Le 20 migliori attrazioni di Tula, Russia

283
46 236

L'accogliente provincia di Tula è una città di deliziosi pan di zenzero, samovar dipinti e pistole affidabili. È questo stereotipo che è rimasto impresso nella mente dei turisti fuori città. A Tula, infatti, ci sono musei interessanti dedicati alla gloriosa storia delle fabbriche di armi e di costruzione di macchine, e "case di pan di zenzero" dove non solo puoi imparare la storia della prelibatezza, ma anche acquistare un insolito pan di zenzero come regalo a tutti i tuoi amici. Ma c'è qualcos'altro: le cupole dei campanili delle chiese ortodosse, infinite pianure verdi e boschetti di betulle, tenute nobiliari e magnifici parchi.

È bello venire a Tula per il fine settimana. L'abbondanza di attrazioni nella città stessa e nei suoi dintorni non farà annoiare i turisti più attivi e l'atmosfera misurata e calma ti farà innamorare di Tula con l'amore più tenero e devoto.

Cosa vedere e dove andare a Tula?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Cremlino di Tula

Un monumento dell'architettura russa del XVI secolo, importante avamposto difensivo dello stato russo per molti anni. Il Cremlino di Tula fu costruito per ordine dello zar Vasily III e nel tempo divenne un punto chiave della linea Zasechnaya, una serie di fortificazioni che proteggevano il confine di stato dalle incursioni dei nomadi della steppa meridionale. Il Cremlino non si è mai arreso al nemico

Cremlino di Tula

Cattedrali dell'Assunzione e dell'Epifania nel Cremlino di Tula

Chiese ortodosse che si trovano sul territorio del Cremlino di Tula. La Cattedrale dell'Assunzione fu costruita nel XVII secolo (per sostituire una chiesa di legno) a spese dei mercanti di Tula. Il nome dell'autore del progetto architettonico si è perso nella storia. La Cattedrale dell'Epifania è un'antica cattedrale. Fu costruito verso la fine del XIX secolo. Negli anni sovietici, sul suo territorio fu collocato un museo di armi, che è ancora in funzione. Attualmente, il tempio ha perso il suo significato religioso.

Cattedrali dell

Museo statale delle armi di Tula

Un'esposizione che dimostra le invenzioni e i prodotti della Tula Arms Plant e le conquiste dell'industria delle armi. Fino alla costruzione di un nuovo edificio nel 2012, il museo si trovava sul territorio della Cattedrale dell'Epifania del Cremlino di Tula. Dopo l'apertura del nuovo sito, parte dei reperti si sono spostati dal tempio. Nell'edificio moderno sono esposte anche attrezzature militari della seconda metà del XX secolo.

Museo statale delle armi di Tula

Museo "Tula Gingerbread"

Un piccolo museo che racconta la storia della famosa prelibatezza: il pan di zenzero di Tula. Il museo conserva il pan di zenzero realizzato per gli anniversari di famosi eventi storici: la guerra patriottica del 1812, la battaglia di Kulikovo, la guerra russo-turca. Qui puoi anche guardare le forme dei pasticceri di Tula, secondo le quali veniva cotto il pan di zenzero, e i "pretzels" di tutte le forme, pesi, dimensioni e colori possibili.

Museo Tula Gingerbread

Museo "Tula samovar"

Il museo, sul cui territorio è esposta una vasta collezione di samovar. L'esposizione si trova in due sale: la prima copre la storia del "samovar" dei secoli XVIII-XIX, la seconda contiene reperti della fine del XIX e dell'inizio del XX secolo. Il samovar è uno dei tre simboli immortali di Tula insieme a una pistola e un pan di zenzero, quindi il museo è molto popolare tra i visitatori. L'esposizione è stata inaugurata nel 1990 in un edificio storico dei primi del Novecento.

Museo Tula samovar

Museo "Moto-Auto-Arte"

L'esposizione basata sulla collezione privata dell'appassionato - restauratore L.P. Zyakin. Esistono diverse collezioni tematiche dedicate alle motociclette. Il posto centrale è occupato dai prodotti della Tula Machine-Building Plant, ma sono rappresentati anche molti altri produttori. I tour sono condotti dallo stesso Zyakin, che conosce ogni sfumatura delle sue motociclette e può raccontare ai visitatori molte storie interessanti.

Museo Moto-Auto-Arte

Museo delle Belle Arti di Tula

Il Museo d'arte regionale, che contiene reperti provenienti dalle tenute nobiliari degli Olsufyev, Urusov, Bobrinsky, Obolensky e altri aristocratici locali. L'esposizione è stata fondata nel 1919 e da allora continua a crescere attraverso collezioni private, l'Unione degli Artisti e l'assistenza del Ministero della Cultura. La collezione contiene opere di Aivazovsky, Shishkin, Serov, Polenov, Surikov e altri eminenti maestri.

Museo delle Belle Arti di Tula

Museo "Necropoli dei Demidov"

Museo storico commemorativo dedicato alle attività dei Demidov, una famiglia di industriali e imprenditori conosciuta in tutta la Russia. L'esposizione è stata aperta nel 340 ° anniversario della nascita del fondatore della dinastia, Nikita Demidov. Il posto centrale nel museo è occupato dalla tomba di famiglia della famiglia Demidov, che si trova sul territorio della chiesa Nikolo-Zaretskaya.

Museo Necropoli dei Demidov

Cattedrale dell'Assunzione

L'attuale Cattedrale di Tula, fino al 1917 era il tempio principale del Convento dell'Assunzione. Secondo testimonianze documentarie, la cattedrale esisteva già nel XVIII secolo (il primo edificio fu costruito in legno). L'edificio moderno è un esempio di architettura pseudo-russa dell'inizio del XX secolo. Negli anni '30. Hanno cercato di far saltare in aria il tempio, ma l'edificio è sopravvissuto ed è sopravvissuto fino al restauro negli anni 2000.

Cattedrale dell

Cattedrale di Ognissanti

L'ex chiesa cimiteriale della fine del XVIII secolo si trasformò gradualmente in una magnifica cattedrale, che può essere definita uno dei simboli di Tula. Il tempio fu costruito su una collina, grazie alla quale il suo complesso architettonico è ben visibile da ogni punto della città. Lo stile architettonico predominante è una sapiente transizione dal barocco al classico, o, in altre parole, al primo classicismo russo.

Cattedrale di Ognissanti

Monumento a Levsha

Lefty è un famoso eroe letterario N. Leskov. Secondo il lavoro dell'autore, grazie alle sue abilità uniche, Lefty è riuscito a calzare una pulce. Questo personaggio alla fine divenne un simbolo di tutti i maestri di Tula. Un monumento in onore dell'artigiano è stato eretto vicino allo stabilimento di Tulamashzavod nel 2009. L'intento artistico della scultura è quello di mostrare l'elevata professionalità dei dipendenti dell'azienda.

Monumento a Levsha

Monumento al pan di zenzero di Tula

Un altro monumento moderno in cui è immortalato il simbolo della città è il panpepato. Questa è una struttura di due metri del peso di 1300 kg, situata vicino alla Cattedrale dell'Assunzione. Il monumento è stato inaugurato nel 2014, e subito i cittadini lo hanno dotato di una meravigliosa capacità di donare felicità a tutti coloro che toccano la superficie della “dolcezza di ferro”. Il monumento è diventato un luogo popolare per fotografie commemorative e un punto obbligato nel percorso turistico della città.

Monumento al pan di zenzero di Tula

Scultura "Tula Party"

Gruppo scultoreo raffigurante scena di bevuta del tè. Una coppia si siede a un tavolo con un samovar e l'invariabile pan di zenzero Tula: un uomo suona la fisarmonica e una donna, nei pensieri e nei sogni, ascolta le sue canzoni immaginarie. Un gatto e un cane sedevano comodamente ai loro piedi. Vicino al tavolo c'è una terza sedia non occupata e un'altra tazza di tè, destinata ai passanti. La composizione, per così dire, ti invita a prendere parte a un ospitale tea party.

Scultura Tula Party

Esotario di Tula

Parco degli anfibi e dei rettili, uno dei luoghi più popolari di Tula. Solo qui ci sono circa 500 serpenti. L'exotarium esiste dal 1987, i suoi dipendenti sono attivamente coinvolti nella conservazione e nell'allevamento di rare specie di animali. Durante il tour, puoi vedere pericolose anaconde, un enorme pitone reticolato, lucertole dai denti di gila, grandi tartarughe e altri rappresentanti esotici del mondo animale.

Esotario di Tula

Parco centrale della cultura e del tempo libero. Belousova

Il parco più grande della città, classificato come monumento naturale. Sul sito del parco, alla fine dell'Ottocento, era presente una discarica comunale, che si decise di chiudere e di nobilitare il territorio. La trasformazione di un mucchio di spazzatura in un luogo di riposo per i cittadini è avvenuta su iniziativa del medico sanitario di Tula P.P. Belousov. Sul territorio del parco sono presenti una foresta, un'area ricreativa e stagni artificiali.

Parco centrale della cultura e del tempo libero. Belousova

Polenovo

Il primo museo sul territorio dell'Impero russo, che divenne disponibile al grande pubblico. Si trova a poche decine di chilometri da Tula. Il museo è stato organizzato su iniziativa dell'artista V. Polenov. Alla fine del XIX secolo, il pittore acquistò qui un terreno e costruì una tenuta. Lo stesso Polenov progettò edifici, piantò alberi nel parco e inventò persino l'aspetto della Chiesa della Trinità, situata nel vicino villaggio di Bekhovo. Oggi il maniero-museo è gestito dai discendenti dell'artista.

Polenovo

Bogoroditsky Palazzo-Museo e Parco

Il complesso del palazzo e del parco, situato in un angolo pittoresco della regione di Tula. In precedenza, queste terre appartenevano alla famiglia del conte di Bobrinsky. L'antenato della dinastia era il figlio illegittimo di Caterina II e del conte Orlov. Già nel XVIII secolo il maniero con parco era considerato un luogo pittoresco e un “miracolo di questa regione”. Per l'incredibile bellezza e tranquillità dei paesaggi, il Palazzo Bogoroditsky è stato soprannominato il "Tula Peterhof".

Bogoroditsky Palazzo-Museo e Parco

Campo di Kulikovo

Memorial Museum-Reserve, situato sul sito della storica battaglia di Kulikovo nel 1380. La vittoria in quella battaglia segnò l'inizio della liberazione della Rus' dall'oppressione del giogo tataro-mongolo. Il territorio si trova a circa 130 km. da Tula vicino al villaggio di Monastyrshchino. Ricostruzioni storiche delle grandi battaglie sono costantemente allestite nella riserva-museo, visitabile nell'ambito del percorso escursionistico.

Campo di Kulikovo

Stazione-Museo "Kozlova Zaseka"

La stazione ferroviaria-museo prende il nome dal governatore I. Kozlov. Al momento dell'ascesa del principato di Mosca, sul sito della stazione si trovava una tacca che proteggeva i confini dalle incursioni nemiche. Da qui il nome. La stazione si trova abbastanza vicino alla tenuta di L. Tolstoj "Yasnaya Polyana", quindi lo scrittore era un assiduo frequentatore qui. Il museo è stato aperto nel 2001 dopo il restauro dei locali, ora la stazione ha esattamente lo stesso aspetto della vita di L. Tolstoy.

Stazione-Museo Kozlova Zaseka

Yasnaja Polyana

La tenuta del grande scrittore russo Leo Tolstoy. Qui ha vissuto, creato e cercato ispirazione. Il complesso è costituito da un complesso residenziale, diverse abitazioni, annessi e un parco. Le immagini della tenuta possono essere viste nel romanzo "Guerra e pace", Tolstoj le usò per creare l'aspetto della tenuta di famiglia del principe Volkonsky. Il museo è stato creato grazie agli sforzi dei figli di Lev Nikolayevich.

Yasnaja Polyana