Top 35 attrazioni in Romania

1 446
51 639

La misteriosa Romania attira i turisti con la sua storia e la bellezza dei luoghi naturali. Molti di loro credono che tutti i castelli medievali di questo paese siano abitati da vampiri. Le leggende del conte Dracula eccitano l'immaginazione dei viaggiatori. I castelli gotici nelle foreste, le loro guglie che si ergono nel cielo, sembrano riflettere i miti nazionali.

Tuttavia, la maggior parte dei turisti conosce la Romania come un classico paese europeo. Ci sono molti edifici maestosi nella capitale. La ricca e diversificata cultura del paese è rappresentata nei musei etnografici. Le fitte foreste sono spesso il territorio di una riserva naturale o di un parco nazionale. Il fascino dell'atmosfera accogliente delle piccole città europee si trova a Brasov, Sibiu o Sighisoara. Ogni regione storica della Romania è attraente a modo suo e ha il suo sapore.

Cosa vedere in Romania?

I luoghi più interessanti e belli, foto e una breve descrizione.

Castello di Bran

Conosciuto anche come castello di Dracula, poiché durante le campagne il voivode Vlad Tepes-Dracula si fermava spesso qui per la notte. Era lui il prototipo dell'eroe del romanzo di Stoker. Il castello di Bran fu costruito nel XIV secolo come fortezza difensiva. Successivamente vi furono aggiunte due torri difensive. Lunghi corridoi labirintici attraversano i locali del castello e dal pozzo si accede ai sotterranei.

Castello di Bran

Palazzo del Parlamento (Bucarest)

Monumento architettonico nella capitale della Romania. Il magnifico palazzo è uno dei più grandi edifici con importanza amministrativa in Europa. Attualmente ospita le riunioni del governo rumeno. L'altezza del palazzo è di 86 metri, ma è sorprendente che vada in profondità altri 92 metri. La costruzione del castello ha richiesto circa 1 milione di m² di marmo, 350 tonnellate di cristallo. La decorazione interna del palazzo non è stata ancora completata.

Palazzo del Parlamento (Bucarest)

Parco Re Mihai I (Bucarest)

Fondata nel 1936. Si trova vicino a Place Charles de Gaulle in un'area dove in passato c'erano paludi. La maggior parte del parco è occupata dal lago Herestrau. Le attrazioni del parco sono la residenza reale "Palazzo di Elisabetta" e il Museo del villaggio rumeno. Parte del parco è occupata da un'area ricreativa destinata alla ricreazione dei residenti e dei viaggiatori della città. In questa parte del parco sono presenti sentieri e panchine.

Parco Re Mihai I (Bucarest)

Fortezza di Alba Carolina (Alba Iulia)

Un'antica fortezza, costruita nel 1715-1738. È interessante per la sua forma ettagonale insolita per edifici di questo tipo. Alcuni credono che gli architetti l'abbiano costruita a forma di stella. La fortezza fu costruita come struttura difensiva durante l'invasione dei turchi, ma partecipò a una sola battaglia: contro gli ungheresi. Le mura della fortezza sono ben conservate, in una di esse è stato costruito un albergo in stile "medievale".

Fortezza di Alba Carolina (Alba Iulia)

Piazza Sfatului (Brasov)

Chiamata anche Piazza del Consiglio Comunale. La piazza più antica della città di Brasov, vi si concentra un gran numero di edifici storici medievali e monumenti architettonici. Tra cui l'interessante palazzo del municipio del XV secolo, che oggi ospita il museo storico. Un gran numero di percorsi escursionistici attraversano la piazza rumorosa e affollata

Piazza Sfatului (Brasov)

Centro storico di Sibiu

Sibiu è una città della Transilvania, una regione storica della Romania. Il centro di questa città è un contendente per la protezione come sito UNESCO. Convenzionalmente, è diviso in due parti. I monumenti architettonici sono concentrati nella Città Alta

Centro storico di Sibiu

Centro storico di Sighisoara

La città stessa fu fondata nel XIII secolo da coloni provenienti dalla Sassonia. Costruirono una fortezza su una collina, che in seguito formò una delle città più belle conservate dal Medioevo in Europa. Il centro storico di Sighisoara è giustamente incluso nella lista del patrimonio dell'UNESCO. Il suo simbolo è la Torre dell'Orologio alta 64 metri. Fu costruito contemporaneamente alla fortezza. Sulla piazza del centro si svolgono cortei in costume e tornei.

Centro storico di Sighisoara

Via Lipscany (Bucarest)

La strada è chiamata il cuore della città vecchia. In passato vi si tenevano fiere e aste, e anche adesso ci sono molti negozi diversi: souvenir, libri, vino, tè. La sera iniziano a funzionare bar e ristoranti e inizia l'attiva vita notturna di questa strada. Molti edifici in questa parte della città furono danneggiati durante la seconda guerra mondiale. E ora le boutique più alla moda della città si trovano negli edifici restaurati.

Via Lipscany (Bucarest)

Giardino Botanico di Cluj-Napoca

È il giardino botanico dell'Università Babes-Bolyai. Il giardino porta il nome del botanico rumeno di questa università - Alexander Borza. Le attività di ricerca vengono svolte in questo luogo popolare tra i turisti. Più di 10.000 piante portate da tutto il mondo crescono su 14 ettari di giardino. Alcune aree sono decorate con paesaggi a tema. Una pagoda è stata costruita nel giardino giapponese e antichi manufatti romani sono stati installati nel giardino romano.

Giardino Botanico di Cluj-Napoca

Castello di Peles (Sinai)

L'antico castello nella regione dei Carpazi è un monumento architettonico. Dopo la costruzione nel 1914, fu residenza reale. Il lusso degli interni è sorprendente. Le decorazioni sono pitture murali, vetrate colorate, intagli. Nel parco intorno al palazzo c'è un giardino con molte sculture. Attualmente il castello ospita il Museo Storico. In esso puoi vedere una collezione di armi e armature del Medioevo, opere d'arte.

Castello di Peles (Sinai)

Castello dei Corvini (Hunedoara)

Antico castello della famiglia Hunyadi, costruito nel XV secolo sul sito di un fortino con un'unica torre difensiva. Durante la sua esistenza, il castello ha cambiato più di 20 proprietari, ognuno dei quali lo ha ricostruito e completato secondo i propri gusti. Di conseguenza, l'architettura rappresenta stili diversi dal Rinascimento al revival gotico. Ora il castello ospita un museo. La strada per arrivarci passa attraverso un gigantesco ponte.

Castello dei Corvini (Hunedoara)

Fortezza di Rasnova

Costruito dai Cavalieri dell'Ordine Teutonico nel 1215. Il suo scopo principale era proteggere la popolazione civile locale. Minacciati di un attacco, gli abitanti del villaggio si rifugiarono dietro le mura della cittadella, che aveva tutto il necessario per la vita: case, una scuola, una cappella. Al centro della fortezza si trova un pozzo profondo 146 metri. Secondo la leggenda, i prigionieri di guerra turchi lo scavarono nel tentativo di salvarsi la vita.

Fortezza di Rasnova

Chiesa Nera (Brasov)

Antica chiesa luterana, costruita nel XIV secolo. Situato in Transilvania. L'altezza di questo edificio in stile gotico è di 65 metri. La chiesa ha preso il nome dall'incendio della Grande Guerra Turca. Il fuoco ha ricoperto di fuliggine le pareti della chiesa. Il tempio è attivo. Ma i turisti possono entrare e vedere gli antichi affreschi artistici, le sculture e i magnifici tappeti che adornano l'interno.

Chiesa Nera (Brasov)

Chiesa di Stavropol (Bucarest)

Un luogo sacro per molti pellegrini. I credenti di tutta Europa vengono in chiesa per vedere i manufatti religiosi unici. Ad esempio, particelle delle reliquie degli apostoli Pietro e Andrea. I viaggiatori ammirano il design della chiesa. Le migliori tradizioni dell'architettura bizantina e rumena si intrecciavano nel suo aspetto. Le peculiarità degli interni sono la squisita sottigliezza del disegno di affreschi e dipinti, così come l'altare.

Chiesa di Stavropol (Bucarest)

Monastero di Horezu

Situato nel luogo storico della Romania - Valahau. Costruito nel 1690. L'architettura del monastero è un magnifico esempio dello stile Brynkovyan, originario di questa zona. Il dipinto interno della chiesa del monastero è stato realizzato dal maestro Konstantin invitato dalla Grecia. Molti dei suoi disegni sono sopravvissuti fino ad oggi. Il monastero è protetto dall'UNESCO come oggetto di valore culturale e storico mondiale.

Monastero di Orezu

Chiese della regione storica della Moldavia

La Moldavia è una regione nel nord-est del paese. 8 chiese di questa zona sono sotto la protezione dell'UNESCO. Gli anni di costruzione della chiesa sono compresi tra il 1487 e il 1532. Le chiese differiscono in diversi stili di decorazione e architettura, sono dipinte in diversi colori. Le escursioni alle chiese della Moldavia sono popolari tra i viaggiatori, anche quelli che non sono legati alla religione. Non occorre essere esperti per apprezzare il valore architettonico e spirituale di queste chiese.

Chiese della regione storica della Moldavia

Ateneum rumeno (Bucarest)

Una magnifica sala da concerto nella capitale della Romania. Costruito nel 1888 su iniziativa di artisti rumeni. La Concert Hall è la sede principale dell'Orchestra George Enescu della Filarmonica di Bucarest. L'edificio è stato costruito in stile neoclassico con elementi di romanticismo. La sua architettura contiene sia colonne che una cupola con guglia, oltre a ricchi decori esterni ed interni. C'è un parco intorno alla sala concerti.

Ateneum rumeno (Bucarest)

Museo Nazionale d'Arte della Romania (Bucarest)

Si trova nel centro di Bucarest e occupa l'edificio dell'ex palazzo reale. Le mostre del museo presentano reperti di vari soggetti: armi, monete, libri, abiti e mobili antichi. Particolare attenzione è rivolta agli oggetti d'arte. Le opere dei maestri locali sono riunite nella Galleria d'Arte Rumena Moderna e c'è un'esposizione separata di opere di maestri della pittura e della scultura provenienti dall'estero.

Museo Nazionale d

Palazzo della Cultura (Iasi)

Sotto il tetto del Palazzo della Cultura si uniscono quattro musei del complesso nazionale della Moldavia e il Centro per la conservazione e il restauro dei beni culturali. Per i loro bisogni furono fornite 298 stanze del palazzo. Il salone centrale è decorato con mosaici sul pavimento raffiguranti animali del Bestiario. L'ingresso al Palazzo della Cultura avviene attraverso la Torre dell'Orologio. L'edificio è sopravvissuto a 14 incendi e a diversi estesi lavori di ristrutturazione.

Palazzo della Cultura (Iasi)

Museo del villaggio rumeno (Bucarest)

Uno dei più antichi musei etnografici del mondo. Fondato nel 1936. Il museo all'aperto si trova sul lago Herestrau. Sul suo vasto territorio ci sono più di 300 edifici portati da diverse parti della Romania. Sono uniti in 76 complessi. Sono rappresentati tutti i tipi di architettura dei villaggi del paese. Gli edifici più antichi del museo risalgono al XV secolo. I mulini in legno e ad acqua sono particolarmente interessanti per l'ispezione.

Museo del villaggio rumeno (Bucarest)

ASTRA (Sibiu)

Il tema del complesso è dedicato alla civiltà rumena. L'esposizione all'aperto è una grande piattaforma che presenta la vita e la cultura dei rumeni. Tra i reperti ci sono edifici come case di contadini, scuole, edifici religiosi. La vita è mostrata chiaramente: molti uomini e donne vestiti con costumi nazionali mostrano come vengono svolti i lavori domestici. Ci vorranno circa 4 ore per visitare questo complesso.

ASTRA (Sibiu)

Cimitero Allegro

Situato nel villaggio di Sepyntsa. Una caratteristica unica è l'atteggiamento nei confronti della morte dei residenti locali, che non considerano la morte un evento cupo e tragico. E le lapidi delle tombe del Cimitero Allegro sono luminose e colorate, con disegni e poesie originali. Spesso raffigurano la vita di una persona deceduta, i suoi episodi più eclatanti. Il cimitero è accessibile ai visitatori in qualsiasi momento, migliaia di turisti vengono qui ogni anno.

Cimitero Allegro

Miniera di sale nella città di Turda

Le sorgenti di sale in questa zona sono note da molto tempo. La prima menzione di loro risale al 1075. Nel 1992, i turisti furono ammessi all'interno della miniera e l'oggetto guadagnò rapidamente popolarità tra i viaggiatori. Oltre a visitare il "palazzo" del sale - come viene spesso chiamata la grotta, vi è stato fondato un centro benessere. Ci sono palestre e sale per trattamenti. Le escursioni al lago sotterraneo sono popolari

Miniera di sale nella città di Turda

Carpazi meridionali

Questa parte del sistema montuoso dei Carpazi è chiamata Alpi della Transilvania. La montagna più alta è Moldoveanu - 2544 metri. Si trova sulla catena montuosa Fagaras. I pendii delle montagne sono ricoperti di foreste e all'inizio dell'estate c'è ancora la neve sulle loro cime, ci sono grandi laghi glaciali. Più accessibile per l'escursionismo è il Monte Tympa vicino alla città di Brasov. L'infrastruttura turistica è ben sviluppata sulle sue pendici.

Carpazi meridionali

Grotta di Scarisoara

Grande grotta di ghiaccio nei monti Apuseni. I rumeni lo definiscono una meraviglia naturale del loro paese. La grotta si è formata circa 3500 anni fa, la sua esplorazione è iniziata all'inizio del XX secolo. Anche adesso, l'accesso non è aperto ovunque per i turisti, poiché gli scienziati continuano a lavorarci. Per i visitatori, le discese e le salite sono dotate di scale. La lunghezza totale della grotta è di oltre 700 metri. La temperatura al suo interno non supera gli 0 gradi.

Grotta di Scarisoara

Vulcani di fango a Buzau

Si trovano sul territorio di una riserva naturale. Apparso a seguito di un terremoto nel 1977. 4 crateri eruttano quasi ogni giorno da loro stessi flussi di fango contenenti molti elementi chimici. Colate di fango, prosciugandosi, formano paesaggi insoliti con profonde crepe, simili alla superficie della luna. Per i turisti sul territorio della riserva ci sono diversi hotel e siti per l'installazione di tende.

Vulcani di fango a Buzau

Bucegi Sfinge e Bebele

Formazioni rocciose incluse nell'elenco delle meraviglie naturali della Romania. Situato sul territorio del Parco Naturale Buchedgi ad un'altitudine di oltre 2000 sul livello del mare. La forma insolita delle rocce è dovuta all'erosione e al vento. La figura della Sfinge da una certa angolazione ricorda davvero la figura di un animale mitologico. Babel in rumeno significa "donne anziane", ma è un po' più difficile vedere i contorni delle donne anziane.

Bucegi Sfinge e Bebele

Retezat

Parco nazionale, area protetta dall'UNESCO. Situato in montagna, il punto più alto è il Monte Peleaga - 2509 metri. Il paesaggio del parco è vario: cime montuose e prati alpini, rocce e pinete. Tra la ricca flora alpina ci sono molti grandi predatori: un lupo, un orso bruno, una lince. Degli uccelli del parco sono rappresentate 120 specie, tra cui aquile reali, gufi reali e avvoltoi. I rettili sono rappresentati da vipere velenose.

Retezat

Parco Naturale "Porta di Ferro"

Il parco prende il nome dall'area nella valle del Danubio, dove convergono i monti Carpazi e Staro Planina. Vicino a questo territorio ci sono i confini di Romania, Serbia e Montenegro. Il flusso veloce del Danubio in quest'area è utilizzato dal complesso idroelettrico, sono state costruite dighe. Il territorio del parco nazionale è di oltre 60.000 ettari. Qui crescono più di 1000 diversi tipi di piante, comprese quelle relitte.

Parco Naturale Porta di Ferro

Monumento al re Decebalo

Il bassorilievo del re e del grande comandante è stato scolpito nella roccia costiera. È uno dei più alti del suo genere in Europa. La scultura è alta 40 metri e larga 25 metri. Alla realizzazione del monumento hanno lavorato 12 scultori-alpinisti, oltre ad operai ausiliari. L'iniziatore della creazione del monumento fu lo storico Joseph Draganu. La creazione del monumento ha richiesto 10 anni ed è costata circa un milione di dollari.

Monumento al re Decebalo

Sarmizegetusa

Questo luogo era la residenza dei re di Dacia, uno stato antico. Univa anche le funzioni di centro militare e religioso ed era una delle fortezze difensive del re Decebalo. L'intero complesso delle fortezze è patrimonio dell'UNESCO. La fortezza si trova tra le montagne della Transilvania ad un'altitudine di 1200 metri. I santuari sono una parte importante di Sarmizegetuz. Ma durante le incursioni dei romani, quasi tutti i templi furono distrutti.

Sarmizegetusa

Autostrada Transfagaras

Strada alpina, tracciata tra la Valacchia e la Transilvania nel 1974. Sono state spese circa 6000 tonnellate di dinamite per spianare la strada nelle rocce. Attualmente è considerata una delle strade più belle del mondo. Conduce attraverso faggeti e una cascata con le montagne sullo sfondo. Vicino all'autostrada si trova la "residenza di Vlad Dracula" - la fortezza di Poenari. Per i viaggiatori, la strada è aperta solo per pochi mesi caldi dell'anno.

Autostrada Transfagaras

Gola Bicaz

Situato nei Carpazi orientali. Tra le alte rocce della gola scorre un fiume di montagna, in cui si trovano le trote. In Romania, la gola di Bicaz è la più lunga e profonda. Parte della strada lungo di essa è una serpentina. Da un lato ci sono ripide scogliere, dall'altro c'è una scogliera a strapiombo. Vicino alla gola è possibile vedere il lago Krasnoe, formatosi a seguito del blocco del letto del fiume dopo un crollo.

Gola Bicaz

Delta del Danubio

È il secondo più grande d'Europa. La maggior parte si trova sul territorio della Romania, ed è lei che è riconosciuta dall'UNESCO come patrimonio naturale e protetta. Questa zona è protetta. Il paesaggio del delta è vario: ci sono dune di sabbia, boschetti di canne e salici e paludi. Molti piccoli fiumi e torrenti scorrono attraverso le zone umide della riserva. Ci sono molti animali del Libro rosso.

Delta del Danubio

Spiaggia di Mamaia (Costanza)

Il resort Mamaia è considerato il resort più costoso e famoso della Romania. Hotel di lusso e centri sanitari sono stati costruiti vicino alla zona costiera della spiaggia. La spiaggia è lunga 8 km e larga 200 metri. La sabbia è morbida e vellutata, di colore dorato. L'infrastruttura della spiaggia è ben sviluppata. C'è un noleggio di moto d'acqua e sci d'acqua, campi da calcetto e pallavolo sono attrezzati. Grazie alla brezza sulla spiaggia di Mamaia, non c'è caldo soffocante.

Spiaggia di Mamaia (Costanza)