Le 35 migliori attrazioni dell'Islanda

229
77 319

L'Islanda è chiamata la "terra del ghiaccio". Dove non c'è ghiaccio, ci sono montagne, vulcani, terra nuda o laghi. I turisti vengono qui come alla "fine del mondo", perché non troverai paesaggi del genere in nessun'altra parte del mondo. La maggior parte delle attrazioni sono oggetti naturali: cascate, laguna di ghiaccio, geyser, grandi parchi nazionali. Una certa percentuale di viaggiatori sono quelli che sono venuti apposta per vedere la famosa aurora boreale.

Tuttavia, non pensare che l'Islanda non abbia nulla da mostrare sotto l'aspetto culturale. La capitale del paese si sta attivamente sviluppando e può offrire ai viaggiatori molti posti da vedere: una sala da concerto dove spesso si esibiscono celebrità mondiali, vari musei. La città di Husavik è popolare tra i turisti. Tra gli oggetti di ispezione c'è un museo delle balene e uno scioccante Museo Fallologico.

Cosa vedere in Islanda?

I luoghi più interessanti e belli, foto e una breve descrizione.

Hallgrimskirkja

Chiesa luterana nella capitale dell'Islanda. Un edificio dall'aspetto futuristico con una cupola che guarda verso il cielo. Uno schizzo di un audace progetto per un edificio religioso fu sviluppato nel 1937. La costruzione fu completata solo nel 1986. L'edificio della chiesa è uno dei cinque più alti in Islanda: la sua altezza è di 73 metri. All'interno della chiesa si trova un organo meccanico con 5275 canne. Il suo peso è di 25 tonnellate e la sua altezza è di 15 metri.

Hallgrimskirkja

Scultura "Sun Voyager" (Reykjavik)

Il nome si traduce come "vagabondo solare". La scultura, popolare tra i turisti, è installata sull'argine nel centro della città. L'autore del monumento, l'artista Jon Gunnar Arnason, ha creato lo schizzo quando era gravemente malato. Semplice in apparenza, porta un profondo simbolismo. Il design che ricorda una nave significa la ricerca di un sogno e di nuovi orizzonti. L'altezza della struttura raggiunge i 3 metri e la lunghezza è di 4 metri.

Scultura Sun Voyager (Reykjavik)

Via Laugavegur (Reykjavík)

Una delle vie dello shopping più famose di Reykjavik. Ha l'atmosfera della "vecchia" città. In passato questa strada portava alle terme, dove c'erano le lavanderie. Uno dei prodotti più apprezzati dai turisti in questa strada sono i prodotti a base di lava vulcanica. Il secondo souvenir più popolare da qui è un maglione di pelle di pecora. La sera i negozi smettono di funzionare e aprono bar, discoteche e ristoranti.

Via Laugavegur (Reykjavík)

Perlan (Reykjavík)

L'edificio della caldaia della città. La sua cupola emisferica sembra un fiore, ogni petalo del quale è un serbatoio di acqua calda. L'edificio è multifunzionale ed è popolare non solo tra i turisti, ma anche tra i residenti della città. Al piano terra si trova un giardino d'inverno, al centro del quale si trova un geyser. Parte dei piani è occupata da negozi. All'ultimo piano c'è un ponte di osservazione con telescopi.

Perlan (Reykjavík)

Sala concerti Harpa (Reykjavik)

L'edificio della sala da concerto sembra due gigantesche schegge di basalto, la roccia che costituisce la maggior parte delle montagne islandesi. La costruzione della sala è durata diversi anni a causa di problemi di finanziamento ed è stata completata nel 2011. Nei locali di Harp non ci sono solo 4 sale da concerto, ma sale per conferenze e seminari, negozi, caffè e ristoranti, nonché un ponte di osservazione con vista sul centro di Reykjavík.

Sala concerti Harpa (Reykjavik)

Mostra "871 / - 2" (Reykjavik)

La mostra si trova nel centro della città. Contiene manufatti antichi e antichi dal tempo dei primi coloni. Anche alla mostra ci sono una varietà di mostre interattive. L'edificio del museo è stato costruito sul sito di capanne del X secolo e la mostra si trova nel seminterrato di questo edificio. I reperti della mostra sono articoli per la casa e cultura del IX secolo. L'esposizione centrale è una capanna dell'epoca dei primi coloni.

Mostra 871 / - 2 (Reykjavik)

Museo Nazionale d'Islanda (Reykjavik)

L'esposizione del museo contiene gli oggetti più preziosi della cultura e della vita del popolo islandese. Qui puoi tracciare la storia del paese in epoche diverse. Il museo fu aperto nel 1863 e nel 1950 si stabilì in un edificio costruito appositamente per le sue esigenze. L'esposizione permanente del Museo Nazionale è di circa 2000 oggetti. Il numero di fotografie, stampe e disegni supera i 4 milioni. Il museo organizza attività didattiche.

Museo Nazionale d

Arbayarsafn

Museo all'aperto del folklore. Fondata nel 1957 per preservare le tradizioni di generazione in generazione. Il complesso museale comprende case di abitazione di contadini, una chiesa cattolica, officine di operai. Ogni edificio ospita una mostra tematica. Il posto è popolare tra i turisti. Vengono a conoscere la cultura e lo stile di vita degli islandesi, il folklore originale e l'architettura interessante.

Arbayarsafn

Musei delle balene a Reykjavik e Husavik

La caccia alle balene in Islanda è stata oggetto di controversia per molti anni. Attivisti e scienziati contrari hanno fondato i musei delle balene. Il museo di Reykjavik ha 23 modelli di balene a grandezza naturale. Crea l'illusione di essere sott'acqua, con l'aiuto dell'illuminazione blu e di un sistema audio. Il museo delle balene di Husavik è tecnologicamente meno avanzato del museo di Reykjavik. La sua mostra principale è lo scheletro di una balena.

Musei delle balene a Reykjavik e Husavik

Museo Fallologico (Reykjavik)

Il museo non ha analoghi al mondo in termini di unicità dell'esposizione. I visitatori possono vedere i peni conservati di varie specie di mammiferi, compreso quello umano. In totale, il museo ha circa 200 reperti. Ci sono anche dipinti e sculture a tema e alcune opere d'arte sono realizzate dai genitali stessi. Il fondatore del museo Sigurdur Hjartarson colleziona questa insolita collezione dal 1974.

Museo fallologico (Reykjavik)

Aurora Reykjavik (Reykjavik)

Un centro interattivo che utilizza le ultime tecnologie per ricreare l'aurora boreale per i visitatori. La sala di proiezione dell'aurora boreale è il fulcro del museo. Altre sezioni presentano fotografie, materiali didattici e la storia dello studio di questo fenomeno naturale. I visitatori possono scattare foto colorate in una speciale cabina fotografica. C'è un negozio di souvenir con articoli a tema.

Aurora Reykjavik (Reykjavik)

Monumento a Leif Ericsson (Reykjavik)

Situato all'ingresso della chiesa luterana di Hallgrimskirkja. Leif Eriksson o Leif il Felice nacque in Islanda alla fine del X secolo, divenne famoso come grande navigatore e sovrano della Groenlandia. La scultura di una persona significativa per la storia dell'Islanda è stata donata a Reykjavik dagli Stati Uniti nel 1930 in onore del Millennio del Parlamento islandese. Lo scultore Stirling Calder ha raffigurato simbolicamente il navigatore in piedi sulla prua della barca.

Monumento a Leif Ericsson (Reykjavik)

Laguna Blu

Complesso geotermico naturale. Il resort è conosciuto in tutto il mondo, alcuni lo definiscono un simbolo del paese. La penisola, dove si trova la piscina naturale, è formata da lava porosa, attraverso la quale filtra l'acqua del mare, formando un cielo color turchese. La temperatura dell'acqua anche in inverno non è inferiore a 37°С. L'acqua minerale del complesso ha una composizione unica, non contiene batteri. Il fondo è ricoperto di sana argilla bianca.

Laguna Blu

Itinerario "Anello d'oro"

Il percorso turistico più popolare in Islanda. Le attrazioni naturali più interessanti al suo interno sono la cascata Gullfoss, il Parco Nazionale di Thingvellir, il fiume caldo di Hveragerdi, la valle dei geyser Haukadalur con i geyser Strokkur e Geysir. Alcuni tour operator offrono escursioni di un giorno lungo questo percorso, ma i viaggiatori esperti consigliano di concederlo almeno 2-3 giorni.

Itinerario Anello d

Laugavegur

Il percorso escursionistico più famoso in Islanda. È considerato uno dei più belli e pittoreschi del mondo. L'escursione dura in media 3-4 giorni, la lunghezza è di 55 km, il punto più alto è di 1050 metri. Lungo il percorso ci sono delle piccole basi dove poter passare la notte. Il sentiero attraversa montagne, ghiacciai, campi di lava. Lungo la strada, i turisti incontrano molte cascate, laghi e fiumi pittoreschi.

Laugavegur

Thingvellir

Il parco nazionale è incluso nell'elenco degli oggetti protetti dall'UNESCO. Fondato nel 1928. Il parco si trova a 40 km dalla capitale, al confine di due placche litosferiche. I terremoti non sono rari qui. Il parco comprende il lago più grande d'Islanda, Thingvallavatn, con una profondità di circa 100 metri. Parte del parco è una zona vulcanica attiva. Il vulcano più notevole in questa zona è il vulcano Hengil.

Thingvellir

Skaftafell

Fondato nel 1967. Il paesaggio naturale del parco nazionale è modellato dall'interazione tra fuoco e acqua, in particolare dalle eruzioni del vulcano Äraivajokull sotto i ghiacciai Skeidaraurjokull e Skaftafellsjokull, nonché dalle correnti dei fiumi Morsau e Skeidarau. Il parco è in parte coperto da un bosco di betulle. La zona è popolare tra i turisti, ha campeggi appositamente designati e sentieri escursionistici.

Skaftafell

Surtsey

L'aspetto dell'isola è dovuto all'eruzione di un vulcano sottomarino nel 1963. Eventi geologici simili si sono verificati sulla Terra milioni di anni fa durante la formazione dei continenti. L'altezza dell'isola sul livello del mare è di 50 metri, l'area è di 2,5 km². L'isola dai primi giorni della sua esistenza fino ai giorni nostri è stata oggetto di un attento studio dei processi di nascita e diffusione della vita.

Surtsey

Valle dei geyser Haukadalur

Una valle insolita si trova nel sud dell'Islanda ed è inclusa nel percorso dell'Anello d'Oro. Numerosi geyser in questo luogo attirano l'attenzione di molti turisti. Degno di nota è il geyser con il nome Geysir. Il Great Geyser emette grandi getti di vapore più volte al giorno, ma non periodicamente. Il secondo geyser popolare chiamato Strokkoyur è più prevedibile: rilascia getti di acqua calda ogni 10 minuti.

Valle dei geyser Haukadalur

Cascata Gullfoss

Una delle cascate più belle dell'Islanda. Si compone di due gradini con un'altezza di 21 metri e 11 metri. I gradini si trovano l'uno rispetto all'altro con un angolo di 90 °. Il volume d'acqua che passa attraverso la cascata è impressionante: in estate raggiunge i 130 m³ / s. In cima alla cascata c'è il monumento di Sigriudur Thumasdouttir. Questa è la figlia del proprietario del terreno, sul cui territorio all'inizio del XX secolo c'era una cascata. Secondo la leggenda fu lei a non consentire l'utilizzo della cascata per le esigenze della centrale idroelettrica.

Cascata Gullfoss

Cascata Dettifoss

Conosciuta come la cascata più potente d'Europa. Il suo nome significa "cascata ribollente". Si trova sul territorio del grande Parco Nazionale Jokulsaurglyuvur. Accanto ad essa ci sono altre due cascate pittoresche e popolari: Selfoss e Hafragilfoss, oltre al lago Myvatn. La larghezza della cascata Dettifoss raggiunge i 100 metri. Le sue acque cadono da un'altezza di 44 metri. Il flusso d'acqua durante l'alluvione raggiunge i 600 m³/sec.

Cascata Dettifoss

Cascata di Skogafoss

È uno dei più visitati non solo in Islanda, ma anche nel mondo. Situato vicino al ghiacciaio Eyjafjallajökull vicino al villaggio di Skogar. In passato, questo luogo era la costa. Soprattutto per i turisti, è stato tracciato un sentiero escursionistico fino alla cima del passo Fimmvurduhalus. Offre una splendida vista sulla cascata di 60 metri. La sua larghezza è di 25 metri. Nello spruzzo della cascata in una giornata di sole puoi vedere un arcobaleno.

Cascata di Skogafoss

Cascata di Seljalandsfoss

Situato sul fiume Seljalandsau nella posizione dell'ex costa, sopra la quale sorge a 60 metri. Dietro la cascata all'interno delle scogliere rocciose c'è una profonda rientranza. Ha accesso alle persone, quindi la cascata Seljalandsfoss può essere vista da tutti i lati. Sembra particolarmente bello al tramonto. Vicino alla cascata c'è un sito per l'installazione di tende e turisti.

Cascata di Seljalandsfoss

Landmannalaugar

La valle di Landmannaløygar fa parte di una grande riserva naturale in Islanda. L'insolito paesaggio della valle è creato da formazioni di lava e acqua. Le montagne di questo ponte sono create da formazioni cristallizzate di roccia vulcanica. Il colore di queste pietre cambia a seconda dell'illuminazione. Può essere giallo o rosso con striature viola o verdi. Ci sono percorsi di varia difficoltà lungo la valle.

Landmannalaugar

Kerid

Lago craterico nel sud dell'Islanda. Fa parte della zona vulcanica insieme al ghiacciaio Lángjökull e alla penisola di Reykjanes. Il bacino del vulcano rosso è tipico della roccia vulcanica. È profondo 55 metri e largo 170 metri. Il bacino del lago è piuttosto antico: si è formato circa tremila anni fa. Il lago, profondo circa 10 metri, ha un colore insolito con una brillante tonalità acquamarina.

Kerid

Canyon di Fjadrarglufur

Situato vicino a un piccolo villaggio di pescatori nell'est dell'Islanda. Le viste pittoresche di questo canyon attirano viaggiatori da tutto il mondo. Per le sue dimensioni, è uno dei più grandi tra questi canyon. Il canyon Fjadrarglufur si è formato più di 2 milioni di anni fa dopo il crollo di un grande ghiacciaio. Si distingue per le sue pareti verticali. La sua lunghezza è di circa 2 km, un piccolo fiume scorre lungo il fondo del canyon.

Canyon di Fjadrarglufur

Monte Kirkjufell

Con i suoi ripidi pendii, la montagna ricorda nella forma il tetto di una chiesa luterana. I pendii hanno preso questa forma dopo la scomparsa del ghiacciaio. L'altezza della montagna è di 463 metri. Ai piedi c'è una piccola cascata, le foto da questa angolazione sono particolarmente riuscite. Di solito i viaggiatori fanno una passeggiata intorno alla montagna: non ci vorrà più di un'ora. L'arrampicata in cima è possibile solo con attrezzature speciali.

Monte Kirkjufell

Lago Myvatn

Un bellissimo lago nel nord dell'Islanda. Il diametro del lago è di 10 km. L'area circostante è considerata la zona turistica più popolare del paese. Sulle colline in riva al lago si trovano sia piscine geotermiche interne che piscine esterne con acqua calda. La pesca nel lago viene effettuata solo su licenza. Per i fan della serie Game of Thrones, il lago è interessante perché sulle sue rive sono state girate diverse scene della quinta stagione.

Lago Myvatn

Laguna glaciale di Jokulsarlon

La laguna di ghiaccio è la più grande dell'Islanda. L'area della laguna è di 20 km², la profondità raggiunge i 200 metri. Dalla riva si può vedere una grande calotta glaciale, dalla quale spesso si staccano gli iceberg. I blocchi di ghiaccio possono raggiungere una dimensione di 30 metri. Per vedere gli iceberg che si sono incastrati intorno alla laguna, sono popolari i tour in jeep e in motoslitta. La laguna di Jokulsarlon è un luogo popolare per le riprese di film e spot pubblicitari.

Laguna glaciale di Jokulsarlon

Spiaggia dei Diamanti

Il nome "Diamond Beach" deriva dai cristalli di ghiaccio sparsi sulla spiaggia di sabbia nera. Frammenti di ghiaccio di varie dimensioni e forme incredibili sono pezzi di centinaia di iceberg nella laguna di Jokulsarlon. I cristalli sulla riva e gli iceberg nell'acqua sembrano particolarmente belli sotto i raggi del tramonto o del sole nascente. In tali momenti, frammenti di ghiaccio brillano di tutti i colori dell'arcobaleno.

Spiaggia dei Diamanti

La spiaggia di Reynisfjara

Popolare tra i turisti per la sua spiaggia di sabbia vulcanica nera. Si è formato nel corso di molti anni di frantumazione di lava solidificata con acqua. Le pittoresche grotte di pietra nera lucida sulla riva sembrano portare i vacanzieri in un'altra realtà. La lunghezza della spiaggia supera i 5 km e la larghezza è di diverse decine di metri. Vicino alla riva ci sono alte colonne di basalto, chiamate "Troll Fingers".

La spiaggia di Reynisfjara

Capo Dirholaey

La gente del posto chiama questo promontorio "il buco nella porta". Per la loro forma, le rocce sulla riva ricordano davvero le porte. Il paesaggio colpisce per la sua combinazione di colori: il colore grigio delle rocce vulcaniche si trasforma dolcemente nel colore nero della sabbia sulla riva e nell'acqua blu dell'oceano. Cape Dirholaey è un'area protetta. Pertanto, durante la stagione della nidificazione degli uccelli da metà maggio a metà giugno, è vietato il passaggio al promontorio.

Capo Dirholaey

"Colonna della Pace"

Il memoriale è stato eretto in memoria del musicista John Lennon. L'iniziatore dell'installazione è stata la sua vedova, Yoko Ono. Il monumento è un piedistallo di pietra bianca. Raggi di luce vanno da esso al cielo, formando una torre. Con un bel tempo senza nuvole, l'altezza dei raggi può raggiungere i quattro chilometri. Secondo gli autori del progetto, la torre simboleggia la lotta per la pace nel mondo, iniziata da John Lennon e Yoko Ono negli anni '60 del XX secolo.

Colonna della Pace

Il relitto di un aereo Douglas DC-3

Il relitto di un aereo che si è schiantato nel 1973. Nessuno dell'equipaggio è rimasto ferito. I militari hanno portato via tutto il prezioso equipaggiamento dall'aereo e hanno lasciato il corpo vuoto sul luogo dell'atterraggio. Un percorso asfaltato lungo 4 km conduce dal parcheggio all'aeromobile. I turisti che ci sono stati raccontano l'incredibile esperienza di vedere il relitto di un aereo in mezzo ai chilometri deserti di una spiaggia nera.

Il relitto di un aereo Douglas DC-3

Aurora boreale

L'Islanda è uno dei pochi paesi in cui è possibile vedere l'aurora boreale. Il periodo più probabile per vedere con i propri occhi questo fenomeno naturale va da settembre ad aprile. Si consiglia inoltre di andare nel nord del paese o nei fiordi occidentali: l'ora buia della giornata dura più a lungo, il che significa che ci sono più possibilità di vedere gli ambiti lampi multicolori nel cielo. Per coloro che vogliono "catturare" l'aurora boreale, ci sono speciali tour organizzati in auto.

Aurora boreale