone dei secoli passati e le reliquie di S. Maria Gatchina.

Cattedrale di San Paolo Apostolo

Cattedrale dell'Intercessione

Il tempio fu eretto poco prima dell'inizio della Rivoluzione del 1917 con i soldi di un commerciante di Gatchina che decise di donare le sue vincite casuali alla lotteria a una causa di beneficenza. La consacrazione della chiesa avvenne nel 1914 ancor prima del completamento dei lavori di costruzione. I servizi andarono avanti fino al 1939, dopodiché fu organizzato un magazzino nei locali. Dopo il crollo dell'URSS, l'edificio è stato restituito alla Chiesa ortodossa russa e restaurato.

Cattedrale dell

Chiesa dell'Intercessione della Santa Madre di Dio

Edificio religioso della fine del XIX secolo, progettato da D. I. Grimm e consacrato alla presenza dell'imperatore Alessandro III. Per lungo tempo fu chiesa parrocchiale per i ranger di corte. Negli anni '30 tutti gli oggetti di valore furono confiscati e la decorazione interna fu distrutta. Il restauro iniziò nel 1940-50. Il tempio è elencato come sito del patrimonio culturale della Federazione Russa.

Chiesa dell

Chiesa luterana di San Nicola

Una parrocchia luterana sorse a Gatchina nel 1789. La prima chiesa per il culto fu costruita in legno quattro anni dopo. Il tempio in pietra alla maniera del rigoroso classicismo fu costruito nel 1825 secondo il progetto di D. I. Kvadri. In epoca sovietica, la chiesa ha ripetuto il destino di quasi tutte le istituzioni religiose del paese: è stata saccheggiata e chiusa e la stessa parrocchia ha cessato di esistere. Dopo il restauro del 1995, i servizi sono ripresi.

Chiesa luterana di San Nicola

Museo-tenuta di P. E. Shcherbov

Esposizione commemorativa del fumettista P. E. Shcherbov, situata nell'edificio originale dell'inizio del XX secolo. La collezione è composta da due sezioni: la prima è dedicata alla storia di Gatchina, la seconda alla personalità e all'opera di Shcherbakov. La tenuta è stata costruita secondo il piano di S. S. Krichinsky nello stile dell'Art Nouveau di San Pietroburgo, uno stile urbanistico piuttosto raro.

Museo-tenuta di P. E. Shcherbov

Museo della storia della costruzione e riparazione di motori aeronautici

L'esposizione museale si trova nei locali dell'ex fabbrica di aerei, che sono edifici architettonicamente unici. Su un'area di 800 m² sono presenti modelli di motori aeronautici precedentemente prodotti e riparati presso l'azienda. Puoi anche vedere una mostra di modelli di aerei, eseguiti in scala ridotta.

Museo della storia della costruzione e riparazione di motori aeronautici

Monumento al sottomarino di S. K. Dzhevetsky

Nel 1880, il sottomarino di Drzewiecki, il primo sottomarino prodotto in serie al mondo, fu testato a Gatchina. Il monumento - una copia esatta della nave, realizzata in scala 1: 1, è stato installato nel 2006. La barca sembra piuttosto piccola, soprattutto rispetto ai dispositivi moderni, ma non dimenticare che è stata progettata nel XIX secolo. Il monumento si trova sulla strada per il Palazzo Gatchina.

Monumento al sottomarino di S. K. Dzhevetsky

Museo della città di Gatchina

L'esposizione si trova nell'edificio dell'ex palestra femminile costruita nel XIX secolo. Le mostre del museo sono suddivise in quattro sezioni tematiche: "Old Gatchina", "Sala militare", "Sala sovietica", "Città della gloria militare". Durante una visita al museo è possibile conoscere la storia della città fino all'inizio del XX secolo, il destino dei suoi abitanti durante la seconda guerra mondiale e gli eventi del periodo sovietico.

Museo della città di Gatchina

Conestabile

Un complesso architettonico costituito da un obelisco e una piazza, eretto per volere di Paolo I. Durante un viaggio in Francia, l'imperatore rimase così colpito da un simile complesso vicino a Parigi che volle vedere qualcosa di simile in Russia. Nel 1881 un fulmine distrusse l'obelisco. Cinque anni dopo, è stato restaurato in dimensioni ancora maggiori. Nel 2016 è iniziato un altro restauro del monumento.

Conestabile

Obelisco di Chesme

L'obelisco si trova sulla riva del Lago Bianco, a poche centinaia di metri dal Palazzo Gatchina. Presumibilmente, è stato creato dall'architetto A. Rinaldi. Il monumento è dedicato alla vittoria della flotta russa nella battaglia nella baia di Chesme (uno degli episodi della guerra russo-turca). Poiché Alexei Orlov era il comandante dello squadrone, decisero di posizionare l'immagine dell'obelisco sullo stemma di famiglia di questa famiglia.

Obelisco di Chesme

Padiglione di Venere

Uno dei padiglioni del Parco del Palazzo, situato sulle rive del Lago Bianco. La costruzione fu costruita dopo il prossimo viaggio di Paolo I in Europa, a cui piacque un edificio simile a Chantilly francese. Il padiglione è in legno, le sue fondamenta sono in lastre e pietra. Si compone di un vestibolo e di una Sala Grande, decorata con soffitti affrescati e stucchi nello stile del palazzo.

Padiglione di Venere

Padiglione dell'Aquila

L'edificio adorna il Parco del Palazzo, sorge su una delle isole del Lago Bianco. Il padiglione è un edificio a forma di rotonda alto circa 10 metri. Per le sue dimensioni e la posizione su una collina, è ben visibile dalle rive. Presumibilmente fu eretto alla fine del XVIII secolo secondo il progetto di V. Brenn. L'ultima ristrutturazione risale agli anni '70.

Padiglione dell

cancello di betulla

Un altro capolavoro architettonico del Parco del Palazzo, eretto nel XVIII secolo su progetto di V. Brenn. Il cancello è considerato una delle migliori creazioni del maestro all'interno del parco di Gatchina. I cancelli in betulla fanno parte dell'ensemble Englischer Garten. L'aspetto dell'attrazione è simile agli edifici dell'antica Roma: la stessa monumentalità, solidità e forme simmetriche.

Cancello di betulla

La casa della betulla e il portale della maschera

La composizione, che fa parte del complesso architettonico del Parco del Palazzo. È un padiglione esteriormente modesto fatto di tronchi di betulla con lussuose decorazioni interne e un portico d'ingresso realizzato nelle migliori tradizioni dello stile classico (in un certo senso maschera l'ingresso all'edificio principale). La costruzione fu realizzata per il riposo delle compagnie nobili che passeggiavano nel parco.

La casa della betulla e il portale della maschera

Terrazza-molo

Nel XVIII secolo il molo era utilizzato per le navi della flottiglia Gatchina. La lunghezza totale del molo, situato vicino al Palazzo Gatchina, è di 51 metri. Dalla sponda opposta del Lago Bianco, sembra un elemento integrante del complesso del palazzo. Nei secoli passati sulla terrazza venivano spesso accesi fuochi d'artificio e venivano allestiti spettacoli teatrali.

Terrazza-molo

ponte a schiena d'asino

Il ponte collega due isole del Lago Bianco. È stato costruito secondo il progetto di A. D. Zakharov nello stile di "alto classicismo". Il design non serve solo a scopi pratici, ma offre anche una vista meravigliosa. Il ponte è stato appositamente posizionato in un posto così bello in modo che il pubblico a piedi potesse ammirare a lungo la bellezza del parco del palazzo. In precedenza, l'edificio era decorato con una balaustra, ma non è sopravvissuta fino ad oggi.

Ponte a schiena d

Ponte Karpino

Il passaggio è gettato su uno stretto artificiale che collega Karpin Pond con White Lake. Il nome del creatore della struttura è sconosciuto, tuttavia, si ritiene che vi abbia lavorato lo stesso V. Brenn. Il ponte originale fu distrutto durante la Grande Guerra Patriottica e restaurato negli anni '80. Oggi l'attrazione sottolinea favorevolmente l'aspetto pittoresco del Parco del Palazzo.

Ponte Karpino

"Voliera"

Un padiglione costruito appositamente per custodire i fagiani che partecipavano alla caccia imperiale. L'edificio fu eretto secondo il progetto di A. D. Zakharov nel 1801. Fino al 1820 fu utilizzato per lo scopo previsto, dopodiché fu abbandonato e fatiscente. A metà del XIX secolo l'edificio fu smantellato e ricostruito con materiali più durevoli. È esistito fino agli anni '80, ma dopo un incendio è andato in rovina.

Voliera

Grotta "Eco"

La grotta è stata creata su richiesta del primo proprietario del Palazzo Gatchina, Grigory Orlov. Si trova sulla riva del lago ed è collegata da un passaggio segreto alla sala principale. "Echo" è un arco in pietra costruito con massi di forma irregolare. Il luogo ha preso il nome dalle sue insolite proprietà acustiche: le ultime sillabe di una parola pronunciata possono essere ripetute 20-30 volte se ti trovi in ​​​​un determinato luogo.

Grotta Eco

Museo-Estate Rozhdestveno

Classica dimora signorile circondata da un parco paesaggistico, costruita alla fine del '700 su progetto di autore ignoto. In tempi diversi la tenuta fu di proprietà di mercanti e dipendenti pubblici, dopo il 1917 fu collocato sul suo territorio un ostello, dopo la fine della seconda guerra mondiale una biblioteca rurale. Dal 2002 nel palazzo è operativa una mostra storica.

Museo-Estate Rozhdestveno

Quercia secolare a Silver Meadow

Nel parco del palazzo di Gatchina c'è un albero speciale piantato sotto il conte Orlov: una vecchia quercia tentacolare. Secondo una versione alternativa sarebbe apparsa molto più tardi, ma anche secondo stime prudenti questa quercia ha almeno 200 anni. L'albero raggiunge un'altezza di 20 metri. È sopravvissuto con successo a un enorme fulmine negli anni '70 che lo ha diviso in due.

Quercia secolare a Silver Meadow

Complesso dei parchi di Gatchina

Gatchina può essere definita una città di parchi paesaggistici disposti secondo le migliori tradizioni di palazzo: con stagni, padiglioni, ponti, piccole forme architettoniche e prati falciati. Tali luoghi sono stati creati a imitazione della tradizione europea seguita dagli imperatori russi nei secoli XVIII-XIX. Il complesso comprende il Palace Park e le sue parti separate: Sylvia, Priory, Menagerie.

Complesso dei parchi Gatchina