Le 20 migliori attrazioni di Orenburg, Russia

254
56 380

Orenburg può offrire ai turisti programmi storici, culturali, ecologici, di pellegrinaggio, estremi e ricreativi. Visitare luoghi d'interesse, numerosi monasteri, tour in jeep nei dintorni, gite nei tratti e nelle steppe degli Urali meridionali, paracadutismo e rafting: queste sono solo una piccola parte di ciò che puoi fare nella regione di Orenburg.

C'è anche qualcosa da vedere nella città stessa: Sovetskaya Street satura di storia e il complesso del Villaggio Nazionale interesseranno i viaggiatori che amano il passato e che vogliono saperne di più sulla cultura e sulla vita di popoli diversi. Le esposizioni dei musei locali racconteranno ai visitatori storie interessanti e racconteranno fatti poco noti.

Cosa vedere e dove andare a Orenburg?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Ponte pedonale sul fiume Ural

Il primo ponte di legno sul fiume fu costruito nel 1835. Ogni anno dopo l'alluvione primaverile doveva essere riparato. La moderna struttura metallica è stata costruita solo nel 1982. Il ponte ha un certo significato simbolico, in quanto trasporta i pedoni dall'Europa all'Asia e viceversa. Dall'argine degli Urali si sale su un'ampia scalinata con classica balaustra.

Ponte pedonale sul fiume Ural

Via Sovetskaya

Il principale vicolo turistico di Orenburg è lungo 3 km. Su uno dei segmenti è completamente pedonale. Puoi raccontare una storia affascinante su quasi tutti gli edifici situati in questa strada: la casa numero 1 è una scuola di aviazione da cui si è laureato Yuri Gagarin, la casa numero 2 è l'ex residenza dei governatori militari della città, nella casa numero 3 i Decabristi erano esiliato nel 1820, e il numero civico 4 è uno degli edifici più antichi di Orenburg, costruito a metà del XVIII secolo.

Via Sovetskaya

Complesso Culturale "Villaggio Nazionale"

Complesso museale e etnografico, realizzato negli anni 2000 su iniziativa delle autorità cittadine. Rappresenta le fattorie nazionali dei popoli che abitano la regione di Orenburg. Questi sono tartari, kazaki, ucraini, baschiri, mordoviani, bielorussi, armeni, tedeschi, ciuvasci. Sul territorio del complesso ci sono musei della vita e della cultura, ristoranti di cucina nazionale, biblioteche con letteratura in diverse lingue.

Complesso Culturale Villaggio Nazionale

Museo di Storia di Orenburg

Museo di Storia Locale, situato in un edificio del XIX secolo, che di per sé ha un notevole valore architettonico. È fatto di mattoni rossi nello stile di un castello europeo. È interessante che un progetto così originale sia stato creato da un architetto di fortezze autodidatta IP Skalochkin. La variegata esposizione del museo copre il periodo della storia di Orenburg dall'antichità al New Age.

Museo di Storia di Orenburg

Museo di storia locale di Orenburg

Il primo museo di storia locale fu fondato nel 1830 con decreto del governatore militare. Successivamente è stato più volte sciolto, distribuendo la raccolta ad altre istituzioni. È stato aperto l'ultima volta nel 1994 dopo molti anni di lavori di restauro. Come suggerisce il nome, le esposizioni sono dedicate a Orenburg e alla regione: vita, cultura, identità dei popoli, storia e natura.

Museo di storia locale di Orenburg

Museo delle Belle Arti di Orenburg

La mostra d'arte è apparsa nel 1960. Era collocata sul territorio di un palazzo dell'inizio del XIX secolo, costruito per le riunioni del consiglio comunale. La collezione era basata su una raccolta di opere dell'artista itinerante L. V. Popov, originario di Orenburg. Nel museo puoi ammirare dipinti di artisti russi ed europei creati dall'inizio del XVI secolo. Tra le altre cose, qui vengono presentate mostre e sculture etnografiche, decorative e applicate.

Museo delle Belle Arti di Orenburg

Teatro drammatico intitolato a M. Gorky

I residenti di Orenburg iniziarono a frequentare regolarmente spettacoli teatrali dalla seconda metà del XIX secolo. Gli spettacoli si sono svolti sul territorio dell'arena in pietra restaurata. All'inizio le commedie non erano popolari a causa della scarsa professionalità della compagnia, ma gradualmente il repertorio è migliorato e la recitazione è diventata più abile. A metà del XX secolo, il vecchio edificio è stato completamente ricostruito. In questa forma, ha raggiunto i nostri giorni.

Teatro drammatico intitolato a M. Gorky

Torre con campanelli

La torre adornava Sovetskaya Street nel 1997. L'orologio è stato realizzato quasi un decennio prima, ma non è mai stato installato a causa del fatto che il progetto era congelato. Il punto di riferimento è stato finalmente completato nel 2005, l'orologio restaurato è stato installato sulla facciata nel 2013. La lunghezza della struttura raggiunge i 40 metri, sul tetto a punta c'è una guglia con una banderuola a forma di uccello con le ali larghe aprire.

Torre con campanelli

Torre dell'acqua

L'originale edificio di ingegneria del 1904, eretto per scopi di pulizia e fornito di acqua potabile agli abitanti di Orenburg. L'edificio si trova nel centro della città, il suo aspetto contrasta nettamente con gli edifici circostanti. A causa del fatto che la torre è stata riconosciuta come monumento architettonico e dotata di cure adeguate, è sopravvissuta fino ad oggi immutata ed è diventata una delle attrazioni popolari.

Torre dell

Gostiny Dvor

Gostiny Dvor è stato costruito per organizzare uno spazio adatto allo sviluppo del commercio con i popoli dell'Asia. Fino a 150 negozi potevano essere ospitati in un edificio classicista a due piani. Il complesso svolge ancora le sue funzioni originarie: i negozi mercantili sono stati sostituiti da moderne aree commerciali. Una ricostruzione completa del Gostiny Dvor è stata effettuata negli anni 2000.

Gostiny Dvor

Cattedrale Nikolskij

Cattedrale di Orenburg, fondata nel 1886 dai cosacchi locali. L'edificio è sopravvissuto al XX secolo, poiché non è stato distrutto durante la persecuzione della religione (le autorità si sono limitate alla chiusura). Dal 1942 qui si trova l'archivio dei corpi dell'NKVD, evacuati da Mosca e Leningrado. Il tempio riprese a funzionare nel 1944, un decennio dopo le sue pareti furono ridipinte, nel 1980-90 quelle posteriori furono restaurate e ampliate.

Cattedrale Nikolskij

Caravanserraglio

Un complesso architettonico progettato da A.P. Bryullov in stile eclettico con elementi di stile orientale. Fu eretto su donazioni volontarie per l'amministrazione dell'esercito baschiro. C'erano hotel, scuole, officine, una moschea. Il nome "Caravanserai" è stato dato all'edificio per il suo aspetto asiatico e la colorazione corrispondente. A metà del XX secolo, un planetario funzionava nella sala di preghiera, oggi qui c'è di nuovo una moschea.

Caravanserraglio

Monumento a Pushkin e Dahl

Il monumento è stato eretto nel 1998 per il prossimo anniversario di Orenburg. Gli autori hanno deciso di collocare su un piedistallo due figure letterarie di spicco, la cui creatività e opera hanno dato un forte impulso allo sviluppo della lingua russa, arricchendola notevolmente e ampliandone i confini. A. S. Pushkin scrisse la sua "Figlia del capitano" dopo aver visitato Orenburg, V. I. Dal trascorse diversi anni in città come funzionario sotto il governatore militare.

Monumento a Pushkin e Dahl

Monumento a Yuri Gagarin

Il famoso cosmonauta si è diplomato con lode alla scuola di volo locale, anche se a un certo punto volevano addirittura espellerlo. Un monumento in suo onore è stato eretto nel 1986 il 12 aprile, Giornata della Cosmonautica. Il monumento è una figura di Gagarin alta 4 metri, vestita con una tuta spaziale e con le mani alzate al cielo. Poco più indietro due stele, che simboleggiano un razzo diretto verso un Cosmo sconosciuto e spaventoso.

Monumento a Yuri Gagarin

Monumento ai cosacchi di Orenburg

Il monumento si trova vicino alla Cattedrale di San Nicola sul territorio della piazza cittadina. È stato installato nel 2007. Il gruppo scultoreo è dedicato ai cosacchi, che hanno svolto un ruolo chiave nella difesa dei confini orientali dell'Impero russo durante la sua attiva espansione. Il monumento rappresenta un valoroso guerriero a cavallo. Tutti i dettagli dell'immagine sono disegnati in modo così chiaro e realistico che sembra che la scultura stia per prendere vita.

Monumento ai cosacchi di Orenburg

Monumento a V.P. Chkalov

Dopo la morte di V.P. Chkalov, Orenburg è stato ribattezzato in suo onore per perpetuare la memoria del pilota collaudatore (mentre lo stesso Chkalov non era mai stato in città). Il monumento fu eretto nel 1953 sulle rive degli Urali. La scultura in bronzo è stata fusa a Mosca e posta su un piedistallo in granito. L'altezza totale della struttura è di 13 metri. Il monumento è circondato da un'aiuola e adorna l'argine del fiume.

Monumento a V.P. Chkalov

porta elisabetta

Nel 1755, l'imperatrice Elisabetta donò a Orenburg cancelli di pietra, a simboleggiare l'ingresso dall'Europa all'Asia. Rappresentano due massicci pilastri con sculture di angeli in nicchie e una traversa con un bassorilievo che li collega. Inizialmente furono installati sui bastioni e poi trasferiti negli Urali. Nel tempo il bassorilievo è stato rimosso e riposto in deposito nel museo. Nel 2008 il cancello è stato restaurato.

Porta elisabetta

Stele "Europa-Asia"

Negli Urali sono stati eretti molti obelischi, che segnano il confine condizionale tra Europa e Asia, ma la primissima stele fu eretta a Orenburg nel 1981. È un pilastro quadrato alto 15 metri, coronato da una struttura sferica, a cui conduce un viale lastricato con aiuole, panchine e lanterne. La struttura è chiaramente visibile dal ponte stradale attraverso gli Urali.

Stele Europa-Asia

Frunz Garden

Il giardino fu piantato alla fine degli anni '30, ma durante la seconda guerra mondiale tutte le piantagioni furono distrutte. Furono rianimati nel 1948, e nel 1973 ne effettuarono una completa ricostruzione, praticamente abbattendone uno nuovo al posto della vecchia piazza. Nel 2005 sono stati solennemente aperti sul suo territorio un complesso espositivo e un museo all'aperto "Salute, Vittoria!", Composto da esposizioni di equipaggiamento militare, armi e gruppi scultorei. Dopo questo evento, il giardino è stato rianimato di nuovo.

Frunz Garden

Parco dei pioppi

Parco divertimenti cittadino con molte attrazioni moderne per visitatori di tutte le età. Questo è uno dei posti migliori a Orenburg per un weekend con tutta la famiglia. Il parco ha ristoranti con terrazze estive, caffè, un cinema e sale per concerti. Il parcheggio gratuito è disponibile all'ingresso per la vostra comodità. Topolya è un luogo accogliente e curato, una vera e propria oasi verde.

Parco dei pioppi