Le 20 migliori attrazioni di Petrozavodsk, Russia

601
58 775

Le magnifiche bellezze settentrionali della Carelia, la superficie pulita a specchio del Lago Onega, sculture insolite sull'argine portate da diversi paesi, navi di legno fatte in casa che sono state in dozzine di mari: tutto questo può essere visto a Petrozavodsk. Questa città, senza esagerare, può essere definita unica. In quale altro luogo puoi assistere a uno spettacolo teatrale in Carelia o fare un giro su un aliscafo?

Oltre alle attrazioni della città, stai aspettando l'incomparabile Kizhi, la tempestosa cascata di Kivach e innumerevoli fiumi e laghi, come se impigliassero i dintorni con una rete. Le persone vengono qui da tutta la Russia per magnifici panorami, splendidi tramonti e aspro romanticismo del nord.

Cosa vedere e dove andare a Petrozavodsk?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Argine Onega

Il territorio lungo il Lago Onega, attrezzato e nobilitato nel 2003 secondo lo stile dell'Ottocento: selciati, lanterne forgiate, pergole rotonde e aiuole. Oggi questo posto è il vero orgoglio di Petrozavodsk e tutti i turisti vengono prima di tutto a fare una passeggiata qui. L'argine è perfetto per appuntamenti romantici, incontri amichevoli, riflessioni in solitudine e calma contemplazione della superficie dell'acqua.

Argine Onega

Monumento "Pescatori"

"Fishermen" è una moderna scultura urbana installata sull'argine di Onega nel 1991 come regalo a Petrozavodsk dalla città sorella americana di Duluth. L'oggetto d'arte originale è stato realizzato dallo scultore R. Consuegra, ponendo così le basi per un'intera galleria di monumenti. Questo è stato seguito da: "Wave of Friendship" dalla Finlandia, "Tübingen Panel" dalla Germania, "Wishing Tree" dalla Svezia, "Sleeping Beauty" dalla Francia, "Meeting Place" dalla Norvegia e altre sculture.

Monumento Pescatori

Monumento a Pietro I

Il monumento è stato progettato da I. N. Schroeder e installato in città nel 1873. Si trova in piazza Petrovsky. La scultura in bronzo raffigura il primo imperatore russo in piedi in una posa risoluta e puntando la mano da qualche parte in lontananza. Il sovrano è vestito con un'uniforme da cerimonia militare. Il piedistallo è realizzato nelle tradizioni classiche del barocco. La composizione è al centro di un'aiuola recintata.

Monumento a Pietro I

Museo Marittimo "Ulisse Polare"

Museo e centro culturale fondato nel 1978. La prima mostra era una barca-barca di legno "Polar Odyssey", sulla quale i membri del club storico salparono da Petrozavodsk a Kronstadt e tornarono indietro. Oggi la collezione comprende più di 30 navi in ​​legno che hanno effettuato spedizioni in molti mari e tre oceani. Alcuni di loro hanno partecipato a concorsi internazionali.

Museo Marittimo Ulisse Polare

Museo Nazionale della Repubblica di Carelia

Il più grande museo di Petrozavodsk, che ha vaste collezioni di vario genere, dalle scienze naturali all'etnografia. Raccontano la natura, la ricca storia, le tradizioni dei popoli che abitano la Carelia fin dai tempi antichi e altri aspetti storici. L'esposizione fu fondata nel 1871 su iniziativa di GG Grigoriev, governatore della provincia di Olonets, il cui centro era Petrozavodsk.

Museo Nazionale della Repubblica di Carelia

Museo delle Belle Arti della Carelia

La galleria d'arte cittadina si trova geograficamente nel centro di Petrozavodsk in un palazzo del XVIII secolo, che ha lo status di monumento architettonico. Il museo è stato fondato oltre 200 anni fa. Oggi la sua collezione comprende dipinti del XVIII-XIX secolo, artigianato di artigiani, antica arte russa e opere di maestri dell'Europa occidentale. I fondi sono stati reintegrati, tra l'altro, a spese della Galleria Tretyakov e dell'Hermitage.

Museo delle Belle Arti della Carelia

Museo di storia industriale di Petrozavodsk

Per la prima volta, nel 1838 apparve a Petrozavodsk un'esposizione dedicata allo sviluppo dell'industria nella regione. Inizialmente si trovava sul territorio dell'Alexander Cannon and Foundry Plant, poi si trasferì nello Onega Tractor Plant. Il museo ha funzionato fino agli anni '90, ma è stato chiuso per mancanza di fondi. Nel 2003 decisero di farla rivivere, collocandola nello stesso OTZ solo in una stanza diversa.

Museo di storia industriale di Petrozavodsk

Galleria d'arte "Casa delle bambole"

Museo privato, che ha iniziato a funzionare nel 1999. La sua esposizione è una collezione di bambole di Tatyana Kalinina, artista e operaia d'arte onorata della Carelia, che raccoglie campioni da molto tempo. Oltre ai giocattoli, qui puoi vedere arazzi, sculture, disegni grafici, dipinti. Ma la base della mostra, tuttavia, è costituita da numerose bambole.

Galleria d

Teatro Nazionale della Carelia

L'unico palcoscenico drammatico al mondo in cui gli spettacoli vengono eseguiti in finlandese, russo, careliano e persino vepsiano (con traduzione simultanea, ovviamente). Gli spettacoli si svolgono su palchi piccoli e grandi, progettati rispettivamente per 50 e 300 posti. Nel corso della sua storia, il teatro ha cambiato nome cinque volte. Il palcoscenico è stato fondato dai comunisti finlandesi che si sono trasferiti in Unione Sovietica nel 1921.

Teatro Nazionale della Carelia

Teatro delle marionette della Repubblica di Carelia

La scena dei burattini è stata fondata nel 1935 come una delle prime in Unione Sovietica. Oggi il suo repertorio comprende più di 30 spettacoli per spettatori di tutte le età, ma, tuttavia, gli spettacoli per bambini ne costituiscono la base. Spettacoli diversi utilizzano diversi tipi di marionette: marionette da dito, marionette di canna e marionette con tavoletta, che aggiungono varietà alla trama e attirano un pubblico aggiuntivo.

Teatro delle marionette della Repubblica di Carelia

Teatro musicale della Repubblica di Carelia

Teatro del balletto e dell'opera fondato a metà del XX secolo e ospitato in un imponente edificio neoclassico. Oltre alle forme musicali classiche, qui vengono spesso messi in scena musical, operette e commedie. L'auditorium del teatro è progettato per 600 persone. Qui puoi ascoltare le opere di D. Verdi, P. I. Tchaikovsky, G. Puccini, J. Bizet e altri classici riconosciuti.

Teatro musicale della Repubblica di Carelia

Edificio della stazione ferroviaria

La stazione di Petrozavodsk è stata aperta nel 1955 come diramazione della ferrovia Oktyabrskaya. L'edificio della stazione è stato eretto secondo il progetto di V.P. Tsipulin alla maniera del tardo neoclassicismo. Forme simili sono state utilizzate per le stazioni ferroviarie in molte città sovietiche, tutte in qualche modo simili tra loro. La struttura centrale dell'edificio è una torre circolare con un'alta cuspide che poggia su una base rettangolare.

Edificio della stazione ferroviaria

Cattedrale di Alexander Nevsky

Attualmente è la chiesa cattedrale di Petrozavodsk, costruita nel 1832 come chiesa industriale con le donazioni degli operai dello stabilimento Aleksandrovsky (Onega Tractor). L'architetto A. I. Postnikov ha lavorato al progetto e l'ingegnere P. K. Maderni è stato incaricato dei lavori di costruzione. L'edificio è stato costruito in stile classico con elementi barocchi appena percettibili.

Cattedrale di Alexander Nevsky

Chiesa della Presentazione del Signore

Una chiesa ortodossa del XVIII secolo situata sulle rive dello stretto di Logmozero. La chiesa fu costruita con i soldi del mercante di San Pietroburgo I. Ya. Kononov. In precedenza, questo posto era un monastero maschile. Nel 1790 qui ci fu un grande incendio, a seguito del quale l'edificio andò completamente a fuoco. La sua guarigione iniziò quattro anni dopo. Nel 1906 ci fu un altro incendio e successiva ricostruzione.

Chiesa della Presentazione del Signore

Cattedrale della Santa Croce

Il tempio si trova all'interno del cimitero Zaretsky. Fu eretto a metà del XIX secolo sul sito di un vecchio edificio che serviva i parrocchiani dal 1801. Il denaro per la costruzione è stato donato dai cittadini, ma, tuttavia, lo sponsor principale è stato il mercante e filantropo MP Pimenov, che a quel tempo era il capo della città. Nel periodo 1930-1980, la cattedrale era una delle due istituzioni religiose attive a Petrozavodsk, mentre le altre furono liquidate.

Cattedrale della Santa Croce

Parco del Governatore

Parco paesaggistico accanto a Piazza Lenin, adiacente all'edificio del Museo Nazionale della Repubblica di Carelia. È stato creato sulla base di un giardino provinciale privato della metà del XIX secolo e di un vecchio parco del XVIII secolo. La fusione dei due territori ebbe luogo nel 1917. Il luogo è notevole per il fatto che qui crescono gli alberi più antichi di Petrozavodsk: tre larici di 200 anni.

Parco del Governatore

Orto Botanico di PetrSU

Il giardino è stato fondato nel 1951. È stato allestito sulle rive del lago Onega per studiare e preservare la diversità del mondo vegetale. Le piantagioni si trovano nella zona naturale della taiga media, il territorio limite per la sopravvivenza di molte specie, quindi l'area è perfetta per l'acclimatazione delle piante. Puoi passeggiare per il giardino come in un normale parco e ammirare la sua diversità naturale.

Orto Botanico di PetrSU

Cascata Kivac

Una cascata d'acqua sul fiume Suna, situata a circa 80 km da Petrozavodsk ea soli 5 km dall'autostrada San Pietroburgo - Murmansk. L'altezza della caduta dei getti raggiunge gli 11 metri, che è parecchio, dato il paesaggio della zona. L'attrazione naturale è inclusa nel territorio della riserva omonima, essendo uno dei suoi oggetti principali. Vicino alla cascata c'è un arboreto e il Museo della Natura.

Cascata Kivac

Lago Onega

Il lago Onega è il più grande bacino d'acqua dolce d'Europa dopo il lago Ladoga. Si trova sul territorio delle regioni di Carelia, Leningrado e Vologda. Il lago è vestito di pittoresche coste rocciose, su cui sono sparsi enormi massi, ed è circondato da impenetrabili foreste settentrionali. Paesaggi naturali unici attirano qui molti turisti, amanti dell'eco-ricreazione.

Lago Onega

Complesso architettonico "Kizhi"

L'ensemble si trova sull'omonima isola, in piedi nel mezzo del lago Onega. Si compone di due chiese lignee e di un campanile risalenti al XVIII-XIX secolo. Comprende anche capanne, cappelle e annessi di epoca successiva. Il complesso è un prezioso monumento di architettura in legno, è incluso nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Puoi raggiungere l'oggetto su una barca speciale "Meteor", che, nell'ambito dell'escursione, porta i turisti in giro per il lago per un'ora e mezza.

Complesso architettonico Kizhi