Le 25 migliori attrazioni a L'Aia, Olanda

936
59 849

L'Aia, situata sulle turbolente rive del Mare del Nord, è considerata la capitale politica dei Paesi Bassi. Qui si trovano gli uffici di organizzazioni importanti come la Corte Internazionale di Giustizia, la Corte Penale Internazionale e la Corte Permanente di Arbitrato. Forse è per questo che L'Aia è percepita come una città severa e seria dove non c'è posto per l'intrattenimento.

Ma la prima impressione è sbagliata. I turisti qui troveranno un numero incredibile di interessanti musei, palazzi, parchi ombreggiati e persino una vera spiaggia, non importa quanto strano possa essere per una città del nord. Eppure, il quartiere Scheveningen dell'Aia è una località prestigiosa con una costa ben tenuta, dove è possibile riposarsi alla grande, godersi la vista sul mare e persino prendere il sole, a condizione che si sia fortunati con il tempo.

Cosa vedere e dove andare a L'Aia?

I luoghi più interessanti e belli per camminare. Foto e una breve descrizione.

Palazzo della Pace

Il palazzo fu costruito nel 1907-1913 a spese di E. Carnegie, industriale e filantropo degli Stati Uniti. L'idea di creare un tale edificio è apparsa sulla scia di numerose conferenze e assemblee dedicate alla pace nel mondo. L'edificio è stato costruito in stile neorinascimentale secondo il progetto dell'architetto francese L. Cardonier. Il palazzo ospita un museo e una biblioteca che contengono un'enorme quantità di materiali sul diritto internazionale.

Palazzo della Pace

Scheveningen

Area turistica dell'Aia, situata sul Mare del Nord. È famoso per le sue lunghe spiagge sabbiose e le condizioni adatte per il kitesurf e il windsurf. Sul territorio del distretto ci sono diversi musei interessanti, un acquario, un parco in miniatura e un teatro. Nel 19 ° secolo, sul sito del distretto di Scheveningen c'era un villaggio di pescatori, fino a quando uno dei locali non ebbe l'idea di offrire ai ricchi cittadini di fare bagni di sale lontano da occhi indiscreti.

Scheveningen

Piers Scheveningen

Il molo si trova nella zona omonima. È stato incluso nell'elenco delle attrazioni dell'Aia a causa del suo design insolito. Il molo ha due livelli. Quella inferiore è una galleria di vetro coperta, quella superiore è un ponte di osservazione aperto. L'estremità della struttura, adagiata sul mare, è divisa in quattro parti - "isole", dove operano ristoranti e negozi. Il molo dispone anche di una torre di osservazione di 60 metri, dove è presente un luogo attrezzato per il bungee jumping.

Pier Scheveningen

Binnenhof

Un complesso di edifici che comprende la residenza del Parlamento e del Primo Ministro dei Paesi Bassi, oltre a numerosi musei (tra cui una galleria d'arte) e monumenti storici. La costruzione del Binnenhof iniziò sotto Guglielmo II a metà del XIII secolo. Il numero principale di edifici inclusi nel complesso è costruito in stile gotico intorno allo stagno di Hoffeyver, un pittoresco bacino artificiale scavato nel lontano 1350.

Binnenhof

Sala dei Cavalieri

Il Ridderzaal è un piccolo palazzo gotico che fa parte del complesso architettonico Binnenhof. Viene utilizzato per ricevimenti reali, discorsi solenni del monarca dei Paesi Bassi, riunioni interparlamentari e altre necessità pubbliche. Ridderzaal fu eretto sotto Floris V secondo il progetto di G. van Leyden. L'edificio prende il nome dalla grande sala d'ingresso, in cui si svolgono tutti gli eventi.

Sala dei Cavalieri

Palazzo Noordeinde

La residenza ufficiale della famiglia reale. Il castello fu costruito a metà del XVI secolo e ampliato all'inizio del XVII secolo. Il lavoro è stato eseguito secondo il progetto degli architetti olandesi P. Post e J. van Kampen, che hanno lavorato nello stile del classicismo. Dal 1815, dopo la liberazione del territorio dei Paesi Bassi dalla dominazione francese, la residenza reale si trovava a Noordeinde. I turisti possono entrare liberamente solo nel giardino del palazzo.

Palazzo Noordeinde

Palazzo Huis ten Bos

L'edificio si trova al centro del parco Haagse-Bos, nella parte settentrionale dell'Aia (in precedenza si trovava fuori città). Il palazzo è un'altra residenza attiva del re. I monarchi hanno sempre preferito trascorrere più tempo a Huis-ten-Bos che negli altri loro castelli. L'edificio è costruito nel classico stile olandese. All'interno c'è una magnifica hall of fame della dinastia dei Principi d'Orange, decorata con dipinti di famosi maestri olandesi.

Palazzo Huis ten Bos

vecchio municipio

Il municipio fu costruito nel XVI secolo in stile rinascimentale. In precedenza, al suo posto c'era il castello del conte. Il governo della città si riunisce in un altro edificio, dove vengono registrati i matrimoni e vengono rilasciati i certificati di nascita. Il municipio è riuscito a evitare la distruzione del travagliato periodo della rivoluzione olandese e a conservare il suo aspetto architettonico unico. Il restauro e l'ampliamento dell'edificio furono effettuati nel 1882.

Vecchio municipio

Chiesa di San Giacomo

Una delle principali chiese protestanti dell'Aia, la cui prima menzione risale al XIII secolo (a quel tempo in questo sito c'era una chiesa di legno). La forma del campanile esagonale, in generale, non è tipica dell'architettura tradizionale dei Paesi Bassi, quindi l'edificio si distingue dallo sfondo generale. L'interno conserva antiche vetrate e un pulpito vescovile realizzato nel XVI secolo.

Chiesa di San Giacomo

Mauritshuis

Una galleria d'arte situata sul territorio di un piccolo palazzo del XVII secolo. La collezione d'arte fu collocata qui nel 1820 dopo che lo stato acquistò l'edificio da un privato. La collezione Mauritshuis contiene opere di artisti olandesi il cui lavoro appartiene al "periodo d'oro" della pittura olandese: P. Potter, R. van Rijn, I. Vermeer, F. Hals.

Mauritshuis

Parco delle miniature "Madyurodam"

Il parco si trova all'interno dell'area turistica di Scheveningen. È una tipica città olandese, ridotta a 1:25. I treni passano qui, la gente cammina lungo i vicoli dei veri parchi, le navi passeggeri e mercantili vanno in baie improvvisate. Tutto è reale, solo dimensioni in miniatura. "Madurodam" è stata fondata nel 1952, da allora è stata sotto gli auspici dell'ex regina Beatrice.

Parco delle miniature Madyurodam

Museo Loumann

La base della collezione è una collezione privata di auto retrò di proprietà della famiglia Louvmann. Più di 240 pezzi vengono presentati agli spettatori, inclusi oggetti rari realizzati in Olanda nel secolo scorso. Tutte le vetture sono funzionanti, alcune non hanno nemmeno subito restauri in quanto conservate abbastanza bene.

Museo Loumann

Panorama di Mesdag

Una grande tela panoramica dipinta dal pittore marino olandese H. V. Meshad con l'aiuto dei suoi studenti alla fine del XIX secolo. Raffigura il villaggio di pescatori di Scheveningen in un'epoca in cui non era ancora una popolare zona di villeggiatura. Il dipinto si trova in un edificio appositamente costruito per esso. La grandiosa tela raggiunge i 120 metri di lunghezza e i 14 metri di altezza.

Panorama di Mesdag

Museo Escher

L'esposizione del museo è dedicata all'opera di M. K. Escher, un famoso artista grafico olandese del XX secolo. Una mostra permanente del suo lavoro è stata organizzata nel 2002 nella storica dimora settecentesca dove visse fino alla morte la regina Emma Guglielmina Teresa. La collezione comprende disegni, schizzi e incisioni realizzati dal maestro in diversi periodi del suo lavoro.

Museo Escher

Museo Civico

Un intero complesso museale, sotto il cui tetto si trovano collezioni di dipinti del XIX-XX secolo, arti e mestieri e arte contemporanea, oltre a mostre dedicate agli strumenti musicali e alla moda. Il Museo della città è stato aperto nel 1935 in un edificio progettato da H. P. Berlage. Oggi la sua collezione è considerata una delle più significative dei Paesi Bassi in termini di valore culturale.

Museo Civico

Museon

Un centro scientifico, educativo ed educativo per bambini, dove i giovani visitatori conoscono la diversità biologica e culturale del mondo. Tra i reperti ci sono animali imbalsamati, strumenti di lavoro di popoli antichi, costumi nazionali. Il museo è destinato a tutta la famiglia, ma la sua collezione interesserà soprattutto i bambini dai 4 ai 7 anni, che durante il percorso cercano di suonare strumenti musicali popolari, cucinare piatti semplici e partecipare anche a giochi divertenti.

Museon

"Cancelli della prigione"

Nel XIV secolo, nei locali annessi alle porte cittadine, esisteva un carcere per i trasgressori della legge in attesa di giudizio. Il dungeon esisteva fino all'inizio del XIX secolo. Nel 1882 qui fu organizzato un museo. La sua collezione è costituita da antichi strumenti di tortura, oltre che da suppellettili in cui erano custoditi i prigionieri. I visitatori possono camminare attraverso le cupe celle e vivere l'atmosfera raccapricciante della prigione.

Cancelli della prigione

Museo "Sculture sul Mare"

Un'esposizione all'aperto composta da sculture in ferro originali (alcuni dei reperti sono conservati all'interno). Anche nel museo ci sono luoghi appositamente designati per l'organizzazione di mostre temporanee. La collezione è stata creata nel 1994. Nel 2004, il museo ha lanciato un istituto di ricerca dedicato allo studio della scultura come forma d'arte.

Museo Sculture sul Mare

circo

Il teatro si trova nella zona termale di Scheveningen. Fu eretto all'inizio del XX secolo. Fino agli anni '60, qui si tenevano prevalentemente spettacoli circensi. Come teatro a tutti gli effetti, Circus ha iniziato a funzionare solo negli anni '90. Il famoso musical "Les Misérables" è stato proiettato come prima produzione. Da allora, il teatro si è specializzato in spettacoli musicali di questo genere.

Circo

Passaggio

Una casa commerciale costruita in stile neorinascimentale nel 1882. Qui si trovano boutique e negozi che vendono oggetti d'antiquariato, vestiti di marche famose, souvenir, oggetti per interni, nonché piccoli ristoranti dove è possibile rilassarsi tra uno shopping e l'altro. L'edificio è coperto da una cupola e un tetto di vetro, lo spazio interno è decorato con arcate e colonne.

Passaggio

Amrath Kurhaus Grand Hotel

L'hotel si trova nel quartiere di Scheveningen direttamente sul Mare del Nord. L'architettura dell'inizio del XX secolo e gli interni aristocratici, decorati con affreschi e dipinti, si combinano con la moderna ristrutturazione e l'eccellente attrezzatura delle camere. Tempo permettendo, gli ospiti possono gustare la colazione sulla terrazza, che si affaccia sull'aspra bellezza del paesaggio del Mare del Nord.

Amrath Kurhaus Grand Hotel

Parco Westbrook

Il parco è stato allestito a Scheveningen negli anni '20 secondo il progetto del designer P. Westbrook. In estate qui fiorisce un numero enorme di rose e lo spazio si riempie del loro ricco aroma. Durante questo periodo i visitatori del parco sono parecchi, anche se in altre stagioni è considerato un luogo tranquillo e pacifico. C'è un lago, campi da gioco e vicoli ben curati. Ristoranti e caffetterie sono a disposizione degli ospiti.

Parco Westbrook

La foresta dell'Aia

Parco nella parte centrale della città, si sviluppa su una superficie di 100 ettari. È un luogo popolare per rinvigorenti corse mattutine e rilassanti passeggiate pomeridiane. La foresta dell'Aia è spesso definita "un boschetto a un passo dalla civiltà", poiché qui puoi nasconderti in sicurezza dal fastidioso trambusto cittadino. Usciti dai percorsi urbani battuti per entrare nel parco, il turista si ritrova circondato dal verde, dai fiori e dal canto degli uccelli.

La foresta dell

Clingendale Park

Clingendale è una tenuta del XVII secolo circondata da un classico parco francese. Il territorio appartiene alla città, quindi il passaggio gratuito è aperto ai turisti. La zona verde è suddivisa in più parti, che comprendono i giardini olandesi e giapponesi, un roseto, prati di rododendri, terreni boschivi e pascoli. Lungo i vicoli del parco sono disposti sentieri pedonali, lungo i quali è piacevole passeggiare nelle belle giornate.

Clingendale Park

Giardino giapponese

Il giardino fa parte del Clingendale Park. Fu organizzato da una duchessa olandese, che all'inizio del XX secolo portò dal Giappone piante ed elementi decorativi per attrezzare il parco. Il giardino è aperto solo un mese e mezzo all'anno da fine aprile a metà giugno, poiché la sua flora delicata richiede cure e protezione speciali, soprattutto in condizioni climatiche insolite.

Giardino giapponese